I Forum di Amici della Vela

Versione completa: amuchina in serbatoio acciaio, va bene?
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3
chiuso la barca per l'inverno abbiamo messo 1 litro di amuchina nel serbatoio acqua potabile (da 200L, con probabilmente 50 litri rimasti).

La barca è in acqua (ci torniamo tra 3 mesi), confidiamo nell'effetto 'lavatrice' per una disinfezione del serbatoio.

Ora ci viene il dubbio che forse abbiamo esagerato a lasciare l'amuchina tutto questo tempo?

Domanda: ci sono pericoli per l'acciaio (o per le saldature) che voi sappiate? non vorremmo tornare e trovare il serbatoio disinfettato, ma bucherellato Sad

grazie in anticipo
Per i chimici:


wikipedia dice 'Amuchina ® nome commerciale registrato della casa produttrice [4] di ipoclorito di sodio molto diluito e stabilizzato, usato come parafarmaco disinfettante di cibi e oggetti.'

qui la formula copiata da http://www.ante.it/files/Formazione/Cors...uchina.pdf



COS’E’
Amuchina è un disinfettante originale, che si presenta sottoforma di soluzione, a base di sodio elettrolitico
tamponato (stabilizzato) ottenuto mediante un procedimento elettrochimico standardizzato e calibrato allo
scopo di ottenere un principio attivo puro, privo di impurezze e pertanto adeguato a raggiungere livelli di
qualità farmaceutici (1).
COSA NON E’
Non è candeggina (varechina)
non è in alcun modo riconducibile alla candeggina né tanto meno derivata da una diluizione di questa.non
può essere considerata un comune ipoclorito o ipoclorito “tecnico”, che si ottiene come sottoprodotto dei
processi di produzione della soda e del cloro e il cui settore principale di impiego è quello della chimica
pesante. Ne deriva pertanto un prodotto caratterizzato da basso costo, ma dotato di standard qualitativi di
livello non adeguato per l’uso farmaceutico (1).
I principali difetti degli ipocloriti industriali sono:
elevato contenuto di soda caustica, addizionata al fine di aumentarne la stabilità, che si riflette
direttamente sul pH fortemente basico di tali soluzioni, intorno a 11 – 12, le quali risultano perciò non
adatte ad un uso di tipo farmaceutico perché irritanti e corrosive su cute e mucose.
Presenza di tracce di mercurio provenienti dai processi di amalgama, con immediati riflessi sulla tossicità
intriseca della soluzione, che ne compromette l’uso su cute e mucose.
La presenza di impurezze che riducono la stabilità del prodotto, rendendolo inadeguato rispetto ai normali
standard di stabilità farmaceutici.
CHIMICA
1. COMPOSIZIONE
a. Amuchina si presenta sottoforma di soluzione liquida, avente la seguente composizione:
Principio attivo: Ipoclorito di sodio 1,15 g (pari a cloro attivo 1,1, corrispondente a
11.000 ppm o mg/l di cloro attivo)
2. Eccipienti:
a. cloruro di sodio (totale)
18 g
35 mg
b. sodio idrato
c. sodio tetraborato decaidrato 35 mg
3. CLORO ATTIVO/DISPONIBILE – AVAILABLE CHLORINE (2)
Amuchina si ottiene tramite un processo di elettrolisi di una soluzione di acqua depurata (H2O) e cloruro
di sodio puro (NaCl). Dalla reazione elettrochimica si origina il principio attivo, l’ipoclorito di sodio
(NaOCl).
non lo bucavi nemmeno se fosse stato vuoto, diluito in altri 50 litri...Wink
non saprei.
comunque il concetto di disinfezione è diverso.
l'acqua andrebbe tolta poi al ritorno pieno-disinfezione-lavaggio-pieno.
lasciarla macerare per mesi con disinfettante è inutile oltre che ingenerare dubbi.

comunque 150 è una diluizione tale per cui non credo si possano creare inconvenienti.

(mia opinione,ovvio)
Me lo sono spesso chiesto anche io
L'ideale (a mio parere) sarebbe circa 20 - 50 ml di amuchina in 200 litri di acqua(serbatoio pieno), aprire tutti i rubinetti per riempire le tubazioni e richiuderli. Lasciare agire per un'oretta o due, dopodiché svuotare il serbatoio e lavarlo con acqua (potabile:8Smile e quindi riempirlo nuovamente. La cosa migliore è farlo a inizio stagione. (se si fa a fine stagione credo che convenga tenerlo vuoto dopo la disinfezione)
Oppure:
Si fa la scorta di vino, preferibilmente CannonauBig GrinBig GrinBig Grin
Citazione:andros ha scritto:
non saprei.
comunque il concetto di disinfezione è diverso.
l'acqua andrebbe tolta poi al ritorno pieno-disinfezione-lavaggio-pieno.
lasciarla macerare per mesi con disinfettante è inutile oltre che ingenerare dubbi.

comunque 150 è una diluizione tale per cui non credo si possano creare inconvenienti.

(mia opinione,ovvio)

Quoto tutto
Citazione:Franzdima ha scritto:
Citazione:andros ha scritto:
non saprei.
comunque il concetto di disinfezione è diverso.
l'acqua andrebbe tolta poi al ritorno pieno-disinfezione-lavaggio-pieno.
lasciarla macerare per mesi con disinfettante è inutile oltre che ingenerare dubbi.

comunque 150 è una diluizione tale per cui non credo si possano creare inconvenienti.

(mia opinione,ovvio)

Quoto tutto

ok, grazie a tutti. (un'amico andrà a svuotare il serbatoio Smile
Citazione:oriettaxx ha scritto:
ok, grazie a tutti. (un'amico andrà a svuotare il serbatoio Smile
Speriamo che arrivi prima che il serbatoio su buchi
Citazione:ghibli4 ha scritto:
Citazione:oriettaxx ha scritto:
ok, grazie a tutti. (un'amico andrà a svuotare il serbatoio Smile
Speriamo che arrivi prima che il serbatoio su buchi

...dai che poi ci crede e gli rovini il natale Big GrinBig GrinBig Grin
be..., io serbatoio vuoto, e poi metto in bicchiere di candegina, lo che non è il massimo ma funziona. ci dovrebbero essere prodotti specifici tipo 'acquador' ecc...
Citazione:oriettaxx ha scritto:
...COSA NON E’
Non è candeggina (varechina)
non è in alcun modo riconducibile alla candeggina....
d'accordissimo, bisognerebbe comunque considerare che la candeggina (varechina)è il più comune disinfettante per l'acqua potabile dei piccoli acquedotti, è tuttora usata come emergenza nei grandi quando vanno in avaria sistemi più sofisticati (es biossido di cloro).
l'acqua stagnante e nei serbatoi e condutture della barca e' stagnante ,va in putrefazione (diciamo cosi')
un po' di muchina ,diciamo un bicchiere, e fatta circolare un po' per pomparla nelle tubazioni ....
poi ad inizio stagione svuotamento , far circolare un poco ,fare rifornimento per il consumo e versare ancora una piccola tazzina di caffe' di muchina che comunque contiene ipoclorito di sodio che sempre varacchina e' ,come negli acquedotti ..
perché' non riempire con il vino?
l'alcool non si usa come disinfettante?
42


[:58]

[:253]
Citazione:gianfranco malfatti ha scritto:
perché' non riempire con il vino?
l'alcool non si usa come disinfettante?
42


[:58]

[:253]
E magari prosecco! Che con le bollicine tiene in pressione l' impianto!!Big Grin
-------
Per i chimici:
wikipedia dice 'Amuchina ® nome commerciale registrato della casa produttrice [4] di ipoclorito di sodio molto diluito e stabilizzato, usato come parafarmaco disinfettante di cibi e oggetti.'.............
COSA NON E’
Non è candeggina (varechina)
non è in alcun modo riconducibile alla candeggina né tanto meno derivata da una diluizione di questa.non
può essere considerata un comune ipoclorito o ipoclorito “tecnico”, che si ottiene come sottoprodotto dei
processi di produzione della soda e del cloro e il cui settore principale di impiego è quello della chimica
pesante. Ne deriva pertanto un prodotto caratterizzato da basso costo, ma dotato di standard qualitativi di
livello non adeguato per l’uso farmaceutico (1).
--------------
Per noi chimici (io sono un chimico) qualunque soluzione acquosa contenente ipoclorito di sodio e soda caustica e' denominabile commercialmente 'candeggina'. Di questa ne esistono vari tipi piu' o meno concentrati e corretti con stabilizzanti (fra cui i borati) o tamponanti correttivi del PH (fra cui l'acido borico).

-------------
I principali difetti degli ipocloriti industriali sono:
elevato contenuto di soda caustica, addizionata al fine di aumentarne la stabilità, che si riflette
direttamente sul pH fortemente basico di tali soluzioni, intorno a 11 – 12, le quali risultano perciò non
adatte ad un uso di tipo farmaceutico perché irritanti e corrosive su cute e mucose.
------------
La soda caustica non viene aggiunta al fine di aumentare la stabilita' ma e' il risultato del trattamento elettrochimico di acqua salata con lo scopo proprio di produrre soda caustica lasciando come sottoprodotto una soluzione che la contiene (non si riesce ad estrarla tutta) assieme a ipoclorito di sodio. Ovviamente il prodotto industriale e' molto concentrato (5 volte rispetto all'Amuchina) e quindi ad alcalinita' molto piu' forte.
In pratica l'Amuchina e' semplicemente piu' diluita (5 volte), e' stata trattata in celle con elettrodi solidi (che non permettono di sfruttare molto la soluzione e dimostrazione ne e' l'elevato contenuto di cloruro di sodio) e la basicita' e' stata ulteriormente ridotta mediante aggiunta di Acido Borico (che ha trasformato la soda in Tetraborato Sodico)

-----------
Presenza di tracce di mercurio provenienti dai processi di amalgama, con immediati riflessi sulla tossicità
intriseca della soluzione, che ne compromette l’uso su cute e mucose.
La presenza di impurezze che riducono la stabilità del prodotto, rendendolo inadeguato rispetto ai normali
standard di stabilità farmaceutici.
-----------
Le tracce di mercurio (che e' molto costoso e si cerca di non perderne) sono veramente tracce (pur essendo da evitare): la candeggina 'tecnica' va benissimo come disinfettante lavante per i serbatoi ma nel dubbio di avere sensibilita' particolari va evitata per disinfettare l'acqua che si berra' (ma lo stesso vale per l'Amuchina nel caso di ingestione di soluzioni sia pur molto diluite e quindi comunemente considerate senza effetti collaterali, meglio la disinfezione con sali d'argento).
La stabilita' nel tempo e' rilevante ai fini medico-farmaceutici per prodotti che si vuole mantengano la loro efficacia fino al termine della vita dichiarata (anni, di solito 3 o piu'), nel caso di pulizia di serbatoi il prodotto e' acquistato fresco e un piccolo sovradosaggio non produce alcun danno e quindi la lieve perdita di efficacia nel tempo nel caso della candeggina tecnica non e' certamente parametro critico.

Dal punto di vista della corrosione osservo che si tratta (Candeggina o Amuchina che sia) di una soluzione salina, non molto concentrata ma pur sempre buon elettrolito, non la lascerei troppo a lungo a contatto con metalli anche perche' non e' necessario visto che l'azione disinfettante dell'ipoclorito si esplica (nelle concentrazioni consigliate e per situazioni non drammatiche) entro 3 o 4 ore al massimo e un tempo superiore non e' necessario, io eviterei di andare oltre le 24 ore.
Tra l'altro io non uso l'amuchina ma un litro di varechina, costa un decimo e dà lo stesso risultato, cioè ammazza tutto.
Vuoto il serbatoio dall'acqua marcia, metto la varechina, riempio, lascio una notte, il giorno dopo vuoto e riempio fino a togliere tutto l'odore.
C'è da dire che non bevo l'acqua dei serbatoi, compro la minerale.
Citazione:perché' non riempire con il vino?
l'alcool non si usa come disinfettante?

tra l'altro ghiaccia a temperatura inferiore, praticamente un antigelo Big GrinBig Grin
Ogni due-tre annni vuoto i serbatoi e li passo bene sulle pareti interne con una spugna ed un litro o due di varechina diluita al 50%.
Vuoto con l'autoclave anche attraverso il boiler.
Asciugo.
Riempio e scarico una volta con acqua pulita.
Ad ogni carico successivo metto sali d'argento per metà della dose di potabilizzazione.
Acqua sempre inodore, anche caricando i serbatoi all'inizio inverno(poi in banchina viene chiusa), per le necessità di quando vado in barca.
Mai avuto odori o acqua marcia.
(acqua da bere in bottiglia ma per gli usi di cucina e toeletta dai serbatoi)
Maro ha descritto perfettamente cio' che faccio anch'io, la sola differenza e' che la soluzione di sali d'argento me la preparo spendendo molto molto meno (ho speso meno di 10 Euro in 5 anni) a partire da Nitrato d'Argento sciogliendone 1,6 grammi per litro di acqua distillata (non di rubinetto altrimenti si forma un precipitato che richiede di essere emulsionato ogni volta che si deve usare e da conservare ben tappata per evitare annerimento per separazione d'argento non dannoso ma brutto da vedere).
Pagine: 1 2 3
URL di riferimento