Rispondi 
OCEANIS 321 secondo strallo
Autore Messaggio
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #1
OCEANIS 321 secondo strallo
Il mio Beneteau oceanis 321 è in cantire dove hanno tirato giù l'albero per installare il Radar e nel frattempo sostituire tutti i cavi elettrici. Il Cantiere mi propone di aggiungere un secondo strallo ed ancorarlo appena prima del gavone dell'ancora rinforzando con una piastra di alluminio. Voi cosa ne pensate??? non vorrei fare dei danni tanto più che ho già la storm bag.


Allegati Anteprime
   
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2018 16:09 da viaggiatore.)
13-03-2018 16:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
elmer50 Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.702
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #2
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
io l ho fatto ma l ho rinforzato con piastra di acciaio inox..
13-03-2018 16:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #3
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
secondo te ci sono problemi per l'albero, visto che non è predisposto per portare una vela in quella posizione.
13-03-2018 16:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
elmer50 Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.702
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #4
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
questo non te lo so dire...io mi sono fidato di un rigger che lo fa di mestiere e ci ha pensato tutto lui...
13-03-2018 16:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Offline
Senior Utente

Messaggi: 3.562
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #5
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Il punto di attacco alla paratia posteriore del pozzo dell'ancora è un punto "classico" di attacco, ma ritengo che una landa bella lunga in inox sia la cosa giusta da fare.
devi invece considerare in quale punto viene attaccato il secondo strallo all'albero. Se è giusto il disegno, verrebbe poco sopra la prima crocetta. A meno che la tua barca non abbia crocette acquartierate e due sartie basse a pruavia e poppavia della base dell'albero, a mio parere (attenzione, non sono un rigger, quindi potrei dire una stupidaggine) ci vorrebbero le volanti.
Attendiamo gli esperti.
13-03-2018 16:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.158
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #6
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Lo strallo indicato nel disegno sembra più adatto a fermare il pompaggio dell'albero e non ad issare una vela. Praticamente il fratello appena più grande del baby stay.
Magari funziona però.

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno
Sir Peter Blake
N.B.J.S.
Erik Aanderaa
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2018 17:10 da lord.)
13-03-2018 17:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #7
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
(13-03-2018 17:04)lord Ha scritto:  Lo strallo indicato nel disegno è adatto a fermare il pompaggio dell'albero e non ad issare una vela. E' baby stay ?

Hai perfettamente ragione, il cantiere farebbe partire il secondo strallo per armare la tormentina da dove parte il baby stay per arrivare a filo del gavone ancora. Non so, non mi convince molto e non ho nemmeno sentito il preventivo Smiley64
13-03-2018 17:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.158
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #8
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Guardando il disegno ho poi corretto il mio intervento. Boh, sembra proprio un una vela nana... Magari qualcuno ha gia provato.
Per virare dovresti passare davanti all'altro stralletto

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno
Sir Peter Blake
N.B.J.S.
Erik Aanderaa
13-03-2018 17:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
fabrizio 61 Online
Amico del Forum

Messaggi: 1.139
Registrato: Jun 2012 Online
Messaggio: #9
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Continuerei ad usare la storm all'occorrenza, l'hai mai provata? Perchè pensavo di farci un pensierino, se non tolgo del tutto l'estruso usando vele con garrocci.

MEOLO
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2018 17:19 da fabrizio 61.)
13-03-2018 17:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #10
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Per fortuna non ho mai avuto occasione di provarla, ma quest'anno almeno proverò ad armarla. Io oltre al genoa ho un fiocco tagliato alto che uso al posto del genoa quando il vento rinforza, anche se fare il cambio con il rollafiocco non è proprio una passeggiata e bisgno pensanrci in anticipo, per questo avere uno strallo per ingarrocciare qualche vela non mi dispiacerebbe.
13-03-2018 17:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.010
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #11
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Ma nelle intenzioni del cantiere (visto che l'idea è loro) a cosa servirebbe uno strallo fatto in quel modo?
Per una tormentina?
Per sostegno all'albero?
Sarebbe uno strallo fisso o mobile?
Se mobile come vien messo in tensione?
13-03-2018 17:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Offline
Senior Utente

Messaggi: 3.562
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #12
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Adesso è tutto più chiaro. Concordo anche io che uno strallo in quella posizione non serve a nulla. Hai già il baby stay per non far pompare l'albero. Un secondo strallo in quella posizione non serve a nulla perchè troppo arretrato.
Il cantiere sceglie quel punto di attacco all'albero per evitarti le volanti, ma se fossi in te (e io ho fatto così) in previsione di navigazioni con vento e mare sostenuto metterei uno strallo mobile con attacco molto più alto all'albero, non di molto al di sotto dello strallo del genoa (se proprio vuoi evitare le volanti) e penserei a una trinchetta. Ovvio che poi devi avere (e se non hai) pensare alla rotaia per la scotta.
In due parole lascerei perdere le "idee" del cantiere e mi rivolgerei a un rigger.
13-03-2018 17:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
angelo2 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 977
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #13
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
concordo................ attacco alto, senza volanti......

dubito ergo sum
13-03-2018 17:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #14
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Nell'idea del cantiere sarebbe uno strallo mobile per tormentina, comunque ritengo che abbiate ampiamente ragione sarebbe un lavoro raffazzonato e di poca utilità.
13-03-2018 17:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
fabrizio 61 Online
Amico del Forum

Messaggi: 1.139
Registrato: Jun 2012 Online
Messaggio: #15
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
(13-03-2018 17:51)angelo2 Ha scritto:  concordo................ attacco alto, senza volanti......

Perchè? Che fastidio vi danno queste "volanti"? Sopratutto se c'è vento ed onda? Con mare calmo se proprio si vuole si sganciano e si portano a base d'albero, è questione di pratica ma spiccia e sicurezza. BV

MEOLO
13-03-2018 18:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.213
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #16
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Ha già lo stralletto quello che vogliono montarti non serve a niente.
Si potrebbe mettere uno strallo di trinchetto ma ci vogliono le volanti e anche due diagonali dall'attacco del trinchetto alle crocette.-
13-03-2018 21:17
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
viaggiatore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 277
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #17
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Grazie Bullo sei stato chiarissimo. Non monto nulla perché da come ho capito o mi fanno un lavoro del piffero che alla prima sventagliata mi trovo mezzo albero sulle corna o soluzione due quella di Bullo ma il cantiere mi toglie anche la pelle 79
13-03-2018 21:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Trixarc Offline
Vecio ADV

Messaggi: 20.108
Registrato: Jun 2010 Online
Messaggio: #18
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Adesso so finalmente come si chiama il maledetto! Baby stay! Che Dio lo fulmini...bhè...ehm.... non esageriamo. Scherzi a parte una bella rottura di zebedei questo stralletto. Sulla mia barca, anche lei un oceanis, purtroppo c'è ma ne avrei fatto molto volentieri a meno. Non capisco perché con un albero basso e tozzo come il mio ci sia bisogno di uno strallo supplementare la cui presenza mi crea sempre problemi con la scotta del genoa ogni volta che cambio bordo, non posso permettermi un tender più grande di un guscio, etc.

https://www.youtube.com/user/trixarc100
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-03-2018 08:07 da Trixarc.)
14-03-2018 08:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.213
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #19
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Trix te lo già scritto da un'altra parte, fortuna che cè l'hai.
Le crocette acquartierate verso poppa agguantano l'albero verso l'avanti per il movimento verso l'indietro poppa ci vuole lo stralletto, utile anche per la presa dei terzaruoli, lo fai anche tu quando riduci la randa avvolgendola.
L'armamento è un'opppppinione.-
14-03-2018 10:03
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Fides Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 237
Registrato: Feb 2013 Online
Messaggio: #20
RE: OCEANIS 321 secondo strallo
Scusate l ot, ma visto che se ne è parlato... cosa ne pensate di una tormentina o fiocco issato con dei garrocciin tessile che avvolgono il genoa rollato , alposto della stormy bag( che mi sembra adotti lo stesso principio, a parte la forma della vela ) ?? In entrambi i casi cmq il centro velico dovrebbe avanzare...
14-03-2018 10:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  mtg strallo tormentina elmer50 32 3.108 18-07-2018 23:03
Ultimo messaggio: trentapiedi
  stag 24 rollafiocco e lunghezza strallo sethstudio 0 264 14-05-2018 14:50
Ultimo messaggio: sethstudio
  Tubo distanziale per strallo cavo micio africano 5 363 12-05-2018 21:38
Ultimo messaggio: ZK
  oscillazione vistosa strallo GianniB. 65 1.888 10-05-2018 20:46
Ultimo messaggio: marcofailla
  tenditore strallo & avvolgifiocco riccardom 23 1.286 15-04-2018 23:52
Ultimo messaggio: osef
  Montare doppio strallo su comet 910 del '74 Franc 36 6.972 28-02-2018 19:15
Ultimo messaggio: mizar45
  Uso strallo e vela di Trinchetta lord 10 1.164 21-02-2018 19:41
Ultimo messaggio: angelo2
  Si può fare uno strallo di trinchetta con questi terminali? kavokcinque 21 2.434 27-01-2018 20:02
Ultimo messaggio: kavokcinque
  Oceanis 393 bompresso per code 0 / gennaker pippuzzo 21 2.029 23-01-2018 18:00
Ultimo messaggio: ebbtide39
  Come determinare lo spessore dello strallo corto-armitage 35 2.481 17-01-2018 17:38
Ultimo messaggio: sailor13

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)