Rispondi 
Uomo a mare MOB
Autore Messaggio
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #41
RE: Uomo a mare MOB
@lupo planante No. Ai corsi ti insegnano a farlo solo SE l'impanicato rischia di tirarti sotto, mai sentito il cazzotto preventivo.

Birbante di un Frap!!!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:28 da admin.)
25-04-2018 23:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #42
RE: Uomo a mare MOB
@lord Certo, ma da come si è detto dall'inizio della discussione, questa non può essere una regola ma una delle tante opzioni da vagliare al momento . Se le condizioni lo permettono... ci mancherebbe, altrimenti, fermi tutti!
Ho avuto a bordo una tizia che si è buttata in acqua per un cappellino volato in mare. Mi veniva di lasciarla lì! !! Mai più salita a bordo.
PS... mai più salita a bordo dopo averla recuperata e sbarcata in banchina Smile

Birbante di un Frap!!!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:28 da admin.)
25-04-2018 23:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.746
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #43
RE: Uomo a mare MOB
Edolo, ma gli rispondi dopo due anni ?!
26-04-2018 00:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #44
RE: Uomo a mare MOB
Non sono andato a cercare la discussione, l'hai riportata a galla e... perché no? Smile

Birbante di un Frap!!!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:29 da admin.)
26-04-2018 09:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.746
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #45
RE: Uomo a mare MOB
Dai, nessuno di esperienza ha suggerimenti?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:15 da admin.)
27-04-2018 11:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.754
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #46
RE: Uomo a mare MOB
L'argomento è molto interessante.
Proprio l'altro giorno con alcuni conoscenti discutevamo del fatto che la manovra del mob insegnata nelle scuole dovrebbe essere rivista, attesa l'infefficacia della stessa (non detto da me) per due ordini di motivi:
1) non sempre si ha tutto l'equipaggio a bordo e soprattutto non sempre l'equipaggio è reattivo
2) con la manovra insegnata si rischia di perdere il mob
Si parlava quindi di arrestare nel più breve tempo e spazio possibile la barca.
Tra le soluzioni in banchina (con autorevoli esponenti della MM) si parlava di due manovre:
1) mettersi subito alla panna
2) accendere il motore e mettere la retro
quanto alla sequenza citata da kavokcinque ritengo corretto come prima cosa lanciare il salvagente, ma poi mi metterei subito alla panna, quindi lascherei la randa insieme al fiocco a collo e barra all'orza
l'accensione del motore diventa solo eventuale perchè con la barca alla panna, teoricamente, dovresti tornare verso il naufrago

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:29 da admin.)
27-04-2018 11:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #47
RE: Uomo a mare MOB
Io credo che le variabili siano troppe per pensare ad una sequenza universale che vada sempre bene.
Per esempio... il premere il tastino del MOB richiede tempo e potrebbe anche essere inutile nel caso si possa tenere sott'occhio il MOB.
Anche il Quick stop... facile se si sta andando via di bolina, ma se si viaggia al gran lasco con vento teso non è così immediata.
Poi c'è da fare i conti col MOB (privo di sensi o cosciente, equipaggiato per il galleggiamento o no, abile nuotatore o nuotata a cagnolino), con l'equipaggio (tre impanicati son peggio di uno che non perde lucidità).
C'è da conoscere bene il mezzo che si sta portando, avere tutto predisposto per il recupero, sperare poi che la catena di eventi non ci metta del suo.
Bene parlarne e cercare tutte le alternative possibili, ma io credo che pensare di avere la manovra giusta per recuperare un naufrago possa solo dare una falsa sicurezza.
Anche solo lo stato del mare può far cambiare la strategia sul recuperarlo da sopravento o sottovento e quello lo puoi valutare solo lì per lì.

Birbante di un Frap!!!
27-04-2018 11:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.754
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #48
RE: Uomo a mare MOB
Ottime osservazioni.
Bisognerebbe però sradicare la convinzione che la manovra insegnata per la patente sia non solo inutile, ma deleteria.
Quanto all'andatura di lasco puoi invertire la marcia andando di bolina, con una semplice orzata e poi metterti alla panna, giusto (sto chiedendo)?
Insomma, secondo me, dovresti arrestare la barca nel più breve tempo/spazio possibile e con una semplice virata (se sei di lasco) dovresti farcela. Teoricamente in 10 secondi sei con la prua verso il mob e, sempre teoricamente, dovreti aver percorso pochissimo spazio (20/30 metri) e, soprattutto, dovresti avere il mob a vista.
Dimmi se sbaglio qualcosa

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:30 da admin.)
27-04-2018 12:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
atnike Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.513
Registrato: May 2010 Online
Messaggio: #49
RE: Uomo a mare MOB
Capitan Papino, con una barca a vela con motore ausiliario, la manovra che ritengo più efficace è andare subito all'orza e virare senza toccate le scotte (praticamente ci si mette in panna). Se ci si accorge subito del MOB ci si ferma nelle vicinanze. Poi....motore....
Per tutti gli altri casi...buonsenso e ansia sotto controllo.
Comunque mi sembra che i tuoi interventi rivelano buon senso e preparazione..
P.S.: naturalmente occorre anche fare quello che si insegna a scuola: salvagente, persona preposta a non perdere d'occhio il MOB, Comandante al timone, ecc.
27-04-2018 12:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #50
RE: Uomo a mare MOB
Capitan Papino, se sei al gran lasco con vento teso non è così immediato virare, se ci provi senza toccare le vele è probabile che tu non riesca a completare la virata, il genoa non porta piú e diventa un freno che non aiuterà certo a far virare, idem la randa, senza contare il boma che spazzola la coperta.
Certo... se hai un equipaggio pronto a cazzare a seguire... cambia.
Se poi ci troviamo su di una barca con volanti strutturali, o chiglia lunga....
Di bolina hai già le vele a segno pronte per una virata, per quello che dicevo che quella manovra è molto più immediata di bolina.
Credo che la miglior risposta dobbiamo provarla in mare quando non è in corso una emergenza in modo di poterci prendere il lusso di sbagliare, riprovare, affinare, riuscirci. Usare la propria barca credo sia un enorme vantaggio.
Sul fatto che la manovra che insegnano a scuola... hai ragione. Va bene forse con una barca a motore, al netto di cime nelle eliche...

Birbante di un Frap!!!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:31 da admin.)
27-04-2018 12:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
atnike Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.513
Registrato: May 2010 Online
Messaggio: #51
RE: Uomo a mare MOB
Ciao Edolo, andare all'orza senza cazzare le scotte ci riesci (al contrario invece prima di poggiare occorre lascarle). Si parla di manovra d'emergenza... poi dipende da quanto vento vento c'è... da quanto mare...se poi non si è a vele bianche tutto si complica..
Insomma in linea di massima l'indicazione è fermare la barca nel minor tempo.....
27-04-2018 12:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 16.776
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #52
RE: Uomo a mare MOB
In linea di massima, teniamo presente però le N variabili...
Fai una manovra così con le volanti e tiri giù tutto!
Con poco vento, poco mare, capita, ma è più difficile che qualcuno cada in mare.
Più aumentano le possibilità che uno finisca in mare e più aumentano i problemi per recuperarlo.
IMHO
Ciao

Birbante di un Frap!!!
27-04-2018 12:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.754
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #53
RE: Uomo a mare MOB
@atnike Grazie per i tuoi complimenti.
sull'ultimo punto preciso, che la manovra per il recupero del mob insegnata alle scuole è istruttiva e fondamentale, ma solo ai fini della verificazione se l'allievo sia in grado o meno di condurre un'imbarcazione. Non lo è, invece, dal punto pratico per l'effettivo recupero del MOB. Per questo, a mio modesto parere, andrebbe sempre richiesta, ma specificando che non è la manovra utile per il recupero del mob.

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:32 da admin.)
27-04-2018 13:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.754
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #54
RE: Uomo a mare MOB
(27-04-2018 12:24)Edolo Ha scritto:  Capitan Papino, se sei al gran lasco con vento teso non è così immediato virare, se ci provi senza toccare le vele è probabile che tu non riesca a completare la virata, il genoa non porta piú e diventa un freno che non aiuterà certo a far virare, idem la randa, senza contare il boma che spazzola la coperta.
ok, però ti puoi mettere prua al vento e fermare la barca in un attimo.
A quel punto, se il mob è coscente, arriva in barca da solo mentre tu sistemi le vele o tenti di rimanere con la prua al vento; se non è coscente puoi pensare di mollare la drizza randa, lascare tutto il genoa, accendere il motore e completare la manovra in agilità.
Tutto questo sempre in teoria e dietro una tastiera, ma meglio di nulla.

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
27-04-2018 13:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
fontma Offline
Amico del Forum

Messaggi: 412
Registrato: Jun 2010 Online
Messaggio: #55
RE: Uomo a mare MOB
Al mio equipaggio, moglie e figlie , ho da sempre spiegato, in qualsiasi andatura che siamo staccare il pilota automatico e senza fare nient' altro orzare, finchè la barca vira, in realtà ho detto vai nella direzione che indica il genoa, quindi quando il genoa è gonfiato al contrario, riportare il timone tutto dalla parte opposta, sarebbero mettersi alla cappa, detta in maniera meno complicata possibile, una sola manovra per qualsiasi occasione, per evitare che insegnando più cose si incasinino, come si incasinerebbe anche uno ben più esperto di loro. Una volta alla cappa, o farsi venire qualche idea o tirar fuori il rosario e confidare nelle mie doti di nuotatore. Comunque dopo questa manovra l' unica per loro è dare motore, magari ammainando le vele, possono trovare la lucidità di farlo senza allontanarsi troppo.
27-04-2018 15:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crafter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.272
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #56
RE: Uomo a mare MOB
Per condividere pratiche locali:
In alternativa al salvagente + boetta + Asta IOR gonfiabile o rigida , c'e' il Switlik MOM 8-s o il Revere ( Asta, salvagente, boetta luminosa, ancora galleggiante) tutto in un contenitore. Manda tutto a mare in un movimento invece che due. Costano $ 449, $379.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

In Alternativa al MOM 8-s o il Revere recentemente e' apparso il SOS Dan Buoy che elimina il salvagente mettendo due cinghie sull' asta alle quali il MOB si abbraccia.
Meno cimette di collegamento tra i componenti, piu' pulito, si butta in mare come la ciambella. Costo: Lo ho visto a $299, prezzo che si avvicina alla combinazione originale dell'asta rigida + salvagente + boetta luminosa + ancora galleggiante.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Ha la certificazione World Sailing ma siccome e' relativamente nuovo e non ancora contemplato in molti bandi di regata, me lo sono fatto affermativamente autorizzare dai CDR anche per le regate che richiedono localmente il massimo grado di attrezzatura di sicurezza.
In aggiunta, il life sling e' obbligatorio.

Recupero MOB.
Nei filmati di preparazione per il Safe Boating hanno mostrato una tecnica per barche senza scaletta se il MOB e' coerente e ha ancora u po' di forza: Si lega un capo di una cima sulla falchetta all' altezza delle sartie , si lasca fino a quando la cima arriva in acqua e qualcosa di piu'. L'altro capo della cima si fa' ripassare sopra la falchetta a un winch, il MOB mette i piedi sulla cima, come un equilibrista che cammina su una corda e poi lo si tira su' con il winch. Non vedo l'ora tra un po' di settimane di volontarizzare il prodiere a MOB di allenamento per testare questa tecnica, d'altronde e' sui bandi di regata: " Lo skipper e almeno un membro dell' equipaggio devono eseguire le prove di recupero MOB almeno una volta all' anno".... Smiley4
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-04-2018 01:34 da admin.)
27-04-2018 16:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.978
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #57
RE: Uomo a mare MOB
I vantaggi della virata in cappa sono moltlepici: la barca si ferma, la manovra può essere eseguita dalla sola persona la timone, il boma non spazza il pozzetto ecc.
A lasco tutto diventa più complicato, anche perchè l'apparente aumenta; non è detto sia cosi semplice tornare indietro velocemente.
Accendere il motore è consigliato da molti, ma il rischio nel trambusto di una cima in acqua è alto.

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno
Sir Peter Blake
N.B.J.S.
Erik Aanderaa
27-04-2018 16:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Recupero uomo in mare: Butakoff vs. Williamson albodo 32 8.011 30-05-2016 23:49
Ultimo messaggio: Mrfool

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)