Questa discussione è chiusa  
Isla Dragonera (Mantonel)
Autore Messaggio
Petrel II Offline
Vecio ADV

Messaggi: 12.883
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #1
Isla Dragonera (Mantonel)
ISLA DragoneraLa parola Dragonera mi e’ venuta in mente pensando ad un bel Sangermani, una bella barca a due alberi vista e rivista qualche anno fa a Saint Florent. E invece adesso guardo alla carta nautica e siamo vicini all’ isola di Dragonera, uno strano scoglio a picco sul mare blu, salvata dal massacro edilizio grazie al fatto di essere parco naturale. Lasciamo il porto di Arndraxt con un alito di vento e prua a sud, l ‘orologio segna le 15420 . Nella stretta baia il mare e’ calmo e senza fretta tiriamo fuori le vele. L’ aria tiepida ci spinge e procediamo senza meta in un mare di un blu intenso... Con questa rotta arriveremmo in Africa, ma a N-W, a qualche miglio si vede Dragonera. Con vele vele a farfalla ci avviciniamo a cala BuBu e cala Cocu.


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Non e’ ancora tempo di bagni, ma il caldo inviterebbe a farlo un bel tuffo... Nel frattempo intravediamo l ‘ isolotto di Mitjiana, al centro del canale fra capo Tramontana a SW di Majorca e Dragonera. Non ho letto bene il portolano, non so bene se passare lasciando l’ isolotto a dritta o a sinistra.
Il plotter indica entrambi i lati, ma ho dimenticato la lettura e desisto. E’ troppo tardi per una circumnavigazione. Le spiaggie di Sant Elm di Majorca si intravedono dietro isla Pantaleu sono bianche e il colore dell’acqua verde chiaro contrasta nettamente con il blu della batimetrica di 50 metri sulla quale navughiamo. La visione e’ Caraibica, semplicemente inebriante. Due esemplari di delfino, molto grandi, ci passano in prua e non ci pensiamo due volte. Rapida virata ed eccoli che seguono Okipik. Con l’autopilota inserito andiamo a goderceli a prua.




Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Il vento rinforza e si comincia ad andare. Secondo la carta saremmo in zona poligono, questo spiega la costa rocciosa con piante selvatiche non ancora edificata a sproposito. Il vento spira da SE, tiriamo diversi bordi, virando sotto le rocce, prima di poter effettuare un ingresso di bolina stretta nella baia di Andraixt. Qui le rocce sono cosi alte da fermare il vento. La pace e’ fantastica, il paesino tranquillo prima dell’ assalto dei turisti che comincera’ a Pasqua per finire a fine estate.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Ragazzi, fa finalmente caldo! Una breve sciacquata al ponte, una corsetta per sgambettare e si e’ fatto buio.
Ceniamo la club della vela, sempre ottimo, con merluzzo al porro e un buon bicchiere di Sangria. Siamo un po’ brilli, stanchi di sole e di vento. Una sensazione quasi dimenticata alla quale ci abbandoniamo gradevolmente in cuccetta.
Il sabato ci regala una giornata ancora piu’ tersa, ne approfittiamo per uscire presto al mattino e fare un po’ di cambusa nel paesino: pane fresco, pomodori Majorchini, pecorino di grotta e tonno, per dei panini veloci. E molliamo gli ormeggi. Un grillo si e’ aperto e siamo rimasti con il mollone appeso alla bitta sull banchina. Stamane siamo spinti da un vento da Nord lasciamo la baia con vendo in poppa da NE. Con la sola randa siamo gia’ a 6.5 kn, il portolano dice di stare attenti alle raffiche violente che scendono dai costoni. Lasceremo l’ isolotto di Mitjiana a sinistra passando al centro del canale. Ma gia’ in vista di Sant Elm voliamo a 8 kn e sempre con la sola randa. Il vento, sempre in poppa, e’ cresciuto a 20 kn e siamo quasi in fil di ruota. Temo di strambare, per cui viriamo e riduciamo la tela.


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Dietro il costone l’ acqua e’ piatta, lo spettacolo delle rocce altissime a pochi metri dalla prua e’ drammatico. Guardo e riguardo la carta nautica alla ricerca di eventuali secche, che non ci sono. Riprendiamo la rotta, vorrei procedere ancora piu’ lentamente per godermi la vista, ma non e’ possbile. Il vento, come da previsioni, rinforza, 25, 30, 35 kn passiamo nel centro del canale con Okipik che scivola sulla carena pulita.. Eolo da’ il massimo di se’ stesso e adesso che siamo in mare aperto il vento e’ pulito e sono sempre 30 kn. Mi moglie si agita quando le dico che dobbiamo preparare l’ abbattuta. Effettivamente qualche metro di tela in meno ci starebbe, ma una volta dietro Dragonera che e’ sempre sulla nostra sinistra, ci fermeremo.



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . [br Adesso abbiamo nuovamente la prua a Sud- Sud Est, coperti dalla scogliera alta 150 metri. Con calma portiamo la randa al centro, con la scotta della randa sul winch e stopper aperto. Il vento non molla e neanche noi. Lentamente viro in poppa e rapidamente facciamo scorrere la randa, con il vang cazzato. Okipik si appoggia a tribordo e continua ad accelerare sotto raffica che dura poco. Siamo ridossati dietro la roccia, il peggio e’passato, adesso si procede lentamente sul lato ovest dell’ isola.



Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Le rocce sono altissime, si vedono numerosi fari e torri di avvistamento. E’ fantastico e occorrerebbe tornarci per poterla percorrere a piedi, ma non ci sono baie sicure, meglio farsi accompagnare dai numerosi barchini. Purtroppo ad agni dislivello delle rocce, il vento si infila e soffia maestoso per cui non oso aprire il fiocco, che come la randa passerebbe da dritta a sinistra senza sosta. Il windex fa dei salti incredibili, si capisce il vento solo...troppo tardi. Adesso siamo in rotta per la punta estrema a sud di Dragoonera, effettivamente abbastanza piccola e il vento a 25-30 e’ decisamente da sud e, quindi, in prua. E non e’ piu’ sporco. Poggiamo per guadagnare velocita e allontanarci dalla costa che e’ sempre insidiosa. L’agitazione di mia moglie e’ evidente quanto l’ onda che cresce allegra in questo mare mosso. Finalmente si vira e si puo’ aprire un po’ di fiocco. Adesso il vento e’ da SE, la prua a NE e faremo dei bordi come ieri.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Il lato E dell’ isola e’ sempre selvaggio ma meno alto sul mare. Finalmente si procede veloci e con tre bordi ritorniamo nella rada. Il vento forte ci ha fatto danni, la stecca numero tre ha sfondato la tasca punta stecca ed e’ uscita verso l’ albero. Ce ne accorgiamo mentre riavvolgiamo la randa. Un film gia’ visto, sfiliamo la stecca, e tiriamo giu’ il resto della vela a mano, piegandola alla meglio sul boma. Ci omeggiamo al nostro posto, con il vento sempre allegro, ma le barche che ci affiancano sono partite, per cui abbiamo tutto lo spazio. Mia moglie e’ contenta di essere ben omeggiata, e’ tempo di uno spuntino ed un caffe’ In nostro vicino e’ un simpatico signore inglese, ex velista che conosce bene l’ Italia, adesso ha un motor yacht di 72’ piedi che il suo nipotino di 14 anni fa manovrare con perizia, grazie al joystick. Ha perso gli occhiali sporgendosi, io un grillo dal mollone della cima di ormeggio. E’ arrivata l ‘ora del primo bagno a Majorca, ma non ho voglia di infilare l’ armamentario di bombole e giubotto. Con la maschera e la muta mi immergo, diamine siamo surfisti o no? Eccolo il grillo e anche lo spinotto. Qualche decina di euro da investire in una bella bottiglia. Poi mi sposto verso il motoscafo, sotto e’ buio come la notte, mi sa che dovro’ prendere la bombola. Chiedo a mia moglie istruzioni precise, ci sono sopra. Bene, faccio un’ altra immersione e comincio a vedere solo quando sono sul fondo. Sono occhiali firmati e il proprietario sara’ contento, ma David e’ gia’ partito, li consegno ad un altro amico in banchina.
Passaimo la serata in un bel ristorantino davanti ad una paella Majorchina, con peperoni, cavolo, piselli, cipolla, baccala’, tutto cotto alla perfezione. Un dessert a base di sorbetto di mandarino ed una bottiglia di rosso di majorca, degna di nota.


Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . Eravamo arrivati a Majorca molto prevenuti, ma come dice il portolano...nonostante tutto questo posto mantiene il suo fascino. Un po’ trabllanti troviamo la strada per il pontile e la passerella resiste.
Arrivederci alla prossima.
26-05-2011 05:18
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Petrel II Offline
Vecio ADV

Messaggi: 12.883
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #2
Isla Dragonera (Mantonel)
Link alla discussione http://forum.amicidellavela.it/showthread.php?tid=56207
26-05-2011 05:20
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Con la prua a Sud ( mantonel 19 sett 2010 ) Trixarc 1 1.696 08-12-2015 17:56
Ultimo messaggio: Trixarc
  Prua nuovamente a SUD, in Adriatico (mantonel) Trixarc 1 1.743 30-04-2013 19:01
Ultimo messaggio: Trixarc
  Venezia, un sogno che si realizza (mantonel) Trixarc 1 1.885 17-12-2012 21:11
Ultimo messaggio: Trixarc
  Racconto...dal golfo di Cagliari(brunoc-mantonel) Trixarc 1 2.331 07-04-2012 02:48
Ultimo messaggio: Trixarc
  Le ariette del Mediterraneo (fabiseb-mantonel) Trixarc 1 1.634 29-02-2012 22:37
Ultimo messaggio: Trixarc
  Mr. Big Skaggerak... (Mantonel) moderatori 1 1.586 06-02-2012 02:56
Ultimo messaggio: Trixarc
  Devo dare un'occhiata alla sentina...(mantonel) Trixarc 1 2.335 22-01-2012 18:04
Ultimo messaggio: Trixarc
  Otranto-Fanó, la mia prima traversata (mantonel) Trixarc 1 3.386 09-09-2011 23:29
Ultimo messaggio: Trixarc
  Con la prua a Est - (Mantonel) Petrel II 1 1.331 24-05-2011 21:57
Ultimo messaggio: Petrel II
  Dallo Skagerrak.... (Mantonel) Trixarc 0 806 13-02-2011 19:06
Ultimo messaggio: Trixarc

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)