Rispondi 
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Autore Messaggio
Beppe222 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.920
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #21
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Ecco perché, l'altro giorno, ho incontrato una simpatica vecchietta che, passeggiando su e giù nervosamente, ripeteva monotona: dove li ho messi ... ma dove li ho messi! Dove mai si saranno nascosti ...! :-)

_____
Inviato premendo il tasto invio, col pollice della mano destra (ma a volte anche con l'indice). Sicuramente mai con ... il medio

Occorre sempre essere comprensivi con chi è stato meno fortunato, ed ha avuto di meno dalla vita.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:37 da admin.)
12-05-2017 08:51
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #22
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
@sailor13 ma certo che sono sicuro!!
me lha detto il portafoglio
ho comprato un cimino doppia calza poliestere per il paranco 4:1, e del monotreccia di dyneema per i chiamiamoli tiranti di codesto paranco carrelli fiocco e infine del doppiatreccia poliestere per il gennaker (60 metri...se era dyneema me ne sarei accorto molto bene...)
comunque ho tirato il tutto fuori misura (compreso quel grillo tessile) tra due winch contro un bel pezzo di dyneema bello pesante, le piombe sono diventate belle dure e non so sono sbracate# le ho ammorbidite poco poco e poi le ho cucite
per ora SEMBRA filare tutto liscio
ripeto che ho usato solo del fil di ferro, una forbice e dello scotch trasparente.
conto adesso di peocurarmi dei fid appositi perché la cosa si può fare a passatempo la sera invece di stare davanti al televisore

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:38 da admin.)
12-05-2017 09:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sailor13 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.691
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #23
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
(12-05-2017 09:56)marcofailla Ha scritto:  comunque ho tirato il tutto fuori misura (compreso quel grillo tessile) tra due winch contro un bel pezzo di dyneema bello pesante, le piombe sono diventate belle dure e non so sono sbracate# le ho ammorbidite poco poco e poi le ho cucite
per ora SEMBRA filare tutto liscio

Non ti arrabbiare, lo dico per te, a me non ne viene niente. Ultimo consiglio, anzi due: tirare una piomba fra due winch è il metodo migliore per fare danni grossi agli ingranaggi dei winch, e solo raramente c'è bisogno della forza bruta per chiudere una impiombatura, specialmente quando si impara conviene imparare a chiuderle a mano. Se non si chiude, c'è qualcosa di sbagliato.
Pace e bene!

"per ottenere le giuste risposte bisogna porre le giuste domande"
12-05-2017 10:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #24
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
non sono affatto disturbato
grazie invece
so bene che sei un professionista del settore e ogni commento è ben accetto e ci mancherebbe


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
12-05-2017 11:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Pellicano Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 312
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #25
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Ragazzie,
Grazie
E' da tempo che volevo cimentarmi con le piombe del Dyneema....visto il post e provveduto! Prima con ferri tradizionali (ago, filo in poliestere piccolo, ago per la calza fatto in casa, caviglie arrabbattate tra ferri da calza ed uncinetti), poi ho comprato i ferri del mestiere ed è tutto un altro andare!
Ho scoperto, tra le altre cose, che per far etrare di nuovo la calza sopra la piomba più cicciotta (dopo essermi spellato le mani per mungerla) che martellando tutta la piomba è stato un attimo!!!
Ah...dimeenticavo ho usato una candela per far scorrere meglio la calza da rimettere!
Grazie ancora
Saluti

Come me sòni te canto....quanno ce vò, ce vò!
15-05-2017 16:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #26
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
bene bene, certe volte basta veramente poco a fare da stimolo, mi compiaccio.
passo tempo ad esercitarmi con le vecchie cime
così mi preparo a girare le code delle volanti e la drizza randa e rifare le piombe contando sul buono stato del dyneema rimasto al riparo dai raggi solari
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:39 da admin.)
15-05-2017 18:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
MariniStefano Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 401
Registrato: Oct 2015 Online
Messaggio: #27
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Bravo, anche io mi dedico ai lavoretti con le cime : secondo me è una delle cose che serve imparare (fra le tante). ho già avuto l'occasione di testare i miei manufatti in situazioni impegnative e . . . funzionano Smiley34

Mah . . .
16-05-2017 10:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #28
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Mi hai contagiato!
Oggi ho fatto il mio primo grillo in tessile, uno spezzone di 1 m di Dyneema 6mm.
Ho usato uno dei tanti tutorial, in questo caso della app RopeSplicing, il 4.1 Soft Shackle. Al punto di fare il nodo però ho improvvisato perché ho letto più volte che il nodo è il punto debole del grillo perché si sfilano i due terminali sotto sforzo e il nodo rischia di sciogliersi. Perciò la mia soluzione è di impiombare i terminali ad asola con un Brummel-lock (3.2.2 della app) giusto quel tanto per farci passare il corpo del grillo. I terminali liberi lo ho incamiciati per pochi centimetri (3-4cm) per levarli di torno - col Brummel-lock non serve che siano lunghi, regge anche senza impiombatura e inoltre le asole non devono sostenere sforzi, solo impedire al nodo di sciogliersi.
I due capi così impiombati li ho annodati con un Savoia, poi ho fatto passare il corpo del grillo attraverso le asole. Questo nodo non si può sciogliere da solo.
Il risultato non sarà esteticamente bello, ma estremamente sicuro.
Poi tenete conto che è il primo che faccio e ho passato tanto tempo a calzare il corpo, con tante false strade che hanno tirato alcuni fili che lo fanno apparire un po' sfilacciato.
Secondo voi basta per collegare la drizza alla randa di un 40 piedi o si strappa? La drizza è da 10.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:42 da admin.)
23-05-2017 16:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #29
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
ho capito cosa hai fatto, é una cosa originale vero? il brummel hai fatto quel tipo per il quale é necessario rigirare il corrente giusto?
in effetti ho letto che il nodo di arresto é la parte critica e che a seconda del tipo scelto la resistenza del tutto può anche raddoppiare
certamente il secondo verrà più bello, ma prima di affidargli la drizza della randa farei qualche prova prima...(attacchi l'automobile a qualcosa di pesante e dai gasssssss )


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-05-2017 19:14 da marcofailla.)
23-05-2017 19:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #30
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Sì, un Brummel per avere un asola che rimane bloccata in se stessa.
Domani ci attacco. ..., hm, che ci attacco?! Macchina a.... un vagone delle FFSS?

Sidetopic: ci sono tabelle per vedere quanto deve sopportare una drizza per una determinata metratura di randa?

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
23-05-2017 20:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BornFree Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.304
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #31
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Non dici il diametro della dyneema usato.
Devi ottenere un carico di rottura uguale o superiore a quello della drizza.
In ogni caso se quel loop risultasse sottodimensionato potresti fare 2 o piu' giri intorno alla penna eventualmente con un loop piu' lungo

BornFree

(23-05-2017 16:15)drmtiede Ha scritto:  Secondo voi basta per collegare la drizza alla randa di un 40 piedi o si strappa? La drizza è da 10.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-05-2017 20:37 da BornFree.)
23-05-2017 20:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #32
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
L'ho scritto all'inizio , Dyneema 6mm. Doppiato dovrebbe corrispondre al carico di rottura non di 6+6=12 ma un po meno, probabilmente come 10mm. La drizza che ho è da 10 inclusa la calza. A occhio dovrebbe bastare ma attendo ancora risposta di esperienze dirette di chi l'ha fatto. Prenderla doppia credo di non farcela.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-05-2017 20:44 da drmtiede.)
23-05-2017 20:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #33
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
io avrei capito che i migliori grilli tessili raggiungono, chi più chi meno, la resistenza della singola treccia usata per costruirli
e con dyneema da 6 mm dovrebbe avanzarti taaaaaaanto carico
le drizze in dyneema si usano perché su tutta quella lunghezza si allungano pochissimo non perché ci devi alzare il range rover...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
23-05-2017 22:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sailor13 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.691
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #34
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
(23-05-2017 16:15)drmtiede Ha scritto:  Al punto di fare il nodo però ho improvvisato perché ho letto più volte che il nodo è il punto debole del grillo perché si sfilano i due terminali sotto sforzo e il nodo rischia di sciogliersi.
Se leggevi di più, avresti letto che ci sono versioni del soft shackle che ovviano alla problematica che tu dici, e comunque io prima avrei provato a fare la versione originale per capire il problema da cosa dipende, prima di improvvisare. Però capisco che improvvisare ed inventarsi qualcosa fa più figo...
Smiley4

"per ottenere le giuste risposte bisogna porre le giuste domande"
23-05-2017 22:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bradipo Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.066
Registrato: Feb 2007 Online
Messaggio: #35
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
come cambiare nodo
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

oppure l'idea di bloccare la chiusura con un o-ring
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

grazie

Usa tutto quello che hai, fai tutto ciò che puoi
Tenete voi i piedi per terra! Io voglio andare per mare.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:43 da admin.)
24-05-2017 07:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #36
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
sailor13 ' Ha scritto:  Però capisco che improvvisare ed inventarsi qualcosa fa più figo...
Smiley4

Sbagli, non fa più figo, è più divertente!
Perché, a te non piace trovare soluzioni a problemi (apparentemente) irrisolti?
Guarderò anche i link che hai postato, non si smette mai di imparare, ma quell'oretta mi sono divertito ed ho avuto piacere a condividere. Smile
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:44 da admin.)
24-05-2017 11:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #37
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
(23-05-2017 22:07)marcofailla Ha scritto:  le drizze in dyneema si usano perché su tutta quella lunghezza si allungano pochissimo non perché ci devi alzare il range rover...

Rischiando un OT, ma la drizza deve comunque sopportare un bel carico, specie se la pifferino (non mi fa usare la parola corretta, sembra una cosa sconcia) a ferro con tanto vento. Mi domandavo se ci fossero delle tabelle per vedere il carico necessario di una drizza o in questo caso del grillo. Avranno avuto un motivo di mettere una drizza di 10 invece di 8. Ma ce l'ho trovate e non so in che materiale è. Magari è con anima in poliestere o canapa e se metto Dyneema mi basta una 6mm....

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-05-2017 11:44 da drmtiede.)
24-05-2017 11:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #38
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
funzionano

per il carico sulla randa non ti saprei dire
un'idea te la puoi fare moltiplicando il guadagno del winch per i chili che pensi di caricare sulla maniglia
viene un bel numero, considera gli attrito...

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:44 da admin.)
24-05-2017 12:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.349
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #39
le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
(24-05-2017 11:42)drmtiede Ha scritto:  Ma ce l'ho trovate e non so in che materiale è. Magari è con anima in poliestere o canapa e se metto Dyneema mi basta una 6mm....

se scopri l'anima e posti una foto qui ti ci fanno una spettrofotometria di massa alla drizza
ma l.mi sensazione da profano é che se la drizza é da dieci mm, su un 40 piedi... e per di più blasonato come un grand soleil... nessuno, credo, metterebbe del poliestere

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:45 da admin.)
24-05-2017 21:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
drmtiede Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 82
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #40
RE: le mie prime impiombature con mezzi di fortuna
Non lo so, in tre anni ho visto che la drizza si è allungata un botto. Avevo marchiato l'uscita dallo stopper a randa tirata col pennarello e ora per c....rla allo stesso modo il marchio sparisce nel winch. Ma una fibra tecnica si allunga così tanto? Poi non credo che la drizza sia l'originale , la barca non è mica nuova.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-04-2018 13:45 da admin.)
24-05-2017 23:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Kit impiombature Samson wake 61 10.717 10-12-2015 08:55
Ultimo messaggio: infinity
  Le mie due prime piombe The Prince 17 1.871 04-02-2013 22:08
Ultimo messaggio: Mr. Cinghia
  kit impiombature samson m4ur0 7 4.273 02-11-2012 02:02
Ultimo messaggio: fomalhaut
  Link schede Impiombature crotalus 6 1.355 29-08-2012 16:51
Ultimo messaggio: Temasek
  collaudo impiombature eloisa 52 3.933 06-02-2012 04:21
Ultimo messaggio: sailor13
  Fare le Impiombature bisloter 27 7.656 16-01-2012 18:34
Ultimo messaggio: pantarei
  fid per impiombature andrea1973 34 5.519 04-11-2011 20:05
Ultimo messaggio: eloisa
  l'arte delle impiombature BornFree 16 3.041 12-07-2011 04:20
Ultimo messaggio: sailor13
  sempre sulle impiombature kermit 32 4.083 01-03-2011 02:32
Ultimo messaggio: wake
  Impiombature stefano702 5 2.801 11-12-2010 20:49
Ultimo messaggio: stefano702

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)