I Forum di Amici della Vela

Versione completa: ...linguine/spaghetti ai ricci di mare
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
...si scalda l’olio in una padella, insaporendolo con uno spicchio d’aglio, eliminandolo quando diventa dorato, aggiungendo dei pomodori spellati e privati dei semi facendoli a pezzetti, salate, pepate, aggiungete un mestolo d’acqua della pasta e lasciate cuocere per 15 minuti, con una metà di polpa di ricci...lessate le linguine/spaghetti al dente, sgocciolate la pasta e passatela nella padella della salsa facendo saltare il tutto sul fuoco per pochi secondi...si completa il condimento, con la restante polpa dei ricci...meglio se il tutto è SALENTINO.
....olio caldo+aglio in camicia+sentore piccante(ma solo un sentore)+spaghetti belli al dente che finiscono la cottura mantecati nella padella+buona e sufficiente dose di polpa di riccio+nel piatto spolverare con una manciatina di pan grattato di casa(no comprato)tostato con goccio d'olio in un padellino e prezzemolo tritato fine.
Il sapore del riccio deve prevalere e non essere coperto da nulla se non da un bel bicchiere di vermentino rigorosamente ghiacciato.....
Non c'è bisogno di dire che sia i ricci che il vino,per la migliore riuscita del piatto,è d'uopo siano sardi,l'ottimo è quando i ricci vengono dai fondali di granito rosa di S.Stefano pescati nei mesi canonici.
Ciao e buon appetito e ...anche buon resto
Calacoticcio
Non è campanilismo ma per me l'ottimo e sempre e tutto e dall'Arcipelago
Nel caso di ricci pescati. Quanti ne servono per persona?
venti, ma... buoni
se troppo piccoli o vuoti meglio lasciarli stare ce ne vorrebbero un numero imprecisato

tieni conto che a memoria il limite di pesca dilettantesca sia di trenta ricci per pescatore


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
A trovarne in giro! Devo dire che sino ad ora li trovo facilmente solo in Corsica!

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Magari ai francesi non piacciono!

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Non li ho mai mangiati perchè quelli che li dovevano prendere non ne hanno mai presi a sufficienza.
Sono rimasto con la curiosità.-
questa è la mia ma non la faccio in barca

riccio decapitato con le forbici
dentro c'è acqua nera, robbaccia verde e uova
acqua nera in una ciotola
riccio lavato in una ciotola con acqua salata e pulito bene della robaccia verde sciacquando spesso
uova estratte e messe in una ciotola con un poco di acqua nera filtrata a coprire
-----------------------

l'acqua bolle, si sala e si buttano gli spaghetti

in una pentola si mette olio - peperoncino - aglio in camicia - prezzemolo tritato - un poco di acqua nera filtrata, un poco di vino bianco e pochissimo sale

quando il sughetto è pronto si toglie l'aglio e si finisce di cuocere la pasta nella padella ( due minuti ) aggiungendo acqua nera filtrata, metà delle uova con un poco della loro acqua nera e una profumata di pepe
a cottura ultimata si impiatta e si condisce con il resto delle uova con la loro acqua nera e prezzemolo tritato.

sembra lunga ma, se i ricci sono stati puliti, ci vuole il tempo di cottura della pasta

buon appetito
invece in barca faccio spesso spaghetti con il patè di tonno.
anche se hai una cucina con 4 fuochi quando metti una pentola grande oppure una padella non c'entra nient'altro.
allora dovresti fare prima il sugo e poi la pasta.

troppo tempo

invece sali l'acqua e butti gli spaghetti.

in una ciotola metti una piccola noce di burro con acqua della pasta già amidosa, sciogli il burro, aggiungi il tonno sgocciolato e lo sfibri in punta di forchetta.
ancora acqua di cottura e olio a fare una crema e poi del pecorino oppura parmigiano ed una profumata di pepe. niente sale.

mescolare bene che il patè è fatto.
quando gli spaghetti sono cotti li scoli e aggiungi il patè aggiustando con acqua di cottura.

che buoni!! e senza sporcare niente che sennò la zavorra sbrontola
(12-09-2017 19:46)mckewoy Ha scritto: [ -> ]invece in barca faccio spesso spaghetti con il patè di tonno.
anche se hai una cucina con 4 fuochi quando metti una pentola grande oppure una padella non c'entra nient'altro.
allora dovresti fare prima il sugo e poi la pasta.

troppo tempo

invece sali l'acqua e butti gli spaghetti.

in una ciotola metti una piccola noce di burro con acqua della pasta già amidosa, sciogli il burro, aggiungi il tonno sgocciolato e lo sfibri in punta di forchetta.
ancora acqua di cottura e olio a fare una crema e poi del pecorino oppura parmigiano ed una profumata di pepe. niente sale.

mescolare bene che il patè è fatto.
quando gli spaghetti sono cotti li scoli e aggiungi il patè aggiustando con acqua di cottura.

che buoni!! e senza sporcare niente che sennò la zavorra sbrontola

Bella ricetta. Da provare subito anche perchè il tonno in scatola in barca non manca mai!
URL di riferimento