Rispondi 
non c'è nodo che tenga !
Autore Messaggio
giulianotofani Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.283
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #1
non c'è nodo che tenga !
https://www.yachtingmonthly.com/sailing-...knot-30247

Un articolo molto interessante sui nodi e che carico tengono.
14-03-2019 18:12
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
don shimoda Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.011
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #2
RE: non c'è nodo che tenga !
Veramente interessante.
Il dato riportato di confronto è il rapporto percentuale della riduzione del carico di rottura sul nodo o piomba rispetto al carico di rottura dichiarato per quella cima, indipendentemente dal diametro, materiale o tipo.

Questi i punti salienti e sorprese (per me):
I nodi tengono veramente poco, nemmeno il doppio savoia su cui facevo conto.
Come risaputo le impiombature tengono di più dei nodi, e la rottura avviene alla base, cioè fuori dall'occhio. Ma la mezza sorpresa è che la rastremazione deve essere fatta bene.
Nodi e impiombature più forti con le cime a tre legnoli rispetto alla doppia treccia.

Quello che mi "perplime" è che il test delle cima in dyneema :
-Con il nodo, dopo la rottura della calza l'anima in dyneema si è semplicemente sfilata senza rompersi, con un risultato irrisorio.
-La piomba invece si è fermata già alla rottura della calza, che magari è in polipropilene, mentre l'anima ha resistito. Oppure (non è chiaro) anche questa si è sfilata, Ma se avessero fatto una australiana ?
14-03-2019 22:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.354
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #3
non c'è nodo che tenga !
interessantissimo, mi chiedo però a cosa serva testare a percentuale di carico di rottura un materiale come il dyneema che non sta in barca per il suo carico di rottura massimo ma per il basso allungamento

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
14-03-2019 23:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
don shimoda Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.011
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #4
RE: non c'è nodo che tenga !
(14-03-2019 23:02)marcofailla Ha scritto:  interessantissimo, mi chiedo però a cosa serva testare a percentuale di carico di rottura un materiale come il dyneema che non sta in barca per il suo carico di rottura massimo ma per il basso allungamento
Se non altro per capire che una cima in dyneema con una gassa è come avere una BMW con le gomme della panda 26
14-03-2019 23:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.768
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #5
RE: non c'è nodo che tenga !
(14-03-2019 23:23)don shimoda Ha scritto:  Se non altro per capire che una cima in dyneema con una gassa è come avere una BMW con le gomme della panda 26

Smiley32Smiley32Smiley32Smiley32

amare le donne, dolce il caffe.
14-03-2019 23:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.354
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #6
non c'è nodo che tenga !
concordo don, metafora efficace. il dyneema val bene una piomba

però, prendi il test nodo ancorotto in doppia treccia di dyneema o di poliestere
il poliestere tiene a rottura quasi il doppio del dyneema, ha dell'incredibile. tuttavia una drizza randa in dyneema da 10 fatta con quel nodo sarebbe buona anche per un 40 piedi da regata, mentre il marlowbraid da 12 non andrebbe affatto bene

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
14-03-2019 23:59
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
don shimoda Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.011
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #7
RE: non c'è nodo che tenga !
Bene, c'è anche ZK, gli pagherò le royalty per il "perplime".
Marcofailla i numeri ti danno ragione sia in relativo che in assoluto.
Quello che volevo mettere a fuoco e che nel test della piomba in dyneema l'anima non si è rotta ma è scivolata su se stessa dopo la rottura della guaina, mi chiedevo se la piomba Brummel avrebbe fatto meglio.
A proposito Brummel o Australiana è la stessa cosa ?
15-03-2019 00:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
fomalhaut Offline
Amico del Forum

Messaggi: 206
Registrato: Dec 2010 Online
Messaggio: #8
RE: non c'è nodo che tenga !
Salve,
Il dynnema ha un carico di rottura estremamente più elevato del poliestere. Il primo non si deforma a rottura mentre il secondo si, dissipando energia ma si rompe molto prima. Il poliestere si impiomba in modo completamente diverso dalle fibre esotiche. Il primo necessita l'utilizzo di calza e anima (impiombatura Samson) mentre per le altre è sufficiente lavorare sull'anima in pratica si può lasciare l'occhio scalzato. Circa un terzo del cavo usato per l'impiombatura va usato per la rastrematura. Australiana e Brummel ( da non confondere con l'impiombatura ad S) sono due cose diverse con una tenuta leggermente superiore per la seconda
15-03-2019 17:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bludiprua Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.317
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #9
RE: non c'è nodo che tenga !
(14-03-2019 18:12)giulianotofani Ha scritto:  https://www.yachtingmonthly.com/sailing-...knot-30247
Un articolo molto interessante sui nodi e che carico tengono.

Un test davvero interessante e su cui riflettere a lungo!
Grazie
15-03-2019 22:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
soravia Offline
Amico del Forum

Messaggi: 821
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #10
RE: non c'è nodo che tenga !
Il test deve avere qualche anno, infatti gran parte delle rotture rigurardano la calza in poliestere che scivola sull'anima in dynema. Per ovviare all'inconveniente, i fabbricanti di cime hanno dapprima frapposto tra calza e dynema una rete che rende solidale i due componenti (esempio la mega twin della Gleistein).
Recentemente, hanno introdotto sul mercato cime in dynema senza rete intermedia che hanno un notevole grip tra calza e anima
16-03-2019 17:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Che nodo fare alla scotta del gennaker? Mario Falci 21 2.577 14-04-2018 01:25
Ultimo messaggio: shein
  Nodo scorsoio che... non scorre! ibanez 10 1.502 13-10-2016 12:53
Ultimo messaggio: lord
  Nodo tesabase palla5000 32 2.883 02-08-2016 08:54
Ultimo messaggio: clavy
  Nodo bugna fiocco Zaurac 29 4.885 31-08-2015 14:56
Ultimo messaggio: Klaus
  Nodo scorsoio Capitan Papino 26 3.490 28-10-2014 09:06
Ultimo messaggio: Ulisse 47
  Nodo per controvento delfiniera lupo planante 25 7.207 11-06-2014 13:47
Ultimo messaggio: uk1
  Nodo di bozza - quale versione ? dionysos 44 10.871 13-11-2013 17:53
Ultimo messaggio: matteo
  che nodo è 2 mckewoy 18 3.133 10-11-2013 02:05
Ultimo messaggio: mckewoy
  Nodo ormeggio marino 39 8.073 27-10-2013 05:00
Ultimo messaggio: mckewoy
  nodo specular sonia 38 6.548 10-07-2013 18:58
Ultimo messaggio: sailor13

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)