I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Plexiglass oblò
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3
ciao a tutti,
gli oblò del mio GS343, che ormai ha compiuto un quarto di secolo, si sono deteriorati perdendo la trasparenza come si può vedere dalla foto allegata.
Sul forum ho trovato una voce "plexiglass opacizzato" e dei consigli per rimediare però mi pare che nel mio caso la modifica sia più grave, meno superficiale.
Che ne pensate?
Grazie
Franco
la reticolatura che mostri è molto diffusa ed è ugaule a quella che avevano i miei plexy; ho risolto cambiando i plexiglas; non è un lavoro particolarmente difficile o costoso; ti consiglio di usare il policarbonato





P.S. quello non è un oblò; è un "passo d'uomo".
@ frappettini.
anch'io hp lo stesso problema, ma non riesco a trovare lo spessore fumèe 12 mm.
hai qualche dritta ?
Ciao Frappettini, mi potresti dire dove hai comprato il policarbonato e chi te lo ha tagliato in misura?

Grazie
Su genova lo puoi trovare dalla ditta guzzardi artigiani di rara capacità e precisione. Mi hanno realizzato il tambuccio tale e quale l'originale deterioratosi .
http://www.guzzardimaterieplastiche.com/
a Genova c'è:
http://www.guzzardimaterieplastiche.com/..._id=pgclk1
ma qui su AdV c'è il ns. Lacamomilla che è molto addentro alla materia

io ho compato una lastra e poi, con il seghetto alternativo con la lama per materie plastiche ho sagomato gli angoli.
ma secondo voi è meglio trasparente o fumè.
attualmente il mio (da sostituire poichè microfessurato totalmente) è leggermente fumè come la finestratura laterale.

@ frappettini: non ti si è scheggiato ? o hai adottato qualche accorgimento oltre la lama ?
Non ho adottato alcun accorgimento particolare, per il taglio.
Ho fatto un paio di prove di taglio sul vecchio plexi e poi ho tagliato gli angoli del nuovo plexi dando loro la giusta curva. Ho usato il vecchio plexiglas come dima
Ha ragione Frap
però per eseguire il taglio perfetto è necessario servirsi di un seghetto professionale ed utilizzarlo a bassa velocità,
altrimenti il calore provocato dalla lama fa si che il taglio si risaldi immediatamente dopo il passaggio della stessa
un buon sistema per ovviare a questo problema è lavorare con il plexi bagnato con acqua..
ho fatto lo stesso lavoro qualche anno addietro ed i primi tagli furono un vero disastro, ho risolto poi con il sistema descritto
(17-10-2014 18:37)Frappettini Ha scritto: [ -> ]Non ho adottato alcun accorgimento particolare, per il taglio.
Ho fatto un paio di prove di taglio sul vecchio plexi e poi ho tagliato gli angoli del nuovo plexi dando loro la giusta curva. Ho usato il vecchio plexiglas come dima

Frap, sei riuscito a togliere il vecchio plexiglass senza romperlo?
Eseguito il lavoro lo scorso anno come indicato da Frap. Ho usato il policarbonato tagliato a squadro e poi mi sono fatto gli angoli stondati con il seghetto alternativo e tutti i fori necessari con il trpano e punta nuova, nessun problema. Per rifinire il taglio agli angoli e portarlo alla giusta curvatura ho usato carta vetrata su tavoletta. Chi mi ha fatto il taglio mi ha fatto vedere come eseguire la levigatura finale fine del taglio e rompere gli angoli utilizzando una lama da cut a sfregare, viene benissimo.
(17-10-2014 20:27)Zaurac Ha scritto: [ -> ]
(17-10-2014 18:37)Frappettini Ha scritto: [ -> ]Non ho adottato alcun accorgimento particolare, per il taglio.
Ho fatto un paio di prove di taglio sul vecchio plexi e poi ho tagliato gli angoli del nuovo plexi dando loro la giusta curva. Ho usato il vecchio plexiglas come dima

Frap, sei riuscito a togliere il vecchio plexiglass senza romperlo?

Si, ma se non si è rotto il plexi è stata solo fortuna.
Con un cutter ho tagliato il sigillante il più possibile cercando di staccare il sigillante dal bordo del plexi; poi ho spinto il plexi fuori dal telaio sempre tagliando il sigillante; il lavoro è stato lungo e faticoso.
avete usato il trasparente o il fumè ?
per osteriggi e passi d' uomo preferisco il trasparente; mentre per oblò e finestrature il fumè
Accidenti! Dopo averci pensato un sacco ho fatto l'esatto contrario.
Per gli osteriggi fumè grigio (erano marrone) e per le finestrature policarbonato trattato anti UV trasparente (erano azzurrine).
Preferisco il grigio al marrone e all'azzuro perché rende bene la percezione dei colori.
L'azzurro delle finestrature riusciva a trasformare qualsiasi sole in nuvoloso e il nuvoloso in tristezza... sarà che la barca è inglese... un modo per sentirsi a casa ovunque...
Ok, ma a parte tutti i giustissimi consigli di sostituzione del plexi, qualche suggerimento per tentare di pulirlo e tirare avanti ancora un po ?
Thanx
(19-10-2014 20:02)smariani61 Ha scritto: [ -> ]Ok, ma a parte tutti i giustissimi consigli di sostituzione del plexi, qualche suggerimento per tentare di pulirlo e tirare avanti ancora un po ?
Thanx


Sadsmiley Missione impossibile: sadsmiley:
Quando morti non resuscitano.
Si puo' tirare avanti come si trovano.
dario
(17-10-2014 23:32)sergiolino Ha scritto: [ -> ]avete usato il trasparente o il fumè ?

Direi osterigi e passauomo fumé, oblo trasparenti
(19-10-2014 20:48)bellubentu Ha scritto: [ -> ]
(17-10-2014 23:32)sergiolino Ha scritto: [ -> ]avete usato il trasparente o il fumè ?

Direi osterigi e passauomo fumé, oblo trasparenti

... interessante.
esattamente l'opposto di frappettini (qualche post più sopra).
ora io li ho entrambi fumè (passa uomo e finestrature laterali), però sarebbe interessante sapere le motivazioni di tali diversi orientamenti.
personalmente sono più d'accordo con te che con frappettini, ma c'è sempre da imparare...
la mia scelta (trasparente per il passo d'uomo) è dovuta al fatto che il mio Gib Sea 28' non è molto luminoso all' interno e quindi preferisco far entrare il più possibile di luce dall' alto mentre, per quanto riguarda le finestrature ai lati della tuga, quando sarà il momento lascerò la tonalità blue fumè per avere intimità quando i porto senza dover tirare le tendine che scurirebbero maggiormente l' ambiente.
Pagine: 1 2 3
URL di riferimento