Rispondi 
Albero / supporto disallineati
Autore Messaggio
Lupicante Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 30
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #1
Albero / supporto disallineati
Buona giornata a tutti gli utenti,

sulla mia barca l' albero poggiato in coperta non è allineato con il corrispondente supporto in quadrato (miccia ?) e precisamente la faccia prodiera dell' albero corrisponde alla faccia poppiera del supporto in tubo inox.

La barca è un Elan 36 del 2000 armata in testa con un Selden a 2 ordini di crocette acquartierate e sartiame discontinuo.

L' "anomalia" si nota guardando dall' esterno attraverso uno degli oblò della tuga.

La scassa originale Selden pare avere possibilità di regolazione nel senso prua/poppa ma non so se portando avanti il piede d' albero posso innescare altri problemi.

Inoltre l' albero ha un rake a mio avviso eccessivo (65 cm misurati alla trozza del boma) quindi pensavo che portare tutto 10 cm. avanti potesse aiutare a rendere la barca meno ardente.

Per il resto con oltre 10.000 nm nel log non si notano problemi strutturali e la barca è sicuramente armata così fin dall' origine.

Ogni consiglio o critica sono bene accetti...

Thanks.
19-02-2018 19:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.493
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #2
RE: Albero / supporto disallineati

http://forum.amicidellavela.it/showthrea...rto+albero
19-02-2018 19:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Lupicante Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 30
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #3
RE: Albero / supporto disallineati
Complimenti sinceri ma...
Così mi fai paura!!!
Mi da meno pensiero spostare tutto il rig sul supporto che imbarcarmi in una simile opera, anche perché non ne sarei capace.

Grazie mille ugualmente, attendo soluzioni più alla mia portata.
19-02-2018 20:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.876
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #4
RE: Albero / supporto disallineati
Meno ardente? quanto? Bisognerebbe saperlo, di bolina con 18 di apparente devi dare 15°/20° di timone e lo stesso va in straorza?
La miccia si trova sugli alberi in legno, è sotto il piede, un quadro in legno che va ad incastrarsi al centro della scassa.
Si può radrizzare l'albero, portarlo verso prua, lasciando il piede dove appoggia ora, lasca paterazzo e sartie alte e recupera strallo a prua, quanto si può.-
20-02-2018 09:58
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.838
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #5
RE: Albero / supporto disallineati
Un paio di considerazioni.

Se lasci tutto il resto invariato e sposti di 10 cm il piede in avanti il rake non diminuirà, ma aumenterà di quasi 10 cm.

Prima di intervenire in qualsiasi modo fai verificare la situazione a qualcuno che ci capisca sul serio, perchè se ora le crocette sono allineate con le sartie e le lande, spostando il piede di così tanto potrebbero disallinearsi e forzare sugli attacchi all'albero con conseguenti danni.

Non sarebbe una cattiva idea confrontarsi con una barca gemella o con i disegni in possesso del cantiere.
20-02-2018 13:18
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Lupicante Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 30
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #6
RE: Albero / supporto disallineati
Scusate il ritardo,

ho dovuto mollare il forum qualche giorno.
Grazie Bullo per la dritta, ho accorciato lo strallo di circa 5 cm tramite sostituzione di una orrenda prolunga autocostruita con due snodi appropriati, non ho tenditore né esterno né interno al tamburo del rollafiocco quindi le possibilità di regolazione sono limitate.
Breve prova in mare soddisfacente ma attendo condizioni diverse per verifiche e regolazioni definitive che è meglio fare sotto vela.
Possibile che le mie impressioni siano errate ma sai com' è, quando metti molto impegno su una miglioria può accadere che ti autoconvinci a prescindere dal risultato.
Talvolta si fanno "peggiorie" e si deve tornare indietro con la coda tra le gambe, spero non sia questo il caso.
È la prima volta che ho a che fare con le crocette a forte quartiere, lo trovo un armo complicato dove ogni giro di arridatoio implica ripercussioni su tutto il resto del rig.
Ho anche il paterazzo sdoppiato senza sistema di regolazione, si dice che su questo armo serve poco... :-(.
È stata un po' lunga, ciò che conta però è non mettere in crisi la struttura, il resto si può rivedere.

Concedimi però una cosa:
Io con 18 kn di apparente devo ridurre genoa e randa altrimenti la barca forza all' orza, il timone diventa duro ed è difficile poggiare per non battere sui cavi delle onde.
20 gradi di barra costantemente alla poggia, che con la mia ruota corrispondono a circa 1/4 dì giro, li trovo eccessivi preferisco 10 gradi max.
Non faccio regate, almeno non con questa barca, quindi la priorità è il comfort e la possibilità di lasciar governare l' autopilota il più a lungo possibile.

Grazie anche ad Albert,
molto professionale il tuo intervento.
Elan, tramite l' Importatore italiano, è sempre stata celere nel soddisfare le mie richieste ma tra i disegni che mi ha fornito non appare il rake di progetto, benché esplicitamente richiesto.
Da loro ho scoperto, che il paranco per tesare il paterazzo sdoppiato è previsto sia nella versione standard che in quella "performance" ancorché con sistemi differenti.
Penso di lasciare il piede d' albero dove lo hanno poggiato in origine in quanto quello che mi suggerisci mi convince.
Non credo però che fosse volontà del progettista che il supporto non fosse piazzato in linea con l' albero, il motivo mi continua a sfuggire, probabilmente non crea problemi strutturali e sarà la prima cosa da controllare se un domani dovessi trovare il sartiame lento.
Barche gemelle in Tirreno ne girano poche, se ne trovo una le faccio la tac fullbody!
In quanto a professionisti che se ne intendono ho avuto troppe delusioni in passato, non voglio dire che non ce ne siano ma la sensazione diffusa è che tendano a snobbare la nautica low-budget.
È per me un miraggio trovare un velaio o un rigger che trovino il tempo per una prova in mare, capisco che è una rogna ma con questo approccio...

Sapresti per favore suggerirmi un metodo per verificare il corretto allineamento sartiame/crocette/lande?
Può essere influenzato dal rake?

Grazie infinite per la pazienza
bv a tutti.[/quote]
23-02-2018 20:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.876
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #7
RE: Albero / supporto disallineati
La barca è troppo orziera ma può dipendere anche dal genoa fiocco troppo grasso, catenaria dello strallo, per questo metti un parranco tra i due paterazzi.
Se fa catenaria cazza prima bene le alte e non dar retta a quelli che ti dicono che cazzare i paterazzi non serve a nulla.
23-02-2018 21:26
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.838
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #8
RE: Albero / supporto disallineati
Sui disegni di progetto dovresti solo confrontare le posizioni reciproche del piede d'albero e della sommità del puntone per capire se l'installazione è corretta; in particolare confronta la J che trovi nel progetto (distanza landa di prua/faccia anteriore albero) con quella che rilevi a bordo per sapere quantomeno se l'albero è posizionato nel posto previsto.
La J che ho rilevato io sui 36 (o 362) è di mm. 4.350, cm + cm -.

Il rake di progetto usualmente varia tra 1.5 e 3 gradi (da calcolare in base alla P a quanti mm. corrisponda all'altezza del boma), e se sta entro questi parametri non è il caso di cercare il pelo nell'uovo, dato che la tendenza orziera dipende più dalla forma delle vele, dallo sbandamento, piuttosto che a qualche cm di rake.

La verifica del corretto allineamento delle crocette con le lande va fatto "ad occhio": dal momento che le estremità delle crocette dovrebbero giacere nel piano passante per l'albero e le lande, mettendoti da un lato dell'albero e traguardando la sartia dal lato opposto, ci dovrebbe essere una posizione in cui grossomodo tutta la sartia risulterà parallela alla faccia posteriore dell'albero. Se si riscontra invece che in corrispondenza della landa la sartia sta a posto, ma in corrispondenza delle crocette si allontana o si avvicina, vuol dire che c'è qualcosa che non va nell'allineamento.

Ciao.
24-02-2018 12:48
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
zankipal Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.160
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #9
RE: Albero / supporto disallineati
Ma secondo voi, una barca di serie, potrà avere questo tipo di problemi?
se l'albero non appoggia sul puntello, si flette la coperta, si stacca la paratia centrale e altre cose gravissime....
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-02-2018 14:30 da zankipal.)
24-02-2018 14:30
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.493
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #10
RE: Albero / supporto disallineati
[quote='zankipal' pid='439171039' dateline='1519475407']
Ma secondo voi, una barca di serie, potrà avere questo tipo di problemi?

Sì, è capitato, lo si è verificato e si è intervenuti per correggerlo.


se l'albero non appoggia sul puntello, si flette la coperta, si stacca la paratia centrale e altre cose gravissime....


Non è detto e dipende dal disallineamento, se c'è una buona base di scarico (tavoletta grande) finché regge (anche per sempre) magari non ci se ne accorge nemmeno.
Il particolari condizioni di navigazione o regolazione del rig, il problema si presente evidente, ma non è detto che lo "skipper medio" se ne accorga, e non è nemmeno detto che venga giù tutto subito.
Certo non è una bella cosa perché prima o poi qualcosa succede, ma capita.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-02-2018 17:56 da dapnia.)
24-02-2018 17:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Supporto per winch albero Diabolik 1 432 04-07-2017 20:38
Ultimo messaggio: Diabolik
  supporto rotaia trasto frinky 17 3.652 23-03-2016 20:06
Ultimo messaggio: Kano
  supporto flicker nedo 21 2.283 22-07-2015 22:08
Ultimo messaggio: ZK
  Albero sulla tuga vs albero passante hibou75 38 8.485 03-08-2014 01:08
Ultimo messaggio: mauimaui

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)