Rispondi 
Nauticat 43 S&S
Autore Messaggio
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #1
Nauticat 43 S&S
salve a tutti vedo questa barca in secca da molto tempo, mi piace molto e vorrei sapere se qualcuno la conosce. Grazie in anticipo....
26-08-2019 15:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Online
Tutor AdV

Messaggi: 12.630
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #2
RE: Che barca è ?
Non si vede l'allegato
26-08-2019 15:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #3
RE: Che barca è ?
Riprovo....Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
26-08-2019 15:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Luciano53 Online
Tutor AdV

Messaggi: 12.630
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #4
RE: Che barca è ?
(26-08-2019 15:18)alexflibero Ha scritto:  Riprovo....Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Non vorrei essere io impedito, sto usando ipad.
Vediamo se un altro tutor ci riesce, altrimenti più tardi ho un pc
26-08-2019 15:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #5
RE: Che barca è ?
comunque ho capito di che barca si tratta, è un Nauticat 43, inserisco link per foto (è più facile)
https://www.google.com/search?q=nauticat...G7zCUIY_M:

Qualcuno la conosce ? Pareri ?
26-08-2019 16:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.106
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #6
RE: Nauticat 43 S&S
Ti ho corretto il titolo, in questa sezione si parla specificatamente di modelli di barca.
Detto questo e un modello che è stato in produzione per 10 anni dal 1981 al 1991, se non ricordo male, uno dei modelli più venduti e più quotati dei Nauticat.
Il progetto è di S&S, piuttosto bravi anche nel progettare questo tipo di imbarcazioni.
Per chi è abituato alle barche di normale produzione è un pò un altro mondo, pesa ca 16 ton, pilothouse: deck saloon con posto di guida anche interno, alta di bordo, pozzetto e zona timoneria a livello del ponte.
Interni molto abitabili old style con tripudio di teak e ampia motorizzazione.
Non molto invelata in rapporto al peso e con una carena non certo disegnata per le regate, chiglia abbastanza lunga e non molto profonda, non puoi pretendere che si muova bene sotto i 10 nodi di vento, però è una barca sicura, confortevole e relativamente veloce con 15/20.
Più di una ha fatto il giro del mondo, diciamo che io più che un motorsailer come può apparire a prima vista, la chiamerei una barca da viaggio.
Tutto sta all'utilizzo che se ne vuole fare....
Non esiste la barche ideale per tutte le condizioni e gli utilizzi.
26-08-2019 19:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #7
RE: Nauticat 43 S&S
(26-08-2019 19:40)pegaso Ha scritto:  Ti ho corretto il titolo, in questa sezione si parla specificatamente di modelli di barca.
Detto questo e un modello che è stato in produzione per 10 anni dal 1981 al 1991, se non ricordo male, uno dei modelli più venduti e più quotati dei Nauticat.
Il progetto è di S&S, piuttosto bravi anche nel progettare questo tipo di imbarcazioni.
Per chi è abituato alle barche di normale produzione è un pò un altro mondo, pesa ca 16 ton, pilothouse: deck saloon con posto di guida anche interno, alta di bordo, pozzetto e zona timoneria a livello del ponte.
Interni molto abitabili old style con tripudio di teak e ampia motorizzazione.
Non molto invelata in rapporto al peso e con una carena non certo disegnata per le regate, chiglia abbastanza lunga e non molto profonda, non puoi pretendere che si muova bene sotto i 10 nodi di vento, però è una barca sicura, confortevole e relativamente veloce con 15/20.
Più di una ha fatto il giro del mondo, diciamo che io più che un motorsailer come può apparire a prima vista, la chiamerei una barca da viaggio.
Tutto sta all'utilizzo che se ne vuole fare....
Non esiste la barche ideale per tutte le condizioni e gli utilizzi.

Grazie, hai confermato la mia prima impressione. Quello che cerco è proprio una barca da viaggio, comoda, con prestazioni sufficienti ma non eccezionali.

Credo che andrò a vederla ma dalle foto ho già visto che è piena di teak sul ponte e purtroppo è avvitato con centinaia di viti....il modo peggiore secondo me di mettere il teak
27-08-2019 12:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sandro1 Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.106
Registrato: Aug 2007 Online
Messaggio: #8
RE: Nauticat 43 S&S
Splendida
27-08-2019 15:09
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.106
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #9
RE: Nauticat 43 S&S
(27-08-2019 12:36)alexflibero Ha scritto:  Credo che andrò a vederla ma dalle foto ho già visto che è piena di teak sul ponte e purtroppo è avvitato con centinaia di viti....il modo peggiore secondo me di mettere il teak

Probabilmente hai visto le foto qui dove si vede bene il ponte in teak.
https://www.mondialbroker.com/Barca.aspx...6bf0b629fd
Il ponte in teak è quello originale, negli anni 80 tutti posavano i listelli di teak con quel sistema anche Nautor, Hallberg Rassy, etc.
Il teak è abbastanza consumato, qua e la si vedono le teste delle viti, quello che si puo fare come lavoro di tamponamento (io l'ho fatto su di un Hallberg Rassy) è togliere le viti in vista, approfondire leggermente i fori e sostituirle con viti leggermente più corte, se hanno la testa arrotondata ( come HR) sostituirle con viti a testa piatta, così si possono rimontare i tappi di copertura.
Il ponte oltre che avvitato è anche incollato quindi anche togliendo eventualmente anche qualche vite, con listelli lunghi, non succede niente.
Questo permette di tirare avanti un pò di anni sopratutto se non si è dei fanatici della pulizia per averlo sempre colore biondo.
27-08-2019 15:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #10
RE: Nauticat 43 S&S
(27-08-2019 15:35)pegaso Ha scritto:  Probabilmente hai visto le foto qui dove si vede bene il ponte in teak.
https://www.mondialbroker.com/Barca.aspx...6bf0b629fd
Il ponte in teak è quello originale, negli anni 80 tutti posavano i listelli di teak con quel sistema anche Nautor, Hallberg Rassy, etc.
Il teak è abbastanza consumato, qua e la si vedono le teste delle viti, quello che si puo fare come lavoro di tamponamento (io l'ho fatto su di un Hallberg Rassy) è togliere le viti in vista, approfondire leggermente i fori e sostituirle con viti leggermente più corte, se hanno la testa arrotondata ( come HR) sostituirle con viti a testa piatta, così si possono rimontare i tappi di copertura.
Il ponte oltre che avvitato è anche incollato quindi anche togliendo eventualmente anche qualche vite, con listelli lunghi, non succede niente.
Questo permette di tirare avanti un pò di anni sopratutto se non si è dei fanatici della pulizia per averlo sempre colore biondo.

Si di teak ne sò qualcosa, misono rasato e risistemato quello della mia barca attuale ma parliamo di altri sistemi costruttivi. Le viti mi preoccupano perchè sono centinaia e prima io poi ci saranno infiltrazioni che potrebbero fradiciare tuga e passavanti.....
27-08-2019 16:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.106
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #11
RE: Nauticat 43 S&S
Di barche con il ponte in teak ne ho avute 7 (dal 1978 al 2010) delle quali 5 avevano il ponte in teak incollato e avvitato.
Il rischio di infiltrazione è minimo, le viti normalmente prendono nella vtr e non arrivano al core del sandiwch del ponte, non ho mai avuto problemi come quelli da te paventati.
27-08-2019 20:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.890
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #12
RE: Nauticat 43 S&S
tanto per capirne i parametri:
dici sicura.. perche?

e pure quel relativamente veloce gia che sei li perche non ce lo spieghi?

amare le donne, dolce il caffe.
27-08-2019 20:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #13
RE: Nauticat 43 S&S
(27-08-2019 20:36)pegaso Ha scritto:  Di barche con il ponte in teak ne ho avute 7 (dal 1978 al 2010) delle quali 5 avevano il ponte in teak incollato e avvitato.
Il rischio di infiltrazione è minimo, le viti normalmente prendono nella vtr e non arrivano al core del sandiwch del ponte, non ho mai avuto problemi come quelli da te paventati.

Io invece ho visto diverse barche, anche più recenti, che con questo sistema avevano infiltrazioni notevoli, molte delle quali ben nascoste dietro ai rivestimenti in legno.
Per metterle a posto è un delirio. Molto meglio l'incollaggio con solo qualche vite qui e li per tenere fermi i pannelli, ma come dicevo, si tratta di altri metodi costruttivi.
29-08-2019 14:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.106
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #14
RE: Nauticat 43 S&S
(29-08-2019 14:14)alexflibero Ha scritto:  Io invece ho visto diverse barche, anche più recenti, che con questo sistema avevano infiltrazioni notevoli, molte delle quali ben nascoste dietro ai rivestimenti in legno.
Per metterle a posto è un delirio. Molto meglio l'incollaggio con solo qualche vite qui e li per tenere fermi i pannelli, ma come dicevo, si tratta di altri metodi costruttivi.

E' la differenza fra costruttori di un certo livello come HR, Najad, Nautor e altri sopratutto più recenti.
Poi se tu ti senti più tranquillo su di una barca recente con ponte incollato va bene, hai ragione, poi magari i problemi sono altri, essenzialmente legati agli spessori più ridotti dei ponti recenti (forse sono questi quelli che tu hai sperimentato sul tuo Bavaria)
Il lavoro che proponevo, che se ben fatto dura anni, si può fare con ponti di un certo spessore, come quello del Nauticat che in origine era di 15 mm contro gli 8 max 10 dei ponti incollati odierni.
30-08-2019 11:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.106
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #15
RE: Nauticat 43 S&S
(29-08-2019 14:14)alexflibero Ha scritto:  Per metterle a posto è un delirio. Molto meglio l'incollaggio con solo qualche vite qui e li per tenere fermi i pannelli, ma come dicevo, si tratta di altri metodi costruttivi.

Non sono scelte dovute a diverse filosofie sui metodi costruttivi, ma di nuovi materiali che permettono il solo incollaggio e il corrispondente notevole risparmio di mano d'opera, permettono anche la preparazione in falegnamerie esterne specializzate di pannelli completi fatti su dima che poi vengono assemblati sul ponte in maniera molto più veloce che posizionare in maniera classica le singole doghe.
Oggi nessun cantiere usa la metodologia costruttiva viti più incollaggio, però prima di abbandonarla cantieri seri come HR hanno aspettare di testare in nuovi materiali in maniera esaustiva.
L'operazione che ho descritto l'ho fatta nel 2010 su di un Halberg Rassy del 1992 che, venduta ad un altro ADV gira ancora col ponte da me trattato, ovviamente senza infiltrazioni di sorta.
30-08-2019 11:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 664
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #16
RE: Nauticat 43 S&S
Hai ragione ma stiamo sempre parlando di costi molto alti. Di contro il teak spesso 8 mm o più lo puoi rasare n volte e quindi allungargli la vita.
E' chiaro che sul mio Bavaria potro fare al massimo una seconda leggera rasata, poi sarà da buttare.
Però ricordo che, su barche che avevano le infiltrazioni, le viti si erano talmente cosumate che non serravano più.

L'ultima che vidi, dato che ero interessato a comprarla, cercarono di sistemarla ma alla prima pioggia si allagò rovinando anche i cieletti.....probabilmente non erano abbastanza competenti ma questo dimostra la difficoltà.
30-08-2019 16:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Baluro Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 54
Registrato: Dec 2011 Online
Messaggio: #17
RE: Nauticat 43 S&S
Ciao io ne possiedo un Nauticat 43 da circa 20 anni se vuoi sapere di più scrivimi pure ciao
08-09-2019 22:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)