I Forum di Amici della Vela

Versione completa: albero abbattibile.
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4
prendendo spunto da questa soluzione:



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

posso usare lo stallino che parte dalla crocetta per fare questo lavoro ( mettendo il paranco tra prua e capra )??

grazie, Carlo

aggiungo: questo è il mio piede albero già predisposto per essere abbattibile



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Carlo Carlo...certo ora prendere spunto da un Macgregor.....Big GrinBig GrinBig Grin
cmq perchè no?sembri avere le carte in regola!
Migri a monte del ponte?
SmileSmileWink
Citazione:mikael ha scritto:
Carlo Carlo...certo ora prendere spunto da un Macgregor.....Big GrinBig GrinBig Grin
cmq perchè no?sembri avere le carte in regola!
Migri a monte del ponte?
SmileSmileWink

a valle non trovo posto.

il McGregor è stato citato come esempio leggibile. i sistemi con la capra oppure del tangone sono dei classici
ok,non tela prendere!
io credo sia un buon sistema,la tua bella è già predisposta,forse sarà
un poco noioso dover riarmare il tutto....
il fatto è che se lo fai per poter ormeggiare oltre il ponte,dovrai riarmare
prima di ogni uscita...
Smile
Citazione:mikael ha scritto:
ok,non tela prendere!
io credo sia un buon sistema,la tua bella è già predisposta,forse sarà
un poco noioso dover riarmare il tutto....
il fatto è che se lo fai per poter ormeggiare oltre il ponte,dovrai riarmare
prima di ogni uscita...
Smile
grazie mikael,

.... su fiumara mi trovo bene.
meglio abbattere l'albero che andare altrove.

entro a fiumara; moglie timona; stacco lo strallino dalla coperta; lo attacco al falso albero a V rovesciata: attacco il paranco alla landa di prua e al falso albero; stacco lo strallo; filo il paranco fino a 'che passa'; passo.
pifferino il paranco,; aggancio lo strallo; stacco il paranco; stcco lo strallino; aggancio lo strallino. moglie divorzia.

nessuno mi aiuta per un ormeggio a valle??

secondo te ( era questa la domanda ma credo ci sia poca esperienza in merito ) meglio far forza sullo strallino oppure sullo strallo??

ciao, Carlo
hai ragione Carlo,sono stato OT
dunque,immaginando la manovra da compiere,se è come quella della foto del Mac,a spanne mi vien da pensare
che agendo sullo strallo non ti riuscirà di rizzare completamente l'albero
perchè l'angolo di tiro con il quale agisci sarà molto stretto a causa della lunghezza
dello strallo stesso..
con lo strallino credo sarebbe meglio,
scusa se non ho capito..
intendi avvolgere lo strallostrallino sul paranco?
certo che no.

penso di agganciare lo strallo/strallino al vertice della capra che ruoterebbe insieme all'albero.

il paranco/winch agirebbe tra capra e landa di prua

potrebbe funzionare 4242424242
Carlo,

Alla luce della mia limitata esperienza su barca olandese 7,5 m albero circa 9 m alla capra devi collegare paranco e strallo, lo stralletto lo stacchi e basta.

Nel mio caso la capra è telescopica ed una volta aperta arriva all'altezza della landa dello strallo. Occhio che tira molto. La prima volta che lo ho fatto il paranco non era abbastanza rinviato e non ce l'ho fatta a tenere il corrente in mano. Morale mi è 'scappato' (fortunatamente ad albero quasi orizzontale)andando a fare un po' di danni (trozza rotta, archi del tendalino e pulpito di poppa un po'deformati, autostima ancora più ammaccata, olandesi molto divertiti).

Temo anche che la descrizione della manovra di Carlo sia ottimistica su una barca vera (ie diversa da un Mc Gregor). Per lascare strallo quanto serve per sfilare perno dalla landa ed attaccarrlo alla capraa devi prima mollare il paterazzo. Per far scendere l'albero devi poi staccare le sartie basse e si spera avere le alte con lande alla stessa altezza del piede d'albero (in quel caso baasta levargli la tensione) se fossero più basse è un'ulteriore conmplicazione.


Barche olandesi che hanno problemi di ponti hanno spesso la capra fissa a V che va dalle lande delle sartie allo strallo ed il paranco sempre montato e certi alberini bassi bassi che solo con i ventoni del nord riescono a spostarti.

Quelle di legno antiche a fondo piatto con le derive laterali, spesso addirittura alberone (palo del telegrafo pieno alla Moitissier) basculante con contrappeso di piombo sotto coperta che al dunque è la soluzione più efficace.

In altre parole pur con (moglie e) barca olandesi ed albero quasi predisposto dopo un paio di tentativi di abattimento albero ho cambiato porto e sono andato a valle del ponte.. (che tra l'altro essendo in Olanda ogni tanto si apre pure..)

Magari è il mio albero che è idiosincratico e tu riesci a mantenere tanto la moglie contenta che la barca a Fiumara. Per quel che vale accludo foto della barca con l'albero giù.

bv

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . che la barca a Fiumara..
evviva!! c'è esperienza in merito.

grazie Pippo. se volevi intimorirmi.....ci sei riuscito alla grande.

come dici giustamente gli manca un metro di albero, sartie sia alte che basse arretrati rispetto al piede dell'albero.

non ho bisogno di abbattere, devo chinarmi di un paio di metri per passare sotto ponte della scafa.

anch'io andrei volentieri a valle ma sembra che non ci sia posto.

abortiamo questo progetto ( ma mi rimane il dubbio: perchè fare un albero abbattibile che non si può abbattere?? )BlushBlushBlush
Citazione:contest ha scritto:
Carlo,

Alla luce della mia limitata esperienza su barca olandese 7,5 m albero circa 9 m alla capra devi collegare paranco e strallo, lo stralletto lo stacchi e basta.

per cultura, cosa significa??

ciao, Carlo e buon vento anche a te
Passami la battutaccia: Non volevo abbatterti..

Forse la situazione non è troppo cupa. Se l'attacco delle sartie è più basso dell'albero (cosa che succede spesso se l'albero è pogiato sulla tuga) il tutto non gira. Sartie e piede devono essere sullo stesso asse intorno al quale gira il tutto (sulla foto che ho postato si vedono le lande speciali delle alte rialzate a tale scopo.

Ma se tu hai crocette acquartierate e quindi sartie dietro l'asse del piede è più facile: le sartie ti si mollano da sole mano mano che l'albero va indietro, riattaccare lo strallo però con le sartie in tensione.... Mon voglio dire che sia impossibile. come noti se l'albero è fatto per venir giù e ci si deve riuscire. Io lo faccio ma solo un paio di volte all'anno (invece che andare io in testa) non ogni volta che esco. In olanda c'è chi lo fa ogni volta che esce... (ma io non li ho mai visti uscire)
Citazione:contest ha scritto:
Passami la battutaccia: Non volevo abbatterti..

Forse la situazione non è troppo cupa. Se l'attacco delle sartie è più basso dell'albero (cosa che succede spesso se l'albero è pogiato sulla tuga) il tutto non gira. Sartie e piede devono essere sullo stesso asse intorno al quale gira il tutto (sulla foto che ho postato si vedono le lande speciali delle alte rialzate a tale scopo.

Ma se tu hai crocette acquartierate e quindi sartie dietro l'asse del piede è più facile: le sartie ti si mollano da sole mano mano che l'albero va indietro, riattaccare lo strallo però con le sartie in tensione.... Mon voglio dire che sia impossibile. come noti se l'albero è fatto per venir giù e ci si deve riuscire. Io lo faccio ma solo un paio di volte all'anno (invece che andare io in testa) non ogni volta che esco. In olanda c'è chi lo fa ogni volta che esce... (ma io non li ho mai visti uscire)

la battuta era ottima.
Citazione:mckewoy ha scritto:
Citazione:contest ha scritto:
Carlo,

Alla luce della mia limitata esperienza su barca olandese 7,5 m albero circa 9 m alla capra devi collegare paranco e strallo, lo stralletto lo stacchi e basta.

per cultura, cosa significa??

ciao, Carlo e buon vento anche a te

Intendevo descrivere forse impropriamente quello che si vede (male) sulla foto ie la sequenza invece che il normnale landa-strallo diventa Landa dello strallo che tiene il bozzello inferiore del paranco, bozzello superiore attaccato (sotto) alla capra e strallo attaccato (sopra) alla capra, poi spingi albero all'indetro e cominci a mollare (LENTAMENTE ) paranco ...
grazie, Pippo.

capisco che l'albero abbattibile è come l'aids.

se lo conosci lo evitiPalla 8Palla 8Palla 8Palla 8Palla 8
io abbattevo per disalberare a fine stagione e tiravo su all'inizio...nel tuo caso sei avvantaggiato per via dello snodo alla base dell'albero..però io facevo l'operazione sulla spiaggia e lo strallo lo mollavo tramite un prolungamento fatto con una cima e quindi non usavo ne capre ne paranchi...tuttavia pur avendo le lande quasi sullo stesso asse con la base dell'albero , le alte per via delle crocette un pò all'indietro ma anche le basse, le sartie si mollavano un pò troppo facendo rischiare la caduta laterale dell'albero ..quindi bisognava tenere l'albero lateralmente con le drizze mentre si calava...ora nel tuo caso quando l'albero va giù, lateralmente è sostenuto o può caderti di lato?
per specificare..la mia barchetta era di 6 m e l'albero circa 7,50 non rastremato e pesava tutto armato una 40 di chili, almeno
grazie sea wind. forse non cadrebbe di lato ma mi è pasata la voglia di verificare.

bv&m

ciao, Carlo
io invece per adesso sperimento quel che posso su una classica bullbo fisso ed albero passante...però resto affascinato da barche con deriva mobile ed albero abbattibile..mi danno una sensazione di maggiore libertà perchè almeno teoricamente dipendono meno dalle infrastrutture di terra..b.v. anche a te
occhio che l'albero ti va di lato anche se lo tiri con la capra a V rovescia, basta un pò di vento laterale quando sei sull0'invaso, figurati con la barca che rolla in navigazione !

Per evitarlo devi mettere delle briglie laterali, almeno ad un paio di metri di altezza sull'albero, e poi trovare però un modo per fare dei punti dove fissarle lateralmente che siano sul prolungamento del perno della base d'albero. Nella foto del mac si vedono poco, sono attaccate alla base del candeliere che 'casualmente' è proprio sul punto di snodo della base d'albero.

Fidati, esperienza vissuta, prima con un Hunter 23,5 e poi con un Dufour duo ....

buon vento
alberto
Vantaggio di barca larga, chiglia fissa e albero passante:

non ti viene l'idea malsana di spostarla!
Big Grin

Scusate l'OT

L'albero abbattibile serve... ad abbatterlo! Quelle 3-4 volte all'anno (non quelle 3-4 volte alla settimana)
Pagine: 1 2 3 4
URL di riferimento