Rispondi 
Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Autore Messaggio
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #1
Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Buongiorno a tutti,
un messaggio privato scambiato con un membro ADV mi induce a segnalare ad eventuali interessati che sto costruendo un catamarano di 41" in okoume', fibra di vetro e in parte carbonio, epoxy.
Il progetto e' di Bernd Koehler e sono pronti gli scafi e le travi di connessione.
Se qualcuno fosse interessato, sono a disposizione per qualsiasi info.
Parimenti, è gradito qualsiasi consiglio, critica, ecc.


Allegati Anteprime
   
28-06-2019 16:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.796
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #2
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Mi pare un lavoro impegnativo che merita di essere supportato dalla comunita' ADV con tutti i consigli che gli si possono dare.
28-06-2019 19:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.356
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #3
Autocostruzione catamarano in compensato e composito
bellissima impresa
dicci di più

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
30-06-2019 07:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gorniele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.962
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #4
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Azz, che bel bestione!
Facci sapere, le storie di voi matti autocostruttori sono sempre affascinanti.
30-06-2019 09:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #5
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Ringrazio gli AdV che mi hanno contattato e incoraggiato in questo "peccato di vecchiaia".
Sono il classico ingegnere che non sa attaccare un chiodo a un muro e mi sto facendo aiutare in modo molto, molto significativo. In pratica, un amico costruttore vero fa tutto e io mi limito a logistica, approvvigionamento materiali, manovalanza e qualche occasionale richiamo al rispetto di alcuni criteri ingegneristici.
Per costruire i due scafi di 12.20m e le tre travi di 6.20 m ci sono volute 650 ore "pregiate" e altrettante di manovale (io). Stimo che ce ne vorranno almeno altrettante per mettere la barca in condizione di galleggiare al pontile per completare impianti ecc ecc, per i quali ho idee ancora fumose.
Nella misura del possibile mi sono avvalso di laboratori di falegnameria per fare correnti, tagli di compensato okoume' in CNC., quindi almeno un altro 100 ore di lavoro sostituito con macchine o supporto esterno.
La barca è praticamente un prototipo (un americano ne sta costruendo una uguale ed è piu' avanti di me) che mi e' piaciuto per la sua "spartanita'"(gli spazi interni sono quelli di un 9-10m), marinità (spero) e per tre caratteristiche: dislocamento limitatissimo (3.1t vuoto, 50t a pieno carico), scafi asimmetrici con pinna antivortice simile a quelle verticali alle estremita' delle ali degli aerei, albero bipode (in pratica due pali appoggiati sugli scafi che si coniungono in testa, a formare un reticolo a forma di lettera "A".
Purtroppo, la fattibilità (economica) di questa soluzione è dubbia e forse passerò ad un classico albero con sartie e stralli a diamante.
Il link al sito del progettista Bernd Koehler e' il seguente: Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
30-06-2019 11:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gorniele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.962
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #6
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Progetto interessante, certo senza derive e con i timoni solo 40 cm sotto gli scafi(così mi sembra di capire dal sito del progettista) la bolina non sarà il suo forte.
Sono curioso di capire come sono realizzate le pinne anti vortice, dalla pagina di presentazione non ho capito come funzionano
30-06-2019 13:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #7
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(30-06-2019 13:12)gorniele Ha scritto:  Progetto interessante, certo senza derive e con i timoni solo 40 cm sotto gli scafi(così mi sembra di capire dal sito del progettista) la bolina non sarà il suo forte.
Sono curioso di capire come sono realizzate le pinne anti vortice, dalla pagina di presentazione non ho capito come funzionano
Buongiorno, grazie per l'attenzione.
Dall'idea che mi sono fatta (che vorro' testare con barca completata nella minima configurazione possibile) il problema che tu evidenzi dovrebbe essere piu' marcato a basse velocità, mentre alle alte si dovrebbe avere una maggiore portanza dovuta alla asimmetria degli scafi. Non ci sono molti precedenti (hobie cat, qualche altro cat, le gondole veneziane) quindi l'ipotesi ha una sua certa audacia. Speriamo...

Per la realizzazione: 150cm circa larghezza 40, due strati di compensato di mogano per totali 24mm, giunto di carbonio e epoxy biax 200g/mq, tutto rivestito vetro biax 300 mg, abbondante raccordo stucco epoxy raggio 50mm.
La pinna e' incollata alla chiglia a distanza di 4920 mm dalla prua con 8 prigionieri AISI316, diam 8, resinati da entrambi i lati, prestando attenzione a che, in caso di urto, si stacchi la pinna prima che la chiglia sia lesionata .

Link con file spiegazione pinna
http://www.ikarus342000.com/Boardsandrudders.pdf
30-06-2019 15:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.356
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #8
Autocostruzione catamarano in compensato e composito
mi piacciono due cose particolarmente del tuo progetto: scafi a spigolo e dislocamento leggero
i cat più spinti che esistono stanno tornando a sezioni quadrate, soprattutto a poppavia dell'albero per questioni idrodinamiche.
mentre l'asimmetria degli scavi mi lascia un attimino perplesso perche i catamarani hanno sempre approfittato della asimmetria data da piccoli angoli di sbandamento su scafi simmetrici. così mi da l'idea che i due scafi annullino la asimmetria l'un l'altro. comunque ci sarà un perché

non ho capito se quella che descrivi più su 150x40 cm in biassiale é una deriva o cosa

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
30-06-2019 15:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.365
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #9
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Non sollevandosi come l'hobiecat l'effetto scafo asimmetrico è praticamente nullo agli effetti dello scarroccio. Un po' di pinna fissa aiuta nelle manovre in porto con vento forte
30-06-2019 16:05
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 1.365
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #10
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Poi una pinna robusta protegge un po' elica e timone da urti vari
30-06-2019 16:09
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #11
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(30-06-2019 15:55)marcofailla Ha scritto:  mi piacciono due cose particolarmente del tuo progetto: scafi a spigolo e dislocamento leggero
i cat più spinti che esistono stanno tornando a sezioni quadrate, soprattutto a poppavia dell'albero per questioni idrodinamiche.
mentre l'asimmetria degli scavi mi lascia un attimino perplesso perche i catamarani hanno sempre approfittato della asimmetria data da piccoli angoli di sbandamento su scafi simmetrici. così mi da l'idea che i due scafi annullino la asimmetria l'un l'altro. comunque ci sarà un perché

non ho capito se quella che descrivi più su 150x40 cm in biassiale é una deriva o cosa
Ciao, grazie.
La pinna di cui parlo e' un pezzo grosso modo triangolare, applicato allo spigolo carena/chiglia (lato interno), in modo da essere parallelo alla superficie dell'acqua.
Lo puoi vedere nella foto allegata, accando alla persona accovacciata.
BV


Allegati Anteprime
   
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-06-2019 16:19 da phaidon.)
30-06-2019 16:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #12
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(30-06-2019 16:09)giulianotofani Ha scritto:  Poi una pinna robusta protegge un po' elica e timone da urti vari
No, non esattamente. Dai un'occhiata alla foto postata nel penultimo messaggio
BV
30-06-2019 16:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.356
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #13
Autocostruzione catamarano in compensato e composito
capito, deve essere un progetto molto originale
dalla foto capisco che sei a buon punto.
complimentissimi!!

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
30-06-2019 16:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
oudeis Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.953
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #14
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Bel lavoro, un cat così è piacevolissimo in crociera -se non cerchi le esagerazioni che si vedono-
Sulla bolina dei cat ne ho sentite di ogni, ma alla fine vedo che arrivano dovunque, spesso prima di blasonati bolinistiSmiley4
Non sono tanto convinto di quella appendice della foto: quale sarebbe l'azione idrodinamica se è
parallela all'acqua?
Sull'albero invece val la pena di valutare bene pro e contro, può essere una buona soluzione su
un cat che ha più appoggio ai lati che al centro.
Aspettiamo di sentire Cormax.
PS: ci piacerebbe sapere in che parte del mondo sei...se non viola la privacy.
BV!

Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore.
(Porfirio)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-06-2019 18:06 da oudeis.)
30-06-2019 18:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #15
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(30-06-2019 18:05)oudeis Ha scritto:  Bel lavoro, un cat così è piacevolissimo in crociera -se non cerchi le esagerazioni che si vedono-
Sulla bolina dei cat ne ho sentite di ogni, ma alla fine vedo che arrivano dovunque, spesso prima di blasonati bolinistiSmiley4
Non sono tanto convinto di quella appendice della foto: quale sarebbe l'azione idrodinamica se è
parallela all'acqua?
Sull'albero invece val la pena di valutare bene pro e contro, può essere una buona soluzione su
un cat che ha più appoggio ai lati che al centro.
Aspettiamo di sentire Cormax.
PS: ci piacerebbe sapere in che parte del mondo sei...se non viola la privacy.
BV!
Sono a Vicenza, e chiunque sia interessato a vedere il manufatto è benvenuto
30-06-2019 20:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gorniele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.962
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #16
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Ma in ogni caso sei a buon punto, la barca è grande e mi sembra ben studiate, se poi c'è qualche problema essendo autocostruita puoi sempre correggerlo, intanto ti auguro di vare il prima possibile.
Hai già una prospettiva dei tempi necessari per il varo?
30-06-2019 23:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phaidon Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 14
Registrato: May 2014 Online
Messaggio: #17
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(30-06-2019 23:11)gorniele Ha scritto:  Ma in ogni caso sei a buon punto, la barca è grande e mi sembra ben studiate, se poi c'è qualche problema essendo autocostruita puoi sempre correggerlo, intanto ti auguro di vare il prima possibile.
Hai già una prospettiva dei tempi necessari per il varo?
Ti ringrazio per l'incoraggiamento, di cui ho bisogno.
Penso e spero che lo scafo verra' "varato" in condizione di solo galleggiare entro fine anno, quindi trainato in banchina o in un canale per essere completato e quindi spero che possa fare la prima uscita di prova a vela verso pasqua 2020.
01-07-2019 11:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
clavy Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.877
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #18
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
La scelta a livello progettuale sembra che sia di avere degli scafi, in proporzione, molto stretti e molto immmersi, in tal modo non saranno necessari piani anti scarroccio e l'aletta di cui parli sicuramente serve per evitare la formazione di vortici tra l'estradosso e l'intradosso a partire dal punto in cui aumenta il baglio dello scafo.

Come scelta in generale penso porti avere una superficie bagnata elevata in rapporto al dislocamento ed in generale volumi negli scafi poco sfruttabili.
Sono molto curioso di capire che comportamento possa avere sotto vela con vento forte e magari onda.
01-07-2019 11:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gorniele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.962
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #19
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
(01-07-2019 11:17)phaidon Ha scritto:  Ti ringrazio per l'incoraggiamento, di cui ho bisogno.
Penso e spero che lo scafo verra' "varato" in condizione di solo galleggiare entro fine anno, quindi trainato in banchina o in un canale per essere completato e quindi spero che possa fare la prima uscita di prova a vela verso pasqua 2020.

Saremo in molti a seguire con piacere il tuo lavoro, posta gli aggiornamenti, quando puoi!
01-07-2019 22:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alessandro. Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 380
Registrato: Mar 2016 Online
Messaggio: #20
RE: Autocostruzione catamarano in compensato e composito
Complimenti per l'ottimo lavoro! Da "catamaranista" seguo con grande interesse!

Lock Crowther Windspeed 38
03-07-2019 11:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Autocostruzione vele pepilene 38 1.582 08-02-2019 14:03
Ultimo messaggio: Stefanox3032
  Autocostruzione piccola deriva Bernarda 10 (foto nel 1o post) Piccolouomo 76 10.808 22-06-2018 15:45
Ultimo messaggio: Piccolouomo
  Autocostruzione 10m apalazzi 34 3.717 23-04-2018 17:17
Ultimo messaggio: bistag
  Piccola autocostruzione apalazzi 5 712 22-01-2018 18:43
Ultimo messaggio: Mario Falci
  Prima deriva catamarano o trimarano OUT-SIDE 5 1.120 28-11-2017 16:55
Ultimo messaggio: montecio
  Costruire un catamarano walterego 50 32.338 15-07-2017 18:23
Ultimo messaggio: cormax66
  Autocostruzione carrellino d'alaggio in carbonio France WLF Sailing Team 19 2.050 09-06-2017 10:03
Ultimo messaggio: France WLF Sailing Team
  Refitting catamarano Mattia Esse prima serie Framauri_ 22 3.108 14-03-2017 18:55
Ultimo messaggio: Framauri_
  Catamarano gandalfcorvotempesta 10 2.006 28-09-2016 09:37
Ultimo messaggio: Piccolouomo
  Autocostruzione Didi40 Giosep66 8 3.163 05-04-2016 18:47
Ultimo messaggio: calypso

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)