Rispondi 
Prese a mare e valvole
Autore Messaggio
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #21
RE: PRESE A MARE e valvole
(31-08-2017 08:53)dapnia Ha scritto:  Può darsi (ma ne sono quasi certo) che nel serbatoio ristagnasse qualche residuo di acqua, che essendo quasi sempre calcarea, ha fatto un po' di crosta. Ma i maggior danni li fanno i serpulidi che abbondano nelle acque calde, specie in Adriatico, e lasciano quelle righette di calcare che sono durissime e si appiccicano a tutto quello che resta fermo per un po' di tempo. Prima di tutto, dato che la valvola è chiusa, staccherei il tubo bianco di mandata e ci verserei su del Viacal, lasciandolo lavorare un'oretta, poi, visto che la tiri su, da sotto, se ci sono concrezioni, con una spatolina metallo dolce le levi.
Se funziona hai risolto.
Se i passascafi sono buoni, hanno "solo" una dozzina d'anni, è peccato cambiarli 19
Thumbsupsmileyanim
appena mi arriva lo zinco metto la Daphnia sulle fasce... e poi vi aggiorno!
31-08-2017 09:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.033
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #22
RE: PRESE A MARE e valvole
(31-08-2017 09:16)kpotassio Ha scritto:  Thumbsupsmileyanim
appena mi arriva lo zinco metto la Daphnia sulle fasce... e poi vi aggiorno!

Ci stiamo lavorando, ma tu sei ... difficile.
19
31-08-2017 19:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #23
RE: PRESE A MARE e valvole
(31-08-2017 19:00)dapnia Ha scritto:  
(31-08-2017 09:16)kpotassio Ha scritto:  Thumbsupsmileyanim
appena mi arriva lo zinco metto la Daphnia sulle fasce... e poi vi aggiorno!

Ci stiamo lavorando, ma tu sei ... difficile.
19

Hai ragione... ma questa splendida Signora mi chiede sempre il meglio...
Posso dirle di no?

Grazie per il tuo prezioso aiuto!
31-08-2017 20:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
capitanbil Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 27
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #24
RE: PRESE A MARE e valvole
Ma c'è secondo voi un metodo empirico e sicuro per capire quando è necessario cambiare e prese e scarichi, e relativi rubinetti ?
01-09-2017 11:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.002
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #25
RE: PRESE A MARE e valvole
Qualche "coraggioso" gli tira una martellata (presumo con barca in secco). Se non si rompe la considera ancora ok.
Personalmente non l'ho mai fatto; se anche resiste alla martellata, secondo me la poveretta sta peggio di prima.
Credo che, come per molte attrezzature in barca, una per tutte la girante ad esempio, si cambiano quando ancora funzionano e, chissà, potrebbero funzionare ancora per molto tempo.
Ma la stessa cosa vale per tubi dell'acqua, liquido di raffreddamento, filtri e prefiltri vari, cinghie di trasmissione, drizze e cime d'ormeggio, scotte, sartiame, ecc. ecc. ecc. ....
01-09-2017 11:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #26
RE: PRESE A MARE e valvole
(01-09-2017 11:35)capitanbil Ha scritto:  Ma c'è secondo voi un metodo empirico e sicuro per capire quando è necessario cambiare e prese e scarichi, e relativi rubinetti ?

forse un occhio esperto riesce a capire come stanno messe dal colore. Io sono daltonico... per me vanno sempre bene.
01-09-2017 12:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Beppe222 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.981
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #27
RE: PRESE A MARE e valvole
(01-09-2017 12:18)kpotassio Ha scritto:  forse un occhio esperto riesce a capire come stanno messe dal colore. Io sono daltonico... per me vanno sempre bene.

Grattatina superficiale con la lama di un coltello.
Se il metallo è ancora di color giallo-oro, tutto bene.
Se tende al rossiccio, cambiare di corsa!

:-)

Il mare calmo non ha mai reso nessun marinaio esperto. (FDR)
01-09-2017 12:25
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.033
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #28
RE: PRESE A MARE e valvole
(01-09-2017 12:18)kpotassio Ha scritto:  
(01-09-2017 11:35)capitanbil Ha scritto:  Ma c'è secondo voi un metodo empirico e sicuro per capire quando è necessario cambiare e prese e scarichi, e relativi rubinetti ?
forse un occhio esperto riesce a capire come stanno messe dal colore. Io sono daltonico... per me vanno sempre bene.

Lo stato di una valvola non si giudica solo dal colore, che è un'indicazione minima e valida solo con certi tipi di metallo, comunque mai sicura, ma dallo stato generale del corpo; la sfera (parlando delle valvole a sfera) è rarissimo che si deteriori e succede solo se uno ci va a grattare, l’anello di guarnizione per la tenuta è un po' più delicato, ma quello, al massimo trafila qualche goccia.
Se il corpo valvola è di un certo tipo, sia la sfera che la guarnizione si potrebbero cambiare, e si potrebbero e non si possono, perché è difficile trovare i ricambi, non è semplice aprire (e rimontare bene) una valvola, vecchia poi, e ci sono dei problemini a sfilare il perno; economicamente non ne vale mai la pena.
Per sapere come sta la valvola, quello che è da esaminare è il corpo valvola, che può essere di ottone, di acciaio, di bronzo, di bronzo al carbonio, di hastelloy, e anche altri materiali dai quali è meglio star lontani. Le valvole di materiale sintetico le conosco poco, le ho usate solo su impianti di abbattimento polveri e non ho opinioni se usate sulle barche.
I nemici dei corpi valvola sono le corrosioni di vario tipo e sul Forum ci sono dei romanzi al riguardo, un buon impianto di equipotenzialità mette al riparo le valvole dalle correnti di vario tipo, anche queste oggetto di dotte e interessanti disquisizioni sul Forum.
In genere per il corpo si parte da una fusione che viene lavorata in vario modo, e escludendo le valvole certificate che, se buone, danno garanzie e usate solo in un piccolo numero di casi per via del prezzo, le fusioni sono una specie di scommessa.
Porosità, microcrepe e accidenti del genere inficiano la durata della valvola.
L’ottima qualità di una valvola è un parametro né tenuto in considerazione, né apprezzato, perché il prezzo è la prima considerazione di molti, quindi è facile che si trovino montate cose che hanno una durata limitata nel tempo. Questo è il principale motivo per il quale dopo un po’ di anni di onorato servizio è prudente/consigliato cambiare le valvole, ma non è detto che valvole di ottima qualità, ben montate e protette non durino qualche decennio.
Detto ciò, tralasciando quelli del mestiere che sanno riconoscer “a pelle” le valvole ammalorate, la martellata è un buon sistema, ma il manico del martello deve sapere ciò che fa: non un pestone modello “magutt incazzato”, ma, dopo aver tolto le tubolature, si danno leggeri colpi al corpo valvola e se ne ascolta il suono. Difficile dire quale deve essere, ma avendone sentito uno buono e uno cattivo, si riconosce per sempre.
A seguire si prova con una lima piatta e a grana fine a grattare da un paio di lati scoprendo un quadratino di superficie di almeno un centimetro e mezzo per altrettanto, il colore in questo caso dice, cioè deve essere lucido, uniforme e “sapere di pulito”, senza microfori, granulosità o minicricche.
Le macchie di ruggine non sono mai dovute alle valvole, ma ai manettini di manovra e non sono l’indicazione assoluta per la sostituzione di tutta la valvola, perché il perno di manovra è dello stesso materiale della sfera.
Le macchie tipo “verderame” vanno indagate bene, perché possono anche essere dovuto al ristagno di acqua salata/liquidi vari intorno al corpo valvola: basta pulire con una spugnetta scotch brite, sapone e sciacquare, se la valvola torna a “brillare” va bene e può restare, se il colorito verde/rossastro si ripropone dopo il lavaggio, meglio cambiare.
Cricche, fessure, parti corrose (anche minime) sono la certa indicazione rompere gli indugi.
Per le valvole bloccate, non è detto che siano da buttare perché potrebbero esserci delle concrezioni sulla sfera che ne impediscono la chiusura; ora, se sono serpulidi o calcare, si possono pulire senza rovinare la sfera o la guarnizione, diversamente non c’è rimedio. Va da se che sforzare oltremodo sul manettino/perno in acqua, senza sapere lo stato della sfera, è sempre rischioso.
Per le valvole a saracinesca, quelle tipo Blakes e simili, sostanzialmente valgono gli stessi criteri di giudizio, con i pregi e i limiti propri di quei tipi di valvola.
Personalmente sconsiglio vivamente di montare gomiti dopo le valvole, a meno che non se ne possa proprio fare a meno, perché un pezzo di tubo lungo quanto basta per arrivare dopo il galleggiamento, infilato sul porta gomma della valvola permette di versare anticalcare se sforza la sfera, di vederne lo stato di incrostazione e lubrificala dove non è possibile in altri modi.
Mi è capitato un caso nel quale con una valvola da un pollice mi restasse in mano il manettino, perché si era spezzato il perno all’attaccatura della sfera, non sapevo che prima avevano provato sforzando avanti e indietro con notevole impegno. (A Roma dicono: e dalli e dalli, si spezzano pure i metalli).
Mi è anche capitata una valvola di un cesso in ottonaccio, diagnosi mia: “guardi che è da cambiare immediatamente” armatore “ma no che funziona ancora”. Al solo toccarla gli è rimasta in mano con tutto il passascafo: armatore terrorizzato e per fortuna eravamo in marina, per cui subito piede sul foro, poi stracci forzati dentro e corsa in vasca per l’alaggio. Questo per dire che anche solo guardando se lo stato della valvola è pietoso si capisce.
I porta gomma che sono attaccati alla valvola, ne seguono il destino, anche se la loro rottura non è critica, ma è solo un pasticcio cambiarli, perché il solo moncone difficilmente si sfila.
I passascafi in genere sono di materiale migliore delle valvole, possono anche durare di più, fatte salve le corrosioni di vario tipo, ma se come spesso capita le valvole sono assemblate con un sigillante forte, svitarle senza muovere il passascafo è difficile, ci si può riuscire con un po’ di fortuna e tanta bravura, ma mai scaldando: perché i materiali dello scafo mal sopportano le alte temperature, e perché solo col cannello e un intervento rapido si può riuscire.
In pratica la fiamma deve bruciare il sigillante, perché se si spera solo nella dilatazione, o si è velocissimi o si scaldano in maniera uguale i due componenti, e tanto vale.
Il miglior sistema per sigillare il complessivo passascafo/valvola/porta gomma, è quello usato dai gasisti/idraulici: stoppa e pasta: sigilla benissimo, dura per sempre e si riesce sempre a smontarne un pezzo solo senza muovere tutto. (Perdono Padre perché ho peccato: anche io un paio di volte ho incollato i giunti 19
Non so se tutto questo romanzo possa servire, ma è difficile trasmettere l’esperienza da una tastiera; spero solo che sia utile a qualcuno.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-09-2017 17:46 da dapnia.)
01-09-2017 17:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
teo4x4 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.624
Registrato: Dec 2010 Online
Messaggio: #29
RE: Prese a mare e valvole
potresti tentare il seguente sistema con un pelo di coraggio (adesso tutti mi daranno del matto, ma io ci sono riuscito):
ti munisci di una capsula in ottone della misura della valvola bloccata che possono essere di 1 e1/4 o 2 pollici come le mie, se sono in bronzo/ottone puoi tentare di svitare la valvola bloccata tenendo fermo il passascafo con una cagna da idraulico di dimensioni adeguate.
C'è da dire che svitando la valvola, il passacafo si avvita, quindi non dovrebbe muoversi.
al momento che la valvola si stacca metti uno straccio sopra tenendolo premuto con la mano sinistra, con la destra avviti subito la capsula che avrai tenuto a portata della mano destra.
Non è difficile da fare, può entrare un mezzo secchio di acqua ma forse meno, tutto sta nella rapidità di esecuzione del lavoro.
Quando avrai avvitato a mano la capsula (non necessita di stringerla con la chiave) avrai tutto il tempo di esaminare la valvola, di pulirla e lubrificarla.
Per quanto riguarda il montaggio dovrai svitare la capsula quasi del tutto lasciando un giro o due di filetto, dal terzo filetto in poi o subito sotto alla capsula farai la guarnizione con canapa e pasta da idraulico, dopodiché sviti completamente la capsula con la mano destra e nella sinistra tieni uno straccio da tappare il passa scafo, tieni a portata di mano la valvola (con la sfera chiusa e leva smontata) e la riavviti nel passa scafo finché non si indurisce poi con la chiave gli fai fare un giro completo e il lavoro è terminato.
(non tirare ulteriormente perché non serve a nulla, la pressione è limitata e la valvola non si sviterà mai).
Buon lavoro.
01-09-2017 23:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.002
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #30
RE: Prese a mare e valvole
Caspia dapnia, che splendido trattato!!
Io ho appena sostituito le vecchie Blakes con il nuovo modello con l'ingrassatore, ma quanto hai scritto sarà di grande aiuto per tutti e resterà tra le pagine di grande interesse del forum.
Grazie
02-09-2017 16:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #31
RE: Prese a mare e valvole
88
...volete sapere come è andata a finire?
EPILOGO...

prima dell'inverno faccio venire in barca un tecnico che mi dice di alare la barca per tentare di sbloccare le prese bloccate, e già si ipotizza la sostituzione con smontaggio mobilio del bagno eccetera... eccetera... ovviamente mani nei capelli, ma soprattutto nel portafoglio...

non so per quale motivo, ma forse anche qualche scambio di Email con il mitico Dapnia, quello vero... desisto dall'intervento e rimando alla primavera.

Così oggi vado in barca, come faccio spesso anche in inverno, anche se la barca è al riparo sotto il cagnaro.
E come ogni 15 giorni vado a smuovere le prese a mare, quelle che sono in ottimo stato. Per evitare che si blocchino... prevenzione.

Le trovo tutte molto morbide, così penso "con il freddo... il metallo... etc etc" e allora tento anche nelle due precedentemente bloccate e miracolo si muovono... così le apro e chiudo completamente, senza nemmeno fare troppa fatica.

Adesso chiedo ai guru del forum: cosa mi consigliate di fare, per evitare che quando si dilateranno per l'aumento delle temperature tornino a bloccarsi?

100
10-01-2018 16:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.033
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #32
RE: Prese a mare e valvole
(10-01-2018 16:15)kpotassio Ha scritto:  cosa mi consigliate di fare, per evitare che quando si dilateranno per l'aumento delle temperature tornino a bloccarsi?

Prima di tutto, visto che ce le hai in mano, sfregare bene sia il sotto che il sopra della sfera con uno straccio (lino meglio) unto di vaselina bianca.
Nel tempo, tenerle in movimento (vive) chiudendole ed aprendole ogni volta che puoi, e lubrificarle versando ogni tanto un cucchiaio di olio di vaselina (quello enologico), o olio di oliva/semi nel tubo, manovrandole due o tre volte, prima di chiuderle.
10-01-2018 17:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #33
RE: Prese a mare e valvole
(10-01-2018 17:06)dapnia Ha scritto:  
(10-01-2018 16:15)kpotassio Ha scritto:  cosa mi consigliate di fare, per evitare che quando si dilateranno per l'aumento delle temperature tornino a bloccarsi?

Prima di tutto, visto che ce le hai in mano, sfregare bene sia il sotto che il sopra della sfera con uno straccio (lino meglio) unto di vaselina bianca.
Nel tempo, tenerle in movimento (vive) chiudendole ed aprendole ogni volta che puoi, e lubrificarle versando ogni tanto un cucchiaio di olio di vaselina (quello enologico), o olio di oliva/semi nel tubo, manovrandole due o tre volte, prima di chiuderle.

Grazie Dapnia!
allora ieri mi sono precipitato al Brico per comperare la "vaselina enologica"... chiedo ad una commessa che fa la faccia da punto interrogativo, e allora si mette la microfono e si sente per tutto il brico "la vasellina che abbiamo a scaffale è di tipo enologico?"... la risposta del caporeparto, sempre via microfono e diffusione "si perché, che cosa ci devi fare?"
tutto il Brico è scopiato a ridere... e devo dire che alla cassa con il flacone di vasellina enologica mi sono sentito un po' osservato...

Oggi si lavora su queste prese a mare... 100
11-01-2018 13:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.672
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #34
RE: Prese a mare e valvole
In ogni caso, anche con valvole nuove, si nota la differenza fra estate e inverno.
Con il freddo le valvole sono sensibilmente più morbide.
Mi perdoneranno gli ecologisti spinti, ma quando apro una scatoletta di tonno/sgombro verso l'eccesso di olio nel lavandino. Non so se funzioni, ma non ho mai avuto indurimenti di valvole.
11-01-2018 14:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #35
RE: Prese a mare e valvole
oggi sono stato in barca e ho notato che la valvola del CESSO, che era bloccata aperta, adesso è sbloccata ma non chiude del tutto.
PRECISO CHE LA BARCA E' IN ACQUA.
Ho lavorato per ammorbidirla ancora ma non ho messo niente nel tubo, perchè appunto la valvola non serra bene, e tutto ciò che metto si mischia con l'acqua salata presente nel tubo fino alla linea di galleggiamento.
Sto provando a serrare completamente la valvola, mancano pochissimi millimetri.
Poi quando sarò sicuro che la valvola è chiusa del tutto svuoterò con la pompa pela il tubo dall'acqua salata che rimane dentro e ci metterò dentro prima aceto, per un lavaggio disincrostaggio, e poi il famoso Olio di Vasellina.

Non penso di levare il tubo, perché la barca è in acqua e non riuscirei a lavorare più di tanto sulla valvola dato che la devo lasciare in posizione per non allagare la barca.
11-01-2018 15:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.672
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #36
RE: Prese a mare e valvole
Dapnia e esperti in valvolame.
La prima estate dopo l'acquisto, durante un giro di ricognizione a nuoto attorno alla barca, ho scoperto perché le valvole di scarico WC e lavello del mio 381 sono da considerarsi sostanzialmente "eterne", tanto è vero che non so proprio se pensare di sostituirle (quella motore ad esempio già sostituita).
Ovvero i due passascafo si trovano a qualche mm sopra al galleggiamento, quindi in condizioni statiche l'acqua li dentro non ci rimane.
Non so se sia normale ma visto dove sono installate, appena sopra un longherone strutturale, penso che non sia stata una scelta progettuale ma una soluzione obbligata. Di certo ci sono due buchi, di cui uno molto grosso, che non danno pensieri di ingresso acqua in caso di ....Smiley34
11-01-2018 16:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
enio.rossi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.105
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #37
RE: Prese a mare e valvole
(11-01-2018 15:54)kpotassio Ha scritto:  oggi sono stato in barca e ho notato che la valvola del CESSO, che era bloccata aperta, adesso è sbloccata ma non chiude del tutto.
PRECISO CHE LA BARCA E' IN ACQUA.
Ho lavorato per ammorbidirla ancora ma non ho messo niente nel tubo, perchè appunto la valvola non serra bene, e tutto ciò che metto si mischia con l'acqua salata presente nel tubo fino alla linea di galleggiamento.
Sto provando a serrare completamente la valvola, mancano pochissimi millimetri.
Poi quando sarò sicuro che la valvola è chiusa del tutto svuoterò con la pompa pela il tubo dall'acqua salata che rimane dentro e ci metterò dentro prima aceto, per un lavaggio disincrostaggio, e poi il famoso Olio di Vasellina.

Non penso di levare il tubo, perché la barca è in acqua e non riuscirei a lavorare più di tanto sulla valvola dato che la devo lasciare in posizione per non allagare la barca.

Ciao K, è troppo freddo per provare a mettere un tappo da sotto sull'uscita?
11-01-2018 17:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #38
RE: Prese a mare e valvole
(11-01-2018 17:39)enio.rossi Ha scritto:  
(11-01-2018 15:54)kpotassio Ha scritto:  oggi sono stato in barca e ho notato che la valvola del CESSO, che era bloccata aperta, adesso è sbloccata ma non chiude del tutto.
PRECISO CHE LA BARCA E' IN ACQUA.
Ho lavorato per ammorbidirla ancora ma non ho messo niente nel tubo, perchè appunto la valvola non serra bene, e tutto ciò che metto si mischia con l'acqua salata presente nel tubo fino alla linea di galleggiamento.
Sto provando a serrare completamente la valvola, mancano pochissimi millimetri.
Poi quando sarò sicuro che la valvola è chiusa del tutto svuoterò con la pompa pela il tubo dall'acqua salata che rimane dentro e ci metterò dentro prima aceto, per un lavaggio disincrostaggio, e poi il famoso Olio di Vasellina.

Non penso di levare il tubo, perché la barca è in acqua e non riuscirei a lavorare più di tanto sulla valvola dato che la devo lasciare in posizione per non allagare la barca.

Ciao K, è troppo freddo per provare a mettere un tappo da sotto sull'uscita?

Ciao Enio, provai a settembre ma il tappo non chiude...
11-01-2018 17:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.033
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #39
RE: Prese a mare e valvole
Se è solo cosa di poche ore, invece del tappo ci appiccichi sotto una pizzetta di stucco da vetraio, senza spingerla troppo dentro in modo che lasci libera la sfera. In poco tempo si scioglie e se ne va.
Però sempre un bagnetto si tratta di fare.
Però, mi pare di ricordare che dalla valvola a tre vie (cesso-serbatoio o scarico) si possa facilmente togliere le fascette e sfilare il tubo; a quel punto l'acqua non entra perché sei più alto e ci lavorare.
Il Viakal è più pesante dell'acqua e se ce lo versi abbondante alla valvola semichiusa ci arriva e disincrosta. Se è quello
11-01-2018 19:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kpotassio Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.962
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #40
RE: Prese a mare e valvole
il viakal ha funzionato alla grande... adesso la presa chiude perfettamente.
Quindi ho messo giù l'olio di vasellina, e via.
Adesso ogni 10 gg provvederò a muovere le valvole, così da prevenire futuri bloccaggi.
12-01-2018 15:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Bel filmato sostituzione passascafo e valvole kavokcinque 20 832 08-01-2018 00:51
Ultimo messaggio: andros
  Prese a mare a filo carena Alfonso69 3 450 15-12-2017 17:06
Ultimo messaggio: Alfonso69
  Grassoper valvole GROCO crafter 0 270 26-10-2017 21:53
Ultimo messaggio: crafter
Thumbs Up 4 prese a mare in bronzo Guidi wc 1500,00 euro kavokcinque 55 2.503 07-07-2017 19:10
Ultimo messaggio: luca boetti
  problema durante sostituzione prese a mare Nico Ivory 3 986 06-04-2017 19:24
Ultimo messaggio: dapnia
  Prese a mare sergiot 4 521 20-03-2017 00:11
Ultimo messaggio: GARIBALDI
  valvole in plastica. andros 57 2.674 04-02-2017 19:18
Ultimo messaggio: andros
  Prese a mare in ottone marino vs polimero rinforzato JARIFE 47 5.099 29-01-2017 22:22
Ultimo messaggio: GARIBALDI
  Prese a mare ed o-ring. Navax 27 1.336 21-10-2016 18:07
Ultimo messaggio: tommy62
  Comet910.Prese d'aria come modificarle garbino13 32 2.545 10-10-2016 12:10
Ultimo messaggio: Franc

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)