Rispondi 
Velisti & pescatori, regola 18 colregs
Autore Messaggio
crafter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.536
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #1
Velisti & pescatori, regola 18 colregs
Cercato ma non ancora trovato questo caso:

Condizioni: pochissimo vento un filo sopra la bonaccia, ottima visibilita', mare aperto.
Scenario: Incrocio imminente tra:

1)Motoscafo con 2/3 lenze importanti, con apparecchiatura, come i side plates, alla traina.
2)Barca a vela in regata.


A parte le cortesie o dispetti reciproci e unilaterali e l' obbligo di evitare una collisione per chiunque, ho dubbi su chi abbia la precedenza.

Da quello che riesco ad interpretare nelle colregs fino adesso:


Regola 3. (Definizioni generali).

c) L'espressione "nave a vela" designa qualsiasi nave che navighi a vela, anche se dotata di propulsione meccanica purché questa non sia usata in quel momento.

d) L'espressione "nave intenta alla pesca" designa qualsiasi nave
che pesca con reti, lenze, sciabiche od altri sistemi di pesca che ne
diminuiscano la manovrabilita', ma non include le navi intente a
pescare con lenze trainate od altri sistemi di pesca che non ne
riducono la manovrabilita'.


Regola 18. (Responsabilità tra navi Salvo disposizioni contrarie degli artt. 9, 10 e 13)
a) Una nave a propulsione meccanica in navigazione deve lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata;
iii) ad una nave intenta a pescare;
iv) ad una nave a vela.
b) Una nave a vela durante la navigazione deve lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata;
iii) ad una nave intenta a pescare.
c) Una nave intenta alla pesca, quando è in navigazione, deve, per quanto è possibile, lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata.
d)
i) Tutte le navi, tranne quelle che non governano o con manovrabilità limitata, devono, se le circostanze lo permettono, evitare di impedire il passaggio in sicurezza di una nave condizionata dal suo pescaggio che esibisce i segnali di cui alla Regola 28;
ii) una nave condizionata dal suo pescaggio deve navigare con particolare precauzione tenendo nel dovuto conto la sua speciale condizione.
e) Un idrovolante in flottaggio deve, in generale, mantenersi ben lontano da tutte le navi ed evitare di ostacolare la loro navigazione. Tuttavia, nei casi in cui esiste rischio di abbordaggio, deve attenersi alla Regola della presente parte.



Genesi dei dubbi:

Non si fa' differenza tra navi da pesca commerciali e da diporto, quindi anche un gommone che traina una lenza che gli riduce la manovrabilita' in teoria e' una "nave intenta alla pesca".

Nella definizione delle navi da pesca, Il criterio: "...navi intente a
pescare con lenze trainate od altri sistemi di pesca che non ne
riducono la manovrabilita'.
" Potrebbe essere interpretato in molti modi.

Se una nave puo' andare da uno stato di poca manovrabilita' ad uno stato di completa manovrabilita' facilmente e a scelta, per esempio: La barca che pesca tirando su le lenze, quale e' lo stato della barca intenta alla pesca alla luce delle regole: Manovra bene o manovra male?

Deve qualsiasi "nave intenta alla pesca" il cui skipper si vale del fatto che la sua manovrabilita' sia ridotta, anche su un gommone, mostrare i segnali?: ( Regola 26)


Avevo pensato di portarmi la canna da pesca in regata e di diventare all' occorrenza una "Nave intenta alla pesca" anche io, equalizzando le precedenze da quel punto di vista...

Referenze:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Grazie!!!


.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-02-2018 18:19 da admin.)
03-02-2018 17:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Pietrasappa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 127
Registrato: Sep 2009 Online
Messaggio: #2
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(03-02-2018 17:00)crafter Ha scritto:  Cercato ma non ancora trovato questo caso:

Condizioni: pochissimo vento un filo sopra la bonaccia, ottima visibilita', mare aperto.
Scenario: Incrocio imminente tra:

1)Motoscafo con 2/3 lenze importanti, con apparecchiatura, come i side plates, alla traina.
2)Barca a vela in regata.


A parte le cortesie o dispetti reciproci e unilaterali e l' obbligo di evitare una collisione per chiunque, ho dubbi su chi abbia la precedenza.

Da quello che riesco ad interpretare nelle colregs fino adesso:


Regola 3. (Definizioni generali).

c) L'espressione "nave a vela" designa qualsiasi nave che navighi a vela, anche se dotata di propulsione meccanica purché questa non sia usata in quel momento.

d) L'espressione "nave intenta alla pesca" designa qualsiasi nave
che pesca con reti, lenze, sciabiche od altri sistemi di pesca che ne
diminuiscano la manovrabilita', ma non include le navi intente a
pescare con lenze trainate od altri sistemi di pesca che non ne
riducono la manovrabilita'.


Regola 18. (Responsabilità tra navi Salvo disposizioni contrarie degli artt. 9, 10 e 13)
a) Una nave a propulsione meccanica in navigazione deve lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata;
iii) ad una nave intenta a pescare;
iv) ad una nave a vela.
b) Una nave a vela durante la navigazione deve lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata;
iii) ad una nave intenta a pescare.
c) Una nave intenta alla pesca, quando è in navigazione, deve, per quanto è possibile, lasciar libera la rotta:
i) ad una nave che non governa;
ii) ad una nave con manovrabilità limitata.
d)
i) Tutte le navi, tranne quelle che non governano o con manovrabilità limitata, devono, se le circostanze lo permettono, evitare di impedire il passaggio in sicurezza di una nave condizionata dal suo pescaggio che esibisce i segnali di cui alla Regola 28;
ii) una nave condizionata dal suo pescaggio deve navigare con particolare precauzione tenendo nel dovuto conto la sua speciale condizione.
e) Un idrovolante in flottaggio deve, in generale, mantenersi ben lontano da tutte le navi ed evitare di ostacolare la loro navigazione. Tuttavia, nei casi in cui esiste rischio di abbordaggio, deve attenersi alla Regola della presente parte.



Genesi dei dubbi:

Non si fa' differenza tra navi da pesca commerciali e da diporto, quindi anche un gommone che traina una lenza che gli riduce la manovrabilita' in teoria e' una "nave intenta alla pesca".

Nella definizione delle navi da pesca, Il criterio: "...navi intente a
pescare con lenze trainate od altri sistemi di pesca che non ne
riducono la manovrabilita'.
" Potrebbe essere interpretato in molti modi.

Se una nave puo' andare da uno stato di poca manovrabilita' ad uno stato di completa manovrabilita' facilmente e a scelta, per esempio: La barca che pesca tirando su le lenze, quale e' lo stato della barca intenta alla pesca alla luce delle regole: Manovra bene o manovra male?

Deve qualsiasi "nave intenta alla pesca" il cui skipper si vale del fatto che la sua manovrabilita' sia ridotta, anche su un gommone, mostrare i segnali?: ( Regola 26)


Avevo pensato di portarmi la canna da pesca in regata e di diventare all' occorrenza una "Nave intenta alla pesca" anche io, equalizzando le precedenze da quel punto di vista...

Referenze:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/ser...Articolo=3
https://www.nauticareport.it/public/Regolamento.pdf
https://www.navcen.uscg.gov/pdf/navRules/navrules.pdf


Grazie!!!


.
Io non capisco nulla di pesci, o di pesca, o di lenze. Non sono tenuto a distinguere una nassa da un trabucco...pero' conosco i segnali colreg. Il motoscafo ha issato a riva tre palloni? Ha issato un doppio cono coi vertici contrapposti? Un cilindrone verticale, o che altro ne so? No? Allora lui e' una pifferino di barca a motore e si levasse dai cabbasisi!

Inviato dal mio M3s utilizzando Tapatalk
03-02-2018 17:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Pietrasappa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 127
Registrato: Sep 2009 Online
Messaggio: #3
Velisti & pescatori, regola 18 colregs
Magia...non avevo scritto"pifferino"...

Inviato dal mio M3s utilizzando Tapatalk
03-02-2018 17:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Argo74 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 224
Registrato: Oct 2017 Online
Messaggio: #4
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(03-02-2018 17:00)crafter Ha scritto:  Cercato ma non ancora trovato questo caso:

Condizioni: pochissimo vento un filo sopra la bonaccia, ottima visibilita', mare aperto.
Scenario: Incrocio imminente tra:

1)Motoscafo con 2/3 lenze importanti, con apparecchiatura, come i side plates, alla traina.
2)Barca a vela in regata.


A parte le cortesie o dispetti reciproci e unilaterali e l' obbligo di evitare una collisione per chiunque, ho dubbi su chi abbia la precedenza.

Da quello che riesco ad interpretare nelle colregs fino adesso:


[i]Regola 3. (Definizioni generali).

c) L'espressione "nave a vela" designa qualsiasi nave che navighi a vela, anche se dotata di propulsione meccanica purché questa non sia usata in quel momento.

d) L'espressione "nave intenta alla pesca" designa qualsiasi nave
che pesca con reti, lenze, sciabiche od altri sistemi di pesca che ne
diminuiscano la manovrabilita', ma non include le navi intente a
pescare con lenze trainate od altri sistemi di pesca che non ne
riducono la manovrabilita'.




.

direi che la parte in rosso chiarisce.
Un motoscafo che traina lenze, ne riduce la manovrabilità?
03-02-2018 17:19
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sonmì Online
Vecio ADV

Messaggi: 8.096
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #5
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
Una nave con manovrabilità ridotta deve esporre i segnali previsti, nel caso specifico, due coni contrapposto o due coni contrapposti più un terzo cono rovesciato se atrezzo > 150 m.
Se il motoscafo non esponeva tali segnali non aveva diritto di precedenza e/o addirittura poteva essere in difetto per mancata segnalazione di atrezzatura da pesca in acqua,
IMHO

Le religioni si devono convertire (Vito Mancuso)
03-02-2018 17:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Banned

Messaggi: 8.130
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #6
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
la cosa che perplime me:
ma ste barche o navi con segnali a riva.. se non stanno facendo quello che dice il segnale?
03-02-2018 20:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.274
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #7
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(03-02-2018 20:16)ZK Ha scritto:  la cosa che perplime me:
ma ste barche o navi con segnali a riva.. se non stanno facendo quello che dice il segnale?

In effetti, molti pescherecci "nascono" con i segnali a riva che poi diventano parte integrante dell'attrezzatura.
Quando ti passano di fianco in porto non fa differenza ma in mare se si sbinocola qualche dubbio può venire.
03-02-2018 20:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Pietrasappa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 127
Registrato: Sep 2009 Online
Messaggio: #8
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
In effetti, molti pescherecci "nascono" con i segnali a riva che poi diventano parte integrante dell'attrezzatura.
Quando ti passano di fianco in porto non fa differenza ma in mare se si sbinocola qualche dubbio può venire.
[/quote]

Ne ho uno sott'occhio che sta facendo lavori in cantiere da un meseSmiley59
03-02-2018 21:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
cavallone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 389
Registrato: Mar 2005 Online
Messaggio: #9
Lightbulb RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(03-02-2018 17:00)crafter Ha scritto:  2)Barca a vela in regata
Altro spunto di discussione,
Si fa presto a dire "regata" ma non sono tutte uguali, qualcheduna è "più" Regata di altre...
Ed in oltre,
Quali acque stavate solcando? Quelle italiche dove noi possiamo conoscerne meglio le regolamentazioni, oppure eravate dall'altra parte del globo, dove vigono usanze degli indigeni locali, a noi più oscure?

Due esempi per spiegazione:
Regata sulle boe con lato di bolina di un miglio o un miglio e mezzo o giù di lì, tanto per capirsi.
Dietro apposita istanza (obbligatoria!) presentata dal circolo organizzatore, la locale Autorità Marittima (Circomare, Compamare) emette una "Ordinanza" con coordinate geografiche e cartina allegata, per "interdire" alla navigazione quello specchio acqueo indicato.
Interdire significherebbe che neanche uno spillo, in teoria, può trovarsi in quel luogo a quell'ora.
(poi tra il dire ed il fare, poi ci sta di mezzo il mare! ma è altra storia)

Regata Costiera, tanto per capirsi da Palermo fino a Montecarlo, o casi assimilabili.
E' palese ed ovvio, che non sia possibile "interdire" alla altrui navigazione, una zona di mare che sia molto estesa.... Concetto ovvio per tutti.

a voi la palla
--
j.m.2c.
04-02-2018 01:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crafter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.536
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #10
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(04-02-2018 01:14)cavallone Ha scritto:  
(03-02-2018 17:00)crafter Ha scritto:  2)Barca a vela in regata
Altro spunto di discussione,
Si fa presto a dire "regata" ma non sono tutte uguali, qualcheduna è "più" Regata di altre...
Ed in oltre,
Quali acque stavate solcando? Quelle italiche dove noi possiamo conoscerne meglio le regolamentazioni, oppure eravate dall'altra parte del globo, dove vigono usanze degli indigeni locali, a noi più oscure?

Due esempi per spiegazione:
Regata sulle boe con lato di bolina di un miglio o un miglio e mezzo o giù di lì, tanto per capirsi.
Dietro apposita istanza (obbligatoria!) presentata dal circolo organizzatore, la locale Autorità Marittima (Circomare, Compamare) emette una "Ordinanza" con coordinate geografiche e cartina allegata, per "interdire" alla navigazione quello specchio acqueo indicato.
Interdire significherebbe che neanche uno spillo, in teoria, può trovarsi in quel luogo a quell'ora.
(poi tra il dire ed il fare, poi ci sta di mezzo il mare! ma è altra storia)

Regata Costiera, tanto per capirsi da Palermo fino a Montecarlo, o casi assimilabili.
E' palese ed ovvio, che non sia possibile "interdire" alla altrui navigazione, una zona di mare che sia molto estesa.... Concetto ovvio per tutti.

a voi la palla
--
j.m.2c.

Grazie delle risposte finora e della precisazione.
Nel quesito iniziale intendevo regata senza interdizione, quindi traffico libero.

L'obbiettivo di dire "in regata" era piu' che altro per limitare psicologicamente la voglia di accendere il motore se si dovesse farlo, tentando di esplorare la situazione dove una barca si puo' trovare in una situazione di manovrabilita' limitata semplicemente perche' cosi' vuole essere e non perche' lo e' per vincoli oggettivi.

Per esempio: Un motoscafino con una lenza al traino potrebbe auto-considerarsi a manovrabilita' limitata e quindi, per rompere le scatole, tirare su' i segnali ed ottenere la precedenza mentre basterebbero 20 secondi per tirare su' la lenza e quindi essere considerata una nave a motore normalissima. Ha il motoscafino, visto che potrebbe acquisire totale manovrabilita' in pochissimo tempo, il diritto di considerarsi mai a manovrabilita' limitata quando pesca anche con i segnali o ne sta' facendo abuso.

Anche: Una barca a vela ( in regata) non governa bene quando non c'e' vento. l'unica cosa che deve fare per acquisire la manovrabilita' e' accendere il motore e mettere in marcia, e quindi essere squalificato. Ha, la barca a vela, il diritto di rimanere a vela e dichiarare: "non governo!" dal punto di vista delle colregs?

La situazione reale che ci confronta e' quando si fanno le regate lunghe e si usano le boe sulle punte delle secche per fare il percorso. Le punte delle secche sono anche ottimi posti dove andare a pescare e quindi c'e' sempre il confronto tra i velisti e pescatori sportivi che sono ancorati, vanno alla traina o scorrono con la corrente. Ovviamente, per via della legge di Murphy, ci si pianta proprio li' in bonaccia...19
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-02-2018 04:50 da crafter.)
04-02-2018 04:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nimbo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.760
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #11
Velisti & pescatori, regola 18 colregs
Personalmente su una lunga navico con le colreg, quindi se ci sono i segnali lascio acqua (anche se non sta pescando (non sono un perscatore e non ho idea di cosa possa esserci in acqua e quindi rispetto le regole) non ci sono i segnali, mi aspetto di ricevere acqua (anche se sta pescando) . Poi magari nel primo caso e' uin abuso e nel secondo una mancanza, ma se rispetto le regole e' probabile che non ci siano problemi di abbordi.

Matteo
04-02-2018 08:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Argo74 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 224
Registrato: Oct 2017 Online
Messaggio: #12
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(04-02-2018 08:35)Nimbo Ha scritto:  Personalmente su una lunga navico con le colreg, quindi se ci sono i segnali lascio acqua (anche se non sta pescando (non sono un perscatore e non ho idea di cosa possa esserci in acqua e quindi rispetto le regole) non ci sono i segnali, mi aspetto di ricevere acqua (anche se sta pescando) . Poi magari nel primo caso e' uin abuso e nel secondo una mancanza, ma se rispetto le regole e' probabile che non ci siano problemi di abbordi.

salomonico direi.
e sensato.
04-02-2018 10:51
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Online
Vecio AdV

Messaggi: 8.603
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #13
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
In altura di giorno si vede cosa fa il peschereccio si prosegue per la propia rotta perchè loro la cambiano, si fermano, tirano su le reti, comunque è sempre meglio, se si può, passare a prua perchè a poppa c'è il calumo.
Pescherecci, molti, li ho visti solo in Adriatico.
Il problema è quando mettono il pilota automatico e vanno tutti a insernire le reti e in timoniera non c'è nessuno.
E' capitato di essere in bonaccia in mezzo all'Adriatico un peschereccio ci chiese se volevamo un tiro pensava fossimo in avaria col motore.
04-02-2018 12:28
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crafter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.536
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #14
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(04-02-2018 10:51)Argo74 Ha scritto:  
(04-02-2018 08:35)Nimbo Ha scritto:  Personalmente su una lunga navico con le colreg, quindi se ci sono i segnali lascio acqua (anche se non sta pescando (non sono un perscatore e non ho idea di cosa possa esserci in acqua e quindi rispetto le regole) non ci sono i segnali, mi aspetto di ricevere acqua (anche se sta pescando) . Poi magari nel primo caso e' uin abuso e nel secondo una mancanza, ma se rispetto le regole e' probabile che non ci siano problemi di abbordi.

salomonico direi.
e sensato.


Grazie, si'.
anche: le condizioni dello scenario iniziale:

Bonaccia

La barca a vela non governa...
Ha il diritto di dichiararlo (con in segnali)
o ha il dovere di accendere il motore.
04-02-2018 16:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Klaus Offline
Vecio ADV

Messaggi: 5.748
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #15
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(04-02-2018 16:48)crafter Ha scritto:  
(04-02-2018 10:51)Argo74 Ha scritto:  
(04-02-2018 08:35)Nimbo Ha scritto:  Personalmente su una lunga navico con le colreg, quindi se ci sono i segnali lascio acqua (anche se non sta pescando (non sono un perscatore e non ho idea di cosa possa esserci in acqua e quindi rispetto le regole) non ci sono i segnali, mi aspetto di ricevere acqua (anche se sta pescando) . Poi magari nel primo caso e' uin abuso e nel secondo una mancanza, ma se rispetto le regole e' probabile che non ci siano problemi di abbordi.

salomonico direi.
e sensato.


Grazie, si'.
anche: le condizioni dello scenario iniziale:

Bonaccia

La barca a vela non governa...
Ha il diritto di dichiararlo (con in segnali)
o ha il dovere di accendere il motore.
Una barca a vela è a vela finché non accende il motore esponendo la "palla" nera. E non conosco obblighi di legge o regolamento che implicano di accendere un motore. E considera che tali regole valgono pure per chi va a vela senza motore (derive, catamarani e monotipi vari).
Una barca a motore che fa la traina non ha manovrabilità limitata e voglio proprio vedere chi riesce a dimostrare il contrario, anche se ha dieci lenze stese dietro la manovrabilità è possibile, l'unica controindicazione può essere un groviglio, se constretta a manovrare improvvisamente. Ma non è il caso in analisi, secondo me.
Morale... a pescatò, levate!47

Pensare è il lavoro più arduo che ci sia, ed è probabilmente questo il motivo per cui così pochi ci si dedicano.
Henry Ford
05-02-2018 12:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nimbo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.760
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #16
Luci emergenza di navigazione Osculati
Accendere il motore se lo si ha.... Io in regata non ho il motore. La manovrabilita' non e' limitata, e' solo molto lenta (0,5 kn di velocita' non sono molti ma puoi governare tranquillamente) quindi non devi mettere nessun segnale, hai gia' le vele che indicano che hai dei limiti, sia di rotta che di velocita'. Se accendi il motore metti il CONO rovesciato e non la palla (anche se immagino fosse ironico) poi

Matteo
05-02-2018 12:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.988
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #17
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(05-02-2018 12:30)Klaus Ha scritto:  Una barca a vela è a vela finché non accende il motore esponendo la "palla" nera.


piu facile che si prepari a tirar su l ancora Smile

05-02-2018 12:43
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Klaus Offline
Vecio ADV

Messaggi: 5.748
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #18
RE: Velisti & pescatori, regola 18 colregs
(05-02-2018 12:43)rob Ha scritto:  
(05-02-2018 12:30)Klaus Ha scritto:  Una barca a vela è a vela finché non accende il motore esponendo la "palla" nera.


piu facile che si prepari a tirar su l ancora Smile
Verissimo, mi sono sbagliato e chiedo venia.Smiley30
Forse perchè è così raro vedere questi segnali esposti... Smiley26

Pensare è il lavoro più arduo che ci sia, ed è probabilmente questo il motivo per cui così pochi ci si dedicano.
Henry Ford
05-02-2018 18:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Applicazione regola di regata. Chiedo un parere. Franc 33 1.727 27-02-2017 12:14
Ultimo messaggio: Sailor
  Optimist: Gaia Bergonzini vince a Palamòs davanti a 600 giovani velisti Klaus 3 523 25-02-2016 09:08
Ultimo messaggio: ulpiano

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)