Rispondi 
Il mio primo viaggio (karakalla)
Autore Messaggio
Trixarc Offline
Tutor AdV

Messaggi: 20.980
Registrato: Jun 2010 Online
Messaggio: #1
Il mio primo viaggio (karakalla)
by karakalla (2019)

Mercoledì 20 siamo partiti dal marina a sud di Katerini pronti ad affrontare le circa 370nm.
Dopo i rifornimenti e cambusa, verso le 17 si prende il mare, io e 2 skipper amici di amici, un greco ed un americano dell'Alaska. Le previsioni erano ok, lieve vento contro che ci ha obbligato ad andare a motore per le prime ore. Poi è scesa la notte, cena, tutto liscio ed iniziava adaffacciarsi un discreto vento da nord che ci ha permesso di aprire finalmente le vele: 4/5 nodi facili, barca stabile, liscia......ad una certa mi butto a letto con l'intenzione di farmi qualche ora prima di riessere operativo. Purtroppo, in pieno sonno, uno degli skipper mi sveglia, un'emergenza seria: scusate la povertà del mio linguaggio tecnico, ma provo a spiegarmi. Appena il vento si è fatto un po' più consistente, abbiamo perso la vela maestra!! La vela, nuova di zecca mai montata, era agganciata all'albero grazie a dei cordini elastici chiusi alle estremità da un cordino minore che univa i 2 terminali: appena il vento, dicevo, ha preso consistenza, i cordini elastici si sono strappati tutti eccetto il primno e l'ultimo, altrimenti avremmo perso la vela. Abbiamo optato per tornare, a motore, alla base di partenza per decidere come fare. Situazione preoccupante. All'arrivo attesa per l'apertura dei negozi, contattato il produttore della vela......alla fine abbiamo optato per usare lo stesso sistema di aggancio ma anzichè "chiudere" con un laccetto abbiamo fatto dei nodi.
Finalmente in tarda mattinata del 21 si riparte. Da li il viaggio è stato solo un piacere, almeno fino a Lavriom. Abbiamo avuto quasi sempre vento da nord, sempre soleggiato ed onde basse. Alla fine abbiamo scelto la rotta più semplice e cioè passando internamente puntando verso Khalkida. Prima ci siamo fermati ad Edipsos a farci un bel bagno nelle terme: cena, pisolino e via verso sud.
Siamo arrivati a Khalkida verso le 14 non ricordo ora di che data: come forse qualcuno saprà, in questa città bisogna aspettare che aprano il ponte per poter passare, e quel giorno era previsto per le 22.30. Riposo e poi l'avventura per ottenere il permesso per poter passare. Dico avventura perchè non è stato facile far capire alla guardia costiera sulla legalità delle mie carte: italiano, natante, registro, bandiere......insomma, una comica arricchitasi della chicca quando, informandomi di rimanere in ascolto sul canale 12 per ricevere l'Ok da parte dell'autorità per poter partire, ho risposto che non ero sicuro che la mia radio funzionasse......a giudicare dalla reazione doveva essere proprio grave, ma non quanto la mia richiesta finale quando ho chiesto, eventualmente, di farmi uno squillo al telefono........Thumbsupsmileyanim per fortuna si è concluso tutto con qualche battuta e grazie al cielo la radio non ha dato problemi.
La partenza da Khalkida è stata spettacolare: le istruzioni erano di seguire la nave cargo ad una distanza di 200mt. OK, partiamo, raggiungiamo il ponte sotto l'occhiata di una statua gigante di Poseidone sul lato destro ancora li dal carnevale, mentre centinaia di persone sul ponte applaudivano e scattavano foto.......situazione gajjarda che per qualche istante ci ha fatto sentire importanti. Poi di nuovo verso sud, luna quasi piena, vento giusto che ci spingeva a 5/6 nodi, musica e relax assoluto.
L'ultima sosta è stata a Lavriom, cambio uno skipper, scende il greco e sale l'uruguaiano, merenda, piccolo rifornimento e si parte con la preoccupazione che il tempo a sud delle Cicladi non era il massimo: il sito meteo, locale, dava delle previsioni più comode, windy era di altro avviso. Abbiamo deciso di proseguire fino a Milos e poi li avremmo aggiornato i piani a seconda delle previsioni. Ancora un bel mare, delfini....tutto a posto, ma a Milos non avevamo più la connessione! E allora abbiamo deciso di proseguire.
Bene, poche ore dopo Milos ho trascorso le 15 ore più difficili della mia vita, sottoposto ad uno stress fisico e mentale come mai prima. Ad un certo punto il mare si è fatto davvero grosso e il vento era forte.....ma ormai stavamo in ballo. Muri di mare con la barca che volava da un'onda all'altra, 3/4 volte siamo diventati una specie di sommergibile imbarcando acqua, rumori ed esplosioni che ci costringevano a sguardi a tratti molto, molto, preoccupati: per me poi, che ero alla prima esperienza, il tutto sembrava ancora peggio.
15 interminabili ore sballottati a destra e a sinistra, su e giù, a tratti non capivo neanche in che direzione andavamo. Da una parte del pozzetto guardavao la parte opposta ma non vedevo l'orizzonte, ma una montagna d'acqua; e se guardavo dalla mia parte vedevo il baratro.....per qualche volta ho sperato che non si concludesse tutto quel giorno.12/13 ma verosimilmente anche 15 nodi di velocità in un mare, a detta degli altri, a forza 6/7. Controllavo navigon sperando di notare l'avvicinamento, ma sembravamo sempre tanto lontani.......
15 ore, poi a poche miglia da Creta, lentamente, rientro alla normalità. Poi le prime luci, poi quella verde del porto e poi, finalmente, al sicuro.
Arrivati al marina ho abbracciato mia moglie e mio figlio; poi ci siamo abbracciati forte e a lungo tutti e 3 gli avventurieri. Missione compiuta.
Il giorno dopo le confessioni: ce la siamo vista brutta, meteo errato, forse un azzardo.......il mare ci ha perdonato?
A distanza di 2 giorni non ho del tutto smaltito lo stress e sotto sotto non mi perdono del tutto la cazzata che abbiamo fatto. Esperienza da mettere da parte. Prima esperienza: ho navigato di giorno, di notte (cosa che ho amato molto), tempo bello e tempo brutto; ho comunicato con la radio, sono entrato ed uscito dai porti.....qualche problema tecnico. E' andata.
Pochissime o quasi nessuna foto, come mio solito resta tutto registrato nell'album dei ricordi che ho tra le orecchie, ma quel mare.......lo avrei dovuto immortalare perchè spero di non ritrovarmi più in una situazione così estrema.

[Immagine: 30s81w0.jpg] [Immagine: 2chx3xe.jpg]

Il link della discussione è http://forum.amicidellavela.it/showthrea...tid=135879
25-07-2019 12:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Primo giorno di crociera autunnale (sgt.pepper) Trixarc 1 2.567 15-05-2015 16:25
Ultimo messaggio: Trixarc
  Racconto di un viaggio ancora non fatto (pulce75) Trixarc 1 2.130 26-03-2013 19:50
Ultimo messaggio: Trixarc
  Il mio viaggio in Corsica (maximotta) Trixarc 1 1.910 08-08-2012 19:58
Ultimo messaggio: Trixarc
  Primo giorno sulla barca nuova (arturo) Trixarc 1 1.690 27-02-2012 18:34
Ultimo messaggio: Trixarc
  Appunti di viaggio con Mazzemarelle (felix) Trixarc 1 1.632 31-10-2011 00:31
Ultimo messaggio: Trixarc
  Primo week end d'estate (Don Ciccio) Trixarc 1 1.301 22-09-2011 18:06
Ultimo messaggio: Trixarc

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)