Rispondi 
Avete mai chiesto soccorso in mare?
Autore Messaggio
quartodimarinaio Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 22
Registrato: Apr 2015 Online
Messaggio: #81
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
(22-12-2011 05:39)Capitan Papino Ha scritto:  colgo l'occasione dell'argomento aperto da jarife per chiedere:
come si prounciano, secondo voi, i tre termini di sicurezza: may day, pan e securitè?
vi chiedo questo perchè il mio istruttore a suo tempo disse: vanno pronunciati alla francese quindi: medè, pan, securitè.
Ho avuto modo di confrontarmi con altri e tutti dicono che si pronuncia meidei, pan e securitè.
io non ne sono molto convinto in quanto mi viene da pensare: perchè il primo si pronuncia all'inglese e gli altri due alla francese (se così non fosse si dovrebbe dire pen e non pan e sechiuritè e non securitè)?????

Allora, per quanto ne so io e per quanto mi hanno insegnato persone qualificate, non si pronuncia meidei (che tra l'altro non avrebbe senso, visto che in inglese significherebbe "giorno di maggio" may day) ma medè, che in francese significa "aiutatemi". Inoltre si dice securitè, sempre in francese, proprio perché sennò si scriverebbe security. Pan si può dire solo pan e quindi il problema non si pone...79
12-05-2016 12:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
NIRVANA49 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 631
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #82
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
(22-12-2011 19:20)Trixarc Ha scritto:  Comunque mi permetto di postare la tabella di jarife dopo averla trasformata in pdf. Io me la sono riprodotta così.28

Allegato: Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .SOCCORSO VHF.pdf 8,78 KB

Non riesco a visualizzarla, forse non è più disponibile?

Grazie per l'aiuto

L'unico modo di resistere alle tentazioni è cedervi - Oscar Wilde
09-06-2016 17:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
murri Offline
Amico del Forum

Messaggi: 724
Registrato: Mar 2008 Online
Messaggio: #83
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
in effetti i tre termini sono tutti di derivazione francese e pan è in realtà panne
09-06-2016 19:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulio_alpista Offline
Amico del Forum

Messaggi: 16
Registrato: Feb 2014 Online
Messaggio: #84
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
su questo tema avrei un dubbio: se sono a 13 Mn dalla costa e ho una barca di 11,50 mt, immatricolata e dotata di tutte le dotazioni 'entro' le 12 MN... visto che l'Italia non ha ratificato l'allargamento delle acque territoriali , rimanendo alle 6 +6 Mn (le seconde dovrebbero essere quelle in cui la 'guardia costiera' può effettuare controlli e dare multe)... tutto ciò premesso... possono darmi una multa?'
grazie
14-06-2016 14:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
quartodimarinaio Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 22
Registrato: Apr 2015 Online
Messaggio: #85
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
Le Autorità dello Stato costiero, ai sensi dell'art. 33 della Convenzione di Montego Bay, hanno la possibilità di effettuare controlli nella zona contigua al mare territoriale, che si estende fino a 24 miglia dalla costa, se devono: a) prevenire le violazioni alle proprie leggi e regolamenti; b) punire le violazioni commesse nel proprio territorio o mare territoriale.
Quindi se la Guardia Costiera ti vuole controllare entro le 12 miglia e tu riesci a scappare e superare tale limite, ti può fermare e sanzionare comunque, entro le 24 miglia, perché può provare che tu navigavi senza dotazioni quando eri ancora nelle acque territoriali. Non può invece iniziare il controllo al di fuori delle 12 miglia, perché in quel caso tu l'eventuale violazione l'avresti commessa quando eri già fuori dalle acque territoriali (e quindi non c'è alcuna violazione). Potrebbero però provare, tracciati radar alla mano o in altro modo, che già navigavi così nelle acque territoriali, dalle quali ti sei allontanato, e sanzionarti comunque. Quindi, entro le 24 miglia, è bene essere in regola con la legislazione dello stato costiero.
Questo per sentirsi proprio tranquilli. Ma - se si vuole essere cavillosi - le cose non stanno proprio così.
"De iure condito", ovvero secondo la legge positiva dello Stato italiano, non esiste una "zona contigua", seppur vi è una proposta di legge (n. 5102) risalente al 1998 che la vorrebbe istituire (proposta On. Mangiacavallo). Qualcuno afferma che, siccome secondo la Costituzione l'Italia si adegua alle norme di diritto internazionale generalmente riconosciute, questa regola sarebbe entrata nel nostro ordinamento indirettamente.
In realtà la Cassazione dice diversamente, ritenendo operante nel nostro sistema giuridico il "principio di bandiera", in forza delle quali le imbarcazioni/navi sono soggette alla sovranità dello Stato di bandiera, di cui rappresentano "territoire floittant". Questo principio è applicabile anche nella zona contigua, se la nave su cui si presume si sia verificato un reato batte bandiera non italiana. Infatti se uno Stato non ha ratificato la Convenzione di Montego Bay, non è applicabile ad essa l'istituto della zona contigua. Ma la dottrina non è d'accordo su questo.
Così come non si è d'accordo nemmeno sull'ampiezza delle 24 miglia che, secondo la giurisprudenza italiana, può anche essere superata, se vi è la "presenza costruttiva" di un'imbarcazione che, magari, oltre le 24 miglia, sta trasbordando su navi dirette allo Stato costiero, della droga e una di queste entri nel mare territoriale.
Ma il quesito di giulio_alpista penso che riguardi la sua imbarcazione che batte bandiera italiana (o francese o belga o olandese immagino), tutti Stati che hanno firmato la Convenzione di Montego Bay e quindi per tutti questi vale la zona contigua.
In sintesi: ti possono fare la multa fino a 24 miglia! :-(
Se invece batti bandiera belga (come me) possono solo controllarti patente e documenti d'identità dei passeggeri, perché la barca rispetta le regole del Belgio, dove non sono previste dotazioni di bordo, se non quelle che lo skipper ritiene di doversi portare, a proprio rischio e pericolo...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-06-2016 16:12 da quartodimarinaio.)
14-06-2016 15:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulio_alpista Offline
Amico del Forum

Messaggi: 16
Registrato: Feb 2014 Online
Messaggio: #86
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
ti ringrazio della dotta spiegazione e sopratutto della estrema sintesi finale...SIGH !!
14-06-2016 16:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
quartodimarinaio Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 22
Registrato: Apr 2015 Online
Messaggio: #87
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
Figurati. Se vuoi un consiglio, fatti la bandiera belga. Te la cavi in pochi minuti al computer e con una cinquantina di euro. E ti togli la grana di dover controllare che ogni singola vite della barca sia - ovviamente onerosamente - approvata dal RINA e che la zattera non sia scaduta da una settimana... ;-)
14-06-2016 16:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sgiulio Offline
Amico del Forum

Messaggi: 326
Registrato: Jul 2007 Online
Messaggio: #88
RE: Avete mai chiesto soccorso in mare?
Ciao,
per la salute, O.K., il discorso appare quasi ovvio. Ma per soccorso meccanico da cui può o potrebbe derivare
pericolo grave per l'equipaggio, credo che non basti il buo senso. Allora chiedo consiglii !!
Aspetto assicurativo e finanziario.

Chi paga cosa ?
Un comune inconveniente: in panne col motore, impossibilato ad usare le vele !

I soccoritori(autorizzati) mi vogliono aiutare e mi propongono l'arrivo di un professionista(diciamo un meccanico).
Se non c'è pericoloro di vita imminente, devo o non devo contrattare prima la ricompensa al tecnico ? si no.

Ancora: peggio, uno skipper (privato), riveve la mia richiesta di soccorso e si offre, perchè poco distante, di consegnarmi
il pezzo per la riparazione.

Domanda:1) devo prima accordarmi sulla ricompensa, per evitare arbitri ?
2) se si decide di montare sulla barca del socorritore "estemporaneo, della serie ""si fà meglio in porto vi rimorchio io""
che succede ?

Grazie.
Cordialmente.
iulius
20-07-2017 12:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  cosa mettereste in una cassetta di pronto soccorso..... elmer50 51 3.074 29-06-2017 07:38
Ultimo messaggio: infinity
  Cassetta pronto soccorso natante entro e fuori 12 mgl anto67nio 11 1.150 06-05-2017 20:50
Ultimo messaggio: iraeit
  Voi come avete fissato il plb al gubbino autogonfiabile? Horatio Nelson 17 956 23-03-2017 09:52
Ultimo messaggio: Horatio Nelson
  cassetta pronto soccorso - % disinfettante ettore49 12 1.144 19-02-2017 12:08
Ultimo messaggio: IanSolo
  Corsi di primo soccorso IMO STCW 95 korgen 13 981 17-01-2017 17:34
Ultimo messaggio: korgen
  Telefonia e numeri di soccorso rob 1 537 30-08-2016 16:26
Ultimo messaggio: iraeit
  zattera e cassetta pronto soccorso oltre le 12 miglia anto 8 1.633 12-07-2016 13:28
Ultimo messaggio: Conciaossa

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)