I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Acqua in sentina, non sale e non scende
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Dopo un anno dall'acquisto, numerosi lavori, tante stuccature e sigillature abbiamo la barca stagna, non c'è più umidità, non trovo più le colate umide sotto i candelieri, i pavoni esterni sono asciutti, giusto qualche goccia sotto il motore, che non viene dalla baderna (cuffia volvo), ma probabilmente dalla chiusura del gavone a cui devo cambiare la guarnizione.
Ma ora veniamo al fatto. Ogni vasca del controstampo della sentina ha un foro di drenaggio, tutte sono asciutti tranne una, la più grande verso poppa dove si forma una pozza d'acqua alta circa 2 cm, circa 2 litri. La asciugo con la spugna e in un paio d'ore si riempie, mai di più mai di meno, se sta ferma (anche settimane) se navigo, se sbando, ... sempre lo stesso livello.
È dolce, ma siamo al lago.
Come da preambolo del vissuto dell'ultimo anno il primo pensiero era la pioggia, ma non sempre piove, poi i serbatoi d'acqua, li ho svuotati, la sentina motore, ma ha la sua pompa ed è asciutta; gavoni poppa dove trovavo acqua, ma ora con nuove guarnizioni sono asciutti.

Comincio a pensare sia posseduta.
Prova a passare del borotalco tutto intorno e vedi dove cola...è un tentativo...
(27-02-2017 12:05)Sailor Ha scritto: [ -> ]Prova a passare del borotalco tutto intorno e vedi dove cola...è un tentativo...

Dove? Come ho scritto non ci sono infiltrazioni dall'alto, le abbiamo sigillate tutte, il problema è che l'acqua in sentina non si asciuga mai, anche se non piove, e non cresce oltre un certo livello, cosa che indicherebbe una falla.
Potrebbe essere semplice condensa che avviene sulle superfici di gelcoat e che scivola giù? Questo spiegherebbe la quantità fissa di acqua dipendente dal volume d'aria.
Quella più a poppa........è allo stesso livello delle altre?
(27-02-2017 12:28)manovel Ha scritto: [ -> ]Potrebbe essere semplice condensa che avviene sulle superfici di gelcoat e che scivola giù? Questo spiegherebbe la quantità fissa di acqua dipendente dal volume d'aria.

Potrebbe, sull'altra barca in inverno la condensa è anche importante e mi ritrovo molta acqua in sentina, ma in estate è difficile vi sia condensa al lago e l'estate scorsa l'acqua c'era comunque.
E poi perché si riforma, è impossibile da prosciugare, giusto ieri l'ho vuotata tre volte e sabato altre due, dopo un'ora circa è di nuovo allo stesso livello. 22
Ciao Bello!! tutto bene?

Prova a mettere a bordo un secchio grosso con un' imbuto pieno di sale. Se troverai la sentina ascitta e molta acqua salata sul fondo del secchio vorrà dire che il problema è causato dalla consensa.
premetto che non ho la risposta ma...... ogni volta che salgo in barca levo due dita d'acqua dalla sentina centrale. Basta la spugna anche se mi sono fatto una pompa elettrica con tubo lungo che uso quando lavo le sentine per asciugare tutto e cmq è una pompa in più. non so da dove arriva. direi che è acqua dolce, anche se talvolta un pizzico salmastrata. immagino siano le secchiate che prendo d'inverno quando regatiamo con vento a prua il portello rimane socchiuso con le scotte gennaker incocciate.
Siccome sono due dita.... non mi domando il perchè le asciugo e basta. Soprattutto perchè il procedimento lo ripeto da 25 anni e questa è la quinta barca....
Premesso che ho l'attacco diretto in banchina per l'acqua (l'Acea mi ha messo il contatore direttamente in barca), un paio di anni fa sono andato al manicomio per un pò di acqua che asciugavo il sabato per ritrovarla in sentina alla domenica; la asciugavo la domenica per ritrovarla in sentina il sabato successivo.

Alla fine ho scoperto che era un tubo dell'impianto che perdeva in basso.

Praticamente la notte fra il sabato e la domenica metteva due dita di acqua in sentina, la asciugavo e la domenica pomeriggio la ritrovavo, la asciugavo di nuovo prima di andare via ciudendo anche l'acqua diretta ed il sabato successivo la ritrovavo.

Robba veramente da andare al manicomio, durante la mia presenza a bordo la causa era l'acqua diretta collegata in banchina e durante la settimana la causa era che l'impianto pur senza pressione, piano piano si risvuotava.

Smiley4
(27-02-2017 13:08)Frappettini Ha scritto: [ -> ]Ciao Bello!! tutto bene?

Prova a mettere a bordo...

Tutto bene grazie.
Ottimo consiglio, provo anche questa.



(27-02-2017 14:57)scornaj Ha scritto: [ -> ]premetto che non ho la risposta ma...

Si, un po’ di condensa in sentina è normale e accettabile, ma qui sembra che la produca non si asciuga mai Smiley30


(27-02-2017 15:44)orteip Ha scritto: [ -> ]Alla fine ho scoperto che era un tubo dell'impianto che perdeva in basso.
...

E anche questa sera un’ipotesi. Quindi abbiamo svuotato i serbatoi, il primo giorno sembrava di aver risolto, ma poi ha ricominciato a produrre acqua.
ma.. l' avete spento il dissalatore?

stai descrivendo una spugna dentro a un recipiente a tenuta stagna.
fai un bel foro di ispezione nella parte piu alta e controlla che non sia pieno.. pare la descrizione del beverino di pappagalli
Anche a me è capitato e sono giunto alla conclusione (provvisoria e non necessariamente calzante anche per te) che si tratta di acqua che staziona nel controstampo (almeno in parte, perché la condensa c'è per forza) e che cola nella vasca per gravità quando la vasca si svuota.
Se ne vieni a capo facci sapere, perché l'impressione è che agiscano forze soprannaturali.
(27-02-2017 16:37)ZK Ha scritto: [ -> ]ma.. l' avete spento il dissalatore?

stai descrivendo una spugna dentro a un recipiente a tenuta stagna.
fai un bel foro di ispezione nella parte piu alta e controlla che non sia pieno.. pare la descrizione del beverino di pappagalli

Ho spento anche il condizionatore. 89
Si, credo si dovrà procedere con la punta a tazza, ma sai gli armatori sono sempre così prevenuti quando entro nella loro barca con il trapano...



(27-02-2017 16:44)torcido Ha scritto: [ -> ]Anche a me è capitato e sono giunto alla conclusione (provvisoria e non necessariamente calzante anche per te) che si tratta di acqua che staziona nel controstampo (almeno in parte, perché la condensa c'è per forza) e che cola nella vasca per gravità quando la vasca si svuota.
Se ne vieni a capo facci sapere, perché l'impressione è che agiscano forze soprannaturali.

Quasi fosse una spugna che rilascia lentamente l'acqua.
non serve tanto grosso il foro, parti da 6 mm.
basta per togliere l' effetto sifone e si tappa con una pallina di resina di quelle caricate che mescoli tra pollice e indice.
(27-02-2017 18:02)ZK Ha scritto: [ -> ]non serve tanto grosso il foro, parti da 6 mm.
basta per togliere l' effetto sifone e si tappa con una pallina di resina di quelle caricate che mescoli tra pollice e indice.

Un foro da 6 mm c'è in basso. dici che forando sopra l'ordinata riesce a scaricare?
Anch'io trovo regolarmente un po' d'acqua dolce. Ho risigillato tutti i candelieri e la situazione è migliorata molto, ma un po' ce ne sempre.
Ma secondo voi per condensa,più o meno, quanta se ne può formare? La mia è un 46 piedi.
Ciao
Stefano
(27-02-2017 18:07)barcapolacca Ha scritto: [ -> ]
(27-02-2017 18:02)ZK Ha scritto: [ -> ]non serve tanto grosso il foro, parti da 6 mm.
basta per togliere l' effetto sifone e si tappa con una pallina di resina di quelle caricate che mescoli tra pollice e indice.

Un foro da 6 mm c'è in basso. dici che forando sopra l'ordinata riesce a scaricare?

quello sopra lo puoi fare anche di 4mm
Il problema si ripropone anche con la barca alata in secca?
21
(27-02-2017 18:18)Horatio Nelson Ha scritto: [ -> ]Anch'io trovo regolarmente un po' d'acqua dolce. Ho risigillato tutti i candelieri e la situazione è migliorata molto, ma un po' ce ne sempre.
Ma secondo voi per condensa,più o meno, quanta se ne può formare? La mia è un 46 piedi.
Ciao
Stefano

Uso regolarmente la barca anche in inverno quindi webasto a manetta , la barca precedente (S.O. 36 ) quando fuori era freddo faceva abbastanza condensa pero' non era facile quantificare perché andava ad annidarsi un po' dappertutto nel controstampo e magari un po' la asciugavo subito e un po' me la ritrovavo in sentina dopo qualche bordo ; io direi che un week end a bordo in pieno inverno (nord adriatico) " produceva da 2 a 3 bicchieri d'acqua.
m'e' capitato un paio di volte.
il controstampo, a volte pure riempito di materiale galleggiante si riempe di acqua che entra dalla coperta.
si sigilla la copera e il comtrostampo si comporta come una bottiglia rovesciata a qualche mm dal fondo di un bicchiere.
il pappagallo beve l' acqua nel bicchiere e la bottiglia fa blo blo e ripristina il livello.
o vuoti la bottiglia o ti prendi un pappagallo piu assetato.
Pagine: 1 2
URL di riferimento