Rispondi 
Amori... (casyleis)
Autore Messaggio
Trixarc Offline
Tutor AdV

Messaggi: 20.939
Registrato: Jun 2010 Online
Messaggio: #1
Amori... (casyleis)
by Casyleis (2015)

Amori...

Cazza un po di scotta di randa, vediamo se si riesce ad arrivare in porto con un bordo solo.
Senti la smetti di parlare ostrogoto, non ti capisco se usi termini tecnici, già mi riesce difficile stare su questa barca, tutta piegata!
Sbandata, si dice sbandata!
Non cambia nulla! Il fatto è che, qui ogni cosa ha un nome ed io, ancora, non riesco a memorizzarli, tutti questi nomi.
Hai ragione, amore, piano piano li imparerai.
Il mare sembra immobile. Una leggera brezza spinge, dolcemente la piccola imbarcazione a vela. Il sole sta per immergersi all'orizzonte, le poche nuvole in cielo riflettono una quantità di colori che, per essere percepiti, vogliono l'anima, prima degli occhi.
Lei, quasi cinquant'anni fuori, una ragazzina dentro: amore guarda quella nuvola, sembra un volto che sorride!
Lui, cinquant'anni suonati,con la vita negli occhi e il cuore perso per lei: certo amore ma, non vedi mi somiglia! Sono io che ti sorrido! Guarda, si vedono anche i miei occhiali!
A volte basta un tramonto per far pace con il mondo, ma in città i tramonti si perdono tra i palazzi e con loro, si perdono anche questi momenti. Grazie amore,per avermi fatto scoprire la vela. Vedrai, imparerò, sarò il tuo secondo, in barca e nella vita.
Il silenzio di lui racconta molto più di mille parole. Il suo sguardo fisso negli occhi di lei parla il linguaggio dell'amore, di quello mai scritto, mai detto.
Brava, così, tienila al vento! Amore non ti distrarre, altrimenti finisco in mare. Cala la randa! Sei stata grande, come arriviamo all'ormeggio mi accosto in banchina, tu salti giù e abbitti la cima!
Abbitti???
Scusa amore, volevo dire...dai volta alla...
Ma che fai...provochi???
Va bene, quando scendi lega la cima alla bitta, con il nodo che ti ho insegnato.
Adesso ci capiamo. Come si chiama questa manovra, abbittare?
Ti amo...
E' già buio e la barca è ben assicurata alla banchina. La magia della giornata trascorsa in mare, infonde anche alla serata una sensazione quasi irreale...
Che brava, hai preparato una cena meravigliosa, devo dire che in barca cucini con ancor più fantasia.
Mm...guarda che ti sei bevuto già quasi mezza bottiglia di vino...
Ti ricordi le nuvole che oggi mi hai fatto notare, il volto che sorrideva?
Certo...
Sorrideva perché stava pensando a questo momento....
La luce della candela gioca con le ombre...il calore della loro pelle, accende desideri mai spenti... Quella cuccetta è troppo piccola per due persone che vogliono dormire, ma è perfetta per amarsi...
Dolcezza mia...l'amore con te è il paradiso...
Le mani di lui...cercano il suo corpo, guidate dai gemiti di lei...
Come lo faccio con te...mai con nessuno...
Lei cerca la posizione migliore per accogliere lui...Il piacere li avvolge in un brivido unico..Le loro labbra, fuse in un bacio, confondono le parole dette...ma chiare per loro...: ti amo.........................

Sono quasi sei mesi che non ti sento, ne ti vedo. continuo a scriverti, ma inutilmente... Quei...ti amo...erano tutti falsi? Questo è l'ultimo sms che ti mando.................

Ciao, scusami, posso sapere che barca è?
Certo, è un progetto della fine degli anni sessanta di........
E' bella, marina, credo che sia anche sicura...e dovrebbe stringere bene la bolina...!
Vedo che te ne intendi...
Si, sono affascinata dalle barche a vela. Ma, scusa, non mi sono presentata!
Scusami tu...io sono....vuoi fare un giro?
Con vero piacere......... Guarda...le nuvole, in cielo, sembrano volti che sorridono.................

Il link della discussione è http://forum.amicidellavela.it/editpost....d=14803981
30-07-2019 16:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)