Rispondi 
La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Autore Messaggio
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #1
La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Mi confesso, faccio outing.
Non volevo parlare di questo problema per paura delle critiche, ma a ridosso dellla partenza svuoto il sacco.

Durante le operazioni di riparazione della pompa dell'acqua alzo l'asticella dell'invertitore (volvo penta 120s), sperando di trovare come sempre olio di un bel colore invece, come da titolo, lo trovo emulsionato.

Faccio mente locale a cosa può essere successo, o meglio a quando può essere successo.

La mia memoria si ferma alllo scorso anno quando a Santa Manza ho preso la cima del tender nell'elica; in un secondo il motore si è spento e, dopo esseremi tuffato, con estrema facilità ho liberato l'elica da un paio di giri di cima. Il motore è ripartito e ho pensato di non aver subito danni.

Da quel giorno, complici le lunghe navigazioni a vela, l'invetitore non avrà lavorato più di 20 ore.

Mi è venuto subito in mente di aspirare l'olio e cambiarlo senza alare la barca, ma non sono riuscito a tirar su più di mezzo litro di olio.

Ho fatto vedere l'olio aspirato a diverse persone tra cui due ingegneri, peraltro entrambi adv (che scrivono poco), e il primo mi ha rassicurato sul fatto che l'olio, per quanto emulsionato, era sufficientemente viscoso pertanto avrei potuto scavallare tranquillamente l'estate e rimandare i lavori a dopo, quando farò anche il carenaggio.

Non mi sono fermato al suo parere anche perchè questo amico è uno di quelli che tira su le vele quando ancora non è uscito dal porto e le ammaina al rientro navigando a vela anche con mezza bava di vento.

Diversamente l'altro adv mi ha subito raccontato la sua esperienza di aver subito un inconveniente simile ed esser stato costretto a cambiare il piede per i danni arrecati dall'acqua salina. Certo è che dopo aver visto l'olio mi ha confessato che il colore del mio olio era molto più rassicurante del suo che, al conrario, aveva perso ogni proprietà e colore.

Ora sarei orientato a rimandare i lavori come suggerito dalla prima persona, della quale peraltro ho una grossa stima, magari cercando di navigare il più possibile a vela e, soprattutto, cambiando l'olio al piede ogni 5/10 ore di navigazione a motore (all'uopo ho acquistato un'ottima e potente pompa aspira liquidi). Il tutto monitorando il colore dell'olio costantemente e, alle brutte, rientrare.

Voi cosa fareste?

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
31-07-2018 16:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.121
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #2
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 16:00)Capitan Papino Ha scritto:  Voi cosa fareste?

Se il livello non sale in modo vistoso e se il colore non cambia: rimanderei senza troppe paturnie.
31-07-2018 16:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BeppeZ Offline
Senior Utente

Messaggi: 3.644
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #3
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Doverosa premessa, non sono meccanico.
Quindi non capisco il nesso cima nell'elica/olio emulsionato.
Se il problema fosse quello, ossia tolta la cima la questione è risolta, toglierei tutto l' olio con una pompa elettrica, toglierei il filtro, metterei olio nuovo, farei girare il motore, rioglierei olio e filtro, tutto nuovo ancora una volta, ancora in moto per un'ora e, se l' olio non apparisse ancora emulsionato, mi riterrei soddisfatto. Non lascerei assolutamente stare.
31-07-2018 16:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Beppe222 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.344
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #4
La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
La fortuna è cieca, mentre la sfiga ci vede benissimo.

Legge di Murphi:

Se qualcosa può andar male, lo farà

Corollario alla legge di Murphi

Lasciate a se stesse, le cose tendono a andare di male in peggio

Le cose vengono danneggiate in proporzione al loro valore.


La chiosa do O'Toole

Murphy era un ottimista

PS.
Un'occhiatina, io, la darei?

Abbiamo due vite e la seconda inizia quando ti rendi conto che ne hai solo una.
31-07-2018 16:31
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #5
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Si, l'occhiata la darò quello è scontato.
Secondo voi però, controllare l'olio e sostituirlo ogni 5/10 ore vuol dire prendere sotto gamba la situazione?

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
31-07-2018 16:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #6
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 16:26)BeppeZ Ha scritto:  Doverosa premessa, non sono meccanico.
Quindi non capisco il nesso cima nell'elica/olio emulsionato.
Se il problema fosse quello, ossia tolta la cima la questione è risolta, toglierei tutto l' olio con una pompa elettrica, toglierei il filtro, metterei olio nuovo, farei girare il motore, rioglierei olio e filtro, tutto nuovo ancora una volta, ancora in moto per un'ora e, se l' olio non apparisse ancora emulsionato, mi riterrei soddisfatto. Non lascerei assolutamente stare.
Quello da te descritto sarebbe il mio progetto, tuttavia, non sono riuscito ad infilare il tubo oltre 30/40 cm e quindi ho aspirato solo 1/2 litro d'olio.

volevo tamponare ripetendo l'operazione più volte, ma non credo di riuscire a pescare dal fondo

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
31-07-2018 16:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.121
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #7
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 16:47)Capitan Papino Ha scritto:  Secondo voi però, controllare l'olio e sostituirlo ogni 5/10 ore vuol dire prendere sotto gamba la situazione?

Ma il livello dell'olio aumenta?
Magari è entrata un po' di acqua solo durante l'incidente, ha emulsionato l'olio e poi basta.
Mi sembra strano che tu riesca ad estrarre solo mezzo litro...prova con un tubetto sottile e rigido.
Se il livello non sale secondo me potresti stare abbastanza tranquillo.
Poi l'olio lo vedi tu, il colore ecc.
Cambiare l'olio ogni 5 ore non ha nessun senso.
31-07-2018 17:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #8
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 17:04)bludiprua Ha scritto:  Ma il livello dell'olio aumenta?
Magari è entrata un po' di acqua solo durante l'incidente, ha emulsionato l'olio e poi basta.
Mi sembra strano che tu riesca ad estrarre solo mezzo litro...prova con un tubetto sottile e rigido.
Se il livello non sale secondo me potresti stare abbastanza tranquillo.
Poi l'olio lo vedi tu, il colore ecc.
Cambiare l'olio ogni 5 ore non ha nessun senso.
Il livello dell'olio non è aumentato.
Sono andato con un tubetto abbastanza sottile, ma non sono riuscito ad andare più giù. Domani proverò la nuova pompa alla quale monterò dei raccordi fino ad uscire con il tubicino piccolo per irrigazione

Ti ricordi quanto olio porta quel piede tu che lo conosci bene?

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 31-07-2018 17:16 da Capitan Papino.)
31-07-2018 17:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.121
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #9
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 17:15)Capitan Papino Ha scritto:  Ti ricordi quanto olio porta quel piede tu che lo conosci bene?

Meno di 3 litri, da completamente vuoto.
Dovresti estrarre almeno 1-1.5 litri per fare un lavoro che abbia senso.
Guarda che se il paraolio è lesionato per davvero, l'acqua entra tanto che l'olio esce dal piede...se il livello non sale vuol dire che acqua non entra più.
Quanti anni ha il paraolio?
31-07-2018 17:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.121
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #10
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 16:26)BeppeZ Ha scritto:  Doverosa premessa, non sono meccanico.
Quindi non capisco il nesso cima nell'elica/olio emulsionato.

E' la seconda volta che esce questa storia: confondi l'olio motore con l'olio del piede S drive, sono due circuiti indipendenti, nel piede l'acqua può entrare dal paraolio dell'asse elica.
31-07-2018 17:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #11
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 17:28)bludiprua Ha scritto:  Meno di 3 litri, da completamente vuoto.
Dovresti estrarre almeno 1-1.5 litri per fare un lavoro che abbia senso.
Guarda che se il paraolio è lesionato per davvero, l'acqua entra tanto che l'olio esce dal piede...se il livello non sale vuol dire che acqua non entra più.
Quanti anni ha il paraolio?
non l'ho mai cambiato dal 2012 che ho la barca

hai idea anche di quanto possa essere la distanza tra base del piede e ingresso asticella di controllo? così per sapere la lunghezza del tubo da infilare

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 31-07-2018 17:47 da Capitan Papino.)
31-07-2018 17:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
angelo2 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.068
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #12
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
un paio d'anni or sono, nella tua situazione feci così (consiglio di un volvomeccanico): aspirato tutto l'olio, messo nuovo, fatto girare tre quattro ore (giretto fuori dal porto), poi di nuovo controllato il colore.... il mio olio tornò ad un aspetto emulsionato, e fui costretto ad alare, e sulle cinghie, far cambiare i paraoli ( un ora di lavoro, 350 euri)
Per svuotare l'olio: vai in farmacia, ti compri una bella sonda rettale (tubo trasparente il cui uso lo puoi immaginare), ti compri uno schizzettone ( siringone di 100ml di volume) col beccuccio che si innesta alla sonda.... poi con ,santa pazienza, aspiri dall'astina del sd, e getti in una bottiglia plastica trasparente.... vedrai quanto olio riesci a tirare... io ne recuperai un litro e mezzo.....
Tu infila sto tubicino al massimo nel buco dell'astina..... arriverai in fondo...
buon lavoro

dubito ergo sum
31-07-2018 18:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Capitan Papino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.840
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #13
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 18:22)angelo2 Ha scritto:  un paio d'anni or sono, nella tua situazione feci così (consiglio di un volvomeccanico): aspirato tutto l'olio, messo nuovo, fatto girare tre quattro ore (giretto fuori dal porto), poi di nuovo controllato il colore.... il mio olio tornò ad un aspetto emulsionato, e fui costretto ad alare, e sulle cinghie, far cambiare i paraoli ( un ora di lavoro, 350 euri)
Per svuotare l'olio: vai in farmacia, ti compri una bella sonda rettale (tubo trasparente il cui uso lo puoi immaginare), ti compri uno schizzettone ( siringone di 100ml di volume) col beccuccio che si innesta alla sonda.... poi con ,santa pazienza, aspiri dall'astina del sd, e getti in una bottiglia plastica trasparente.... vedrai quanto olio riesci a tirare... io ne recuperai un litro e mezzo.....
Tu infila sto tubicino al massimo nel buco dell'astina..... arriverai in fondo...
buon lavoro
grazie
non lo volevo dire ma ho provato proprio con un catetere

"Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi"
A. Einstein

"Meno comodità si hanno, meno bisogni si hanno.
Meno bisogni si hanno e più si è felici" Jules Verne
31-07-2018 18:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
borderline Offline
Amico del Forum

Messaggi: 552
Registrato: Oct 2010 Online
Messaggio: #14
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 17:42)Capitan Papino Ha scritto:  non l'ho mai cambiato dal 2012 che ho la barca

hai idea anche di quanto possa essere la distanza tra base del piede e ingresso asticella di controllo? così per sapere la lunghezza del tubo da infilare
...volvo dice di cambiare i paraolio ogni due anni...visto il costo irrisorio, una volta alato, li cambiavo ogni anno... sei anni sono troppi!
31-07-2018 19:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ibanez Offline
Amico del Forum

Messaggi: 457
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #15
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 16:00)Capitan Papino Ha scritto:  La mia memoria si ferma alllo scorso anno quando a Santa Manza ho preso la cima del tender nell'elica; in un secondo il motore si è spento e, dopo esseremi tuffato, con estrema facilità ho liberato l'elica da un paio di giri di cima. Il motore è ripartito e ho pensato di non aver subito danni.

Da quel giorno, complici le lunghe navigazioni a vela, l'invetitore non avrà lavorato più di 20 ore.

Mi è venuto subito in mente di aspirare l'olio e cambiarlo senza alare la barca, ma non sono riuscito a tirar su più di mezzo litro di olio.

Ora sarei orientato a rimandare i lavori come suggerito dalla prima persona, della quale peraltro ho una grossa stima, magari cercando di navigare il più possibile a vela e, soprattutto, cambiando l'olio al piede ogni 5/10 ore di navigazione a motore (all'uopo ho acquistato un'ottima e potente pompa aspira liquidi). Il tutto monitorando il colore dell'olio costantemente e, alle brutte, rientrare.

Voi cosa fareste?
Fai il cambio meglio che puoi e parti. Controlla spesso, molta vela.
Se l'incidente è avvenuto un anno fa cosa vuoi che gli facciano 10 gg in più?
Non mi rovinerei la vacanza x questo.
31-07-2018 23:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Butler Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.299
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #16
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
E poi ti chiedi perché montavano la linea d'asse con la baderna.

L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana. (Giacomo Leopardi)
31-07-2018 23:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Francodepoi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 342
Registrato: Jun 2012 Online
Messaggio: #17
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Due settimane fa mi é successa la stessa cosa, ho controllato l’olio del piede e mi sono accorto che era emulsionato.
Nel dubbio ho fatto alare la barca, e sospesa alle cinghie, il meccanico in meno di 2 ore ha sostituito olio e paraolio.
Tra 10 giorni parto per le vacanze più tranquillo.
01-08-2018 00:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kermit Offline
Vecio ADV

Messaggi: 14.363
Registrato: Sep 2006 Online
Messaggio: #18
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(01-08-2018 00:38)Francodepoi Ha scritto:  Due settimane fa mi é successa la stessa cosa, ho controllato l’olio del piede e mi sono accorto che era emulsionato.
Nel dubbio ho fatto alare la barca, e sospesa alle cinghie, il meccanico in meno di 2 ore ha sostituito olio e paraolio.
Tra 10 giorni parto per le vacanze più tranquillo.
questa è la cosa da fare per me

"fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
MMSI 247056880
01-08-2018 08:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
infinity Offline
Amico del Forum

Messaggi: 4.025
Registrato: Aug 2010 Online
Messaggio: #19
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
Se devi ancora partire concordo con Kermit, se sei già in giro....discorso differente

Vivi come se tu dovessi morire subito, pensa come se tu non dovessi morire mai!
01-08-2018 10:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.121
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #20
RE: La storia dell'olio emulsionato (mi confesso)
(31-07-2018 17:42)Capitan Papino Ha scritto:  hai idea anche di quanto possa essere la distanza tra base del piede e ingresso asticella di controllo? così per sapere la lunghezza del tubo da infilare

Andare fino in fondo al piede è proprio impossibile, stai attento a non fare danni ulteriori incastrando il tubetto nei vari ingranaggi.
Se ti va bene arrivi al fondo del blocco "invertitore", non andare oltre, se togli 1.5 litri baciati i gomiti...
Svuotarlo non lo svuoti.
01-08-2018 12:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Mi manca l'astina livello olio invertitore volvopenta ste.fano 11 1.676 21-12-2018 01:17
Ultimo messaggio: Giogiogio
  Volvo Penta MD2030 Olio in scambiatore calore Krecker 27 777 07-10-2018 17:07
Ultimo messaggio: dapnia
  Analisi olio motore bobspiderman 49 1.310 01-10-2018 23:06
Ultimo messaggio: Beppe222
  Installazione Manometro Pessione olio e Quadro Temperatura oceanis32 21 929 21-09-2018 10:23
Ultimo messaggio: oceanis32
  Perdita olio chialu 3 244 28-08-2018 21:59
Ultimo messaggio: maurotss
  olio invertitore quale? klodinus 23 7.875 22-08-2018 16:52
Ultimo messaggio: Leonardo Vecchi
  Livello olio motore Perkins 4.108 gennarino 19 511 04-08-2018 15:10
Ultimo messaggio: bullo
  volvo 2030 trafilo coppa olio nanni666 43 3.706 31-07-2018 18:11
Ultimo messaggio: planet86
  Perdita olio dal sail drive - Volvo 2020 Eugenio_Fen 35 1.093 26-07-2018 09:27
Ultimo messaggio: Eugenio_Fen
  che olio per l'invertitore? Biagia 3 276 18-07-2018 21:30
Ultimo messaggio: BeppeZ

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)