Rispondi 
Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Autore Messaggio
Goriboy Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 44
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #1
Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Buongiorno a tutti,

ho una piccola Kudu con motore entrobordo Betamarine a gasolio, con 13CV, barca che sto revisionando da mesi :-).

Nell'uso normale, appena salgo a bordo, prima di avviare il motore, apro sempre le valvole di intercettazione dell'acqua di raffreddamento e quella del gasolio. appena scendo la sera, le chiudo.
Sbaglio? E' una precauzione inutile?

Siccome accedere alla valvola dell'acqua è piuttosto scomodo volevo inserire immediatamente sulla presa a mare un'elettrovalvola normalmente chiusa. ( solo per l'acqua, il gasolio è facilmente raggiungibile ).

Vorrei che appena si avvia il motore, ad esempio un 12V in uscita dal motore mi alimenti la bobina aprendo la valvola stessa e appena il motore si spegne, questa e-valvola si chiuda, dandomi una certa sicurezza ( credo ) utile.

E' chiaro che potrei utilizzare anche un banale interruttore molto più pratico da accedervi, per attivare la E-valvola.

Vi chiedo consiglio:
Sto preoccupandomi per nulla?
in caso installazione, di che materiale dovrei acquistare il corpo dell'elettrovalvola? normale ottone cromato?
voi come la pilotereste?
come comportarmi per le correnti galvaniche?

ps. dimenticavo... metterei sicuramente una valvola a sfera manuale in parallelo, per eventuale guasto di quella automatica....

Nelle barche "serie e grandi"... come viene gestito questo problema?

Grazie infinite in anticipo per ogni consiglio.

Andrea
17-10-2017 11:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #2
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
No, non sbagli ed è una precauzione utile: lasciare le valvole delle prese a mare aperte è sempre un errore. Non tutti la pensano così, molti non chiudono mai nulla e siccome gli è andata sempre bene, pensano sia la cosa giusta (per inciso i sostenitori di tale teoria, mai ti verrebbero a dire dei danni dovuti al loro comportamento). Secondo me dopo la valvola ci sono delle altre cose che possono rappresentare un pericolo, quindi chiudere tutto è la cosa migliore.
Mettere un’elettrovalvola è possibile, forse costoso, e portando il contatto sotto chiave, girando la chiave la valvola si apre.
Il RINA prevede che sui serbatoi del gasolio ci sia montata un’elettrovalvola normalmente chiusa, il cui contatto va al quadro; sul corpo di questa ci deve essere anche un comando manuale che la apre o la chiude indipendentemente dal solenoide.
Se mai il problema potrebbe essere un malfunzionamento dell’elettrovalvola, che in caso del serbatoio del gasolio semplicemente non arriva gasolio, nel caso in esame si squaglia il motore perché non arriva acqua.
Si può ovviare allungando un po’ il tubo a valle dell’elettrovalvola, quello che arriva alla pompa dell’acqua, e facendolo passare in un punto visibile in modo che, controllando se è entrata acqua, vedi subito se si è aperta la valvola.
La valvola in parallelo non serve se prendi un’elettrovalvola con comando anche manuale.
Per le correnti galvaniche è sufficiente che tutti i componenti dell’impianto a contatto diretto tra loro siano del medesimo materiale (tutto ottone/tutto acciaio/tutto bronzo), oppure che tutti i materiali diversi siano isolati tra loro, ma questa la vedo dura.
Per le correnti elettrolitiche se l’impianto di bordo è ben fatto e col ritorno isolato, se non vi sono dispersioni tue e metti uno zinc saver sulla terra della banchina, non ci sono problemi.
Da ultimo, considera se si può manovrare la valvola che già c'è con una prolunga, per esempio forando il manettino e infilandoci un tondino sagomato, una barretta, o cose simili, così da aprire e chiudere senza contorsionismi (l'ho già fatto su numerose installazioni e funziona)
17-10-2017 12:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Goriboy Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 44
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #3
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Grazie Dapnia,
mi puoi confermare che il RINA richieda l'intercettazione del gasolio solo per le imbarcazioni "immatricolate", corretto? utile ma non obbligatorio per quelle piccoline come la mia...

Per il controllo del flusso acqua, non userei una specola ma installerò forse un press. differenziale e un termostato di sicurezza...
si potrebbe ostruire l'aspirazione...
sempre meglio sapere se ho un overheating del motore, a prescindere dell'elettrovalvole, no?

Interessante ( GRAZIE ) il consiglio della valvola anche con pilota manuale, non le avevo mai viste.
Piuttosto, se non riuscissi a trovare i raccordi e corpo valvola dello stesso materiale ( ottene / bronzo o inox ) come dovrei proteggere al meglio il tutto?
(Scusa la domanda banale e probabilmente OT ma devo ancora approfondire bene l'origine, cause e soluzioni "scientifiche" alle vaie correnti parassite nelle barche... anzi, se ci fosse un tutorial consigliato... )
Stessa cosa, non so cos'è un ritorno isolato e dispersioni mie :-( devo approfondire, chiedo venia.

Analogamente interessante il discorso di pilotarla a distanza.
Grazie, anche per eventuali ulteriori approfondimenti, vado a meditare.

BV.

Andrea
17-10-2017 14:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #4
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Se scrivi in Italiano mi è più facile rispondere 19
17-10-2017 18:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
exec Offline
Amico del Forum

Messaggi: 319
Registrato: Sep 2008 Online
Messaggio: #5
Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Potresti anche mettere un cavo Bowden applicato direttamente sulla leva della valvola esistente


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
17-10-2017 19:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #6
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Il RINA lo chiede solo per il naviglio maggiore. Nella foto un tipo piccolo.
E no. Vedo che ti piace complicarti la vita, il che vuol dire che sei giovane, un pezzo di tubo trasparente (specola) basta e avanza: pressostati e diavolerie del genere con l'acqua salata hanno vita breve.
Può andare, come sicurezza in più, un termometro a sonda nello scarico (Vetus) che ti segnala la temperatura dei gas e monitora anche il riser e annessi.
Per sapere se si ostruisce l'aspirazione, basta collegare allo sfiato che c'è sopra il rompisifone della pompa dell'acqua di mare (c'è vero?!) un tubettino e mandarlo a murata o a poppa: finché piscia l'acqua circola, e lo vedi perché fa un bello zampillo lungo.
Se non trovi dello stesso materiale devi isolare tra loro i vari pezzi, come non è una cosa semplice.
Per le correnti, spauracchio di chi ha gli impianti mal fatti, leggiti qualcosa qui.

http://ycl.it/wp-content/uploads/2013/09...e.v4.0.pdf
http://www.marinepartner.it/correntigalvaniche.pdf

Cercando sul forum troverai n al quadrato post sull'argomento, con idee buone, ottime e bislacche.
Se posso permettermi un'opinione, meno cose complicate fai in barca, meno spendi, meno ti incasini, più riesci a portarci gente e più te la godi.
Personalmente molti anni fa ristrutturai una barca facendone un concentrato di tecnologia, con soluzioni molto tecniche e valide, ne risultò un ottimo esercizio tecnologico, una barca che è finita sui giornali ma sulla quale non tutti volevano venire perché troppo complicata; il manuale del proprietario era una robetta da un centinaio di pagine. Inutile dire che con quei soldi mi sarei comprato una villa di lusso.
Poi altre ne ho fatte, recentemente una che era il giusto compromesso tra semplicità e tecnologia, l'ultima, prima di smettere, era addirittura barefoot.
17-10-2017 19:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #7
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(17-10-2017 19:02)exec Ha scritto:  Potresti anche mettere un cavo Bowden applicato direttamente sulla leva della valvola esistente


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Un altro che scrive per anagrammi 19
17-10-2017 19:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Goriboy Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 44
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #8
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Grazie Exec, il cavo Bowden mi sembra una soluzione semplice, vedrò quanto costano e come installarlo.
magari anche per le altre valvole che ho purtroppo nel vano motore :-(.
il mio problema è imparare un po' alla volta dove trovare questi componenti.

Grazie Dapnia per i tutorial sulla corrosione.
Non mi sembrava di aver commesso errori ortografici ( tranne uno in realtà ) :-) e in ogni caso hai capito cosa intendevo.

In effetti sono neofita e in tarda età mi sto approcciando alla vela per cui c'è un certo entusiasmo e soddisfazione nel lavorare sulla barca.
Vorrei automatizzare le sicurezze e qualche operazione o manovra senza valore aggiunto o magari scomoda.

Il tubo trasparente per l'acqua per raffreddare il motore proprio non mi piace per il mio scopo (mia personale opinione). Non perché non funzioni, tutt'altro. Piuttosto non saprei proprio dove farlo passare in modo che possa averlo facilmente sott'occhio.
Il termometro a sonda invece è una delle cose che volevo installare ( integrato anche in un sistema di riscaldamento che realizzerò successivamente (OT).

Devo capire inoltre cos'è il rompisifone di cui parli ( a cosa serve e se è installato ) e cosa intendi per "riser"
credo intendi il gomito dove si inietta l'acqua nei fumi discarico, corretto?
Farò delle voto e le allegherò qui nel forum.

In realtà non mi vorrei complicarmi la vita ( tutt'altro ) :-) ma volo solo imparare e - se opportuno - copiare i sistemi di sicurezza e controllo di barche più grandi ed evolute.

Relativamente a mettere la valvola sotto chiave, qualcuno potrebbe per favore postare un tipo di schema elettrico da cui trarre spunto?

Grazie a tutti e BV.
18-10-2017 14:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #9
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Non intendevo errori di Italiano, intendevo termini incomprensibili e non più marinari di quelli in Italiano:
overheating = surriscaldamento
cavo Bowden (perché non addirittura Bowden wire /cable) = cavo di comando (volendo a tiro, a spinta o a tiro spinta come quelli dei monoleva).

I cavi, se seri e sicuri, costano parecchio e non è semplice installarli perché ci vogliono due punti di ancoraggio sicuri, poi non è detto che ci sia la certezza che funzionino sempre; succede nei monoleva, come già detto in qualche post tempo fa, che ti piantino sul più bello, e se resta aperto, può andare, ma se resta chiuso tu non vai.
Ricorda che in barca più le cose sono semplici e meno guai danno, a meno che a te piaccia correre dietro a mille diavolerie per occupare il tempo.
Se non ti piace il tubo, l'uscita dalla curva del rompisifone è anche elegante, oltre che la più sicura di tutte per sapere se c'è acqua in circolo.
Se non hai un rompisifone, nemmeno sullo scarico del cesso (se lo hai a bordo) forse c'è qualcosa che non va.

@@@
Il termometro a sonda invece è una delle cose che volevo installare ( integrato anche in un sistema di riscaldamento che realizzerò successivamente
@@@

Questa non l'ho capita: il tubo di scarico dei fumi del motore, quello che esce dalla marmitta, non ha nulla a che vedere con alcun sistema di riscaldamento.
Sì, il riser è quello: si chiama comunemente così per non ingenerare confusioni, come tutti i termini marinari, in pratica è solo un miscelatore che raffredda i fumi di scarico del motore per mezzo dell'acqua in uscita dal raffreddamento della testa o dello scambiatore.
In realtà i sistemi di sicurezza sulle barche grandi sono uguali a quelli delle barche piccole e può capitare che non ci siano né sulle une, né sulle altre.
Di certo sulle barche grandi, essendoci facilmente più persone deputate ai controlli, se non ci sono procedure chiare e seguite, finisca che nessuno li fa pensando che li abbia fatti un altro, ma questo è un altro cinema.
18-10-2017 18:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ibanez Offline
Amico del Forum

Messaggi: 432
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #10
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
In 50 anni di vela non ho mai visto né sentito di problemi o affondamenti all ormeggio a causa di una valvola lasciata aperta...

Per me ti stai complicando inutilmente la vita ma sono un ingegnere cresciuto con la filosofia "tutto quello che non c'è non si rompe", so che non tutti la pensano così. .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 21-10-2017 17:12 da ibanez.)
21-10-2017 17:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.408
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #11
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(21-10-2017 17:11)ibanez Ha scritto:  In 50 anni di vela non ho mai visto né sentito di problemi o affondamenti all ormeggio a causa di una valvola lasciata aperta...

Dalle parti tue il gelo non e' molto frequente, piu' al nord (basta l'alto Adriatico, non serve andare al polo) d'inverno capita che la temperatura scenda abbastanza da gelare l'acqua nei tubi in gomma o plastica che, pure infragiliti dal freddo, si spezzano e se la valvola a mare che gli e' collegata e' aperta la conseguenza e' ovvia.
E' accaduto l'inverno scorso ad una barca ormeggiata a fronte alla mia sulla stessa banchina, a me' si e' spaccata la doccetta in pozzetto che (stupidamente) mi ero dimenticato di vuotare completamente dall'acqua, altri casi si sono visti in vari anni precedenti e questo tralasciando i rari in cui le fascette non erano serrate convenientemente e il tubo si e' banalmente sfilato causa vibrazioni (in zona prossima al motore).
22-10-2017 09:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.497
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #12
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(21-10-2017 17:11)ibanez Ha scritto:  In 50 anni di vela non ho mai visto né sentito di problemi o affondamenti all ormeggio a causa di una valvola lasciata aperta...

E si vede che non ti sei ben informato: non succede tutti i momenti, ma succede abbastanza spesso.
Non solo il gelo, come ti hanno spiegato, anche una fascetta lenta (si smollano con le vibrazioni, strano comportamento, lo ammetto, ma è così), un involontario sifone (anche solo di motori allagati si parla), e molti altri motivi.
L'acqua di mare, come ansia della sua vita, ha la malsana e pervicace di anelare ad andare in barca (entrarci dentro intendo), e lo fa con caparbia determinazione: perché volerle agevolare il tragitto?





CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE 2017
Un semplice gesto può salvarle la vita.

AMA LA TUA BARCA

Chiudi le prese a mare quando la lasci sola.
24-10-2017 19:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Fede55 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.062
Registrato: Sep 2012 Online
Messaggio: #13
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(24-10-2017 19:01)dapnia Ha scritto:  
CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE 2017
Un semplice gesto può salvarle la vita.

AMA LA TUA BARCA

Chiudi le prese a mare quando la lasci sola.

ThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanim

Federico
26-10-2017 11:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
maurotss Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.142
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #14
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(26-10-2017 11:54)Fede55 Ha scritto:  
(24-10-2017 19:01)dapnia Ha scritto:  
CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE 2017
Un semplice gesto può salvarle la vita.

AMA LA TUA BARCA

Chiudi le prese a mare quando la lasci sola.

ThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanimThumbsupsmileyanim
+ 1
26-10-2017 22:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio ADV

Messaggi: 17.887
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #15
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(24-10-2017 19:01)dapnia Ha scritto:  
(21-10-2017 17:11)ibanez Ha scritto:  In 50 anni di vela non ho mai visto né sentito di problemi o affondamenti all ormeggio a causa di una valvola lasciata aperta...

E si vede che non ti sei ben informato: non succede tutti i momenti, ma succede abbastanza spesso.
Non solo il gelo, come ti hanno spiegato, anche una fascetta lenta (si smollano con le vibrazioni, strano comportamento, lo ammetto, ma è così), un involontario sifone (anche solo di motori allagati si parla), e molti altri motivi.
L'acqua di mare, come ansia della sua vita, ha la malsana e pervicace di anelare ad andare in barca (entrarci dentro intendo), e lo fa con caparbia determinazione: perché volerle agevolare il tragitto?





CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE 2017
Un semplice gesto può salvarle la vita.

AMA LA TUA BARCA

Chiudi le prese a mare quando la lasci sola.

Padre mi benedica che ho molto peccato.7979

quando milioni di poveracci sono convinti che i propri problemi dipendano da chi sta peggio di loro,siamo di fronte al capolavoro delle classi dominanti.
la politica?troppe bocche parlanti e poche teste pensanti. -Guccini-
26-10-2017 22:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ibanez Offline
Amico del Forum

Messaggi: 432
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #16
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Ok, al gelo non avevo pensato, grazie per la spiegazione.

Nel mio caso non credo che avrei problemi comunque, l'impianto è ben fatto; il filtro si trova al disopra della linea di galleggiamento e il tubo che va dalla presa a mare al filtro si svuota parzialmente; anche se ghiacciasse, dato che nel filtro c'è un grosso volume di aria, l'aumento del volume conseguente alla solidificazione dell' acqua non metterebbe in pressione il tubo.

Tornando al quesito iniziale, continuo a pensare che una elettrovalvola e le relative sicurezze a cascata necessarie siano una complicazione eccessiva, soprattutto per una barca simile.

Se proprio vuoi chiudere ed aprire le valvole ogni volta, opterei per il cavo che ti hanno consigliato, quello che tira e spinge ma occhio, spesso la leva è il punto debole delle valvole, rischi di pensare di averla aperta perchè hai azionato il cavo mentre ha ruotato solo la leva... e in pochi minuti ha bruciato la guarnizione della testata, nella migliore delle ipotesi.

torno a dire, tutto quello che non c'è non si rompe, basta controllare amorevolmente con la giusta frequenza tubi e fascette (ed ogni altro componente della barca) e continuo a pensare che chiudere le prese a mare ad ogni uscita sia una precauzione che non aggiunge nulla alla sicurezza.
26-10-2017 23:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.817
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #17
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(26-10-2017 22:44)andros Ha scritto:  
(24-10-2017 19:01)dapnia Ha scritto:  
(21-10-2017 17:11)ibanez Ha scritto:  In 50 anni di vela non ho mai visto né sentito di problemi o affondamenti all ormeggio a causa di una valvola lasciata aperta...

E si vede che non ti sei ben informato: non succede tutti i momenti, ma succede abbastanza spesso.
Non solo il gelo, come ti hanno spiegato, anche una fascetta lenta (si smollano con le vibrazioni, strano comportamento, lo ammetto, ma è così), un involontario sifone (anche solo di motori allagati si parla), e molti altri motivi.
L'acqua di mare, come ansia della sua vita, ha la malsana e pervicace di anelare ad andare in barca (entrarci dentro intendo), e lo fa con caparbia determinazione: perché volerle agevolare il tragitto?





CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE 2017
Un semplice gesto può salvarle la vita.

AMA LA TUA BARCA

Chiudi le prese a mare quando la lasci sola.

Padre mi benedica che ho molto peccato.7979

Fratello...da quanto tempo...

...non chiudi le valvole797979
26-10-2017 23:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Goriboy Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 44
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #18
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
Grazie per i vari pareri.
inizio a pensare che continuerò ad attivare e chiudere le valvole manualmente, così intanto imparo a mangiare di meno... :-)
magari, visto che ora è alata, piuttosto smonto i passa scafi, li controllo benee li sostituisco se necessario.
pensavo in caso di mettere passascafo, curva e valvola tutto in bronzo per evitare la corrosione. ( cosigli su marche o dove acquisarli on line in sicurezza?

Nel frattempo, consultando il manuale del motore, ho individuato la sonda di surriscaldamento che verificherò se funziona correttamente.
Farò una pulizia dello scambiatore a fascio tubiero... poi probabilmente mi sarà passata la voglia di installare altre cose. :-)

ma comunque mi sento + sicuro con le valvole chiuse
Grazie ancora
26-10-2017 23:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.408
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #19
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
(26-10-2017 23:26)ibanez Ha scritto:  Ok, al gelo non avevo pensato, grazie per la spiegazione.

Nel mio caso non credo che avrei problemi comunque, l'impianto è ben fatto; il filtro si trova al disopra della linea di galleggiamento e il tubo che va dalla presa a mare al filtro si svuota parzialmente; anche se ghiacciasse, dato che nel filtro c'è un grosso volume di aria, l'aumento del volume conseguente alla solidificazione dell' acqua non metterebbe in pressione il tubo.

Non e' cosi', il mare normalmente non gela o gela per ultimo (in Italia e' un caso raro possibile solo in zone con acque molto basse come le lagune o su qualche lago), il gelo dell'acqua nei tubi inizia dal lato superiore che e' piu' esposto all'aria fredda, quindi i tubi si tappano iniziando dall'alto e il volume d'aria del filtro non viene interessato dall'espansione dell'acqua che gradualmente gela nella parte piu' bassa e scendendo aumenta la pressione esercitata sul raccordo con il passascafo e puo' produrre il danno.
Il passascafo e la valvola non sono interessati al fenomeno (o davvero molto raramente: e' un problema di cui ho sentito parlare solo nei Foum dei Paesi piu' a nord del nostro) perche' essendo in contatto con l'acqua del mare che normalmente non gela e metallici conducono bene il calore e mantengono una temperatura sufficiente ad impedirne la rottura anche se a valvola chiusa l'acqua e' intrappolata senza polmone d'aria.

Giusto per dare un'idea qui siamo a Trieste qualche anno fa':
http://www.meteoweb.eu/wp-content/upload...2/0514.jpg
http://www.meteoweb.eu/wp-content/upload...2/0221.jpg

e qui siamo a Ginevra nel 2012:
https://img.meteogiornale.it/attachments...24_1_1.jpg
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-10-2017 09:28 da IanSolo.)
27-10-2017 09:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Online
Amico del Forum

Messaggi: 3.363
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #20
RE: Elettrovalvola su acqua di raffreddamento Motore
12.2.2012 a Aprilia Marittima - Latisana Udine
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
27-10-2017 09:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Cambio serbatoio acqua con elettrovalvola ste.fano 2 423 31-08-2017 07:00
Ultimo messaggio: ste.fano
  Attacco tubo raffreddamento asse/cuffia beneteau etabeta 1° 19 1.885 26-07-2017 22:31
Ultimo messaggio: max440
  Serpulidi e raffreddamento motore Nanni 20 1.672 01-03-2017 18:48
Ultimo messaggio: orteip
  Portata acqua di mare per raffreddamento indiretto bobspiderman 13 1.135 17-11-2016 00:47
Ultimo messaggio: dapnia
  Invernaggio motore: pompa acqua di mare davide brambilla 12 1.136 12-09-2016 18:20
Ultimo messaggio: st00042
  Vernice all'acqua per sentina motore pulce75 6 1.299 25-03-2016 19:41
Ultimo messaggio: faber
  presa a mare raffreddamento motore scud 3 905 02-02-2016 12:30
Ultimo messaggio: bludiprua
  Acqua piovana nella sentina motore. vittorio 17 3.608 01-04-2015 22:11
Ultimo messaggio: frinky
  Pompa acqua raffreddamento motore franco pirini 3 1.346 04-07-2014 18:55
Ultimo messaggio: francidoro
  Boiler su Yanmar 2GM20 raffreddamento diretto 33piedi 43 6.488 12-02-2014 05:59
Ultimo messaggio: 33piedi

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)