I Forum di Amici della Vela

Versione completa: AIS
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Cari amici,
sulla mia nuova barca ho chiesto venga montato un AIS ricevitore e trasmettitore.
Che ne pensate? e' solo un aggeggio elettronico o ha un'utilità reale (io penso che sia realmente utile ma vorrei avre un vostro parere anche alla luce di quanto scritto su un altro Forum in cui si dice che:
'che l'AIS non e' sentito come il trasponder degli aerei... e che non e' ancora entrato nella cultura della navigazione...'

voi lo fareste montare?

inoltre mi piacerebbe monare anche il Navtex (che ho sulla mia attuale barca) ma mi sembra che anche questo non sia molto utile, mi date un vostro parere anche su questo?

Grazie
Ciao Infinity Cool, assicurati che il modello di AIS che vuoi installare sia omologato visto che dovrai farlo aggiungere in licenza radio (vale solo per gli AIS che trasmettono) io su una barca a vela lo vedo come uno strumento valido che aumenta la sicurezza soprattutto se hai intenzione di fare trasferimenti di notte e su lunghe rotte.

Per il Navtex non sono del tuo parere, mi spiego navigando su barche a motore se ne sente meno l'esigenza avendo tempi di trasferimento brevi e comunque nell'ordine di poche ore, a vela il discorso cambia, perche' gia' un trasferimento da SP a Capo Corso richiede circa 10 ore e le condizioni metereologiche possono cambiare in quel lasso di tempo, inoltre considera anche che ti ritrovi oltre ai bollettini, gli avvisi di burrasca, i messaggi GDMSS di ricerca, soccorso, sicurezza. quindi e' un apparecchio che io installerei.

Poi si puo' discutere se montare un apparecchio dedicato o utilizzare una radio SSB (solo ricevente) con la quale collegandola ad un netbook hai sia la ricezione dei NAVTEX, che dei METEOFAX in HF e dei bollettini in fonia (con portata molto maggiore di un VHF) il tutto ad un costo leggermente inferiore del singolo apparecchio Navtex .... dipende dallo spazio che hai a bordo, da dove vuoi consultare lo strumento e dalla tua dimestichezza con gli apparati radio (l'SSB e' un po' ostica all'inizio).
Citazione:Messaggio di infinity
'che l'AIS non e' sentito come il trasponder degli aerei... e che non e' ancora entrato nella cultura della navigazione...'

Sarà, ma le navi sopra le 300 tonnellate ce l'hanno obbligatoriamente ed anche sotto inizi a vederne parecchi.

BV
Sul navtex personalmente non ho dubbi lo uso da qualche anno e non ne farei mai a meno. Oltretutto - parlo della costa croata - riceve anche quando il vhf è coperto, consuma pochissimo e, in sostanza, può rimanere sempre acceso. Ho notato, tuttavia, delle differenze in ricezione tra modelli diversi. In luoghi in cui il mio riceveva senza problemi quello montato sulla barca di un amico non riceveva. quindi attenzione anche al tipo (modello, marca ecc.)
L'ais non ce l'ho a bordo ma quest'estate nel corso di un trasferimento con una barca di un amico e che ha comportato qualche notturna ho potuto apprezzarne l'utilità. era del tipo solo ricevente ed ovviamente interfacciato con il plotter. Come scrive Anonimone le navi sopra le 300 ton hanno l'obbligo di montarlo e medesimo obbligo ce l'hanno anche le navi passeggeri al di sotto delle 300 ton e le piattaforme (non sarebbe male che medesimo obbligo ce l'avessero anche i pescherecci). Percui se prevedi navigazioni in luoghi trafficati da navi o di notte credo sia una spesa assai utile.
<Grazie Ragazzzi grazie infinite delle vostre impressioni e consigli!! ne terrò ceratmente conto!

ciao
Non indispensabile ma senz'altro molto utile. Sapere a che distanza incrocerai un cargo, tra quanto tempo, la sua rotta precisa e la sua velocità... è veramente molto comodo e fa sentire molto più sicuri anche con visibilità ottima, figuriamoci con nebbia o quant'altro limiti la visibilità. Soldi spesi bene!!
Ciao
per me ... AIS indispensabile (almeno in ricezione) se fai navigazioni NON costiere ottimo il Navtex anche perchè costa poco ed è facile da usare ... meglio sapere qualcosa in più che qualcosa in meno. Se è una questione economica con quello che costa un AIS che trasmette ti comperi un AIS che solamente riceve ed un Navtex. sono scettico sul fatto dell'AIS trasmittente, in quanto non credo e non mi fido del fatto che una nave cambi rotta quando ti vede.
dimenticavo ... aquistare solamente Navtex bifrequenza (490 e 519 Khz)
probabilmente imbarcherò un ais solo ricezione.

per il navtex, chi conosco che ce l'ha, almeno zona roma, ne parla male. bollettini mai ricevuti e cosi via. mi pare uscii anche un articolo su bolina di qualche tempo fa su questo problema.
Il problema della cattiva ricezione dei Navetx dipende, spesso, da una antenna non idonea o mal posizionata .... poi possono esserci altre cause tipo la distanza dalla stazione radio emittente, interferenze elettriche di varia natura, capita spesso che nei messaggi ricevuti ci siano delle lettere con simboli strani dovuti a queste cause, io quando li ricevo sul netbook ho due SW in grado di decifrarli spesso uno riceve correttamente e l'altro male o affatto, puo' dipendere anche dalla sensibilita' del ricevitore o dal sw (nel mio caso) impiegato.
Citazione:dru ha scritto:

per il navtex, chi conosco che ce l'ha, almeno zona roma, ne parla male.

Se parli dell'Italia è la trasmissione che è così così.

Roma ok la ricevi quasi sempre ma le altre inzomma, in sardegna è più facile ricevere spalato che cagliari.

Come ti sposti dall'italia (dove cmq hai le stesse informazioni meteo sul 68) ne apprezzi molto di più l'utilità.

Per quanto riguarda la nave che si sposta, dipende da cosa si intende.

Di sicuro è molto più probabile che ti vedano, poi bisogna considerare che le variazioni di rotta di un cargo non sono così evidenti come siamo abituati a fare noi, ma non ti vengono addosso deliberatamente.

Un paio di volte, in canali trafficati, mi è capitato di contattare la nave (chiamarli per nome e col codice MMSI è molto più preciso che dire nave in mezzo al mare nave in mezzo al mare Wink) ed in tutti i casi mi hanno risposto che mi avevano visto e di procedere lungo la mia rotta.

BV
AIS assolutamente indispensabile in ricezione ........... ma se lo comprassi ora ne prenderei uno anche in trasmissione!
Oltre all'indubbia utilità, trasmette anche un senso di sicurezza considerevole.
NAVTEX
Le informazioni sono quelle del canale 68, riferite sempre a zone ampie ......... io ho quello della nota marca giapponese, riceve molto bene, consuma poco, etc etc.... ma non ti darà mai la tranquillità di un servizio meteo professionale che riesce a darti indicazioni molto più localizzate, che ti può dire l'altezza dell'onda ed in quanto tempo andrà a scemare, etc etc .....
Ah, per chi pensa che di navi con l'AIS in giro ce ne siano poche, questo noto sito credo sia abbastanza esplicativo
http://www.marinetraffic.com/ais/it/defa...level1=140

E considerate che si vedono solo quelle nelle vicinanze delle stazioni costiere riceventi.

BV
è un pò che ci penso....e più ci penso, più ci ripenso, l'AIS non mi convince.......mi spiego.

il problema è quello di poter navigare sicuri di notte od in avverse condimeteo, ok?
In questi casi, il pericolo minore è proprio quello di imbattersi in una grande nave o piattaforma. La nave ha sempre personale di guardia, se non li vedi tu, sicuramente loro vedono te e se si rendono conto che non sei attento alla fine ti schivano. Le piattaforme, certo non ti possono schivare, ma sono fisse e segnalate sulle carte, quindi le eviti a priori. Il problema è allora il naviglio minore, il diporto, il rottame galleggiante etc....questi l'AIS non ce l'hanno.

Allora mi chiedo, meglio spendere qualche cento euro per un aggeggio che serve poco o non serve affatto, o mettere gli euri nel salvadanaio e coprare un radar anche poco potente?

Per ora sono sulla seconda scelta, sbaglio?
Citazione:minelfa1 ha scritto:
Per ora sono sulla seconda scelta, sbaglio?

Si può fare a meno di tutto, lo si è fatto per migliaia di anni Big Grin

Ais e radar hanno scopi ed usi diversi, non è che uno sostituisce l'altro.

Con l'ais vedi le navi maggiori ma si iniziano a vedere anche le minori, sempre più imbarcazioni da diporto ce l'hanno anche visto l'abbassamento dei costi. Le piattaforme invece non le ho mai viste averlo poi bhò, magari saranno in altre zone in cui non sono stato.

A parte questo, con l'AIS vedi chi sono e dove vanno, cose che con il radar non fai (a parte avere il MARPA ed allora dove vanno lo vedi).

Quindi di notte o con cattivo tempo tu vedi le luci di una nave, guardi sul plotter o sullo scatolino chi è e ti dici: ok, passa a 3 miglia vado dritto tranquillo, oppure azzarola passa a 0,2 miglia tra 18 minuti, aspetta che cambio un filo la rotta oppure che lo chiamo col VHF per dirgli di stare un po' più in là che io vado a vela (non approvo la cosa ma a volte può capitare).

Insomma ti evita di avere sempre quel patema da incrocio che hai quando vedi le luci (se poi uno è un fenomeno che viste le luci sa perfettamente che gli incrocia 200 metri davanti ok, può fare a meno :coolSmile.

Detto questo, se le luci che vedi non corrispondono ad un bersaglio AIS, ok sei messo come se non avessi l'AIS e ti comporti di conseguenza.

Se hai il radar lo usi, ma non credere di tenerlo sempre acceso (specie se vai a vela) ed allo stesso modo non credere di stare sempre incollato allo schermo per distinguere se quell'eco debole ed intermittente è un bersaglio vero oppure no.

Quindi l'AIS ti risparmia il (tiro a spanne) 60/70% dei controlli col radar (a meno che non sei in una zona ad elevato traffico peschereccio minore).

I rottami galleggianti non li vedi nè con l'ais nè col radar.

BV
tutto vero ciò che dici (a parte che un container semisommerso mi risulta che si veda col radar...ma non insisto perchè è un sentito dire, il radar non ce l'ho), il mio dubbio è l'utilità dell'AIS quando le luci degli altri non le vedi, per scarsa o assente visibilità o perchè magari dopo una notte al timone ti addormenti involontariamente quella mezz'oretta (non dirmi che non succede, non dovrebbe, ma succede) e l'allarme del radar ti può evitare grossi guai.

Chiaro che parliamo di un costo nettamente differente, sia per l'acquisto che per l'istallazione e concordo sul notevole consumo del radar (che però accendi solo nei casi appunto descritti di condimeteo avverse o quando sei stravolto dalla stanchezza), ma continuo ad avere l'impressione che prendendo AIS butterei i miei soldi per un oggetto che mi darebbe una falsa sicurezza e non risolverebbe il mio problema, navigare con scarsa o assente visibilità e difendermi dai colpi di sonno (miei o di chi sta al timone)........poi giustamente si può fare a meno di tutto ed infatti al momento non ho nè l'uno, nè l'altro
Citazione:minelfa1 ha scritto:
A me risulta che il cerchio di sicurezza, ed il relativo allarme, si può impostare anche sull'AIS.

Ricordo che perchè il transponder AIS sia utilizzabile, occorre avere il proprio MMSI E, l'iscrizione del materiale sulla licenza di stazione radio e il patentino SRC
Citazione:minelfa1 ha scritto:
tutto vero ciò che dici (a parte che un container semisommerso mi risulta che si veda col radar...ma non insisto perchè è un sentito dire, il radar non ce l'ho

Fortunatamente non mi è mai capitato, ma dubito fortemente che si possa vedere qualcosa pochi cm sopra il livello del mare, specie con un po' d'onda.

Devo dire che le boe delle reti dei pescatori le vedi bene, quelli bravi però, che ci mettono su il riflettore.

Per gli allarmi li puoi impostare anche sull'AIS, sia per distanza che per tempo di avvicinamento.

Cmq ribadisco che non sono due apparati antagonisti ma che si possono integrare nel migliore dei modi; l'importante è sapere bene cosa può fare uno e l'altro.

Più importante ancora è usare la testa e non giocare alla playstation Smile

BV
Grazie grazie!!
Io li monto entrambi e questa discussioNe mi sembra veramente molto utile!
Citazione:minelfa1 ha scritto:
è un pò che ci penso....e più ci penso, più ci ripenso, l'AIS non mi convince.......mi spiego.

il problema è quello di poter navigare sicuri di notte od in avverse condimeteo, ok?
In questi casi, il pericolo minore è proprio quello di imbattersi in una grande nave o piattaforma. La nave ha sempre personale di guardia, se non li vedi tu, sicuramente loro vedono te e se si rendono conto che non sei attento alla fine ti schivano...........
Non ne sono proprio certo...
Pagine: 1 2
URL di riferimento