Rispondi 
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Autore Messaggio
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #21
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
depliant

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-03-2011 23:09 da skipperfelice.)
14-03-2011 23:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giorgio gerosa Offline
Amico del Forum

Messaggi: 45
Registrato: Sep 2011 Online
Messaggio: #22
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Il DEPLIANT non è leggibile, mi interesserebbe se puoi skipperfelice riesci a rimetterlo sul forum.
GRAZIE!!!!!
21-09-2011 22:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #23
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
ciao giorgio,
il depliant è impossibile da scannerizzare e mettere sul forum perchè troppo più grande del foglio A4
quando vieni a vedere la barca te ne lascio una fotocopia a colori...
Citazione:giorgio gerosa ha scritto:
Il DEPLIANT non è leggibile, mi interesserebbe se puoi skipperfelice riesci a rimetterlo sul forum.
GRAZIE!!!!!
06-11-2011 20:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gecaggia Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 7
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #24
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
ciao tutti,
sono fortunato possessore di un GS 38 del 1992, e sono alla ricerca di piani costruttivi della barca, e/o schemi tecnici di qualsiasi tipo.
se qualcuno li avesse e fosse disposto a passarmeli, potrei pensare di scambiarli con i disegni tecnici dell'albero Sparcraft ... tutte le sezioni, i vari livelli... interessanti!
vanno bene anche solo indicazioni su dove possibile reperirli, se qualcuno lo sa (non al cantiere DP, ovviamente già provato)
grazie
E
26-05-2013 02:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #25
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Magari... Averli!
Citazione:gecaggia ha scritto:
ciao tutti,
sono fortunato possessore di un GS 38 del 1992, e sono alla ricerca di piani costruttivi della barca, e/o schemi tecnici di qualsiasi tipo.
se qualcuno li avesse e fosse disposto a passarmeli, potrei pensare di scambiarli con i disegni tecnici dell'albero Sparcraft ... tutte le sezioni, i vari livelli... interessanti!
vanno bene anche solo indicazioni su dove possibile reperirli, se qualcuno lo sa (non al cantiere DP, ovviamente già provato)
grazie
E
27-05-2013 12:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #26
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Per gegaggia, ma hai provato a chiederli allo studio Finot? Sennò ci proverei io.
20-06-2013 15:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #27
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Mi ricordo di Zulù preparato per l'atlantico una ventina di anni addietro, fra le dotazioni un generatore a trascinamento.
Due anni addietro alle Eolie, fiammante.
20-06-2013 16:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Ivan61 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.336
Registrato: May 2010 Online
Messaggio: #28
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Linee d'acqua ed appendici identiche al 375, interni rovesciati, tutto quello che è a dritta è stato messo a sx e viceversa!!!
20-06-2013 16:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #29
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Caro Ivan l il tuo 375 non è' stato, a mio sommesso avviso, neppure ben copiato dai francesotti del cdp di quei tempi con il loro 38 di Pascal Conq dello studio Finot. Hanno preferito non vedere il motore a centro barca piazzato da Peterson e neppure la funzionalità del tuo frigo.
Cosa ci voleva, inoltre, per la versione del 38 a due cabine una portici a in più', magari a libro, per dare il massimo a due coppie.
Hai presente il 39 ed il 46 di Jezequel? Credo che gli inerni li progettasse Patric Roseo' , ma sul 39 c'è un mini bagno con porta a libro che serve la doppia di poppa, oltre al bagno a prua, nel 46 le due doppie di poppa sono servite da un bagno comune isolato da due porte contrapposte con il fermo all'interno.

Però è una bellissima barca, e Skipperfelice sarebbe stato più felice, o no ?
12-07-2013 14:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #30
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Ho avuto per tre anni il 46 prima del 38, inoltre conosco molto bene il 375.
Il 38 mi rende molto felice e senza la doppia cabina a poppa non serve il bagnettino al centro.
Per il motore vedo molto logico metterlo dove sta visto che c'è il sail drive.
Per il resto non mi dispiace nulla, anzi
13-07-2013 15:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #31
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Per Skipperfelice: Banzai comet 375 motore a centro ed sdrive.
13-07-2013 18:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #32
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
e come ci arriva al sail drive?
o forse è posizionato sotto il motore? in quest'ultimo caso non stà troppo a centro barca dove sta la pinna di deriva?
Citazione:Triscele ha scritto:
Per Skipperfelice: Banzai comet 375 motore a centro ed sdrive.
14-07-2013 02:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #33
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
X Skipperfelice
L'sdrive e posizionato esattamente sotto il motore , appena dietro la pinna di deriva, come hai detto bene tu. Ho dato anche un'occhiata alle immagini che anche tu puoi vedere nel sito che riguarda il 375 comet perché mi era venuto il dubbio che fosse solo Banzai , ma si vede chiaramente che sono con s drive. Con l'occasione di faccio presente il baghetto a centro non c'entra nulla con quanto asserito da me per il tuo splendido 38 ma serviva a dimostrare, per come dimostra, che lo studio degli interni veniva effettuato con una diversa attenzione nei modelli precedenti dal cdp.

A riprova la modifica di Maro per arretrare la porta del bagno di prua ed avere una armatoriale con servizio , proprio nella versione con due sole cabine,
Ecco, dicevo, magari a libro la porta fra il quadrato ed il calpestio fra servizio e cabina a prua . Quanto sopra in considerazione anche delle identiche dimensioni della cabina di prua e del servizio configurate nella versione a due ed a tre cabine. Resta in ogni caso una bellissima barca che ammiro molto. Bv
14-07-2013 04:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #34
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
X Triscele: mi ha portato fuori strada il fatto che sul GS38 sotto il tavolo del quadrato c'è la pinna di deriva i cui bulloni si vedono verso poppa sino ALL.inizio della zona cucina. Il 375 è un altro progetto ed un'altra barca, se sembrava fosse stato preso lo scafo del l'una (375) per farne il 38 per poi fare il comet 38 e una fesseria, per la prima parte ovviamente. La realtà e che il progetto e lo stampo del 38 era ottimo e la comar decise di acquistarla dal CdP per farne lo splendido Comet 38
14-07-2013 15:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #35
CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Ok ok. Fai un post sul 46 se credi, come nuova discussione, a gentile richiesta, il forum ne è ' sprovvisto e tu sei un conoscitore per averci navigato. Dai bv
14-07-2013 17:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #36
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Salve a tutti, vi racconto un po' del GS38. Dopo qualche periodo difficile in cui, tra mugugni e insoddisfazioni, avevo quasi pensato alla pratica di separazione, ora ho ripreso ad amarla, senza tentennamenti. Giugno scorso abbiamo partecipato, con discreti risultati, alla Regata Torri Saracene e nonostante la perdita nel finale di uno spi al quale ero molto affezionato, è stata l'occasione per riconstatare che la barca merita proprio! Sicura e veloce, non ti fa mai pensare di non essere nel posto giusto. Perdonatemi ma sentivo il bisogno di questa dichiarazione d'amore.
Alessandro
19-11-2014 09:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.877
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #37
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Bellissima barca il GS 38, veramente divertente da portare e sicura in ogni condizione. Nel 1991 ho avuto la fortuna di poterne seguire una fin dalla costruzione, realizzando un "mostriciattolo" che ha vinto un po' di tutto a quei tempi, si chiamava Lancelot. Appena l'aria passava i 10 12 nodi facevamo vedere i sorci verdi a tutti! Il problema maggiore del 38 era l'assemblaggio fra lo scafo e il controstampa strutturale, che il cantiere effettuava con centinaia di chili di stucco. Nel costruire Lancelot, avevamo richiesto specificamente di avere l'assemblaggio resinato, molto più solido e leggero anche se più costoso (richiedeva molta manodopera). Altro problema che consiglierei a tutti di verificare era l'attacco delle lande alla struttura interna dello scafo (negli sportelli dietro allo schienale dei divani), realizzato con un tubo d'acciaio fasciato da delle "U" rovesciate di vetroresina. Il sistema di ancoraggio era un po' debole, sulla nostra barca si stava scollando e, dopo un grande spavento, abbiamo dovuto intervenire rinforzandolo alla grande, credo che il cantiere del pardo abbia poi fatto un intervento di richiamo su tutti i 38 ma non ne sono sicuro. Infine, quando abbiamo ottimizzato le appendici di Lancelot, ci siamo accorti che il siluro in piombo in fondo alla pinna era evidentemente asimmetrico, attaccato "storto", roba di 3 o 4 centimetri! Successivamente, ne ho seguita una anche con bulbo in ghisa, ma era un po' meglio pur essendo leggermente storta anch'essa.
Ah, ultima cosa, per andare veramente forte in bolina avevamo nettamente aggolettato l'albero, con un "rake" in assetto che sfiorava i 3 gradi...
15-04-2015 23:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Senior Utente

Messaggi: 991
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #38
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Bellissima barca il GS 38, veramente divertente da portare e sicura in ogni condizione. Nel 1991 ho avuto la fortuna di poterne seguire una fin dalla costruzione.

La mia è stata costruita e poi varata nel 1993 su ordinazione del concessionario Bmw di Losanna di cui mi sfugge il nome e quindi do per scontato ed in parte confermo per esperienza personale che non sono stati usati kili e kili di stucco ma ci sono varie parti resinate in cantiere ab origine!

Appena l'aria passava i 10 12 nodi facevamo vedere i sorci verdi a tutti!
Confermo al 100%!

Ah, ultima cosa, per andare veramente forte in bolina avevamo nettamente aggolettato l'albero, con un "rake" in assetto che sfiorava i 3 gradi...
Caro ADV è un piacere sentirti ma potresti spiegarmi meglio come avete operato e quali benefici reali avete ottenuto? Non vorrei che basti cazzare il paterazzo!?..?
16-04-2015 14:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.877
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #39
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
(16-04-2015 14:50)skipperfelice Ha scritto:  RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Bellissima barca il GS 38, veramente divertente da portare e sicura in ogni condizione. Nel 1991 ho avuto la fortuna di poterne seguire una fin dalla costruzione.

La mia è stata costruita e poi varata nel 1993 su ordinazione del concessionario Bmw di Losanna di cui mi sfugge il nome e quindi do per scontato ed in parte confermo per esperienza personale che non sono stati usati kili e kili di stucco ma ci sono varie parti resinate in cantiere ab origine!

Appena l'aria passava i 10 12 nodi facevamo vedere i sorci verdi a tutti!
Confermo al 100%!

Ah, ultima cosa, per andare veramente forte in bolina avevamo nettamente aggolettato l'albero, con un "rake" in assetto che sfiorava i 3 gradi...
Caro ADV è un piacere sentirti ma potresti spiegarmi meglio come avete operato e quali benefici reali avete ottenuto? Non vorrei che basti cazzare il paterazzo!?..?
Ciao, no, non bastava cazzare il paterazzo... L'assetto longitudinale dell'albero era una delle regolazioni chiave sulle barche "vecchie", che avevano sezioni di poppa e di prua molto "risucchiate" per non essere penalizzate sul rating IOR. Il perché è facile da immaginare, pensa alla barca sbandata di bolina sotto la spinta delle vele, se l'albero e il centro velico sono anche solo un poco troppo avanti la barca tende ad immergere di più la prua, con una fastidiosissima tendenza orziera e una chiara difficoltà ad uscire dalle onde. Al contrario, se la spinta è troppo indietro è la poppa ad immergersi maggiormente, con tendenza a battere sull'onda e sempre ad orzare. Per trovare l'ottimo non c'era che da fare un po' di prove, quali appunto facemmo all'epoca sul 38. Trovando che l'inclinazione ottimale dell'albero a riposo e dritto era di poco superiore ai 2 gradi e mezzo verso poppa. Per misurarla, è sufficiente una bella giornata con assoluta assenza di vento, filo a piombo dalla drizza randa al boma e misura della distanza tra i peso e la faccia posteriore dell'albero. La trigonometria e l'arcotangente fanno il resto...! Ovviamente, si lavora sull'arridatoio dello strallo di prua, se esistente, oppure aggiungendo uno snodo di prolunga.
Tieni presente che quando trovi l'assetto giusto te ne accorgi subito, soprattutto con le onde di bolina la barca va molto di più!
16-04-2015 20:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Triscele Offline
Amico del Forum

Messaggi: 668
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #40
RE: CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 38
Per Tatone, al quarto rigo...........con una fastidiosissima tendenza puggera.... Volevi dire così?
16-04-2015 20:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 45 versione German Frers anonimone 80 20.910 04-04-2019 17:35
Ultimo messaggio: Antonio Galasso
  CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 41 vaipermare 70 16.229 13-03-2019 11:52
Ultimo messaggio: pegaso
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 42 BrizioEolo 24 3.616 24-10-2018 15:54
Ultimo messaggio: bill
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 46 Jezequel Obo 7 756 20-09-2018 17:56
Ultimo messaggio: davide brambilla
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 48 Jezequel Obo 0 361 16-09-2018 23:35
Ultimo messaggio: Obo
  CANTIERE DEL PARDO - IT - GS 45 elan 333 42 9.524 22-06-2018 16:39
Ultimo messaggio: Isatis
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 34 bullo 65 20.092 15-06-2018 22:08
Ultimo messaggio: bullo
  Vagabond 47 ketch aa 1979 del cantiere Velmare Ondina 8 6.851 12-07-2015 19:30
Ultimo messaggio: bellubentu
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 40 Udaya 2 2.612 16-08-2014 16:05
Ultimo messaggio: novelli giancarlo
  CANTIERE DEL PARDO - IT - Grand Soleil 39 Skipper 48 14 4.031 16-08-2014 16:02
Ultimo messaggio: novelli giancarlo

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)