I Forum di Amici della Vela
compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - Versione stampabile

+- I Forum di Amici della Vela (http://forum.amicidellavela.it)
+-- Forum: TECNICA E MANUTENZIONE (/forumdisplay.php?fid=12)
+--- Forum: Elettricita' ed Elettronica (/forumdisplay.php?fid=15)
+--- Discussione: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine (/showthread.php?tid=131955)



compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - marcofailla - 12-07-2018 09:56

ciao ragazzi, secondo voi un pilota raymarine spx10 può pilotare senza modifiche un bracci b&g elettro idraulico tipo 1?
so già che l'escursione é diversa, ma questo non dovrebbe essere un problema
[Immagine: f83f92149aaa9730407a57cbaaa52722.png]
[Immagine: e0743cc33248911dac975f249bac3118.png]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - danielef - 12-07-2018 13:37

Occorrerebbe sapere quale potenza assorbe il pistone a 12V mentre l'etichetta specifica solo la potenza di uscita (100W), presumibilmente meccanica.
Se il rendimento meccanico è X, i watt meccanici nominali vanno divisi per il rendimento (in frazione) e per 12 volt per ottenere gli ampere da confrontare con quelli che l'autopilota SPX10 è in grado di fornire e che dovranno essere maggiori.
Faccio un esempio: supponi che il rendimento meccanico del pistone B&G sia 60% (insisto che è un esempio, ignoro il suo rendimento reale), l'assorbimento è:

100W/(0,6*12V) = 14A circa

Attento perché più si abbassa il rendimento e maggiore è l'assorbimento in ampere.

Daniele


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - pepe1395 - 12-07-2018 14:36

Posto che non ho esperienza diretta di attuatori idraulici, non ne ho mai montato uno.
Comunque Raymarine, per gli attuatori idraulici considera il volume del serbatoio dell’olio idraulico come discriminante per la scelta del pilota. In questo link trovi più informazioni. Il tuo SPX-10 è analogo all’ACU 200 dei piloti EVO.
http://www.raymarine.it/view/?id=579
BV!


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - pepe1395 - 12-07-2018 14:40

Ooooopppppssss!
Il link alla guida all’interno della pagina che ti ho segnalato, non funziona.
Prova questo
http://www.raymarine.com/view/?id=209
Scusa.
BV!


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - Nautilus79 - 12-07-2018 15:30

Argomento mooolto interessante!

Se si riesce a fare una cosa del genre si risparmia parecchio invece di cambiare tutto!


compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - marcofailla - 12-07-2018 16:02

grazie delle risposte. se capisco bene il messaggio di pepe1395, i cc di olio nel braccio tollerati da una pompa idraulica raymarine tipo 1 sono al massimo 190/200. ergo se un attuatore completo di pompa viaggia sotto quei cc si potrebbe assimilare a una pompa tipo 1, cioè quella che fa al mio caso.
D'altro canto 100 watt a 12 volt (come da etichetta) significa una corrente dc di 8 ampere e rotti, non ricordo dove ho letto che l'spx10 porta fino a 15 ampere e ci saremmo penso.
questi ragionamenti però non dicono nulla della valvola bypass (la frizione) e dei suoi consumi...
dovrei provarlo in barca e vedere come va, se me lo facessi spedire per testarlo, che accorgimenti dovrei adottare per provarlo visto che non posso uscire in barca per motivi di salute?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - scud - 12-07-2018 16:16

Io ho un SIMRAD ROBERTSON IDRAULICO HLD350 di cui riporto le caratteristiche
12V/ max current 10A/ Average power consumption 40 to 60w/spinta max 350KN
Stroke 200mm
Feci la domanda e qui la risposta
""
Buongiorno,

se l’attuatore è di tipo idraulico/lineare sul nostro pilota deve scegliere l’attuatore di tipo idraulico meglio se T2
""


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - bludiprua - 12-07-2018 16:22

(12-07-2018 16:16)scud Ha scritto:  uongiorno,

se l’attuatore è di tipo idraulico/lineare sul nostro pilota deve scegliere l’attuatore di tipo idraulico meglio se T2

Si, vabbé, la classica risposta: deve prendere il nostro, se no come facciamo a vendere i nostri pezzi?
Ti immagini se Raymarine ti dice di montare un altro attuatore!

PS secondo me funziona alla grande. MA non sono IanSolo...che legge tutti i manuali anche in coreano antico...


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - scud - 12-07-2018 16:25

beh in questo caso io ho appunto un cilindro Robertson (non Raymarine) ed un SPX o 10 o 30 non ricordo e loro mi hanno detto di settare il pilota sul Attuatore tipo 2. Sino ad allora aveva funzionato sul tipo 1.
Volevo tranquillizzare che conta direi il giusto e di non perderci il sonno


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - IanSolo - 12-07-2018 16:43

Il manuale (in coreano antico) e' questo [hide] https://www.defender.com/pdf/261177.pdf [/hide] e da quanto vi e' riportato credo che un medio installatore riesca ad utilizzarlo senza problemi, unica verifica, come osservato da Danielef e' controllare che la corrente fornita dal pilota sia adeguata. I volumi di liquido sono gia' previsti nel serbatoio incorporato per garantire un corretto funzionamento (cosi' recita il manuale).


compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - marcofailla - 12-07-2018 16:53

grazie ancora, iansolo quello é il modello nuovo, dal manuale del modello precedente ho estratto questo
[Immagine: 158ffbc95703d08e787e7c98d11243ed.png]
http://www.myleselectronics.com/documents/myleselect/pdfs/h1000englishpilotinstall.pdf
potrebbe andare penso, parla di 20A corrente di picco e un hardover time più lungo, ma l'oggetto sarebbe largamente sovradimebsionato rispetto alla barca
vedremo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - danielef - 13-07-2018 11:45

Con i dati che hai pubblicato viene fuori che il pistone ha un rendimento meccanico del 45%.

Comunque il tuo problema principale, a questo punto, è che SPX tiri fuori almeno 20A. Tutti gli altri problemi (che poi è uno solo) si risolvono con l'opportuno posizionamento dello snodo sferico sul quadrante, o su una leva equivalente, contro il quale agirà il pistone.
Se hai timore che il pistone scardini tutto perché sovradimensionato, metti degli opportuni interruttori di finecorsa che sono, in ogni caso, una buona prevenzione - a meno che SPX non sia abbastanza intelligente da capirlo da solo ma non ci conterei!

Daniele


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - scud - 13-07-2018 11:48

Per l'SPX puoi impostare un angolo massimo di deflessione timone. Mi pare che il default sia 23°


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - danielef - 13-07-2018 11:55

(13-07-2018 11:48)scud Ha scritto:  Per l'SPX puoi impostare un angolo massimo di deflessione timone. Mi pare che il default sia 23°
Chiarissimo: il controllo viene fatto attraverso il riferimento di barra (Rudder Reference Unit). Sperando che tutto l'ambaradan del controllo digitale funzioni sempre...

Gli interruttori di fine corsa (santi analogici!) difficilmente sgarrano: staccano direttamente l'alimentazione al pistone quando tenta di andare oltre i limiti!

Daniele


compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - marcofailla - 13-07-2018 14:13

sono 35 gradi dritta e 35 sinistra, non credo che ci siano gli interruttori fisici, credo che l'spx senta il sovraccarico di tensione alla fine della corsa, ma non ne sono sicuro


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - danielef - 16-07-2018 16:35

(13-07-2018 14:13)marcofailla Ha scritto:  sono 35 gradi dritta e 35 sinistra, non credo che ci siano gli interruttori fisici, credo che l'spx senta il sovraccarico di tensione alla fine della corsa, ma non ne sono sicuro
Se il pistone è sovradimensionato, una volta raggiunto l'angolo massimo di barra, l'SPX potrebbe non accorgersene prima di far danni.

Hai varie possibilità e sta a te decidere quale scegliere:
1) fidarsi dell'SPX che non vada oltre l'estensione massima del timone.
2) far coincidere esattamente l'estensione massima del timone con quella del pistone; piuttosto critico ma si può fare.
3) mettere degli interruttori di fine corsa che scollegano l'uscita dell'SPX all'alimentazione del pistone. Anche questo necessita di un minimo di lavoro aggiuntivo perché a meno di non riportare manualmente il pistone entro l'angolo ammesso ogni volta che ne esce (si spera mai o quasi mai) devi fare in modo che l'SPX possa dare comunque al pistone la corrente nel verso che lo fa tornare indietro. Probabilmente basta un diodo in parallelo all'interruttore di fine corsa ma... occorre pensarci un attimo!
...IanSolo????

Daniele


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - IanSolo - 16-07-2018 18:01

L'autopilota della serie SPX puo' montare un "rudder angle sensor" che gli fornisce l'angolo del timone in ogni istante come spiega il manuale di installazione [hide] http://busse-yachtshop.de/pdf/raymarine-spx10-30-install.pdf [/hide], tale sensore non solo limita l'escursione ma migliora le prestazioni del pilota aiutandolo a dare la corretta angolazione secondo quanto deve recuperare per mantenere la rotta. L'oggetto e' un semplice "potenziometro lineare stagno da 5KOhm" che opera tramite un braccetto collegato al timone ma viene venduto a prezzo abbastanza alto [hide] http://www.gsnautica.com/shop/it/home/187--raymarine-feedback-trasduttore-angolo-di-barra-m81105.html [/hide]. Volendo si puo' adattare un potenziometro di ben piu' basso costo per fare lo stesso lavoro avendo l'accortezza di calcolare gli accoppiamenti in modo da non far superare i 60 (+30/-30) gradi di escursione rispetto alla sua posizione centrale.


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - danielef - 16-07-2018 18:43

(16-07-2018 18:01)IanSolo Ha scritto:  L'autopilota della serie SPX puo' montare un "rudder angle sensor" che gli fornisce l'angolo del timone in ogni istante ... snip

Veramente davo per scontato che ci fosse un riferimento di angolo di barra; io personalmente sconsiglierei caldamente di utilizzare un pilota senza questo semplice meccanismo di retroazione, anche se i fabbricanti spesso affermano che il software è così tanto intelligente che sa farne a meno. Lo sconsiglierei con un attuatore meccanico saldamente vincolato al timone, figuriamoci con un attuatore idraulico!

Daniele


RE: compatibilità braccio pilota b&g e pilota raymarine - IanSolo - 16-07-2018 22:21

Purtroppo non sempre l'autopilota viene fornito con l'accessorio per rilevare l'angolo di barra, nel dubbio lo ho citato spiegando anche di cosa si tratta. Qui [hide] http://www.busse-yachtshop.de/pdf/ray-ST60+_RAI_OH.pdf [/hide] alla pagina 18 la figura illustra come va' correttamente montato anche se il manuale non e' quello dell'autopilota. Naturalmente eseguito il collegamento bisogna verificare (rigorosamente in StandBy!!) che l'indicazione sullo strumento di controllo dell'autopilota sia nel senso corretto angolando il timone, se e' al contrario vanno semplicemente invertiti i collegamenti.