I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Argentario Coastal race 2017
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
(05-12-2017 14:07)sventola Ha scritto: [ -> ]Questo week end si regaterà sia sabato che domenica...meteo permettendo. Nonostante il ventone
sia congeniale alle prestazioni di Sventola, auspico che il comitato inizi a considerare un limite massimo del vento anche per le costiere. Stressare ogni volta le vele e la
l'attrezzatura non fa piacere a nessuno. Vero che spesso siamo ridossati in partenza, ma appena fuori prendersi 28 nodi e 2 metri onda ad ogni regata, la vedo molto al limite. Voi che ne pensate?

La manifestazione nasce proprio come allenamento per le lunghe, dove ovviamente puoi trovare ogni condizione..
(05-12-2017 21:21)sailyard Ha scritto: [ -> ]
(05-12-2017 14:07)sventola Ha scritto: [ -> ]Questo week end si regaterà sia sabato che domenica...meteo permettendo. Nonostante il ventone
sia congeniale alle prestazioni di Sventola, auspico che il comitato inizi a considerare un limite massimo del vento anche per le costiere. Stressare ogni volta le vele e la
l'attrezzatura non fa piacere a nessuno. Vero che spesso siamo ridossati in partenza, ma appena fuori prendersi 28 nodi e 2 metri onda ad ogni regata, la vedo molto al limite. Voi che ne pensate?

La manifestazione nasce proprio come allenamento per le lunghe, dove ovviamente puoi trovare ogni condizione..
Ah ah ottimo....allora siamo già belli che allenati. Poi ognuno di noi deciderà di partire oppure no.Un limite comunque dovrà esserci....una costiera con vento e mare è molto più pericolosa di una lunga stante la vicinanza alla terra in caso di rotture ( vedi disalberamento di 3 regate fa ).
Vabbè.. ma dalla banchina è tutto più facile...
Tanto per animare questo 3d Thumbsupsmileyanim
..concordo con Sventola, per noi i limiti attuali (ci sono?) sono troppo impegnativi, ci si allega per le lunghe? (io lo faccio per il campionato in se'..), pero' ci si deve anche divertire....,
ovviamente parlo me, le mie capacità ed i limiti della mia barca...
Queste prime 3 le ho fatte, dalla prossima se continua così resto in banchina...
..complimenti a Sventola (la barca..non lui.. ;-) )

Salut...
28 nodi non sono molti per barche di altura. i ragazzini i optimist escono tranquillamente....comunque gli invernali rovinano le vele.
Io con il wind surf uscivo solo dai 20 nodi in su....ma che centra. . Uscire con 30 nodi con i barconi significa fare la regata a vele bianche per due mani e per me fiocco rollato... 5 virate 4 strambate e la regata è finita...lavorano solo il randista ed il timoniere e ....le vele con la barca sotto stress. Comunque....va bene così.
...fast37, ovviamente abbiamo visioni diverse del perchè si partecipa ai campionati invernali (ci stà..), io dal campionato ( e non sono il solo) cerco innanzitutto divertimento e la possibilità di incrementare le mie conoscienze tecniche e non per ultimo incontrare persone con la stessa mia passione, partire con 18/20 nodi al limite va bene, ma con 25 no, poi se gli incontri in mare (i 28 nodi) è un'altra questione.
Io non c'ero, mi baso sui vostri racconti e mi sembra che le condizioni fossero idonee ad una regata. A moggior ragione se si regata per migliorarsi, sono regate assolutamente da farsi. si ha la possibilità di imparare, di testare la barca in condizioni impegnative, etc etc. e comunque una costiera con vento è diversa da un bastone, dove hai più rischio di rompere qualcosa
Infatti le regate trascorse erano in sicurezza ed il comitato è stato abile a farci correre in zone più " calme" .
Ma la domanda era...ci può e/ o deve essere un limite anche per le costiere?
Negli anni '80 ( primi) a cala Galera si partiva anche con 30kn, se proprio era dura facevano una costiera......raramente. Diverse volte siamo partiti con due mani e fiocco da ventone. A volte ci sono stati anche molti danni ( 10 alberi giù, paratie sfondate, barche rovesciate e tanti altri). Poi fu messo un pò ovunque un limite ( l' avviso di burrasca da parte della GC). Adesso... non so, ma sembra che a Cala G siano sempre tosti. Ma c' è sempre la barra davanti all' imboccatura del porto?
(07-12-2017 19:10)ganzuria069 Ha scritto: [ -> ]Negli anni '80 ( primi) a cala Galera si partiva anche con 30kn, se proprio era dura facevano una costiera......raramente. Diverse volte siamo partiti con due mani e fiocco da ventone. A volte ci sono stati anche molti danni ( 10 alberi giù, paratie sfondate, barche rovesciate e tanti altri). Poi fu messo un pò ovunque un limite ( l' avviso di burrasca da parte della GC). Adesso... non so, ma sembra che a Cala G siano sempre tosti. Ma c' è sempre la barra davanti all' imboccatura del porto?

la barra si forma solo con mare formato di scirocco. Personalmente mi sono dato un limite, oltre il quale non esco per sicurezza equipaggio...come spesso succede negli invernali gli equipaggi sono tutt'altro che professionali...spesso per fare numero s'imbarcano parenti o neofiti che con il ventone diventano piuttosto pericolosi ...per se stessi ovviamente79
(07-12-2017 20:01)sventola Ha scritto: [ -> ]
(07-12-2017 19:10)ganzuria069 Ha scritto: [ -> ]Negli anni '80 ( primi) a cala Galera si partiva anche con 30kn, se proprio era dura facevano una costiera......raramente. Diverse volte siamo partiti con due mani e fiocco da ventone. A volte ci sono stati anche molti danni ( 10 alberi giù, paratie sfondate, barche rovesciate e tanti altri). Poi fu messo un pò ovunque un limite ( l' avviso di burrasca da parte della GC). Adesso... non so, ma sembra che a Cala G siano sempre tosti. Ma c' è sempre la barra davanti all' imboccatura del porto?

la barra si forma solo con mare formato di scirocco. Personalmente mi sono dato un limite, oltre il quale non esco per sicurezza equipaggio...come spesso succede negli invernali gli equipaggi sono tutt'altro che professionali...spesso per fare numero s'imbarcano parenti o neofiti che con il ventone diventano piuttosto pericolosi ...per se stessi ovviamente79

OOOOOOKKKEYYYYY!

Ricordi di un invernale: il sabato ventone di scirocco, non ascoltando nessuno un J 24 esce ed affonda dopo un' oretta vicino alla scogliera....
Ricordi di un altro invernale : domenica di regata con 20 kn ma mare vecchio boa a metà del muraglione ( molto infelice posizione) in una zona di apparente calma fra i frangenti arriva in boa sotto spi un 38, entra sulla schiuma ed ho sempre negli occhi lo smanettio convulso ed inutile sulla ruota del timoniere.....sdraiatona e via andare.
Altri ricordi gli ho già raccontati..........
Sempre un po' difficile dare regole. E' di buon senso evitare che la gente abbia problemi in mare. Gli invernali sono soggetti a meteo meno clementi e sono affascanti per questo.
Fanno bene a dare limiti minimi di lunghezza al galleggiamento e forse anche l'obbligo di salvagente indossato non sarebbe sbagliato. Per il resto, ritengo sia corretto che spetti l'ultima decisione allo skipper/armatore.
Mettere una boa a ridosso di una diga foranea con vento da mare non è molto furbo.
Ora in banchina 30 nodi con raffica a 42....fuori sarà inferno...
Siete forse Voi ?
(sono debole in geografia...)

all'incirca orario 12:40 & 13:05 (+/-)
Si sono i miei colleghi regatanti. Noi ritirati per avaria vele.
Max peccato che non c’eri oggi regata meravigliosa con percorso meraviglioso. Veramente super gli organizzatori: vento teso in calo e percorso sempre su acqua piatta .


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
oggi annullamento sacrosanto. condizioni proibitive, difficile perfino rinforzare gli ormeggi.
breve riepilogo di questa prima manche: tante barche, livello alto, organizzazione perfetta, scenari meravigliosi.
ci si rivede il giorno della befana, in acqua!
Come detto sabato mi sono perso una bellissima regata. Comunque ci siamo rifatti con bagno alle cascate di saturnia, scaldati poi da un rosso e tagliere a Manciano con cena sociale al cnva....Argentario The best in The World Smiley32
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
URL di riferimento