I Forum di Amici della Vela

Versione completa: BENETEAU - FR - First 27.7
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5
da noi ce n'è uno molto bello, ma ne parlano poco bene
Per quanto ho sentiro dire non si ripaga il rating (ORC)che ha...in particolare di bolina

Birimbao

Citazione:gc-gianni ha scritto:
da noi ce n'è uno molto bello, ma ne parlano poco bene
secondo me,assieme alla sorellina 25.7(260),fa parte di quelle misure'furbe',che ti permettono di avere una barca con discreta capacità di crociera e che non sono così costose come quelle dai 30-31piedi in sù..
bellina ci avevo fatto un pensiero.
pecchato che sia quasi immobile...e quel paterazzo così non mi piace proprio. e poi costa tanto: sarà una fantastica barchetta da week end da comprare usata tra 10 anni
io ho il 21.7... sono identiche 21 25 e 27.. come stile materiali vele e tutto.. Comunque ne ho sentito parlare male ma non con riferimento alle prestazioni, bensì con riferimento all'albero e al fatto che passasse acqua...
Io posso parlarne solo che bene, in regata se la cava, in laguna è eccezzionale per la chiglia mobile, in crociera non gli manca nulla, in quattro ci vai comodo, in sei un pò strettini. I costi di gestione sono al minimo, con qualche vela giusta in più da due a trenta nodi di vento il motore non lo usi.
A mio giudizio è una barca stupenda! Mooolto divertente e reattiva nei movimenti, non troppo impegnativa ma spaziosa abbastanza da consentire una comoda crociera. Con le vele giuste e qualche piccolo accorgimento è tutt' altro che immobile... =) hi hi

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
E vero che a guardare le polari sembra entusiasmante.
A quanto pare plana facilmente et supera i 20 nodi.
Ho qualche dubbio sulla chiglia mobile che distrugge tutta possibilita di convivialità una volta alzata.

In regata qui non se ne vedono...
Io ho la sorella grande... il first 300, 30 piedi appunto.
Ora non conosco bene il 27.7, ma il mio firstino vola. Con le ariette quando son tutti fermi la mia cammina, con le arione vola.
Essendo abbastanza leggera è molto sensibile agli spostamenti di peso, inoltre avendo un bel randone è bella ardente. Vabbè... farò una scheda sul first 300 va... comunque ad occhio penso che la filosofia sia la medesima.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Eccola impegnata in un rientro da Saleccia vs Spezia volando a 8-9Kn.

Ciao
Ah il 300...
Stesso papà: JM Finot!
E in piu hai due vere cabine!
pare che pero sia veramente molto ardente...
Riesci a farla planare?
Quale altezza sotto coperta?
ciao a tutti, io ne sono un felice ed appassionato proprietario.
ho fatto due lunghe crociere in Croazia e grazie anche ad il sistema di deriva mobile la versatilità è eccezionale....abbiamo sempre ormeggiato nei posti più impensabili!!

Con le vele appropriate a mio avviso è molto veloce, per nulla facile nelle regolazioni che richiedono massima e costante attenzione.

Chiaro che molti confort mancano ma per la semplicità degli allestimenti, le molte regolazioni ed anche la spaziosità sopratutto nel pozzetto è una barca geniale....

Ho gennaker e spi asimmetrico e sto valutando un code 0 con frullone perchè non sono contento delle prestazioni del fiocco....in questo modo dovrebbe diventare ancora più divertente e versatile.

Anzi ne approfitto per chiedere commenti e suggerimenti a chi ne possiede una.

ciao a tutti
ho preso l'anno scorso il code 0 per il 27.7! Un commento? Ti dico che noi lo chiamiamo simpaticamente 'l'arma segreta'! =) con poco vento sostituisce perfettamente il fiocco e al lasco anche il gennaker perchè essendo inferito sta 'sù' da solo e sfrutta ogni minima arietta! Con il frullone poi è davvero stracomodo! Si issa e si ammaina in un attimo! gli unici difetti sono che penalizza il rating orc e che, almeno nel mio caso, per issarlo utilizzo la stessa drizza del gennaker il che rallenta un po' la manovra di cambio vela ma con un po' di allenamento non è così limitativo...
In quanto a versatilità bhe con 0.5/1 nodo di vento con il code cammini... poi ne bastano 5/6 e corri! (molto divertente! =))

barcolino, tu dove la tieni la barca?
il mio riferimeto rispetto alla lentezza è da considerarsi in relazione al suo rating.
detto nel gergo dei cassonisti: non si paga!
Ciao Luca,

Io tengo la barca a Lignano, chissà mai che ci incontriamo al largo....ma il code O l'hai controventato? Mi dai qualche consiglio su materiali, veleria e misure? Te ne sarei grato e se posso ricambiare in qualche modo ben volentieri!

La barca ce l'ho dal 2006 ed ho intenzione di tenerla ancora tanto perche' per me e' la dimensione ideale.

Un salutone e grazie 1000

Barcolino
Salve,
per chi non lo sa ricordo che nella sezione 'lavori a bordo ci sono due pagine di discussione su pro-contro first 25.7/27.7. Comunque in quanto possessore di 27.7 da tre anni posso dire che è una barca stupenda,e anche veloce. Ho avuto modo di appurare che chi ne parla male non l'ha mai vista dal vero, tantomeno è mai salito a bordo. Certo che non è una barca perfetta, predilige di molto le portanti, di bolina trascina un pò la poppa e nelle regate il rating non la favorisce di certo. Ma è una barca di 8.50 m che dà la sensazione di stare, in coperta e in pozzetto su un 35-36 piedi. A colui che dice che è ferma lo inviterei a vedere come plana quando si apre il gennaker.Comunque in ogni porto che ho visitato in giro per l'italia-croazia ne ho vista sempre qualcuna, quindi non mi pare che si possa dire che non ha avuto successo. Oltretutto se è ancora in produzione dopo 10 anni ci sarà un motivo. Il nuovissimo first 30 le assomiglia parecchio!
Ciao barcolino,

Sì l' ho controventato con un cavo in dyneema e credo sia abbastanza indispensabile se si ha il bompresso in alluminio. Il cavo si è allungato di qualche cm sotto sforzo e nonostante ciò quando il code 0 è in tensione piega il bompresso fino a tesare nuovamente il cavo!
Per i materiali, il code se non ricordo male è in nylon come il gennaker ma ha una grammatura superiore.
Per la veleria e le misure non posso aiutarti molto perchè non sono io l'armatore... se riesco mi informo poi ti dico.

Qualche match race la potremmo fare davanti a lignano... [:104][:104]
A tutti voi possessori-conoscitori del 27.7: avete per caso idea di quale sia la velocità critica di questo scafo?
Dato che ancora dopo un mese nessuno ha risposto sul quesito di cui sopra, dico la mie impressioni. Se è vero che in generale la velocità critica di uno scafo dovrebbe corrispondere genericamente alla lunghezza al galleggiamento espressa in nodi, per me nel calcolo matematico e nella realtà (in mare) si Sta parecchio sotto. Per il 27.7 (8.40m al galleggiamento)non dovrebbe superare i 7 nodi, se non in planata (evento che, grazie alle forme dello scafo, peraltro si verifica spesso).Le formule matematiche che io ho trovato, applicate a questo scafo lo confermano. Risulta anche a qualcuno di voi?
il 27.7 secondo me è una bellissima barca, per progetto (finot), costruzione, concezione, spazi ... anzi se qualcuno se la vende quasi quasi ci faccio un pensiero.
Per velocità critica si intende la velocità max di carena a regime dislocante, le formuline non sono semplicissime ma cmq per una barca di 8 mt siamo intorno ai 5 Kn, non si schioda da questi valori ... almeno che non si entri in r3egime planante
La formula 1.3*radq(lunghezza al galleggiamento (piedi)), per il 27.7 da circa 7 nodi.
Possiedo anch'io da meno di un anno il F. 27.7; sono passato da una barca più piccola (7.45 mt) e molto più anziana ( e di vecchia concezione) all'attuale e per me il salto è stato enorme, non ho molti termini di paragone se non la mia vecchia.
Mi ritrovo comunque in tutte e impressioni scritte dagli altri:
sensibile alle regolazioni, dove veramente c'è tanto da imparare, e veloce se confrontata con altre barche da crociera-crociera veloce e pertanto nell'uso 'normale' si sta assieme e alcune volte davanti a barche più grandi.
Da la sensazione di grande stabilità alle andature portanti e dolce passaggio nell'onda anche ripida: non l'ho ancora sentita battere e già che vento ne abbiamo preso.
Questo inverno di rientro da Capitana verso Cagliari il vento è rinforzato sino a 28 nodi di reale sul muso abbiamo dovuto bolinare per circa 4 miglia, mio figlio, 13 anni, dispiaciuto quando siamo arrivati, perchè si stava divertendoSmile!! Grande senso di sicurezza e tranquillità.
Certo non è barca da regata pura, soprattutto a bastone, ma appena non gli pretendi angoli estremi, vola via.
Quest'anno mi sono avventurato in un campionato invernale, categoria vele bianche, con massimo due persone di equipaggio con piccolissima esperienza, eppure alcune volte abbiamo ben figurato.
Credo però il massimo lo possa dare in regate costiere.
Con vento fresco occorre avere peso in falchetta diversamente occorre ridurre.
Alla mia per ora trovo un unico neo: monta un elica a pale abbattibili (non so misure), e benchè abbia il motore yamar da 18 cv non riesco ad andare oltre i 4.7 nodi.
Tra un po monterò la due pale fisse che mi è stata data asseme alla barca, vedrò quanto perdo a vela ed eventualmente mi metterò alla ricerca di una elica a pale abbattibili più adatta.

b.v.
Pagine: 1 2 3 4 5
URL di riferimento