I Forum di Amici della Vela

Versione completa: Pannelli fotovoltaici sul lazy-bag
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Per una serie di motivi non riesco a trovare un posto sulla mia barca a pozzetto centrale per i pannelli fotovoltaici che sono essenziali per il mio utilizzo e per preservare le batterie di inverno. A poppa ho un prendisole e non posso mettere strutture che ombreggino o rischio un secondo divorzio, a prua ho un ponte quasi flush deck e non voglio metterli fissi, ma con i bottoncini non sono capestabili, sulle draglie vanno all'esterno e non posso metterli in porto. A farla breve avrei pensato di metterli ai lati del lazy-bag con le lampo, da fermo in rada li appoggerei solo vicino all'albero e quando non sono in barca fissarli con le lampo sulla copertura del tambucio. So che non è il migliore insolamento in navigazione, ma mi sembra un discreto compromesso. Qualcuno ha suggerimenti in proposito?
B.v.
Suggerirei di utilizzare pannelli flessibili stretti e lunghi appoggiati a lastre di PVC alveolare.
Puoi intanto a provare a montare le lastre in PVC. Se ti riesce a fermarle bene poi ci metti sopra i pannelli.
La lastra in PVC non costa niente.
A parte il fatto che prendere dei pannelli flessibili e poi irrigidirli.....Smile
Sulle draglie montati all'interno, incernierati sulla falchetta con cimette e moschettoncini per agganciarli alle draglie, reclinabili in orizzontale internamente quando sei fermo, fanno il loro sporco lavoro, non impicciano in navigazione neanche sotto spi e non rischiano di esser sfondati dal vicino o dal molo.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
E' un idea Maro, ma in quel modo di ombre sul pannello se ne creano diverse.
Se va bene uguale allora ci facciamo troppi problemi inutilmente ...Smile

Il pannello flessibile lo suggerivo soprattutto per il peso, dato che il tipo lo metterebbe attaccato al boma (quindi sopra le loro teste). Ma il flessibile va sempre appoggiato, mica lo puoi lasciare sbandierare al vento (vedi il sito Asseaboat.com con varie soluzioni).
Se intanto ci piazza le basi poi ce li attacca col bioadesivo tipo quello del Telepass.
La soluzione di Maro in navigazione sfrutta il riverbero dei raggi solari sul mare.
Poi tieni conto che di bolina uno lavora sempre al meglio Big Grin
Avete tutti ragione, ma ti rendi conto quante ombre ha quel pannello della foto ?
Se fosse possibile metterli semplicemente cosi', perche' allora tante 'invenzioni' ?
(es all' esterno delle draglie, sopra il rollbar, sulla tuga, sul bimini..)
Io non ho semplicemente mai provato cosi', ma stai sicuro che al prossimo fine settimana ...
Sono quasi una decina d'anni che lavorano così.
Chiaramente evito di metterci un parabordo davanti e stanno tra i candelieri.
La draglia alta mediamente proietta la sua ombra sulla cornice, quella bassa con un po' di cu1o fa ombra tra cella e cella...
Difficile trovare in barca un posto con meno ombre durante l'arco della giornata.
Poi, come ricorda il buon vecchio Ghibli (Wink) di bolina uno è al 'top' e l'altro gode dell'albedo...[:50][:78]
Sarebbe un' ottima posizione per i flessibili ...
Certo ne vanno messi di piu' per compensare la posizione quasi verticale ma se uno li compra direttamente in Cina ci si puo' pensare Big Grin

E' comunque fuori tema la domanda era 'sul lazy bag'

Come quando vai a comprare una cosa e poi ti convincono a comprarne un' altra...
io ho risolto cosi..100 watt calpestabili,tecnologia Sun power, sotto al boma, non sara' il posto ideale, ma ti assicuro che quando torno in barca le mie batterie sono sempre al max della carica, speeso non mi collego proprio alla banchina..

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Il mio pensiero era un sistema versatile a secondo delle situazioni, sul lazybag quando mi danno fastidio dappertutto, sotto al boma attaccati al telo che protegge la cappottina chiusa quando non sono a bordo, sulla copertura del gommone in rada davanti all'albero o d'estate quando lascio la barca per periodi brevi. Il tutto fissato con le chiusure lampo secondo l'assemblamento di asseboat.
URL di riferimento