Rispondi 
Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
Autore Messaggio
andros Offline
Vecio ADV

Messaggi: 15.749
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #21
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
questione paraoli:cambiare a "scadenza" o a rottura?bella domanda.
un paraolio in un motore dura quanto il motore stesso e se perde è andato, e quindi si sostituisce.
perchè fare diversamente sull' s-drive?

quello che non capisco invece,è la sostituzione dell'olio del piede ad una prcorrenza della metà del motore.
nel piede l'olio non scalda e non si carica di depositi carboniosi.
dovrebbe in teoria spicciola conservare le sue caratteristiche a lungo.
PERCHE' dicono di sostituirlo?
c'è un tennico a bordo?

quando milioni di poveracci sono convinti
che i propri problemi dipendano da chi sta peggio
di loro,siamo di fronte al capolavoro
delle classi dominanti.
01-06-2017 23:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
refosco Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 172
Registrato: Sep 2013 Online
Messaggio: #22
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(01-06-2017 23:02)andros Ha scritto:  questione paraoli:cambiare a "scadenza" o a rottura?bella domanda.
un paraolio in un motore dura quanto il motore stesso e se perde è andato, e quindi si sostituisce.
perchè fare diversamente sull' s-drive?

quello che non capisco invece,è la sostituzione dell'olio del piede ad una prcorrenza della metà del motore.
nel piede l'olio non scalda e non si carica di depositi carboniosi.
dovrebbe in teoria spicciola conservare le sue caratteristiche a lungo.
PERCHE' dicono di sostituirlo?
c'è un tennico a bordo?
.... sono dello stesso parere, e ripropongo il mio atteggiamento: reputo che i paraolio abbiano (se del materiale giusto, che in genere è quello che il costruttore applica) una vita molto lunga.... a meno di incidenti che possono avvenire random e non a scadenza temporale fissa, se non dopo molto tempo, per degrado delle caratteristiche delle parti in gomma. Avevo accennato che da 2 anni faccio una sostituzione parziale dell'olio del Sail Drive, per risparmiare. MA ho sempre presente che il gruppo invertitore, cuscinetti, parastrappi etc etc, e il sistema di tenuta (paraoli) sono elementi che in mare possono essere trattati abbastanza male, oppure soggetti ad "attentati" -direbbe Emilio Fede- e di questo il costruttore ha una certa informazione...... e quindi emette una procedura di massima sicurezza (per la SUA responsabilità) . Nelle scatole del cambio delle auto, ricordo veniva introdotto un tappo con calamita, per bloccare eventuali sbavature di ferro, se presenti nell'olio, non vedo una tale protezione nel Sail Drive che ho.... eppure talvolta ho dato marcia indietro che il motore era ancora abbastanza su di giri. reputo dunque che gli intervalli brevi indicati vadano interpretati come una procedura di verifica per dare il massimo dell'affidabilità del SD.... e già che verifichi, conviene cambiare! BV
02-06-2017 17:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Amico del Forum

Messaggi: 870
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #23
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(01-06-2017 15:20)-Dino- Ha scritto:  Ho trovato una tabella con la manutenzione programmata (chiedo perdono per mio commento precedente)
[Immagine: maint.jpg]image hosting

Se ho capito bene:
- la sostituzione olio motore ogni 500h o un anno
- la sostituzione olio saildrive ogni 200h
- sostituzione "shaft oil seal" ogni 500h o 5 anni (penultima riga) ma non sono sicuro che si applichi al saildrive.

la tabella è di Luglio 2006, veniva ancora usato l'olio ATF.

Quando ci sono le indicazioni del costruttore per le manutenzioni e sostituzioni programmate, basta attenersi senza inventarsi niente di personale. Come nel mondo del volo, dove manutenzioni e sostituzioni di parti meccaniche o della cellula sono indicate dai costruttori a precise scadenze orarie. È una questione di mentalità :quella terreste/agricola aspetta il guasto, tanto al massimo si tratta di posteggiare a bordo strada o in un campo, quella aeronautica opera preventivamente per ovvi motivi, quella nautica idem anche se la seccatura di un avaria motore è meno pericolosa.
02-06-2017 18:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
refosco Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 172
Registrato: Sep 2013 Online
Messaggio: #24
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(02-06-2017 18:45)kavokcinque Ha scritto:  
(01-06-2017 15:20)-Dino- Ha scritto:  Ho trovato una tabella con la manutenzione programmata (chiedo perdono per mio commento precedente)
[Immagine: maint.jpg]image hosting

Se ho capito bene:
- la sostituzione olio motore ogni 500h o un anno
- la sostituzione olio saildrive ogni 200h
- sostituzione "shaft oil seal" ogni 500h o 5 anni (penultima riga) ma non sono sicuro che si applichi al saildrive.

la tabella è di Luglio 2006, veniva ancora usato l'olio ATF.

Quando ci sono le indicazioni del costruttore per le manutenzioni e sostituzioni programmate, basta attenersi senza inventarsi niente di personale. Come nel mondo del volo, dove manutenzioni e sostituzioni di parti meccaniche o della cellula sono indicate dai costruttori a precise scadenze orarie. È una questione di mentalità :quella terreste/agricola aspetta il guasto, tanto al massimo si tratta di posteggiare a bordo strada o in un campo, quella aeronautica opera preventivamente per ovvi motivi, quella nautica idem anche se la seccatura di un avaria motore è meno pericolosa.
Buondi' ..... contesto un po' l'opinione che ci siano solo 2 mentalità su come effettuare manutenzione: esiste il metodo di "maintenance on condition" che si basa su misure (osservazioni effettuate regolarmente o a spot) e che individua il degrado di alcune caratteristiche..... al raggiungimento di un valore limite di tolleranza
valutato/assunto come "limite di sicurezza" si interviene. Cito ad es che una analisi delle vibrazioni, ti permette di sapere lo stato di salute di un cuscinetto a sfere... tipico elemento che viene dimensionato per carico e ore moto e scelto tra quelli standard sul mercato: in genere 5000 ore di vita. Ovvio che se i costi di manutenzione preventiva (sostituzione a tempo) sono bassissimi..... non vai a complicarti la vita. Sostituisco la girante raffreddamento ogni anno.... per 2 motivi: a- do la migliore qualità della gomma all'inizio stagione. b- faccio il lavoro io (costo poco come manodopera) e ispeziono lo stato interno della pompa... che mi serve per le valutazioni del caso.
Anni fa ho trovato alcune lamelle (palette) parzialmente rotte... no buono. Era stata installata una girantina di marca XX, poi ho cercato tra i vari tipi, quella con le caratteristiche della gomma migliori: non è quella col marchio del motore (che in pratica commercializza col suo marchio, un elemento prodotto da altra ditta), ma alla fine di ogni anno smonto la girante tutta intera..... e voglio dunque evitare che piccoli corpi estranei vadano a circolare nello scambiatore... BV
05-06-2017 10:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.427
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #25
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(05-06-2017 10:45)refosco Ha scritto:  
(02-06-2017 18:45)kavokcinque Ha scritto:  
(01-06-2017 15:20)-Dino- Ha scritto:  Ho trovato una tabella con la manutenzione programmata (chiedo perdono per mio commento precedente)
[Immagine: maint.jpg]image hosting

Se ho capito bene:
- la sostituzione olio motore ogni 500h o un anno
- la sostituzione olio saildrive ogni 200h
- sostituzione "shaft oil seal" ogni 500h o 5 anni (penultima riga) ma non sono sicuro che si applichi al saildrive.

la tabella è di Luglio 2006, veniva ancora usato l'olio ATF.

Quando ci sono le indicazioni del costruttore per le manutenzioni e sostituzioni programmate, basta attenersi senza inventarsi niente di personale. Come nel mondo del volo, dove manutenzioni e sostituzioni di parti meccaniche o della cellula sono indicate dai costruttori a precise scadenze orarie. È una questione di mentalità :quella terreste/agricola aspetta il guasto, tanto al massimo si tratta di posteggiare a bordo strada o in un campo, quella aeronautica opera preventivamente per ovvi motivi, quella nautica idem anche se la seccatura di un avaria motore è meno pericolosa.
Buondi' ..... contesto un po' l'opinione che ci siano solo 2 mentalità su come effettuare manutenzione: esiste il metodo di "maintenance on condition" che si basa su misure (osservazioni effettuate regolarmente o a spot) e che individua il degrado di alcune caratteristiche..... al raggiungimento di un valore limite di tolleranza
valutato/assunto come "limite di sicurezza" si interviene. Cito ad es che una analisi delle vibrazioni, ti permette di sapere lo stato di salute di un cuscinetto a sfere... tipico elemento che viene dimensionato per carico e ore moto e scelto tra quelli standard sul mercato: in genere 5000 ore di vita. Ovvio che se i costi di manutenzione preventiva (sostituzione a tempo) sono bassissimi..... non vai a complicarti la vita. Sostituisco la girante raffreddamento ogni anno.... per 2 motivi: a- do la migliore qualità della gomma all'inizio stagione. b- faccio il lavoro io (costo poco come manodopera) e ispeziono lo stato interno della pompa... che mi serve per le valutazioni del caso.
Anni fa ho trovato alcune lamelle (palette) parzialmente rotte... no buono. Era stata installata una girantina di marca XX, poi ho cercato tra i vari tipi, quella con le caratteristiche della gomma migliori: non è quella col marchio del motore (che in pratica commercializza col suo marchio, un elemento prodotto da altra ditta), ma alla fine di ogni anno smonto la girante tutta intera..... e voglio dunque evitare che piccoli corpi estranei vadano a circolare nello scambiatore... BV

Quoto e condivido il principio

- - - www.portolanando.com - - - Che ne pensate?? - - - -
Un Diario di bordo con le foto, i Waypoint ed i venti di traversia di tutte le calette della costa passo per passo.
05-06-2017 10:57
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
-Dino- Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 91
Registrato: Feb 2009 Online
Messaggio: #26
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(01-06-2017 23:02)andros Ha scritto:  questione paraoli:cambiare a "scadenza" o a rottura?bella domanda.
un paraolio in un motore dura quanto il motore stesso e se perde è andato, e quindi si sostituisce.
perchè fare diversamente sull' s-drive?

quello che non capisco invece,è la sostituzione dell'olio del piede ad una prcorrenza della metà del motore.
nel piede l'olio non scalda e non si carica di depositi carboniosi.
dovrebbe in teoria spicciola conservare le sue caratteristiche a lungo.
PERCHE' dicono di sostituirlo?
c'è un tennico a bordo?

Andros, condivido i tuoi dubbi, sull'ivecchiaamento dell'olio.
Aggiumgo che la tabella (trovata in rete) non pare si applichi al saildrive, ma solo al motore e invertitore, e manca un riferimeto preciso alla tenuta del asse elica.
06-06-2017 09:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
refosco Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 172
Registrato: Sep 2013 Online
Messaggio: #27
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
..... appunto, poiché il rischio di rientrate d'acqua nel piede è poco - anzi pochissimo - escludibile, il costruttore indica di avere la sostituzione in un intervallo plausibile (una stagione o al massimo due stagioni, e - aggiungo -per vuotare in maniera ottimale il piede, bisogna alare la barca) e quindi verificare che non ci siano deterioramenti gravi delle caratteristiche dell'olio ("transmission oil"), che ha nei suoi additivi componenti per avere una alta resistenza a pressione di contatto (per gli ingranaggi), antiruggine, anti anti etc e additivi per conglobare le molecole d'acqua, e additivi per abbassare l'insorgere di acidità..... cosa che per un normale motore diesel è di gran lunga differente: le caratteristiche di detergenza e tenuta in sospensione dei composti carboniosi etc etc, sono molto ben adatte ad un uso anche molto estremo di un diesel, e quindi gli intervalli di sostituzione consigliati possono essere anche molto maggiori. BV
06-06-2017 12:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
-Dino- Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 91
Registrato: Feb 2009 Online
Messaggio: #28
RE: Prevenire ingresso acqua nel piede del saildrive
(06-06-2017 12:08)refosco Ha scritto:  ..... appunto, poiché il rischio di rientrate d'acqua nel piede è poco - anzi pochissimo - escludibile, il costruttore indica di avere la sostituzione in un intervallo plausibile (una stagione o al massimo due stagioni, e - aggiungo -per vuotare in maniera ottimale il piede, bisogna alare la barca) e quindi verificare che non ci siano deterioramenti gravi delle caratteristiche dell'olio ("transmission oil"), che ha nei suoi additivi componenti per avere una alta resistenza a pressione di contatto (per gli ingranaggi), antiruggine, anti anti etc e additivi per conglobare le molecole d'acqua, e additivi per abbassare l'insorgere di acidità..... cosa che per un normale motore diesel è di gran lunga differente: le caratteristiche di detergenza e tenuta in sospensione dei composti carboniosi etc etc, sono molto ben adatte ad un uso anche molto estremo di un diesel, e quindi gli intervalli di sostituzione consigliati possono essere anche molto maggiori. BV

Caro "refosco"
Come dicevo più sopra, la tabella è per il motore+invertitore e linea d'asse.
Al momento non ho raccomandazioni da VP in merito alla revisione periodica delle tenute in oggetto. (se qualcuno le ha, si faccia avanti)
Dalla discussione sono emersi approcci cauti con la sostituzione ogni 2 anni oppure la sostituzione a rottura.

Grazie per le informazioni sull'olio, che si applicano al tipo ATF ma adesso VP consiglia la sostituzione dell'ATF con l'olio motore, c'è una raccomandazione VP per la sua sostituzione? Apparentemente no.
BV
12-06-2017 19:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  120s-d saildrive volvo e md2040 scud 6 171 11-09-2017 06:56
Ultimo messaggio: scud
  cambio guarnizione saildrive 120S su VP MD2040 scud 7 344 07-09-2017 07:41
Ultimo messaggio: franco53
  Olio saildrive: come rabboccarlo? strega 2 177 08-08-2017 18:33
Ultimo messaggio: strega
  Collare saildrive arrugginito Frank Coppola 1 212 04-08-2017 08:36
Ultimo messaggio: marcofailla
Sad Saildrive VP110S invertitore andato Alvise 1 172 31-07-2017 17:15
Ultimo messaggio: Massimo Panciroli
  Cambio olio saildrive SD40/50 Yanmar strega 5 323 05-06-2017 21:40
Ultimo messaggio: strega
  elica piede Bukh - aletta rotta (Perkins 4108) Raggio 0 206 29-05-2017 16:40
Ultimo messaggio: Raggio
  Entrata acqua saildrive Bukh megalodon 3 432 17-05-2017 18:51
Ultimo messaggio: Apache9562
  Fornitori alternativi per elica saildrive VP -Dino- 1 326 08-05-2017 12:53
Ultimo messaggio: BornFree
  Vibrazione piede s-drive Guido_Elan33 4 649 10-04-2017 10:53
Ultimo messaggio: andros

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)