Rispondi 
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Autore Messaggio
mar.and Offline
Senior Utente

Messaggi: 1.622
Registrato: Mar 2008 Online
Messaggio: #21
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:pippu2007 ha scritto:
con un tempo così
al calduccio Big GrinBig GrinBig GrinBig GrinBig Grin
10-05-2010 14:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Pierr Offline
Banned

Messaggi: 4.294
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #22
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:corradocap ha scritto:
mamma mia che brutta situazione....
pure l'uomo a mare 42

e si capisce che era una regata, diverse barche ed un tipo con la trombetta in mano...
quello ci voleva per fargli capire che erano arrivati e dovevano virare....WinkWinkWinkWink
10-05-2010 15:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.158
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #23
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Le mie riflessioni da 'apprendista' comandante. Una condizione del genere è sicuramnete da stupidi andarsela a cercare, ma può sempre capitare.

Uomo a mare di sicuro non era legato. Fosse stato lo skipper, tragedia sicura.
Cime di poppa, Boh !! O forse poca tela, boh !! Magari meglio il solo fiocco, boh!
La prima barca entra con due vele in una zona tra due treni d'onda.
E' certo che si sono trovati sulle onde più grosse viste nel video,magari gli altri più pratici del luogo le hanno contate e sono entrati nel momento giusto.

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno
Sir Peter Blake
N.B.J.S.
Erik Aanderaa
10-05-2010 16:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bistag Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.676
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #24
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
macche cime di poppa!!!!Occhio nero
in una situazione così se hai cime filate a poppa sei spacciato perchè ti vanno a finire nel timone o peggio nell'elica.Sadsmiley
In pieno oceano è diverso (ma le cime a poppa io non le metterei mai)......se hai acqua per correre a prua niente cime e con barche attuali 'scappa' con una velatura giusta per le condizioni.
10-05-2010 17:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Online
Senior Utente

Messaggi: 1.927
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #25
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Non ho visto il video postato, sono in toscana e non ho un buon collegamento.
Di barche ribaltate da frangenti presi al traverso ce ne sono state piu' di una entrando a Viareggio e a Lavagna, una l'ho vista personalmente a Lavagna.
Basta sbagliare l'approccio e beccarsi l'onda alta che frange mentre hai appena girato per entrare e la prendi al traverso con mare parallelo alla costa e sei fatto.
In questi casi meglio rifugiarsi in un altro porto che rischiare.

Per quanto riguarda invece frangenti presi in navigazione a me e capitato di incontrare un mare con onde frangenti notevoli in una zona notoriamente pericolosa, la zona fra le isole di Capreia e Gorgona davanti alla costa Toscana dove il fondale passa improvvisamente da, se non ricordo male, 2000/3000 metri a 2/300 metri.
Quando soffia Mistral le onde arrivano quasi da ovest e avendo un fetch piuttosto lungo, dal golfo del Leone, quando incontrano questo gradino di fronte alla costa toscana diventano decisamente ripide e con lunghi frangenti, di dimensioni che ho visto solo nel golfo del Leone,

Era un fine estate di diversi anni fa' ed eravamo a Portoferraio, ammassati con tante altre barche, da alcuni giorni com mistral in attesa di rientrare in Liguria, nessuno provava ad uscire.
La mattina presto dopo 5 giorni, ho deciso che ci avrei provato io.
Usciamo verso le cinque della mattina, fuori troviamo poco vento ma un mare formato molto importante, si va a motore.
Poi dopo ca 10 mg non piu' ridossati dalla Corsica entra il vento, niente di tremendo, circa 30 nodi reali, ma, complice il famoso salto di fondale, le onde si fanno ripide e con creste frangenti lunghe alcune decine di metri, ne ho valutate alcune lunghe ca 50 mt.
Noi due, io e mia moglie, chiudiamo tutti i boccaporti e siamo legati,la barca e' la mitica Alpa 12 70, di cui avevo la massima fiducia, e l'andatura e' di bolina larga con il solo fiocco.
Si viaggia abbastanza veloci, quando l'onda ci colpisce al mascone di prua arriva fino in pozzetto, gli spruzzi arrivano fino alle crocette.
Su alcuni frangenti particolarmente lunghi e alti e potenti modifico la rotta per prenderli dritti di prua, per non rischiare di essere abbattuto e poi passato il frangente, poggio per riprendere velocita', che deve essere mantenuta elevata per dare manovrabilita' alla barca.
Continuamo cosi' fino alla Gorgona dopo diche' i fondali si fanno piu' profondi e le onde meno ripide e il vento gira progressivamente sempre piu' in poppa.
Arriveremo a lavagna in condizioni di vento e mare 'normali', ma quello che mi e' rimasto per sempre stampato nella memoria e' stato il treghetto che andava in Capraia e che un po' dopo averci incrociato e' letteralmente sparito in un frangente che ha preso di prua, l'onda l'ha passato da prua a poppa.
Ovviamente con lui eravamo l'unica barca in giro.
10-05-2010 17:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Andel Offline
Amico del Forum

Messaggi: 367
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #26
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Posso fare un commento visto che conosco il posto e i partecipanti. Solo per caso non ho partecipato. Dopo la partenza da Porto Torres il vento è il mare sono cresciuti in modo anomalo. Il porto di Castelsardo permette un ingresso anche in quelle condizioni. teniamo presente che nel NW della Sardegna si è abbastanza abituati al maltempo e la situazione, per quanto impegnativa, è stata affrontata con la necessaria calma e abilità. Infatti la barca che ha perso il membro dell'equipaggio in pochi secondi si è messo nelle condizioni di recupero e in seguito, non presente nel filmato, lo stesso è stato recuperato. Cioè grande adrenalina ma poca paura.Poi, in regate costiere, normalmente, non ci si lega, almeno, qui da noi questa è la norma.
10-05-2010 18:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tommy55 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 61
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #27
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Roba da pazzi, con un mare così non si entra in porto e in condizioni simili c'è chi ci ha lasciato le penne.
Per quanto riguarda le urla chi ha fatto il video e i loro amici non si rendevano conto di cosa stava accadendo e, in fondo, non erano tenuti.
Gli irresponsabili sono i conduttori di quelle barche.
10-05-2010 18:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alexis Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 20
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #28
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:fabiseb ha scritto:
le onde frangenti sono dove c'è un brusco abbassamento del fondo, o comunque un bassofondo. E' questo il motivo per cui si raccomanda, in caso di maltempo, di stare lontano dalla costa...
Ok, ma come riportato da Pegaso, nel caso di frangenti presi in navigazione (Capraia e Gorgona nel caso specifico) lontano dalla costa, vi è bastato filare una cima lunga a poppa?
O è sempre meglio affidarsi ad una spera di collaudata efficacia?
10-05-2010 21:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pegaso Online
Senior Utente

Messaggi: 1.927
Registrato: Mar 2007 Online
Messaggio: #29
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:Alexis ha scritto:
Citazione:fabiseb ha scritto:
le onde frangenti sono dove c'è un brusco abbassamento del fondo, o comunque un bassofondo. E' questo il motivo per cui si raccomanda, in caso di maltempo, di stare lontano dalla costa...
Ok, ma come riportato da Pegaso, nel caso di frangenti presi in navigazione (Capraia e Gorgona nel caso specifico) lontano dalla costa, vi è bastato filare una cima lunga a poppa?
O è sempre meglio affidarsi ad una spera di collaudata efficacia?

Rallentare troppo la barca e' sbagliato, a qualsiasi andatura, piu' la barca e' lenta piu' sei in balia di un eventuale grosso frangente, non lo dico io, ma chiunque, a partire da Moitessier abbia intrapreso delle navigazioni importanti.
Bisogna tenere una condotta attiva, cioe' essere in grado di manovrare la barca e questo si puo' fare solo se la barca ha velocita' e questo e' ancora piu' vero con andature di poppa, dove fra l'altro la tua velocita' si sottrae dalla velocita' di arrivo dell'onda riducendone l'impatto.
L'unica controindicazione e' fuggendo un mare a poppa enorme sia come onda che come frangetti, tanto enorme da capovolgerti nel senso prua-poppa, casi che si leggono nei libri dei vecchi navigatori nei quaranta ruggenti e nei cinquanta urlanti....non credo che tu abbia intenzione di bazzicare da quelle partiBig GrinBig GrinBig Grin
10-05-2010 22:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alexis Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 20
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #30
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:pegaso ha scritto:
Rallentare troppo la barca e' sbagliato, a qualsiasi andatura, piu' la barca e' lenta piu' sei in balia di un eventuale grosso frangente...
Eppure la funzione della spera sembrerebbe proprio quella di 'rallentarti' quanto basta per far passare il frangente senza pericolo di ribaltamenti
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-05-2010 22:28 da Alexis.)
10-05-2010 22:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bistag Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.676
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #31
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Rallentare???!!!!
sono vecchie maniere di andar per mare, adesso si plana e si fugge perchè è più sicuro.
Se rallentate subirete qualunque onda frangente vi arrivi addosso. Ovvero l'onda vi frange sulla testa e la barca sparisce sotto. Se questa è stabile e leggera sarà solo un attimo (lungo) poi ricompare ma per un pò se siete legati e vi siete tenuti e non siete cascati in acqua vedrete solo l'albero ma poi torna tutto come prima fino al prossimo frangente che vi si rompe sulla testa. La frequenza aumenta se la velocità diminuisce!Occhio nero
Ovvio dovete prima di tutto sapere cosa state facendo e poi avere 'acqua per correre' e una barca adatta a farlo.
Se le barche che fanno la Volvo oppure la Vendee non planassero e 'scappassero' vi assicuro che non la finirebbe nessuno.
Onde frangenti ne trovano moltissime (nonostante lo zoccolo continentale, che favorisce l'onda nel frangersi, lo incontrano solo in alcuni momenti).
Diversa è la situazione del filmato dove si entra in un porto con mare formato in situazione molto pericolosa anche per la presenza di molte altre barche.
In questa discussione si sono mescolate due cose assai diverse:
1) L'accesso ad un porto con mare formato (video)
2) il navigare con mare formato e frangenti
Per quel che riguarda la navigazione con mare formato e frangenti (non è solo evitando di navigare sottocosta che si evitano) anche a largo quando l'onda supera certe altezze frange.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-05-2010 22:55 da bistag.)
10-05-2010 22:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bistag Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.676
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #32
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:Andel ha scritto:
Poi, in regate costiere, normalmente, non ci si lega, almeno, qui da noi questa è la norma.
una bella norma Occhio nero!!! credi che questo giustifichi?Occhio nero
in mare si va in sicurezza perchè alla vita ci si tiene!
un uomo a mare, anche se poi è stato recuperato, in una situazione del genere è sempre a rischio.
10-05-2010 23:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mk Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.648
Registrato: Aug 2007 Online
Messaggio: #33
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
ma con onde di poppa uno va veloce....
quelle volte che mi e' successo di essere
in situazioni toste mi dava molta piu' sicurezza
scappare davanti all'onda, la velocita dell'acqua che ti arriva
e' decisamente minore, gestisci la barca...
( a mio parere, naturalmente )ma oramai ho imparato,
con brutte previsioni sto a casa , la bici da corsa da' meno problemiBig Grin
10-05-2010 23:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Andel Offline
Amico del Forum

Messaggi: 367
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #34
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:bistag ha scritto:
Citazione:Andel ha scritto:
Poi, in regate costiere, normalmente, non ci si lega, almeno, qui da noi questa è la norma.
una bella norma Occhio nero!!! credi che questo giustifichi?Occhio nero
in mare si va in sicurezza perchè alla vita ci si tiene!
un uomo a mare, anche se poi è stato recuperato, in una situazione del genere è sempre a rischio.
Non è il fatto di giustificare il non legarsi. Chiedo agli amici regatanti del forum: in quanti si legano in regata?
11-05-2010 00:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bistag Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.676
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #35
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
di notte sempre se sei in coperta a lavorare, in pozzetto se la situazione è tranquilla no (a volte visto che hai tutto addosso mi attacco anche con mare tranquillo, in fondo è un'attimo), e di giorno con mare formato: diciamo dai 25 knt in su.
Ricorda che basta inciampare su qualcosa e pluff e poi chi ti vede più specialmente nelle notti buie?
PS ma poi perchè chiedi cosa fanno gli altri? Io mi premunisco per me e la gente che ho in barca di cui mi sento responsabile, se agli altri piace rischiare la vita......
In acqua io ci sono finito alle 10 di sera con 70 nodi nel golfo del Leone legato e ti assicuro che sono molto contento di legarmi anche quando la situazione è più tranquilla.
Se la persona finita in acqua del video non era lo skipper e gli fosse successo qualcosa lo skipper sarebbe anche lui finto in guai (giudiziari oltre che morali) seri.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-05-2010 16:13 da bistag.)
11-05-2010 16:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ixaco Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.791
Registrato: Jul 2008 Online
Messaggio: #36
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:bistag ha scritto:
di notte sempre se sei in coperta a lavorare, in pozzetto se la situazione è tranquilla no (a volte visto che hai tutto addosso mi attacco anche con mare tranquillo, in fondo è un'attimo), e di giorno con mare formato: diciamo dai 25 knt in su.
Ricorda che basta inciampare su qualcosa e pluff e poi chi ti vede più specialmente nelle notti buie?
PS ma poi perchè chiedi cosa fanno gli altri? Io mi premunisco per me e la gente che ho in barca di cui mi sento responsabile, se agli altri piace rischiare la vita......
In acqua io ci sono finito alle 10 di sera con 70 nodi nel golfo del Leone legato e ti assicuro che sono molto contento di legarmi anche quando la situazione è più tranquilla.
Se la persona finita in acqua del video non era lo skipper e gli fosse successo qualcosa lo skipper sarebbe anche lui finto in guai (giudiziari oltre che morali) seri.

Straquoto! Uno skipper responsabile, come deve sapere quando ridurre le vele anticipando, deve anche capire in anticipo quando il rischio di caduta in acqua è reale, e in quel caso, regata o non regata, era reale, visto che qualcuno in acqua c'è finito.
Certo, talvolta si predica bene e si razzola male, ma io una mano sulla coscienza me la passo...; sicuramente le cinture in regata non si usano ma se il tempo si troppo duro...
L'omarino finito in acqua ha rischiato parecchio, non ho visto se avesse il giubbetto ma penso di si, poteva finire a scogli o nel tentativo di tirarlo su sbattere violentemente contro le murate o finire sotto la barca, che magari aveva anche l'elica in funzione, poteva perdere coscienza e allora hai voglia...ci si può lasciare le penne anche davanti al circolo, mica per forza in mezzo l'oceano!
Poi mi viene il dubbio: c'era un gommone di assistenza da qualche parte o l'hanno tirato su quelli della barca stessa?
Andel, è vero che si fa presto a criticare, ma quello che ho visto, per quanto parziale, da una parte mi insegna a non ritardare mai di un attimo a mettere in atto le azioni necessarie per la sicurezza, che non sono poi tante, e dall'altra mi fa sorgere il dubbio che la situazione sia stata presa sottogamba...con molte barche entranti nello stesso momento , assenza di un gommone di assistenza...etc...; spero di non dimenticarmene quando servirà...
11-05-2010 16:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sniper Offline
Amico del Forum

Messaggi: 236
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #37
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
a parte le condizioni difficili per il rientro, l'errore è stato certamente quello di far entrare contemporaneamente più barche (al minuto 5 quando arriva il frangente sono ben 3 le barche interessate) in quelle condizioni e senza nessuna assistenza in mare
11-05-2010 17:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Klaus Offline
Vecio ADV

Messaggi: 5.718
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #38
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
Citazione:Pierr ha scritto:
Faccio parte, dalla sua nascita , del circolo velico riminese ma penso che la scena si ripeta presso qualsiasi circolo.
Quando i soci decidono di fare una regata, anche insignificante , la programmano tutti settimane prima come un evento assolutamente improcrastinabile ci possa essere pure un uragano si deve fare.
Il buonsenso non può assolutamente esistere sarebbe da vigliacchi.
Ecco che in questo caso gli economicamente impossibilitati a partecipare, che avrebbero tanto voluto essere in scena ma non hanno potuto, se ne approfittano ed insorgono con urla esagerate al vento dalla banchina.
Subito dopo nel bar sul porto senti comizi 'eroici' , ovviamente a voce alta davanti alla platea di amiche dei ' capitani coraggiosi', tipo: 'Eravamo tutti bagnati ed infreddoliti con onde che continuamente ci passavano sopra alla barca ma lo squipper era bravissimo e siamo stati gli ultimi a rientrare!!!! '.
Naturalmente a testimonianza ' della grande verità' sono ancora tutti bagnati nei loro colorati abbigliamenti supergriffatissimi da Americas Cup! ( guai andarsi a mettere in ' borghese' dopo sarebbero delle nullità).
Poi nell'intercalare del racconto per cercare di ricordarsi qualche stronxata da inventare sullo spinnaker che era ESPLOSO come una BOMBA ed in ogni caso esclusivamente in termini da Sails Rigging and Racing certamente e volutamente inconprensibili alla plebe terrestre si interrompono un attimo per ordinare il chissà quale rum sudamericano al barista ( magari fatto appositamente comperare giorni prima al barista )dicendo anche a lui, interessato consenziente che annuisce, quanto è stata dura!
Se mentre si sentono raccontare queste cose mi capita di incrociare gli occhi con un pescatore professionista con un accenno di sorriso in un attimo ci trasmettiamo una marea di commenti che non riferisco....ma la testa dondola un attimo....
sarà che non comprendendo la tifoseria del calcio non comprendo nemmeno questa....
Una volta uno 'ha pisciato fuori dal vaso' e dopo aver raccontato delle vele tutte rotte esce fuori dicendo: 'avrei voluto vedere un altro come se la cavava al mio posto!'
Non ho resistito e gli ho risposto: magari un altro tirava giù le vele un attimo prima e rientrava senza danni....
Son sicuro di essermi fatto un acerrimo nemico....Big GrinBig GrinBig GrinBig GrinBig GrinBig GrinBig Grin
Non generalizzerei, però. Il Circolo Velico di Fiumicino o molti altri che conosco sono sempre attenti alle condizioni meteo, soprattutto all'evoluzione, più che alle condizioni al momento dell'uscita in mare. Tanto da attirarsi le ire di molti dei regatanti, nel caso di annullamento 'preventivo'.
Ma si sà, la moglie degli stolti (sono buonoWink)è sempre incinta...Smile
Cosa diversa è una regata 'lunga', di più giorni. In quel caso (ho partecipato a diverse regate del genere, tipo Roma X Tutti, Giraglia, etc.) nel briefing pre-regata un esperto meteorologo ha sempre spiegato ai presenti le condizioni che questi avrebbero trovato durante la regata.
A quel punto la decisione finale è in mano allo skipper, se è figlio della mamma di cui sopra...Disapprovazione

Pensare è il lavoro più arduo che ci sia, ed è probabilmente questo il motivo per cui così pochi ci si dedicano.
Henry Ford
11-05-2010 18:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
remoto Offline
Amico del Forum

Messaggi: 43
Registrato: Oct 2009 Online
Messaggio: #39
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
....che nervi quella gallina che rideva...
11-05-2010 22:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mikael Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.145
Registrato: Dec 2009 Online
Messaggio: #40
Onde frangenti! Vi è mai capitato?
una volta rientrando a fiumara...frangente da barra,inaspettato,eppure avevo un'uomo di vedetta alle mie spalle,con un 37 ci ha sdraiato,barca orizzontale,randa in acqua,ma tutti illesi,tutti rigorosamente legati,gli attributi si mostrano anche con la prudenza.....e nel video quel poveraccio lo mollano pure lì........Occhio neroOcchio nero
11-05-2010 23:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  velocità onde bullo 7 1.571 08-10-2012 17:52
Ultimo messaggio: ZK
  NAVIGAZIONE come affrontare onde?? infinity 18 8.724 25-01-2011 07:40
Ultimo messaggio: beppe_rm
  Urgente. Treni di onde. Ferian 13 1.433 15-03-2010 00:00
Ultimo messaggio: lord

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)