I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Condensatore fuoriscafo su vecchio frigo
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3
Ciao a tutti,
con l'idea di abbassare l'uso di corrente e l'efficienza sto pensando di aggiungere un condensatore a piastra fuoriscafo.
Chiedo se qualcuno ha esperienze su vecchio impianto refrigerante, è possibile o occorre cambiare anche il compressore?
In caso positivo come/quale scegliere?
Cercando si trovano i modelli di Veco/Frigoboat e Vitrifrigo, ne esistono altri?
Grazie
dubito che questo possa ridurre in modo significativo i consumi, a una piastra eutettica c'hai pensato? ma con i costi attuali dei pannelli solari.. sicuro che non costi meno tenerti tutto cosi e aumentare l' energia a disposizione?
-- ma con i costi attuali dei pannelli solari.. sicuro che non costi meno tenerti tutto cosi e aumentare l' energia a disposizione?--
che puo' pure servire per altre utenze (concordo quindi con ZK anche se in effetti migliorare il raffreddamento della parte calda del sistema frigorifero da' non piccoli vantaggi in termini di resa ma con spesa non trascurabile per non semplici lavori che pochi sanno e possono far da se').
(17-07-2018 09:43)ZK Ha scritto: [ -> ]dubito che questo possa ridurre in modo significativo i consumi, a una piastra eutettica c'hai pensato? ma con i costi attuali dei pannelli solari.. sicuro che non costi meno tenerti tutto cosi e aumentare l' energia a disposizione?
SI è quello che ho cercato di fare fin'ora, ho 300Ah di batterie ma che non mi danno molta autonomia, per motivi vari e consumi vari dopo mezza giornata il frigo non riesce più a partire.
Ho anche un pannello solare volante da 150W ma da solo non riesce a mantenere il frigo, dovrei fare un impianto fisso e credo almeno il doppio più potente.
Sicuro di non avere qualche problema sulle batterie ?
300 ah fumati in mezza giornata...
(17-07-2018 09:57)IanSolo Ha scritto: [ -> ]-- ma con i costi attuali dei pannelli solari.. sicuro che non costi meno tenerti tutto cosi e aumentare l' energia a disposizione?--
che puo' pure servire per altre utenze (concordo quindi con ZK anche se in effetti migliorare il raffreddamento della parte calda del sistema frigorifero da' non piccoli vantaggi in termini di resa ma con spesa non trascurabile per non semplici lavori che pochi sanno e possono far da se').
Non posso che concordare, ma vorrei valutare la fattibilità e costi.
La "scarpetta ho visto che su shopenergia la vendono a 288 euro
+ montaggio fisico (la prox set devo alare a mi cascherebbe a fagiolo)
+ frigorista per collegamenti
Forse con circa 100-150 euro di manodopera riesco a fare il lavoro se fattibile.
Ma il frigo lo riempi o lo tieni vuoto?
Secondo me hai problemi al frigo. Dovrebbe consumare 5/6 Ah per diciamo 12 ore, fa 60/70A.
Il FV in pieno sole dovrebbe produrre 10/12 Ah, più che sufficienti a tamponare le batterie per il consumo frigo e ne avanzano anche.
Anch'io ho 150w ma bastano per frigo e pilota, con 300Ah di batterie sempre cariche al calar del sole.
Che regolatore hai?
(17-07-2018 10:44)El_Nano Ha scritto: [ -> ]Sicuro di non avere qualche problema sulle batterie ?
300 ah fumati in mezza giornata...
Si dovro fare delle verfiche...
anche se di acceso avevo anche la radio e la strumentazione e varie....
Mi è venuto il dubbio che le 2 costose batterie agm acquistate 3 anni fa abbiano gia perso buona parte di efficienza.
Il vecchio Frigoboat ha poi il problema che sotto una certa tensione non parte e l'inverno probabilmente mi ha causato qualche caduta di troppo in qualche contatto.
(17-07-2018 10:50)Edolo Ha scritto: [ -> ]Ma il frigo lo riempi o lo tieni vuoto?
.... giusta osservazione
domenica lo abbiamo riempito e sicuramente il consumo è aumentato...Smiley6
(17-07-2018 10:50)Luciano53 Ha scritto: [ -> ]Secondo me hai problemi al frigo. Dovrebbe consumare 5/6 Ah per diciamo 12 ore, fa 60/70A.
Il FV in pieno sole dovrebbe produrre 10/12 Ah, più che sufficienti a tamponare le batterie per il consumo frigo e ne avanzano anche.
Anch'io ho 150w ma bastano per frigo e pilota, con 300Ah di batterie sempre cariche al calar del sole.
Che regolatore hai?

Questo mi consola, probabilmente hai lo stesso mio frigo, dichiarato è 180 lt ma forse sono lordi, misurato mi ha dato circa 160, e stesso vecchio frigoboat.
Sarei curioso di sapere da te come gira l'aria di ventilazione del condensatore...?
Ma no, il consumo aumenta all'inizio, poi il frigo pieno (acqua, vino) mantiene la temperatura.
Abbiamo la stessa barca, funziona la ventola??? La mia non andava, scoperto l'anno scorso, sostituita e il consumo è diminuito parecchio.
Se sei in rada/banchina tieni il portello (spazzatura) aperto, migliora la ventilazione.
(17-07-2018 10:53)ste.fano Ha scritto: [ -> ].... giusta osservazione
domenica lo abbiamo riempito e sicuramente il consumo è aumentato...Smiley6

E poi meno aria hai meglio è Wink
(17-07-2018 10:58)Luciano53 Ha scritto: [ -> ]Se sei in rada/banchina tieni il portello (spazzatura) aperto, migliora la ventilazione.
Questo credo sia un punto critico, l'aria circola poco, l'deale sarebbe che ci fosse un canale d'aria più fresca dalla sentina ma invece gira tutta li tra il forno e vano spazzatura.
Stavo anche ipotizzando di aggiungere una batteria solo per il frigo, in parallelo alle altre servizi ma messa li nello stesso vano del compressore, oltre ad una riserva in più di Ah fa da riserva per lo spunto eliminando la caduta di tensione dei cavi (vecchi, troppo sottili e difficili da sostituire) che impedisce la partenza con batterie parzialmente scariche.
Basterebbe una piccola e super economica da auto o magari una al litio tipo per moto.
Parere da profano. Se hai i cavi andati non è che si risolva aggiungendo batterie ma cambiando i cavi. Ammesso che sia quello il problema.
Hai anche tu 300A di batterie, devono essere cariche e quel amperaggio per le nostre barche, tenuto conto del fv, basta e avanza.
Comunque la griglia di aereazione è sotto al forno ma aperta verso il quadrato.
Hai verificato la ventola?
Chi vuole condividere una prima analisi delle batterie mostro i dato misurati da questa mattina, ho staccato il caricabatterie e lasciato acceso il frigo.
Le rilevazioni sono con frico acceso e con frigo spento
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Se leggo bene mi sembra circa 5,5 Ah, abbastanza normale. Bisogna vedere se il termostato stacca o se funziona in continua.
Come dicevo sopra dovrebbe consumare 60/70 A al giorno, che non sono un problema con 300Ah di batterie con fv in tampone.
Ma il fv carica? Quanto? Non sta li il problema? E le batterie?
Prima di mettere le mani sul frigo...
(17-07-2018 09:57)IanSolo Ha scritto: [ -> ]-- ma con i costi attuali dei pannelli solari.. sicuro che non costi meno tenerti tutto cosi e aumentare l' energia a disposizione?--
che puo' pure servire per altre utenze (concordo quindi con ZK anche se in effetti migliorare il raffreddamento della parte calda del sistema frigorifero da' non piccoli vantaggi in termini di resa ma con spesa non trascurabile per non semplici lavori che pochi sanno e possono far da se').
Ci stare attento ad abbassare la temperatura di condensazione. Il rischio di peggiorare il rendimento e alto... quello di ridurne la potenza ancora maggiore. E un operazione fattibile ma solo partendo da un sistema gia nato apposta per quello.. non è un ciclo di carnot il frigo, il renimento deve tener conto dei passaggi di stato reali... le temperature intermedie sono sempre dei compromessi sperimentali.
Pagine: 1 2 3
URL di riferimento