I Forum di Amici della Vela
Barca autocostruita. MODIFICHE - Versione stampabile

+- I Forum di Amici della Vela (http://forum.amicidellavela.it)
+-- Forum: TECNICA E MANUTENZIONE (/forumdisplay.php?fid=12)
+--- Forum: Autocostruzioni e Restauri (/forumdisplay.php?fid=17)
+--- Discussione: Barca autocostruita. MODIFICHE (/showthread.php?tid=133782)

Pagine: 1 2 3


Barca autocostruita. MODIFICHE - Oneloop - 07-11-2018 00:45

Su una barca a vela autocostruita ho da coregere la pala del timone.
In andatura di bolina devo necessariamente tenere il timone troppo tirato per far andare la barca dritta.
Come posso modificare la pala del timone per correggere questa cosa?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - singleton - 07-11-2018 08:05

In bolina una barca dovrebbe essere neutra, cioè andare dritta, con lieve tendenza all'orza. Se questo non avviene non è colpa del timone ma della regolazione delle vele (randa orza fiocco poggia) o di un difetto di struttura, cioè il baricentro velico è troppo arretrato rispetto al baricentro di deriva.
In altre parole il punto di spinta del vento sulle vele è troppo appoppato rispetto alla risultante dei pesi della barca. Questo se, come immagino, la barca è troppo orziera, altrimenti è il contrario.
Per tanto bisogna intervenire sulla regolazione dell'albero, delle vele, o spostando, per quanto possibile, i pesi a bordo.


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - gorniele - 07-11-2018 09:47

Bisogna capire se il problema è la barca o la regolazione delle vele.
Se hai seguito correttamente il progetto di un architetto navale, difficilmente la barca avrà grossi problemi strutturali e probabilmente si tratta di regolazioni delle vele.
Se invece hai seguito il tuo occhio, o magari hai sbagliato delle misure, allora può essere che tu debba modificare qualcosa, magari la posizione dell'albero.
Con delle foto della tua barca sicuramente qui sul forum troverai dei validi consigli.


Barca autocostruita. MODIFICHE - Oneloop - 07-11-2018 10:07

Vi ringrazio per le vostre risposte. Ma ovviamente non mi interessa spostare centro velico tramite albero o regolazione vele. A me interessa capire come influisce la pala sul centro di deriva della barca. La pale è troppo grade come superficie? È troopo piccola? Oppure ha un profilo troppo sbagliato? Troppo grosso? Troppo sottile?
Cosà posso fare sulla pala per correggere questo problema?


Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


Barca autocostruita. MODIFICHE - marcofailla - 07-11-2018 10:10

allunga la sezione della palla sul bordo d'attacco, la compenserai di più ma non esagerare, ti potresti ritrovare a spingere la barra piuttosto che a tirarla a te
se la pala é appesa al specchio di poppa basta aumentare la profondita a cui posizioni le femminelle sulla sezione
[Immagine: 0b7b0fc8f4d526a2ff21a2b6a6279b50.jpg]

oppure se hai la pala inclinata indietro puoi verticlizzarla un po'. un po' perché diventa più critica da portare
[Immagine: 0c94285202de40d8a147d31d4985ce2e.jpg]

comunque secondo me risolvi facile con albero e vele ed eviti avarie del timone a causa del sovraccaico


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - bullo - 07-11-2018 11:04

Tirare il timone?
Centro deriva = risultante pesi della barca?
Orziera o poggera non centra il timone!
Non abbiamo la sfera di cristallo, dovresti dire il tipo di barca, l'armamento, il tipo di timone: ordinario, semi compensato, compensato, se il timone "TIRA" anche a barca dritta o solo con sbandamento.
La vela è un'opppppinione.-


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - ZK - 07-11-2018 11:14

(07-11-2018 11:04)bullo Ha scritto:  Tirare il timone?
Centro deriva = risultante pesi della barca?
Orziera o poggera non centra il timone!
Non abbiamo la sfera di cristallo, dovresti dire il tipo di barca, l'armamento, il tipo di timone: ordinario, semi compensato, compensato, se il timone "TIRA" anche a barca dritta o solo con sbandamento.
La vela è un'opppppinione.-

l'ho dovuto rileggere due volte ma concordo con bullo:

e' lo sbandamento il primo fattore che rende orziere le barche.
il "duro" di suo conta poco, dipende molto da quanto il timone e' compensato o da quanto incide nel sistema di deriva. coi modi descritti dal @faillone ci puoi mettere una pezza.. la prossima volta che esci controlla piuttosto l' angoloche fa il timone con la mezzeria, quello giusto e' di circa 5 gradi.. fatti due segni prima di uscire e prova a valutare quello. se molto lontano, tocca che metti mano o al piano velico o a quello di deriva


Barca autocostruita. MODIFICHE - marcofailla - 07-11-2018 11:30

giusto! si potrebbe dire che se a 5 gradi di barra non va all'orza di bolina ed é duro da tenere allira é il compenso che é sbagliato, se é duro perché devi tenerlo a 10, 15 o più gradi di bolina per far andare dritta la barca tocca rivedere albero e vele che il compenso non c'entra nulla


Barca autocostruita. MODIFICHE - Oneloop - 07-11-2018 11:49

Più sbanda più tira. Proverò a vedere i gradi cmq. È compensato con asse passante in losca.
Ho appena rifatto albero nuovo e vele. Ridotto randa portato un po avanti albero. Nulla di diverso. È un problema che rimane anche se vado di solo fiocco.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


Barca autocostruita. MODIFICHE - marcofailla - 07-11-2018 12:07

e allora il timone non c'entra nulla sicuro se non per la scorrevolezza del cuscinetto dell'asse. gradi sbandamento e forma della carena
ma qualche indizio in più sulla barca?


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - Luciano53 - 07-11-2018 12:15

Come non dare ragione a Bullo.
Il timone compensato favorisce la manovra, ma la barca deve essere equilibrata di suo, senza bisogno di un timone da 10 mq per tenerla in rotta.
Si diceva un tempo che una barca dovesse essere bilanciata o addirittura lievemente poggiera con ariette e un po' orziera all'aumentare del vento.
Ma c'è un limite alla correzione, tenere il timone forzatamente alla poggia significa frenare la barca e rischiare seriamente qualche danno a timone ed elementi di trasmissione.
Qualcosa non va nella progettazione d'insieme.


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - oudeis - 07-11-2018 12:50

Posto che Bullo e ZK hanno ragione - a prescindere18 - se non ci fai capire che razza di vascello hai devi fornire n°3 casse di prosecco docg perchè la sfera di cristallo si è unta e appannata da precedente uso e la dobbiamo pulireSmiley4
Ciò fatto potremo anche risolvere il tuo problema senza vedere la barca.
Modo serio:
il timone NON deve essere troppo duro in generale, la compensazione ha in ciò una importanza parziale se parliamo di derive o piccoli scafi, altro è quando si manovrano barche o navi con potenze propulsive elevate.
Nè come ti hanno già detto deve esser tenuto più di pochi gradi a poggia o orza, se no si ottengono effetti negativi sia nell'andatura che negli inevitabili danni da sforzo a lungo andare.
Lo sbandamento ha sempre un effetto evolutivo, all'orza se sottovento a poggia se sopravento, ovviamente il suo controllo non dipende dal timone ma dall'assetto dello scafo. Per fare una messa a punto dovresti uscire con brezzolina costante e provare una bolina non impiccata sui due bordi e notare se ci sono differenze, poi con pazienza prova a spostare il centraggio dell'albero: dovresti avere i dati di progetto del piano velico, in mancanza dovrai perdere più tempo per capire se devi spostare il piede o modificare la lunghezza dello strallo - e regolare le sartie-
Buon divertimento!


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - ZK - 07-11-2018 12:58

(07-11-2018 12:50)oudeis Ha scritto:  ......
Lo sbandamento ha sempre un effetto evolutivo, ....

grandeeee.. mi garba come scrivi di queste cose.


Barca autocostruita. MODIFICHE - Oneloop - 07-11-2018 13:58

È una barca che ho provato. Più volte. Ci ho fatto qualche lavoro. A breve me la portano in cantiere dove effettuerò altri lavoti e si pensava di intervenire su qualcosa per rimediare a questo difetto. La barca cammina di poppa con spy o anche con gen. Li ha entrambi. Al traverso. Anche di bolina stringe, ma risulta frenatissima dal timone come vi ho detto sotto sbandamento. È molto stretta ridpetto alla lunghezza. Carena piuttosto piatta ma in poppa chiude e alza un pochino. Non ha spigoli in carena

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - esponenziale - 07-11-2018 14:22

Foto?


Barca autocostruita. MODIFICHE - Oneloop - 07-11-2018 14:26

Ancora nulla. In realtà la mia domanda era solo riferita a quanto la pala del timone(forma dimensione profilo nonchè inclinazione) possa influire sull'effetto deriva

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - bullo - 07-11-2018 15:49

Se leggermente orziera la pala contribuisce alla portanza, fa scarocciare meno la barca, se poggera contribuisce allo scaroccio.-


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - gorniele - 07-11-2018 16:12

(07-11-2018 11:49)Oneloop Ha scritto:  Più sbanda più tira. Proverò a vedere i gradi cmq. È compensato con asse passante in losca.
Ho appena rifatto albero nuovo e vele. Ridotto randa portato un po avanti albero. Nulla di diverso. È un problema che rimane anche se vado di solo fiocco.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Portato avanti la base albero ma lo strallo è stato allungato? Se non accorci lo strallo aumenti l'inclinazione verso poppa dell'albero, il che aumenta la tendenza orziera.
Se il timone è passante non puoi compensarlo con il metodo che consiglia Marcofailla, la faccenda divenute più complicata.

Sicuro di non dover rivalutare il piano velico?
Ill piano di deriva, con pinna fissa e timone con asse passante, è praticamente fisso, invece puoi sicuramente lavorare sul piano velico, perché intestardirsi solo sul timone.?


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - gorniele - 07-11-2018 16:17

(07-11-2018 12:58)ZK Ha scritto:  grandeeee.. mi garba come scrivi di queste cose.

Mai portato un laser e sfilata la barra del timone?
Lo capisci subito che con lo sbandamento governi la barca, alla terza bomata in testa o lo capisci o lei ti stende KO797979


RE: Barca autocostruita. MODIFICHE - oudeis - 07-11-2018 16:30

(07-11-2018 16:17)gorniele Ha scritto:  Mai portato un laser e sfilata la barra del timone?
Lo capisci subito che con lo sbandamento governi la barca, alla terza bomata in testa o lo capisci o lei ti stende KO797979
Smiley4Smiley4Smiley4
Oppure te lo metti per cappelloSmiley6
Ho provato l'Aero di mia figlia, la cosa più difficile è salirci da fermo,
io peso 70kg, cioè quasi il doppio.
Ah,60 ma non si è parlato ancora di che kaiser di barca sia, se ha deriva,
bulbo o magari foil, la boccia è ancora unta e prosecco non se ne vedeSmiley4