Rispondi 
Forward scanning / sonar... dubbi.
Autore Messaggio
MaunaLoa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 10
Registrato: Oct 2016 Online
Messaggio: #1
Forward scanning / sonar... dubbi.
Ho trovato qualche cenno all'argomento in due post ormai vecchi di qualche anno... che in ambito strumentazione è tanto... quindi vorrei rilanciare l'argomento.

Sto per rinnovare l'elettronica della mia barca (causa fulmine...)... ed avevo escluso il forward scanner....

Oggi mi sono imbattuto in questo....

https://www.instagram.com/p/Bni73VRjaf3/...vaynnw03i3

che mi ha fatto ripartire il tarlo....

Premetto che non faccio traversate oceaniche però giri in mediterraneo si con navigazioni notturne e lunghi passaggi...

Più che per approccio a rade e porti.... me la cavo anche senza ulteriori ausili.... mi domando: il forward scanner sarebbe veramente in grado di identificare un oggetto semisommerso grande abbastanza da fare danni allo scafo (anche senza arrivare al container) con sufficientemente anticipo da permettermi di cambiare rotta....?

Qualcuno ha esperienza con il suo utilizzo? Io sto montando B&G Zeus...

Grazie






Sent from my iPad using Tapatalk
15-09-2018 10:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.615
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #2
RE: Forward scanning / sonar... dubbi.
Usato molto poco (in barca non ce l'ho), ma potenzialmente interessato a prenderne uno per la navigazione in acque basse.
Se cerchi su PBO c'è un test comparativo, dove spiegano un po' anche come funzionino, in particolare la differenza fra quelli che riportano i dati grezzi e quelli invece che li interpretano (in sostanza un inviluppo delle eco).
Un muro davanti lo vedono fra 50 e 100m, un muro. Un oggetto galleggiante dipende da come viene "illuminato" dal fascio, che a seconda degli strumenti può anche essere stretto: probabile che dia delle risposte intermittenti, che magari si sommano ad altri disturbi (specie con onda). Ho l'impressione -impressione- che se magari stai a guardare di continuo forse qualcosa si intravvede, ma mettere un allarme -non so neanche se sia possibile- mi sembra improponibile, un bip ogni qualche secondo. Poi: una barca a 6 nodi 3m/s per coprire la portata media mette 20-25 secondi: in 25 secondi uno dovrebbe 1.essere allertato 2.andare a vedere schermo/dati per verificare e sincerarsene, con un bersaglio che magari appare e scompare, 3.manovrare in emergenza. In meno di mezzo minuto, con un segnale improvviso, che magari si ripete tot volte al giorno. Forse se uno *sa* di attraversare un campo minato e sta fermo lì davanti allo:schermo, in navigazione abituale la vedo molto improbabile. Da quel che dice l'articolo, alcuni poi fanno trattamento dei dati quindi c'è un ulteriore ritardo. Mah, molti dubbi (ma basati su pochissima esperienza) 91

15-09-2018 14:30
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
FIL Offline
Amico del Forum

Messaggi: 734
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #3
RE: Forward scanning / sonar... dubbi.
Bv. Ho montato lo scandaglio frontale da alcuni anni , Echopilot . E' comodo per i i canali con bassifondi a velocità minima , l'ho usato abbastanza per attraversare il canale di Lefkada prima che fosse dragato bene. Non credo vada bene per la navigazione in acque libere
15-09-2018 15:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.555
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #4
RE: Forward scanning / sonar... dubbi.
Come gia' detto in altre discussioni (cui si potevano accodare questi messaggi senza aprirne una nuova) il problema della difficolta' di identificare oggetti semisommersi in tempo utile e' legato (come ha detto Rob) al "mascheramento" che il moto ondoso produce in superficie per cui in pratica alle normali velocita' di navigazione e con la normale portata di questi strumenti in versione diportistica non si ha la possibilita' di identificare in tempo un ostacolo potenzialmente dannoso a meno che non abbia dimensioni veramente importanti. Non e' un problema di evoluzione o meno della strumentazione, e' un puro problema geometrico analogo alla difficolta' di riconoscere piccoli oggetti in superficie con un radar in presenza di onde di una certa rilevanza, gli echi sono troppi e tutto si confonde. Ho uno di questi strumenti da tempo, ho recentemente parlato con il produttore per eventuale upgrade ma la risposta e' sempre la stessa. Ovviamente esistono strumenti molto evoluti che riescono a fornire indicazioni anche in condizioni molto difficili ma sono molto voluminosi (in particolare nel sensore) e di costo molto al di fuori della portata di un diportista.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-09-2018 16:14 da IanSolo.)
15-09-2018 16:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
MaunaLoa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 10
Registrato: Oct 2016 Online
Messaggio: #5
Forward scanning / sonar... dubbi.
(15-09-2018 16:10)IanSolo Ha scritto:  Come gia' detto in altre discussioni (cui si potevano accodare questi messaggi senza aprirne una nuova) il problema della difficolta' di identificare oggetti semisommersi in tempo utile e' legato (come ha detto Rob) al "mascheramento" che il moto ondoso produce in superficie per cui in pratica alle normali velocita' di navigazione e con la normale portata di questi strumenti in versione diportistica non si ha la possibilita' di identificare in tempo un ostacolo potenzialmente dannoso a meno che non abbia dimensioni veramente importanti. Non e' un problema di evoluzione o meno della strumentazione, e' un puro problema geometrico analogo alla difficolta' di riconoscere piccoli oggetti in superficie con un radar in presenza di onde di una certa rilevanza, gli echi sono troppi e tutto si confonde. Ho uno di questi strumenti da tempo, ho recentemente parlato con il produttore per eventuale upgrade ma la risposta e' sempre la stessa. Ovviamente esistono strumenti molto evoluti che riescono a fornire indicazioni anche in condizioni molto difficili ma sono molto voluminosi (in particolare nel sensore) e di costo molto al di fuori della portata di un diportista.


Grazie IanSolo.... non ho trovato il 3d a cui ti riferisci, se mi mandi il link me lo leggo volentieri.

Mi sembra chiaro che non va bene per l'utilizzo che avevo in mente.... grazie a tutti per l'aiuto nell'evitare una spesa sbagliata!


Sent from my iPad using Tapatalk
15-09-2018 18:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.555
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #6
RE: Forward scanning / sonar... dubbi.
Le due discussioni piu' argomentate: Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
15-09-2018 22:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
MaunaLoa Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 10
Registrato: Oct 2016 Online
Messaggio: #7
Forward scanning / sonar... dubbi.
(15-09-2018 22:28)IanSolo Ha scritto:  Le due discussioni piu' argomentate: Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .


Grazie.... avevo usato le parole sbagliate per la ricerca! Letture utilissime ed esaustive!


Sent from my iPad using Tapatalk
16-09-2018 09:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.555
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #8
RE: Forward scanning / sonar... dubbi.
Posso solo aggiungere che lo uso tuttora ritenendolo uno strumento prezioso per gli atterraggi in zone poco note o soggette a insabbiamento oppure per passaggi in canali ristretti con fondo variabile e modesto.
16-09-2018 09:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Dubbi su configurazione strumento vento i60 raymarine palla5000 9 162 09-09-2018 11:30
Ultimo messaggio: palla5000
  Dubbi circuito elettrico e caricabatterie Quick drmtiede 0 385 29-01-2018 15:20
Ultimo messaggio: drmtiede
  fishfinder/sonar P79 su Raymarine E7D che me ne fo? scud 0 353 05-07-2017 14:45
Ultimo messaggio: scud
  Pannello solare e Ripartitore. Dubbi e perplessità!!! Solarwind 11 2.536 09-05-2017 20:45
Ultimo messaggio: EC
  dubbi elettrcità su barche in carbonio N/A 16 1.042 03-03-2017 17:46
Ultimo messaggio: TestaCuore
  Sonar Eagle Ultra II Plus maurotss 1 451 01-10-2016 21:32
Ultimo messaggio: maurotss
  dubbi sul collegamento pannelli foto a regolatore elmer50 97 8.781 17-09-2016 23:29
Ultimo messaggio: Giuly
  Dubbi sulla tensione di caricamento delle batterie ITA-16495 9 1.038 02-06-2016 21:46
Ultimo messaggio: Hook
  Dubbi sulla ricarica dell'alternatore vaimo 7 1.420 06-07-2015 09:12
Ultimo messaggio: mania2
  Frigoboat Freddi dubbi br1 16 3.866 18-09-2012 02:27
Ultimo messaggio: tanza

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)