I Forum di Amici della Vela

Versione completa: vele sporche
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Ho lasciato un inverno intero le vele montate e riparate dentro al lazy bag e all'interno della sacca-tubo del genoa, con il risultato di macchie nere/marroni.
Le vele sono del tipo a taglio triradiale con una parte in laminato.
Si riescono a lavare e farle ritornare un poco più decenti?
Chi può fare il trattamento di pulizia in Romagna?
Provo ad allegare una foto.
un saluto e bv
(25-10-2017 19:03)fillis Ha scritto: [ -> ]Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Ho lasciato un inverno intero le vele montate e riparate dentro al lazy bag e all'interno della sacca-tubo del genoa, con il risultato di macchie nere/marroni.
Le vele sono del tipo a taglio triradiale con una parte in laminato.
Si riescono a lavare e farle ritornare un poco più decenti?
Chi può fare il trattamento di pulizia in Romagna?
Provo ad allegare una foto.
un saluto e bv

Potrebbero essere macchie di umidità/muffa.
Potresti provare a lavarle con una soluzione di acqua e candeggina, per poi risciacquarle ben-bene.
Ovviamente vanno asciugate bene prima di riporle nuovamente.
ho provato in qualche punto ma con scarsi se non nulli risultati, il problema è che lo sporco /muffa si è infilato fra tessuto e membrana in laminato.
Forse tenendole a bagno per un periodo di tempo, potrebbe sciogliere lo sporco all'interno.
La candeggina è forse l'unico rimedio contro le muffe poiché uccide i funghi che le formano. Bisogna lasciarla agire e poi spazzolare. Certo che se si sono infilate tra uno strato e l'altro del tessuto è un po difficile.
(25-10-2017 21:31)singleton Ha scritto: [ -> ]La candeggina è forse l'unico rimedio contro le muffe poiché uccide i funghi che le formano. Bisogna lasciarla agire e poi spazzolare. Certo che se si sono infilate tra uno strato e l'altro del tessuto è un po difficile.

Una possibile alternativa è l'acqua ossigenata, che ha un effetto
sbiancante sulle muffe. Non so se sul laminato ha effetti strani...
Fai un tentativo in un punto prima a 12 poi a 24 volumi.
sali quaternari di ammonio.
e' l' antibiotico piu efficiente in natura.
dall' immagine direi che e' tardi.
(25-10-2017 21:31)singleton Ha scritto: [ -> ]La candeggina è forse l'unico rimedio contro le muffe poiché uccide i funghi che le formano. Bisogna lasciarla agire e poi spazzolare. Certo che se si sono infilate tra uno strato e l'altro del tessuto è un po difficile.
Infatti anche io ho lo stesso problema,provato con candeggina ed
un minimo di risultato c'è stato,ma minimo.Ho l'impressione che
le dovremmo tenere come le abbiamo attualmente.
(25-10-2017 22:06)ZK Ha scritto: [ -> ]sali quaternari di ammonio.
e' l' antibiotico piu efficiente in natura.
dall' immagine direi che e' tardi.

E' effettivamente un po' tardi ma una prova non costa molto, il prodotto piu' comunemente reperibile del tipo cui si riferisce ZK e' il "Benzalconio Cloruro", io lo uso da tempo in concentrazione 2% e funziona perfettamente.
Lo si acquista in rete (no da farmacia che ti chiedono un occhio e qualche litro di sangue!), costa poco e lo si trova al 50%, va' ovviamente diluito con acqua (1 parte di concentrato e 25 parti di acqua), lo si spennella sulla parte con problemi e lo si puo' lasciare agire anche un giorno intero (non corrode ne' danneggia i tessuti).
Ovviamente nella sua forma concentrata va' maneggiato con cautela (guanti e occhiali).
Credo che con il laminato ci sia poco da fare, se non evitare che la muffa si formi. Il fiocco, anche se avvolto, con le piogge si bagna all'interno, quando fa sole e si scalda l'acqua evapora ma fa fatica ad uscire; la muffa si forma sotto il film plastico e non viene raggiunta facilmente dalla candeggina. Bisognerebbe aprirlo e farlo asciugare più spesso possibile, per evitare la formazione di muffe. Il dacron invece con la candeggina viene perfetto, proprio perché il tessuto non è ricoperto da film plastico e la candeggina agisce direttamente sulle muffe.
(26-10-2017 09:28)BeppeZ Ha scritto: [ -> ]Credo che con il laminato ci sia poco da fare, se non evitare che la muffa si formi. Il fiocco, anche se avvolto, con le piogge si bagna all'interno, quando fa sole e si scalda l'acqua evapora ma fa fatica ad uscire; la muffa si forma sotto il film plastico e non viene raggiunta facilmente dalla candeggina. Bisognerebbe aprirlo e farlo asciugare più spesso possibile, per evitare la formazione di muffe. Il dacron invece con la candeggina viene perfetto, proprio perché il tessuto non è ricoperto da film plastico e la candeggina agisce direttamente sulle muffe.
Infatti ! La tua diagnosi è incontestabile.Certo che trovarsi quelle vele "grigie"rompe
un pò,io ci ho fatto l'abitudine,in futuro dracon e basta.
In romagna chiedi a Roberto-South sails , ti saprà consigliare e se sarà il caso te le laverà anche.

BV
una bella latta di vernice bianca elastica no?
ci pitturano i teloni dei camion...
Te la tieni così: la vela un po' "fané" se correttamente esibita con annoiato distacco esistenziale, fa gran navigatore ed è più semplice adeguare il contorno che rifare la pietanza.
Sole, vento e mare col tempo qualcosa fanno anche loro uniformando l'effetto al fascino delle cose vissute.
Meglio che imbarcarsi in lavori dal dubbio (e un po' anche inutile) risultato.
di sicuro tempo un annetto il tafta si stacchera e avrai una vela con le bolle.
e' un processo irreversibile, anche se a darci di antibiotici, sbancanti e vernici l' incollatura e' ormai fragile, cominceranno a formarsi bolle di tussuto che si stacca nelle zone del ferzo piu sollecitate, si allungheranno con direzione parallela alle cuciture e piano piano il tafta rimarra attaccato solo in prossimita delle cuciture, poi comincera a rompersi e la vela sembrara diverticolitica. magari se avrai pazienza di staccare il tafta mano a mano che si stacca ci potrai ancora fare qualche stagione.. sempre che la muffa non abbia aggredito anche il filo delle cuciture.
non e' che il dacron sia esente, e' solo che ha un trattamento superficiale in epossidica, come cede quello a voglia se muffisce!
(26-10-2017 21:10)JARIFE Ha scritto: [ -> ]In romagna chiedi a Roberto-South sails , ti saprà consigliare e se sarà il caso te le laverà anche.

BV
fatto e riferito che si rischia di spendere senza ottenere risultato.
Come dice Dapnia me le tengo così e penserò più avanti a rifare il set di vele nuove.
Io le ho pitturate. Venute strabene
Lupo planante, e' stato difficile? Come le hai dipinte, a
terra, stese o...
Come dice giustamente ( e quando mai ha detto cose diverse??) il cloruro di benzalconio che è un sale quaternario di ammonio è la cosa migliore da utilizzare per muffe&affini. Se non ricordo male è il componente attivo del Lysoform casa.
e' lui che rende "presidio sanitario" i detersivi.

io ne presi una tanichetta qualche anno fa per togliere la puzza dal bagno, mezza siringa nell' ultima pompata. puzzo di wc sparito.
Morale,chi ha le vele sporche,tali rimangono.Io cerco di ricordarle quando erano pulite,ma alla
vista........
Pagine: 1 2
URL di riferimento