I Forum di Amici della Vela

Versione completa: BENETEAU - FR - First 27.7
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5
Interessanti commenti, grazie a tutti per il feedback.
Dal punto di vista della manutenzione, è una barca semplice o ci sono particolari accorgimenti da seguire?
Avete mai riscontrato problemi di osmosi sui vostri scafi?
a motore buona velocità sempre senza problemi
14hp perchè la beneteau (concessionario ) sosteneva che il 18 vibrava troppo sui sostegni
fatta protezione epossidica anti osmosi preventiva (il secondo anno di vita) un scrupolo in più
Il sail drive è l' SD20 uguale per il 9 il 14 e il 18 che credo Yanmar non produca più. L'anno scorso a Genova per curiosità mi sono fatto fare un preventivo per mettere un nuovo 14 al posto del vecchio 9 cv. Cambiando solo il motore avrei speso circa 6500 euro tutto compreso. Tutto sommato non una grande cifra, ma per adesso non ne sento la necessità.
Credo che i primi modelli Benetau dava di serie il 9 cv.,io tra l'altro ho l'elica a paperella che mi porta via un po' di velocità ma che mi fa guadagnare quasi un nodo a vela e che non voglio cambiare.
Mai visto osmosi, ma devo dire che io in inverno la metto in piazzale.
Sono molto interessato al Code0 che mi piacerebbe come prossimo acquisto. Potete darmi qualche dritta? Quanti mt.quadri? Avete qualche consiglio? Grazie
precauzioni: controventare il bompresso
preparare ritenute per barber
scelta tra materiali: nylon o pentex
il primo costa meno ritorna dopo sforzo
il secondo tiene di più la forma con poco vento pesa di più costa di più
superficie: il nostro ha circa 47 m2, le misure sono standard in quanto legate alla profondità della corda della balumina ad altezze prefissate
Ciao,
Chiedo a voi che già avete il piacere di navigare con questa barca.
Come si comporta con mare formato?
Particolari consigli e suggerimenti?
Grazie!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
soffre l'onda corta e ripida
conviene allargare qualche grado specie di bolina stretta per dar potenza
sull'onda lunga va liscia e morbida (chiglia fissa circa 37% di bulbo)
sotto raffica si "lascia" andare all'orza e riprende quasi da sola
non è una barca particolarmente bagnata e il pozzetto è discretamente riparato
Odino ' Ha scritto: [ -> ]superficie: il nostro ha circa 47 m2, le misure sono standard in quanto legate alla profondità della corda della balumina ad altezze prefissate

Grazie Odino, mi ero perso la tua risposta che leggo solo adesso. Per caso ti ricordi queste misure ? Il velaio a cui mi sono rivolto me le ha chieste e le volevo confrontare con le tue...
dovrebbe interpretarle lui
conoscendo la J e l'estensione del bompresso
perchè esitono dei limiti di dimensione della corda per far si che il Code 0 sia considerata vela di popppa ( e non di prua) e non paghi rating
cmq vedo se le recupero
mi ero rivolto a Ulmann sail di TS adesso si chiamano Eurosail (Vencato e Faimann)
(05-09-2016 12:40)Odino Ha scritto: [ -> ]cmq vedo se le recupero

Grazie mi fai un piacere.
Posso chiederti fino a che angolo di apparente riesci a stringere con il Code0 ?
non è per bolina stretta
giocando con i barber, ma si perde in velocità, 45-50
Mi potreste fornire una indicazione circa il costo del tagliando standard dello Yanmar 2YM15, da 14cv?
Sento in giro valori molto differenti e volevo capire a cosa fosse legato.
Grazie.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
A chi è interessato alle prestazioni teoriche qui il link al sito con le polari:

http://www.finot.com/bateaux/batproducti..._7_vpp.htm
(09-09-2016 06:23)robycam Ha scritto: [ -> ]Mi potreste fornire una indicazione circa il costo del tagliando standard dello Yanmar 2YM15, da 14cv?
Sento in giro valori molto differenti e volevo capire a cosa fosse legato.
Grazie.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Io ho il 9 cv. e ultimamente ho imparato ha farmi da me la manutenzione. Il motore e il portafoglio ringraziano.
Data la semplicità meccanica di questo tipo di motori imparare a metterci le mani è quasi un dovere per chi va per mare. Guasti inaspettati in navigazione possono capitare e saper cosa controllare e come riparare è indispensabile.
Sono d'accordo con voi che la manutenzione standard possa e debba essere fatta dal proprietario, ma operazioni più delicate forse meritano l'intervento di assistenza autorizzata.
Sto valutando l'acquisto di questa imbarcazione e forse, erroneamente, mi sento più tranquillo vedendo il registro delle manutenzioni motore effettuate dal l'assistenza autorizzata.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Non lo definirei un errore, in fondo chi non si sentirebbe più tranquillo di fronte ad uno storico degli interventi timbrato dall'assistenza autorizzata? Nessuno credo, anche se purtroppo si sa che alcuni di essi non lavorino a regola d'arte come sarebbero tenuti a fare.
Il vero errore è non imparare a conoscere il proprio motore ed i sistemi ad esso collegato, è facile, basta dedicargli pochi minuti ad ogni uscita, le prime volte anche solo per controllare i livelli olio motore, olio invertitore, liquido refrigerante, stato delle cinghie, dell'impianto elettrico, ecc. Già con questo approccio si impara a conoscerlo, distinguerne le vari parti e capire a cosa servano. Poi per chi ha manualità e conosce un minimo di meccanica, questi tipi di motore sono tutt'altro che sofisticati e complessi.
Sempre in merito alla manutenzione e ai costi di gestione del 27.7; potreste darmi un'indicazione delle spese annuali, al netto del posto barca?
Grazie.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Essendo una barca relativamente recente non dovrebbero esserci molte spese straordinarie da sostenere. Attendiamo chi la possiede cosa dice.
salve, sono da pochissimo armatore di un First 27.7 del 2004 con 18 hp SD , ha un'elica fissa con dei numeri illegibili, mi piacerebbe sostituirla con una a becco d'anatra. qualcuno conosce diametro, passo ecc.
vorrei evitare, data la mia inesperienza in materia, di fare un acquisto avventato.
BV a tutti.
Pagine: 1 2 3 4 5
URL di riferimento