I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Progetto di spartanizzazione della barca
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Un po di tempo fa' assisstii ad una presentazione di Jimmy Cornell. Dopo aver fatto vedere le sue belle foto, si passo' al periodo delle domande. Un tipo gli chiese una domanda su un frigo al che' Jimmy rispose (parafraso): "Voglio fare una parentesi...In tutta la mia esperienza, su tutti i tipi di barche, dal giorno in cui mi sono incominciato ad interessare di crociere fino adesso, niente, assolutamente niente si puo' avvicinare all' elettricita' a bordo come fonte di problemi per una barca.

Mi e' rimasta in mente, questo concetto, esagerato, ma neanche tanto: L'elettricita' a bordo e' la madre di tutti i problemi. Smile

Allora, dopo aver comprato il C&C 30 Mark 1 questa estate:

Ho tolto il boiler, che non funzionava da chissa' quanti decenni
Ho tolto i rubinetti ai due lavandini, cucina e bagno
Ho tolto le pompe elettriche che alimentavano i rubinetti con acqua dolce fredda dai serbatoi.

Da oggi in poi, faccio cosi': Semplice tubo di PVC che va dai serbatoi a due pompe a piede, una in cucina ed una in bagno. Whale babyfoot pump:

http://www.whalepumps.com/marine/product...t-operated

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Monto le pompe un 3-4 cm al di sopra del pagliolato: devo fare una piccola U con valvola di drenaggio al tubo dopo la pompa per svuotare l'acqua prima dell' inverno, se no ghiaccia e spacca.

Al posto del rubinetto in cucina un tubo di plastica rigida direttamente dalla valvola, lo piego a mo' di rubinetto con il fon.

In bagno: metto anche una valvola a Y prima della pompa cosi posso scegliere di avere acqua fredda direttamente dai serbatoi oppure, se a qualcuno gli viene la improponibile idea di farsi una doccia calda 85 la pompa, che funziona un po' anche a sifone, pesca da un bugliolo dove previamente il docciante avra' versato l'acqua calda scaldata in cucina con una pentola ( cosi' impara...). Ho gia' fatto il test, il flusso d'acqua pompato con la poma a piede e' adeguatissimo - per me - gli altri... si adeguano.

Che dite? grazie in anticipo dei vostri commenti / consigli.


Il prossimo progetto: 89 Faccio 4 buchi / scalmi nello scafo, tolgo il motore ed al suo posto metto un bel tamburo... Ho trovato anche il manuale operativo:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Io toglierei anche il cesso, sai quanti problemi hanno le pompe Jabsco? 89
Eliminerei anche la pompa si sentina, se elettrica, a favore di una sessola e un bugliolo.
Dimenticavo: anche le luci sono elettriche: le candele fanno molta più intimità.
Fai benissimo! Anzi, t' invito ad andare oltre : togli tutto, anche lo scafo, ti compri una mutina da sub e vai per mare solo con quella! 79
Vero che quello che non c'e' non si rompe.....pero' se ti si rompono l'autoclave o il boiler non e' che la barca affonda....
Se sei contento te....
(10-02-2016 21:09)Frappettini Ha scritto: [ -> ]Fai benissimo! Anzi, t' invito ad andare oltre : togli tutto, anche lo scafo, ti compri una mutina da sub e vai per mare solo con quella! 79
In effetti, che palle 'sta storia che tutto quello che non c'e' non si rompe.Smiley53
BV!
In tre barche su quattro che ho avuto non c'era l'autoclave, eppure sono vivo.
E poi la pompetta snellisce le caviglie.
Fai benissimo ed in più la riserva d'acqua ti dura il quadruplo.

Dovresti però sentire il parere di moglie/compagna, se ne hai una, non credo sia contentissima della tua idea 60
@ crafter
semplificare nel sostituire le parti rotte è idea buona ed economica
si stava meglio quando si stava peggio...
sono assolutamente d'accordo con te (crafter) su tutta la linea..... mia moglie no!
Non sono d'accordo sul tipo di pompa meccanica, non ricordo il nome ma si devono usare quelle a pedale aspiranti prementi, un solo difetto una costa di più di un'autoclave.
Tutte le barche dovrebbero avere almeno un remo da usare a poppa, con scalmo, per vogare a bratto e come timone d'emergenza. Problema, chi sa vogare a Bratto?
Per gli altri remi il problema è che essendo il bordo libero alto ci vorrebbero dei remi molto lunghi e poi bisogna saper vogare.-
per come la vedo io l'elettricità a bordo normalmente da problemi quando viene a mancare e non ci si è attrezzati di conseguenza, quindi 2 wc elettrici su 2 no buono, tutte le utenze idriche collegate ad una pompa elettrica no buono. Se al diportista medio salta tutto l'impianto e con esso tutti gli ammennicoli con cui ci divertiamo ( gps in primis ) sono dolori. Quindi bene come fai tu a cercare il più possibile l'autonomia senza però demonizzare il tutto. Diciamo che la complessità dell'impianto elettrico dovrebbe essere direttamente proporzionale alla capacità di sistemarlo in caso di problemi o bypassarlo se il problema non è risolvibile. L'altro pericolo è l'incendio, per il quale oltre ad avere l'impianto ben fatto e controllato io mi dedico a scongiuri i cui riti sono personali e privati, in quanto passibili di denuncia per atti osceni.
Io invece faccio l'opposto! Quando mi si rompe qualcosa di vecchio mi studio come migliorare ulteriormente il confort a bordo, cercando con le tecnologie moderne di semplificare gli impianti e le soluzioni... E moglie e figlie sono contentissime di venire in barca!!! Smiley2
Eh ,ma sai che godimento Crafter ,tutte le volte che...scenderai dalla barca ......? 8989898989
(11-02-2016 10:26)bullo Ha scritto: [ -> ]Non sono d'accordo sul tipo di pompa meccanica, non ricordo il nome ma si devono usare quelle a pedale aspiranti prementi, un solo difetto una costa di più di un'autoclave.
Tutte le barche dovrebbero avere almeno un remo da usare a poppa, con scalmo, per vogare a bratto e come timone d'emergenza. Problema, chi sa vogare a Bratto?
Per gli altri remi il problema è che essendo il bordo libero alto ci vorrebbero dei remi molto lunghi e poi bisogna saper vogare.-
io remo a bratto anche se son campagna.Smiley34
Grazie molte dei vostri consigli!!

@bullo sulla pompa meccanica, interessante, se vedo su google "pompa aspirante premente" vengono fuori figure simili alle "Self priming manual pumps"

La Whale fa' questo modello, the gusher:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Che e' "Self priming" e che costa $96 spedita, molto di piu' di una piccola autoclave, ma anche la babyfoot e' "Self priming, infatti spinge schiacciando ed aspira rilasciando il pedale. le ho prese a $27 cadauna.

Ma magari avevi in mente qualche cosa d'altro, mi piacerebbe sapere, grazie.

Per quanto riguarda la moglie... e' d'accordo, dopo che gli ho fatto vedere che costava poco Whistle , e... non ho figlie, Smiley2 solo due ragazzi sui 20+ anni.


Come soluzione per la doccia ho dato anche una occhiata a cose simili:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Visto che la barca la devo tenere alla boa, sarebbe anche utile a dare una sciacquatina veloce all'esterno dopo le regate.
Ma non è più semplice organizzarsi per fare a meno dell'elettricità in caso di problemi?
A me nel trasferimento dopo il varo è andata in corto la batteria servizi. Ho fatto decine di miglia all'antica, per fortuna di giorno, comunque la barca continua ad andare.

"ciò che non c'è non si rompe" è un ottimo principio ma se riferito ad elementi essenziali, come l'avvolgi fiocco elettrico, winch elettrici e via dicendo. Sul frigorifero però no, se si rompe si torna al blocco di ghiaccio secco e tanti saluti. Idem l'autoclave, pompa o bugliolo e via. Io ho anche la tv ma se si rompe la galleggiabilità della barca non dovrebbe essere troppo compromessa.
Per il resto, però, la barca può navigare tranquillamente in Black out, ho pure un gps ed un vhf a pile.
Per la doccia meglio questa, costa un'inezia e da vuota non occupa spazio:

http://m.ebay.it/itm/Solar-Shower-/17207...nav=SEARCH
(11-02-2016 12:09)Franzdima Ha scritto: [ -> ]Per la doccia meglio questa, costa un'inezia e da vuota non occupa spazio:

http://m.ebay.it/itm/Solar-Shower-/17207...nav=SEARCH
No, è meglio la soluzione di Crafter, fatta con un bidoncino che puoi legare all'albero o alle draglie. Il bidone rimane in coperta, si pompa finché va in pressione e poi si usa la doccetta.
Di quelle come la tua, di plastica floscia di color nero, che va appesa in alto quando va utilizzata, ne ho avute tre, e tutte e tre si sono rotte dopo una stagione al sole. Basta un qualsiasi spigolo metallico, la testa di una vite, etc., e si tagliano.
Il bidoncino, da 12 litri, ce l'ho da tre anni e va sempre bene.
Si craf quella va bene.
Andros mi piacerebbe vederti vogare.
Per la doccia, non serve. Moitesseier è rimasto 10 mesi senza lavarsi con acqua dolce e al ritorno a Tahiti hanno riscontrato una pelle perfetta.-
Pagine: 1 2
URL di riferimento