I Forum di Amici della Vela

Versione completa: piccolo generatore eolico
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3
ho visto questo generatore:
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
a bordo della barca equipaggiata con questo aggeggio non c' era nessuno al quale chiedere informazioni; voi lo conoscete? avete opinioni?
Trovi qui un po' di dati (quelli del fabbricante):
http://www.sunset-solar.de/index.php?opt...14&lang=en
Opinioni d'impiego non ne ho e non ho riferimenti ad utenti.
Lo trovi anche come Rutland WG504. http://mobile.nauticshop24.de/item/39333935
Ho visto alcuni Rutland montati su barche e ho notato che le pale girano anche poco vento e sono silenziosi
Risulta anche a me, la diversita' e', secondo qual'e' il marchio con cui e' venduto, la forma dell'ogiva al centro dell'elica e la forma del timone di orientamento.
Immagino che si tratti sempre dello stesso oggetto base (l'alternatore con il suo regolatore) fatto in un "vasto Paese dell'Asia" e rimarcato variamente da assemblatori locali (questa affermazione non intende dire che si tratta di prodotto di basso livello, solo che si tratta presumibilmente di prodotto di alto volume all'origine la cui garanzia di qualita' dipende dalle capacita' di verifica del distributore europeo).
(22-03-2015 08:48)BeppeZ Ha scritto: [ -> ]Lo trovi anche come Rutland WG504. http://mobile.nauticshop24.de/item/39333935
Ho visto alcuni Rutland montati su barche e ho notato che le pale girano anche poco vento e sono silenziosi

infatti anche io sono rimasto colpito dalla silenziosità dell' oggetto, oltre che dalle dimesione contenute.
il fatto che le pale girino non significa necessariamente che il generatore sta producendo.

al di sotto di una data velocità è come se stesse fermo
Io in passato ho approfondito un po' il Routland in quanto volevo installarlo. Con l'occasione parlai pure con una barca (tedesca?) a Minorca che lo aveva installato e ne erano entusiasti. Posso assicurare che eravamo all'interno ad una baia stretta, girava vigorosamente ed era molto più silenzioso di tutti gli altri. Però per adesso non lo ho ancora installato perché la crew di poppa di notte è sensibile a qualsiasi rumore e penso che un generatore per quanto sia silenzioso.....
(22-03-2015 10:48)mckewoy Ha scritto: [ -> ]il fatto che le pale girino non significa necessariamente che il generatore sta producendo.

al di sotto di una data velocità è come se stesse fermo

Certamente, rimane il fatto che era estremamente silenzioso; ho sentito generatori eolici che, in generazione o meno, facevano molto rumore.
Lo ha montato una barca sul mio pontile, confermo che e' estremamente silenzioso, la produzione di corrente e' pero' molto bassa.
BV!
Soldi buttati e non per quel generatore per tutti i generatori eolici
Essendo un fanatico dell'energia alternativa, ne comprai uno da 500 W, nel verificare il potenziale di codesto macchingegno, non sono mai riuscito ha verificare con test, la potenza, non appena i puntali del T toccavano i capi, bu, fermo immobileSadsmileySadsmileySadsmiley
A parte l'osservazione di Kermit ( senza tanti giri di parole come sempre )Smiley59Smiley4 ,quando abbiamo preparato il barcone per le Lofoten , abbiamo chiesto e provato diversi tipi di questi generatori e vi assicuro che i piccoli e silenziosi sono praticamente dei giochi,e quelli grandi abbisognano di tanto vento per avere un apporto che nell'intero arco sia significativo ,almeno per giustificare un rumore da...depressione ! Vero poi ipse dixit MCW ......quando girano piano ,stanno fingendo di lavorare !898989
Andrei cauto con i giudizi estremi: fantastico vs soldi buttati. Gli eolici di marca danno gli ampere che dicono le tabelle, a parita di vento qualcuno carica piu di altri ma, spesso a spese di vibrazioni e rumore. Certo che se un rutland su un piccolo cabinato deve caricare solo due lucine...e' fantastico e se un solo Airmarine deve servire frigo freezer stereo da 800 W etc serve a poco e rompe le scatole. E poi dipende dove navighi: in Tirreno d estate...soldi buttati, ma in Egeo con un Aerogen 6 e il motore rotto ci ho mandato per una settimana tranquillamente frigo e luci. Ho incontrato ai Caraibi un noto "traversatore" italiano che si fa l Atlantico due volte l anno con varie persone su un 50' servendosi di un pannello e due eolici e gli bastavano.
(27-03-2015 15:46)fiolet Ha scritto: [ -> ]Andrei cauto con i giudizi estremi: fantastico vs soldi buttati. Gli eolici di marca danno gli ampere che dicono le tabelle, a parita di vento qualcuno carica piu di altri ma, spesso a spese di vibrazioni e rumore. Certo che se un rutland su un piccolo cabinato deve caricare solo due lucine...e' fantastico e se un solo Airmarine deve servire frigo freezer stereo da 800 W etc serve a poco e rompe le scatole. E poi dipende dove navighi: in Tirreno d estate...soldi buttati, ma in Egeo con un Aerogen 6 e il motore rotto ci ho mandato per una settimana tranquillamente frigo e luci. Ho incontrato ai Caraibi un noto "traversatore" italiano che si fa l Atlantico due volte l anno con varie persone su un 50' servendosi di un pannello e due eolici e gli bastavano.

E allora Frapp. hai capito spero ! Basta fare l'Atlantico...eccheccevo'8989
Alle volte non capisco se certi commenti significano che chi li fa non ha letto (e compreso) quello che commenta, ovvero se esprimono solo desiderio di rissa, cosi', tanto per far casino, non certo per capire.
Ma se ti riferisci al mio ...mi scuso . Mi sembrava solo una battuta e neanche tanto ...audace . In realtà allora ti dirò di più , dopo un giudizio consuntivo dovuto ad un uso continuato ..( .pro e contro) ..le barche su cui l'avevamo montato ,che facevano anche charter ,lo hanno smesso. E si bloccava,e si rompevano le pale e il,diodo....
È' ovvio che ...uno vale uno e cioè il mio è solo un parere ma ..niente rissa ..siamo,anzianotti 26Smiley4
Tempo fa avevo letto da qualche parte una recensione sun un dispositivo che gli somiglia molto, ma non sono certo se è proprio lui.
L'altro costava reltivamente poco, sotto i 500€. Il giudizio di un paio di utilizzatori era estremamente negativo, nel senso che per produrre energia utile occorreva un vento bestiale.
Ovviamente il giudizio potrebbbe essere totalmente diverso per un apparecchio di costo doppio o triplo. A quel punto però direi che con gli stessi soldi oggi ti tappezzi la barca di pannelli solari.
E' probabile che l' eolico non sia una soluzione ottimale, ma non posso non notare che di notte in rada la brezza è sempre presente almeno dalle mie parti. Di notte i pannelli non funzionano...
Non dico che le cose debbano escludersi ma pannelli un po' più piccoli potrebbero essere aiutati dal' eolico la sera. La sera in porto si blocca la pala tanto siamo collegati alla banchina...
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

teoricamente

alla velocità di taglio inferiore viene vinta la resistenza interna e la pala comincia a girare.

la produzione poi sale fino alla potenza di targa ed alla velocità di taglio superiore si blocca.

l'amico Sensi potrebbe riprendere un mio studio che prevedeva l'elica sull'albero nei frazionati ed il generatore a piede d'albero.
navigando di bolina oppure ormeggiati di prua si potrebbe ottenere qualche watt di più.
(28-03-2015 16:50)mckewoy Ha scritto: [ -> ]Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

teoricamente

alla velocità di taglio inferiore viene vinta la resistenza interna e la pala comincia a girare.

la produzione poi sale fino alla potenza di targa ed alla velocità di taglio superiore si blocca.

l'amico Sensi potrebbe riprendere un mio studio che prevedeva l'elica sull'albero nei frazionati ed il generatore a piede d'albero.
navigando di bolina oppure ormeggiati di prua si potrebbe ottenere qualche watt di più.


Spiega il Tuo studio... grazie.
dario
Pagine: 1 2 3
URL di riferimento