I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Barca su invasatura
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
qualcuno sa dirmi cosa e' meglio per la barca: stare sei mesi a secco su un invasatura, con il rischio di deformare la carena o sta piu comoda in acqua 'il suo elemento'
Citazione:Messaggio di larus2
qualcuno sa dirmi cosa e' meglio per la barca: stare sei mesi a secco su un invasatura, con il rischio di deformare la carena o sta piu comoda in acqua 'il suo elemento'
Secondo il mio modesto giudizio due cose, nell'acqua 'il suo elemento' non direi...le barche non sono dei pesci, quindi se pensi di non usarla per 6 mesi 42 non gli fa certo male se opportunamente taccata su di un invaso (magari dedicato) questo lungo periodo permetterà alla resina di asciugare IMHO.
Buona attesa dell'estate Wink
Bob.
Nel suo elemento.
Però se l'invasatura (Sella) è fatta bene, posizionata meglio, il gruista sa fare bene il suo lavoro, anche a terra la barca sta comoda.
Le mia barca sverna quasi sempre a terra, il porticciolo soffre le libecciate invernali e ne approfitto per fare manutenzione. Dormo tranquillo, ma in quel caso è meglio a terra che a mare senza dubbio.
Il miglior invaso per una barca e' l'acquaBig Grin
si ma alla vetroresina asciugare un poco non fa male. Salvo eccezioni da novembre ad aprile è bene che la barca resti in secco
Da novembre a febbraio meglio a terra se possibile...
dando per scontate la sua 'marinità' (intesa tale nella parte la barca a vela possa resistere ai peggiori marosi) ed un invaso (o surrogati) efficiente e mirato, sono ben convinto che qualche mese a secco possano essere salutari. Il mio barchinoè del 1973 e non presenta, in carena, brutti tratti di vecchiaia.
Ovviamente c'è anche un fattore negativo (del resto bell'andare a vela il compromesso è omnipresente).... le speseeeeeee!!!!


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
se è in vetroresina un periodo a terra gli fa bene.
Dipende dal materiale...

Legno acqua assolutamente

Metallo (acciaio alluminio) in secco decisamente

VTR ????
In secco devi essere sicurissimo dei punti di taccatura e dell'invaso (che è il grosso 'contro' di tenerla a terra), se arriva il gelo (ma a Catania forse noBig Grin) in acqua patisce molto meno;
ma se non hai problemi di osmosi non capisco cosa deve asciugare, perchè farebbe bene, e a cosa?
...ma soprattutto a terra non la puoi usare.Cool
Per veleggiare (ovviamente non per fare il bagno) l'inverno è il periodo migliore!!!

BV
Direi che non è tanto la 'vetroresina' quanto la resina che viene usata che fa la differenza..Una barca costruita in Epossidica può stare in mare tutto l'anno...Sarebbe bene poi che ogni barca avesse la sua sella BlushBlush ed il peso fosse distribuito non più del 25/30% sulla chiglia....
La mia sta in acqua tutto l'anno tranne i 15 gg di carenaggio. È perfetta la barca e' del 97.
La vtr non e' un materiale eterno qualche mese di aria le fa bene, tutte le barche che ho avuto le ho tenute 3-4 mesi l'anno sull'invaso e ho risparmiato un sacco di soldi sfuggendo alle mareggiate che hanno provocato seri danni alle altre barche.
Certo le barche in vetroresina soffrono di reumatismi e quindi vanno mandate a Abano terme a fare dei fanghi rigeneranti.....si si.4242
Ragazzi se Giorgio, per molti di noi 'l'uomo della vetroresina' (poi un giorno mi spiegherai come mai proprio tu hai una barca in alluminio, ma questa è un'altra storia...Big GrinBig GrinBig Grin), ha detto che in acqua va bene, io non avrei più dubbi. E poi qualche uscitina invernale strappata al maltempo non la disdegnerei.Wink
Ve la dico io la verità:
1) 6 mesi a terra costa € 120X6= 720 euro
2) 6 mesi in acqua costa € 300X6= 1.800 euro

Conclusione:
o in vetro resina, o in alluminio o in acciao la barca a terra fa bene alla tasca!!!!!!!Big GrinBig GrinBig Grin

Anche perchè la barca Larus2 è accanto alla mia e forse per invidia diventa più bellaBig GrinBig Grin
Citazione:Trixarc ha scritto:
Ragazzi se Giorgio, per molti di noi 'l'uomo della vetroresina' (poi un giorno mi spiegherai come mai proprio tu hai una barca in alluminio, ma questa è un'altra storia...Big GrinBig GrinBig Grin), ha detto che in acqua va bene, io non avrei più dubbi. E poi qualche uscitina invernale strappata al maltempo non la disdegnerei.Wink
Guarda che io ho un barchino in alluminio per puro caso....e' stato come salvare un cavallo dalla macellazione(1 o 2 Z?????)era abbndonata da anni e vuota come una pentola....vabbe' l'ho riempita di quello che serve....wc cucina frigorifero e qualche cuccia bella comoda...vabbe' poi anche albero vele sartie----spendendo un botto....e adesso vorrei passare alla barca a motore....se trovo chi si catta il mio Panettone che tra l'altro va benissimo a vela....una deriva....si manovra ugualeBig GrinBig Grin
timeout non so che tipo di contratto hai col cantiere,ma io che tengo la barca(circa 8 metri)in arno spendo 1400 euro sia che stia in acqua,sia che stia sul mio invaso nel piazzale del cantiere. la barca in vetroresina sull'invaso va bene perche' asciuga,ma va male per il motivo che tende a deformarsi e quando Giorgio dice che l'invaso della barca e' l'acqua ha perfettamente ragione.
Aluefo spiegami il fatto che una barca deve stare appoggiata in chiglia solo con il 25/30%.
Io ho sempre saputo che la chiglia è la spina dorsale, la parte più robusta e se una barca non può appoggiare tutto il peso sulla chiglia che barca è di gomma? Ovvio che a poppa che mi sta fuori dai vasi e c'è il motore ci metto un cristo, sempre in chiglia, Chiglia: asse longitudinale che va dal dritto di poppa a quello di prua. La mia opppppinione è che le barche devono appoggiare in chiglia , le taccate laterali servono non per sostenerla ma per tenerla diritta. Meglio controventarla anche con le drizze. Invasare una barca è un'oppppppinione.-
che qualche mese di terra fa bene alla vetroresina penso che sia indiscutibile , e' logico che l'invaso deve essere adeguato per evitare danni, se poi l'inverno la barca si usa spesso e meglio usarla e divertirsi.
Citazione:Buser ha scritto:
timeout non so che tipo di contratto hai col cantiere,ma io che tengo la barca(circa 8 metri)in arno spendo 1400 euro sia che stia in acqua,sia che stia sul mio invaso nel piazzale del cantiere. la barca in vetroresina sull'invaso va bene perche' asciuga,ma va male per il motivo che tende a deformarsi e quando Giorgio dice che l'invaso della barca e' l'acqua ha perfettamente ragione.
A Catania e non solo, ci sono i marina e i cantieri, i primi hanno la possibilità di tenere la barca solo in acqua con i costi che puoi trovare su internet, esempio la mia e' 15 metri e a portorosa anziché a marina di Ragusa occorrono circa 7.000 euro l'anno, mentre invece se utilizzi il marina nel periodo estivo, esempio maggio-settembre pagherei circa 4000 euro e il cantiere d,inverno, esempio ottobre aprile i costi mensili sono per me 170 euro mese, per Larus 2 che e' un GS39 q120 euro mese.
Facendo la somma algebrica risparmi un bel Po che poi spendo per manutenzioni.
Ciao e bv
Pagine: 1 2
URL di riferimento