I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Solo un parere su 'NASA Battery Monitor BM-1'
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4
Vorrei prendere questo monitor per controllare l'energia in uscita/ingresso tempi di ricaric etc.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Che ne pensate? qualcuno ce l'ha? funziona bene?
Altre soluzioni?
Vi allego il link così potete guardare http://www.kenixmarine.com/items/item823.htm
L'ho comprato la settimana scorsa e installato domenica. Sembra funzionare correttamente , indica tensione e corrente di scarica della batteria servizi e solo livello di tensione della batteria motore. Ancora non ho capito come funziona la corrente di carica , mi leggerò il manuale.
Comprato da kenix marine con lo sconto ADV , approfitto per complimentarmi con Ruggeri di kenix marine per la cortesia dimostrata e consegna rapidissima. (ordinato giovedi , arrivato la mattina dopo)
Funziona, funziona!
Ok mi avete convinto,
lo ordino anch'io.
Inoltre ho scoperto qualche altro post in cui si discuteva delle caratteristiche dell'oggetto in questione e mi è parso che le impressioni fossero positive.

Citazione:Comprato da kenix marine con lo sconto ADV

Come faccio ad avere lo sconto?Big Grin
un chiarimeto dagli esperti,
funziona anche con batterie AGM ??
nella descrizione dello strumento viene detto che funziona con batterie piombo/acido.
rober
Ho trovato sul sito internazionale il manuale in inglese
[url] http://www.nasamarine.com/images/file/BM1+-BM2+.pdf [/url]

Me lo leggo, e se trovo altre funzioni interessanti vi posto come usarle.
Citazione:rober ha scritto:
un chiarimeto dagli esperti,
funziona anche con batterie AGM ??
nella descrizione dello strumento viene detto che funziona con batterie piombo/acido.
rober

Non sono un esperto, ma direi di si in quanto le batterie AGM (ma anche le gel) sono piombo/acido, ma l'elettrolita è confinato in un materassino in fiber glass.

Questo il manuale in italiano
http://www.maurofornasari.com/velistaweb...20BM-1.pdf
Perdonate l'ignoranza ma quali sono i reali vantaggi rispetto ai classici voltometri e amperometri?
...che se tarato a dovere ti fornisce un'idea dell'autonomia residua decisamente precisa, stesa cossa per i tempi di ricarica..
piu' facile lettura dei dati rispetto all'analogico..
e poi e' anche carino (il compact)
Io l'ho installato l'anno scorso e sono talmente soddisfatto che mi schiaffeggio per non averlo messo prima!
Domanda per chi lo ha già installato.
Sono prossimo all'acquisto.

Le istruzioni dicono di scollegare il negativo dalla batteria e collegarlo allo shunt. Dall'altro polo dello shunt si torna con il negativo alla batteria.

Con il classico banco batterie servizi costituito da due unità in parallelo, lo shunt lo si può collegare indifferentemente al negativo di una delle due ? (la batteria motore è solo sotto alternatore ed è un banco separato)

La mia idea, ma di elettronica ci capisco poco e vado ad intuito, è la seguente.

Prendo il negativo che dal ripartitore di carica va alla prima batteria e lo collego allo shunt assieme al negativo che arriva dal caricabatteria da banchina. E' corretto ?

Grazie
La funzione dello shunt è fornire un conduttore attraverso cui passi TUTTA la corrente sia in ingresso che in uscita dal parco batteria servizi. Se il suddetto parco è costituito da più batterie queste saranno messe in parallaelo, quindi indipendentemente da quante batterie compongono il grupo identifica il polo negativo a cui è connesso il cavo principlae delle utenze, quello che va alla bus-bar. Potenzialemnte è anche il cavo su cui sono collegati inverter e parallelatore. Stacca tutto. Attacca SOLO lo shunt alla batteria. Nel corpo dello shunt, come da istruzioni attacchi i cavi nero-bainco da una parte e giallo dall'altra. All'altra estremità dello shunt ricolelghi tutto quello che arrivava alla batteria, quindi cavone della bus bar, eventuale inverter e parallelatore. Solo così sei sicuro che ogni elettrone che entra o esce dalla batteria passa necessariamente attarverso il tuo 'setaccio contaelettroni'.
Andrebbe montato di serie su tutte barche!
Citazione:skybet ha scritto:
La funzione dello shunt è fornire un conduttore attraverso cui passi TUTTA la corrente sia in ingresso che in uscita dal parco batteria servizi. Se il suddetto parco è costituito da più batterie queste saranno messe in parallaelo, quindi indipendentemente da quante batterie compongono il grupo identifica il polo negativo a cui è connesso il cavo principlae delle utenze, quello che va alla bus-bar. Potenzialemnte è anche il cavo su cui sono collegati inverter e parallelatore. Stacca tutto. Attacca SOLO lo shunt alla batteria. Nel corpo dello shunt, come da istruzioni attacchi i cavi nero-bainco da una parte e giallo dall'altra. All'altra estremità dello shunt ricolelghi tutto quello che arrivava alla batteria, quindi cavone della bus bar, eventuale inverter e parallelatore. Solo così sei sicuro che ogni elettrone che entra o esce dalla batteria passa necessariamente attarverso il tuo 'setaccio contaelettroni'.
Andrebbe montato di serie su tutte barche!

Io l'ho collegato domenica scorsa , esattamente come da istruzioni , succede una cosa strana , segna perfettamente la corrente di scarica , se stacco tutti i carichi segna assorbimento zero , come correttamente , ma se attacco il caricabatteria non segna mai carica 'charge' , anche se il caricabetterie sta caricando (ho l'amperometro del caricabatterie)lo strumento resta fisso sullo zero.
Cosa può essere ?
se attacco il caricabatteria non segna mai carica 'charge' .
Cosa può essere ?
[/quote]
...la corrente di carica non transita dallo shunt,le uscite del carica sono direttamente collegate su batteria.
....e quando metti in moto cosa leggi?
esatto la cosa più probabile è che tu abbia i cavi dei caricabatterie colelgati a monte dello shunt, che è dunque 'cieco' riguardo agli ingressi.
Vai alla batteria/e servizi e riguarda il circuito, assicurati che non ci sia NESSUN cavo a monte dello shunt e vedrai che funziona!
Funziona, funziona. In carica da 'Charge' con qualsiai siatema venga affettuata. Come ha già detto qualcuno, lo shunt deve essere collegato sul negativo che esce dal gruppo batterie e tutti i negativi devono ripartirsi successivamente altrimenti si avrà un effetto by-pass perdendo quache utenza o ingresso in funzione di quale negativo non è collegato correttamente
Scusate l'inserimento,
ma qualcuno sà se stò tizio (Mauro Fornasari) ha tradotto anche il manuale del Depth, del Log e del wind???Smile
Citazione:Blu ha scritto:
Domanda per chi lo ha già installato.
Sono prossimo all'acquisto.

Le istruzioni dicono di scollegare il negativo dalla batteria e collegarlo allo shunt. Dall'altro polo dello shunt si torna con il negativo alla batteria.

Con il classico banco batterie servizi costituito da due unità in parallelo, lo shunt lo si può collegare indifferentemente al negativo di una delle due ? (la batteria motore è solo sotto alternatore ed è un banco separato)

La mia idea, ma di elettronica ci capisco poco e vado ad intuito, è la seguente.

Prendo il negativo che dal ripartitore di carica va alla prima batteria e lo collego allo shunt assieme al negativo che arriva dal caricabatteria da banchina. E' corretto ?

Grazie

Per semplificatri la vita, devi considerare le due batterie in parallelo come se fossero una sola.

In pratica procedi così:

1) stacca il cavo negativo dell'impianto dal morsetto dove è collegato

2)accertati che rimanga un cavo che collega i due negativi delle batterie servizi tra loro, altrimenti provvedi a collegarli.

3) ora ti trovi con: neg_batt_1 collegato a neg_batt_2 (adesso questo lo consideriamo come 1 solo polo negativo), mentre il cavo dell'impianto è scollegato.

4) collega un lato dello shunt al neg_batt (non importa quale, essendo collegati assieme è come fosse uno solo)

5) collega il cavo dell'impianto all'altro capo dello shunt.

Gioco fatto! Big Grin
Citazione:Blu ha scritto:
Domanda per chi lo ha già installato.
Sono prossimo all'acquisto.

Le istruzioni dicono di scollegare il negativo dalla batteria e collegarlo allo shunt. Dall'altro polo dello shunt si torna con il negativo alla batteria.

Con il classico banco batterie servizi costituito da due unità in parallelo, lo shunt lo si può collegare indifferentemente al negativo di una delle due ? (la batteria motore è solo sotto alternatore ed è un banco separato)

La mia idea, ma di elettronica ci capisco poco e vado ad intuito, è la seguente.

Prendo il negativo che dal ripartitore di carica va alla prima batteria e lo collego allo shunt assieme al negativo che arriva dal caricabatteria da banchina. E' corretto ?

Grazie

se ti può aiutare ( una foto vale più di cento parole )

lo shunt è quello originale contenuto nella scatola del bm1

l'unico lavoretto è stato quello di fissare un listello di legno al contenitore della batteria per fissare lo shunt

confermo la disponibilità di Ruggeri nel rispondere alle eventuali domande per l'installazione



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .





Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
E quando attacchi il caricabatterie o accendi il motore segna 'CHARGE' ?
Pagine: 1 2 3 4
URL di riferimento