I Forum di Amici della Vela

Versione completa: INSTALLATO: Ripartitore Attivo di Carica Sterling
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Ciao a tutti,

mi collego ad altro 3D (http://forum.amicidellavela.it/showthrea...tid=36386) in cui si è lungamente parlato dell'argomento. In luogo di proseguire quel lungo 3D ne apro uno nuovo.

Come dicevo a Montecelio anche io dopo chiacchierate con la Kenix (e lettura dei vari 3D in ADV) ho acquistato Alternator to Battery Chargers (cod.: AB12130 - http://www.kenixmarine.com/subcat24.htm).
Il pensiero e la decisione di acquistare un apparato di questo tipo mi è nata da quando ho messo le nuove batterie (Servizi 4 x 105A AGM, 1 x motore) e volevo approfittare per migliorare l'impianto (anche nel cablaggio) e ottimizzare/migliorare il processo di carica per una migliore efficienza del sistema nel suo insieme (come si sà l'alternatore ha oggettivamente dei limiti).
Cercavo qualcosa di poco invasivo, di facile installazione ed efficente.

Non posso ovvviamente dare un giudizio sull'apparato nel suo complesso, ma visto che ho proceduto con l'installazione questo fine settimana volevo confermarne la semplicità ed un primo giudizio positivo dopo 1 sola giornata di prove per verificarne il funzionamento.
Preciso che le 4 batterie servizi le ho messe tutte in parallelo direttamente (prima erano divise in 2 pacchi da 2, ora ne 1 da 4).

Sono brevemente i collegamenti che si devono eseguire:

1. Positivo Alternatore - Input Ripartitore: ho utilizzato cavo 35 mm
2. Output Ripartitore - Positivo Batterie Servizi: ho utilizzato cavo 35 mm
3. Output Ripartitore - Positivo Batteria Motore: ho utilizzato cavo 35 mm
4. Ripartitore - Negativo Comune (allo staccabatterie): ho utilizzato cavo 12 mm (prolungando l'esistente)
5. Ripartitore - Un negativo pacco servizi: è il sensore temperatura batterie, cavo in dotazione da 0,5 mm
6. Ripartitore - Positivo Batterie (allo staccabatterie): sensore tensione batterie, cavo 0,5 mm
7. Ripartitore - Scassa Alternatore: è il sensore temperatura alternatore, cavo in dotazione da 0,5 mm

Non allego schema perchè credo superfluo.

La prima impressione di utilizzo è molto positiva, riesce a dare alle batterie una carica decisamente maggiore di prima seguendo il ciclo di carica in modo totalmente automatico. All'inizio va in boost raggiungendo i 14,5-14,6 (prima arrivavo a 13,7-13,8 max) e successivamente il floot a 13,6-13,7 (questi valori sono perfettamente quelli suggeriti da costruttore delle mie batterie, ovvero Zenith).
Ho notato, e ne sono rimasto colpito, che questi valori vengono forniti già con motore al minimo, ed accellerando assolutamente non cambiano.

Per il momento soddisfatto, vediamo tra un pò dopo che avrò fatto qualche test.

Ciao
Aggiungi tutti i fusibili consigliati da Sterling (ti indicano siano dove sia quali mettere) e hai fatto un buon lavoro.
http://www.force4.co.uk/Search/sterling-fuse/
Da ignorante non capisco il perchè di un cavo 12 mmq per il negativo comune. Io, con minori amperaggi in gioco, ho tutti cavi da 25 mmq.
Dopo un anno di uso confermo il buon funzionamento del ripartitore Sterling Power/Kenix Marine.
Ciao
matteo
Grazie Matteo...
I fusibili erano in piano, solo sul dimensionamento ho qualche dubbio. Che consiglio mi dai? Ho un alternatore da 70A.

Quanto al cavo da 12 mm: ho messo un cavo che già di suo è più grosso di quello che già esce dall'apparato (ricordi che ci sono già circa 20 cm di cavo saldato sul riparitore e che il manuale dice di allungarlo), mettere 25 o 35 mm come allungamento di uno da 8 mm mi sembrava bizzarro.

Ciao
MARCO
Mi pare (ma sul manuale c'è scritto chiaramente) che tra l'alternatore e lo Sterling ci voglia fusibile doppio rispetto all'alternatore (140 A quindi). Tra lo sterling e la/le batterie 1.5 volte lo Sterling.
Verifica, c'è tutto on line.
Ciao
m.
Ciao, non ti ho ancora risposto perchè non ho avuto modo di provarlo, installato prima dell'estate, ho avuto poi un sacco di problemi per cui la barca è in acqua senza albero, e mai messa in moto se non per pochi minuti, nonb sufficienti a dare un giudizio obiettivo.
A questo punto, tu che l'hai usato, facci una recensione.
Per i fusibili alla Kenix mi consigliarono il 50% in più dell'amperaggio delle batterie, io li ho messi, per una batteria da 80Ah e un pacco da 160, uno da 150 ed uno da 250, acquistati presso un autoricambi.
Tratto dal manuale Sterling: Fusibili 1,5 volte l'amperaggio del ripartitore (non delle batterie), fusibili 2 volte l'amperaggio massimo dell'alternatore.

'Fuses : Because the instructions refer to 12V as well as 24V units between 100 and 200 amps and there
are a lot of different fuse possibilities and combinations, it is simply not possible for us to recommend any
fuse values. This will be up to the installer. However, here are a few key issues to remember when choosing
a fuse:
1) In most cases a fuse is there to protect the cable not the product, so always fuse 50% plus on the product
rating. For example, if the product is a 50 amp charger, use a 75 amp+ fuse.
2) Too small a fuse in an alternator line can cause major problems. If, for example, you have a 90 amp
alternator and you only put a 90 amp fuse on, then on start up and when cold, a 90 amp alternator can
produce about 120 amps. This will blow the fuse and because you have open circuited the alternator, this
will result in the destruction of the alternator. So it is vital that an alternator cannot blow its fuse normal
operating paramters as this will be an expensive mistake. Always fuse high, i.e. on a 90 amp alternator use a
150 - 200 amp fuse.'

Ciao
matteo
Ricevuto!
Citazione:Madinina II ha scritto:
Grazie Matteo...
I fusibili erano in piano, solo sul dimensionamento ho qualche dubbio. Che consiglio mi dai? Ho un alternatore da 70A.

Quanto al cavo da 12 mm: ho messo un cavo che già di suo è più grosso di quello che già esce dall'apparato (ricordi che ci sono già circa 20 cm di cavo saldato sul riparitore e che il manuale dice di allungarlo), mettere 25 o 35 mm come allungamento di uno da 8 mm mi sembrava bizzarro.

Ciao
MARCO
Se il cavo da 12 mmq serviva per attaccarci un portafusibile, quindi un tratto corto ha senso, ma dal portafusibile riparti con il 35mmq.
Non ha senso che hai cavi da 35 mmq sui positivi e 12 mmq sul negativo comune.
Per avere un'idea precisa dovrei vedere lo schema, ciao
ok Matteo, grande...

Nel mio caso con 70A di Alternatore e 130A di Ripartitore:

1. Cavo Alternatore-Riparitore: fusibile tra i 120A e i 150A (diciamo 150A)
2. Cavo Ripartitore-Batterie Servizi: 190A-200A (diciamo 200A)
3. Cavo Ripartitore-Batterie Motore: 190A-200A (diciamo 200A)

Corretto?

Grazie ancora
Citazione:kermit ha scritto:
Citazione:Madinina II ha scritto:
Grazie Matteo...
I fusibili erano in piano, solo sul dimensionamento ho qualche dubbio. Che consiglio mi dai? Ho un alternatore da 70A.

Quanto al cavo da 12 mm: ho messo un cavo che già di suo è più grosso di quello che già esce dall'apparato (ricordi che ci sono già circa 20 cm di cavo saldato sul riparitore e che il manuale dice di allungarlo), mettere 25 o 35 mm come allungamento di uno da 8 mm mi sembrava bizzarro.

Ciao
MARCO
Se il cavo da 12 mmq serviva per attaccarci un portafusibile, quindi un tratto corto ha senso, ma dal portafusibile riparti con il 35mmq.
Non ha senso che hai cavi da 35 mmq sui positivi e 12 mmq sul negativo comune.
Per avere un'idea precisa dovrei vedere lo schema, ciao


Ecco gli schemi, uno semplificato (più semplice da leggere) ed uno completo anche di battery monitor (che non ho).
Puoi considerare quello semplificato in cui mancano le seguenti connessioni:

4. Ripartitore - Negativo Comune (allo staccabatterie): ho utilizzato cavo 12 mm (prolungando l'esistente)
5. Ripartitore - Un negativo pacco servizi: è il sensore temperatura batterie, cavo in dotazione da 0,5 mm
6. Ripartitore - Positivo Batterie (allo staccabatterie): sensore tensione batterie, cavo 0,5 mm
7. Ripartitore - Scassa Alternatore: è il sensore temperatura alternatore, cavo in dotazione da 0,5 mm

Il cavo di cui al punto 4 in luogo di portarlo al negativo dell'alternatore l'ho portato al negativo comune (staccabatteria- coltello) ed è quello da 12 mm...fusibile su questo cavo??

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Di solito un fusibile sul negativo comune si mette per sicurezza (da 100 A), dire esattamente dove lo devi mettere sul tuo impianto senza vedere la barca non mi sbilancio
Kermit, notavo ora...vedi che negli schemi anche la Sterling mette il cavo nero negativo (quello che va all'alternatore e che io ho portato al comune) più piccolo, l'altro nero del negativo batterie è giustamente più grosso. Il disegno è un pò grezzo ma la dimensione delle righe forse non è casuale...
Ho installato il modello da 90a a primavera dell'anno scorso e, dopo due stagioni di utilizzo, sono molto soddisfatto. Riguardo la tua installazione mi sembra ok, l'unica perplessità che mi si presenta è: sei certo che la sezione del positivo in uscita sia 12mm? se è così ricorda che per la regola comune del dimensionamento dei cavi in corrente continua il valore è 3A x mmq quindi 36...anche se è un negativo mi sembra pochino per il tuo alternatore da 70A,
scusate, ma la corrente del caricabatterie, deve passare anche lei per il ripartitore come quella dell'alternatore? Non lo vedo dallo schema.
Citazione:Nap ha scritto:
scusate, ma la corrente del caricabatterie, deve passare anche lei per il ripartitore come quella dell'alternatore? Non lo vedo dallo schema.

No, è pensato per alternatore...il tuo caricabatterie dovrebbe già avere l'intelligenza per gestire i cicli di carica in base al tipo di batterie e poi è alimentato dalla 220 !!!
Citazione:sulpm ha scritto:
.....l'unica perplessità che mi si presenta è: sei certo che la sezione del positivo in uscita sia 12mm? se è così ricorda che per la regola comune del dimensionamento dei cavi in corrente continua il valore è 3A x mmq quindi 36...anche se è un negativo mi sembra pochino per il tuo alternatore da 70A,


da ignorante, ma la regola del 3A x mmq non è per il positivo?
Una cosa comunque ho notato: ho letto nuovamente con attenzione il manuale Sterling che è assolutamente MOLTO chiaro quando si parla di cavi e della relativa sezione (nota anche sopra nello schema allegato, c'è una tabellina con sezione ed amperaggio relativo)..beh, sulla sezione del negativo in uscita dal ripartitore non ha detto nulla se non che va allungato e portato al negativo dell'alternatore.
Mi fate comunque sorgere il dubbio...chiamo la Kenix e chiedo.
Citazione:Madinina II ha scritto:
ok Matteo, grande...

Nel mio caso con 70A di Alternatore e 130A di Ripartitore:

1. Cavo Alternatore-Riparitore: fusibile tra i 120A e i 150A (diciamo 150A)
2. Cavo Ripartitore-Batterie Servizi: 190A-200A (diciamo 200A)
3. Cavo Ripartitore-Batterie Motore: 190A-200A (diciamo 200A)

Corretto?

Grazie ancora

Corretto, così dice la Sterling.
Io col battery to battery (DC/DC) 1250 mi trovo bene. Tieni presente che il mio pacco batterie servizi è meno della metà del tuo (ho due AGM da 90 Ah in parallelo).
Il mio alternatore di serie è da 80 A (Lombardini, mi dicono sia un buon alternatore) e con un'ora di moto al giorno mi assicura energia per 24 h (frigo sempre acceso).
E' il problema dell'autonomia acqua che devo prima o poi affrontare avendo solo 150 lt a disposizione...
Ciao
matteo
Citazione:matteo ha scritto:
Da ignorante non capisco il perchè di un cavo 12 mmq per il negativo comune. Io, con minori amperaggi in gioco, ho tutti cavi da 25 mmq.
Beh, il negativo serve ad alimentare il caricabatterie quindi va dimensionato sulla corrente consumata dall'accrocchio, non a deve far passare corrente da o verso le batterie.
12mmQ x 3A/mmq = 36A... spero che lo sterling non si consumi 36 A durante il funzionamento Wink, altrimenti consuma + di quel che carica (WinkWink).
Citazione:gedeone marco ha scritto:
Citazione:matteo ha scritto:
Da ignorante non capisco il perchè di un cavo 12 mmq per il negativo comune. Io, con minori amperaggi in gioco, ho tutti cavi da 25 mmq.
Beh, il negativo serve ad alimentare il caricabatterie quindi va dimensionato sulla corrente consumata dall'accrocchio, non a deve far passare corrente da o verso le batterie.
12mmQ x 3A/mmq = 36A... spero che lo sterling non si consumi 36 A durante il funzionamento Wink, altrimenti consuma + di quel che carica (WinkWink).
Il problema è che non si è ancora capito se il cavo da 12 mmq serve solo per alimentare il ripartitore o è anche quello che porta corrente all'impianto, Madinina non ci ha ancora dato questo dettaglio
beh, veramente io credo di averlo capito.....
Citazione:kermit ha scritto:
Citazione:gedeone marco ha scritto:
Citazione:matteo ha scritto:
Da ignorante non capisco il perchè di un cavo 12 mmq per il negativo comune. Io, con minori amperaggi in gioco, ho tutti cavi da 25 mmq.
Beh, il negativo serve ad alimentare il caricabatterie quindi va dimensionato sulla corrente consumata dall'accrocchio, non a deve far passare corrente da o verso le batterie.
12mmQ x 3A/mmq = 36A... spero che lo sterling non si consumi 36 A durante il funzionamento Wink, altrimenti consuma + di quel che carica (WinkWink).
Il problema è che non si è ancora capito se il cavo da 12 mmq serve solo per alimentare il ripartitore o è anche quello che porta corrente all'impianto, Madinina non ci ha ancora dato questo dettaglio
Pagine: 1 2
URL di riferimento