Rispondi 
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Autore Messaggio
tiger86 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.311
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #41
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:shein ha scritto:
Citazione:tiger86 ha scritto:
certo in quel senso!

Una regata in Italia deve essere FIv e pertanto organizzata da un circolo FIV altrimenti non hai neppure il permesso della capitaneria.

Sbaglio?

non è proprio così: direi che la fiv ha le zampe in quasi tutte le regate e in gran parte delle manifestazioni ma NON detiene il monopolio...
come pure NON lo detengono la FIGC per il calcio, la FISE per l'equitazione, la FIN per il nuoto, ecc.
magari poco strutturate e mal seguite oltre che molto poco pubblicizzate, ma le alternative ci sono (e pur essendo generalmente meno costose, hanno massimali assicurativi più altiDisapprovazione)
Sei fuori strada. Ti hanno già risposto.
Non può esistere regata NON FIV, neppure la capitaneria dovrebbe rilasciare autorizzazioni se non ad un circolo FIV.

Tra me e il mare comanda il tempo...
Leandro
24-02-2012 06:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.615
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #42
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
premetto che non ne so nulla quindi molto probabilmente dico un sacco di cavolate:

ma se io ho voglia di dar fondo a tre massi di cemento da ombrellone con una boetta rossa sopra, disposti a triangolo, senza dire nulla a nessuno, distribuire un foglietto a 'qualche barca' dove guarda caso c'è il regolamento di regata FIV, dicendo toh si parte da li' e si arriva là ci saranno le strombazzate a 10 5 minuti...
Per carità, libertà a chiunque di attraversare lo spazio fra le boe, eccetera eccetera, nessuna prerogativa, ci sono solo tre pallooncini in acqua.
Che cavolo di autorizzazione devo chiedere ?
Autorizzare a mettere giù una 'ancora con grippiale di dimensioni fuori autorizzazione' ?
Cosa ci sarebbe a impedirmelo dal pdv legale, non posso mettere una boetta per tre ore ?
se -come sembra- si parla di regate familiari, se poi c'è qualcuno che ti entra dentro in un passaggio di boa perché convinto di fare il gorilla in AC è lui che non ha capito niente, no ? Non basterebbe un foglietto sottoscritto 'mi prendo le responsabilità del rispetto dei documenti che mi sono stati dati' alias regolamento di regata ?
l'assicurazione penso dipenda dal tipo, la mia mi impedisce il noleggio ma copre regate e solitario, e costa come tutte le altre, all'ingrosso Sleepy
Se ricordo bene la prima rimini corfù all'epoca era stata fatta sotto tuoni fulmini anatemi e scomuniche della FIV, orrooooooore hanno 10cm2 di sponsor sulla vela, cio' nonostante le barche son partite lo stesso.. e l'anno dopo, e quello dopo ancora..
Davvero esistono vincoli legali che impediscono di fare una corsa fra conoscenti, scegliendosi le regole che si vogliono (un qualsiasi regolamento di regata per esempio, mica c'è il brevetto sopra, no ?), essendo ognuno assicurato dal proprio lato o dichiarando di esserlo ?
cioè c'è davvero bisogno di 'autorizzazione della CP, che puo' darla solo a un circolo FIV', senno' fare un'andata e ritorno fra due boe non lo posso fare, è cosi?
boh ma son matti ?
o in altri termini: se lo faccio cosa succede ? Palla 8

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-02-2018 14:24 da admin.)
24-02-2012 07:36
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kermit Offline
Vecio ADV

Messaggi: 13.621
Registrato: Sep 2006 Online
Messaggio: #43
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Rob noi regatiamo nei pressi del porto di Civitavecchia dove c'è forte traffico di navi, insomma ci sarebbero una 70 ina di barche in regata e credo che sia logico che CP sia presente in qualche modo ad evitare che sul percorso di regata passi Schettino in strambata con la concordia no? Smile
24-02-2012 14:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mr. Cinghia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 15.965
Registrato: Dec 2007 Online
Messaggio: #44
Music Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Tutte le formule che portano fuori le barche in regata... che consentono a chiunque di sentirsi per un giorno Poll Cayar...Big Grin che promuovono lo spirito ludico del gioco della vela vanno benissimo e Mr Cinghia piu' barche vede sulla linea e piu' contento e'...

Se poi vogliamo chiamare regate, quello che effettivamente non sono...parliamone.Sad

- Quanto manca alla boa?
- Zitto e schiaccia!
24-02-2012 15:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mr. Cinghia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 15.965
Registrato: Dec 2007 Online
Messaggio: #45
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
A tutt'oggi per quanto mi riguarda le formule sono due....orc e irc.
Tutto il resto sono palliativi inventati senza nessuna valenza per far numero sulla linea di partenza e fregiare il
Circolo come organizzatore di evento velico assai numeroso... ma per piacereeeeeeBig Grin

- Quanto manca alla boa?
- Zitto e schiaccia!
24-02-2012 15:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
shein Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.738
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #46
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
si albert, a quelli mi riferisco.
forse interpreto male ma fermo restando che non metto in dubbio quanto espresso da persone sicuramente più esperte di me in ambito legislativo, mi pare che il coni pur attibuendo alla FIV lo status di federazione nazionale, non vieta che le stesse attività (incluse le regate) siano effettuate da altri enti e anzi:
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
1. Gli Enti di Promozione Sportiva promuovono e organizzano attività
multidisciplinari per tutte le fasce di età e categorie sociali, secondo la seguente
classificazione:
---
---
3) attività agonistiche di prestazione, connesse al proprio fine istituzionale,
nel rispetto di quanto sancito dai Regolamenti tecnici delle Federazioni
Sportive Nazionali o delle Discipline Sportive Associate e dei Principi di
Giustizia Sportiva emanati dal CONI ai quali dovranno fare esclusivo
riferimento, unitamente ai propri affiliati, per il miglior raggiungimento
delle specifiche finalità e regolamentate da apposite convenzioni stipulate
tra EPS e FSN o DSA.

quindi c'è anche esplicito riferimento (che immaginavo ma non ricordavo di aver letto) ai 'regolamenti tecnici delle federazioni sportive nazionali' (nel nostro caso quindi anche il rr utilizzato in ambito fiv.... che poi per definizione sarebbe quello isaf)

continuo a scusarmi per l'OT

ripeto comunque che magari mi sfugge qualcosa, nel caso fatemelo notare tranquillamente.

per tiger: quella della capitaneria sinceramente mi sembra molto molto strana, hai dei riferimenti di legge? in linea teorica se io ho voglia di fare un record di bacio con la lingua in apnea, posso farlo in acque demaniali e la capitaneria mi concede lo spazio che mi serve senza problemi con apposita ordinanza se il posto scelto non causa eccessivo intralcio alla navigazione e non è causa di pericoli per terzi..... e tutto questo senza che ci sia un ente nazionale FILIA (federazione italiana limonare in apnea)42

[b]Rock On Sail Fast!![/b]
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-02-2018 14:25 da admin.)
24-02-2012 22:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.615
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #47
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:kermit ha scritto:
Rob noi regatiamo nei pressi del porto di Civitavecchia dove c'è forte traffico di navi, insomma ci sarebbero una 70 ina di barche in regata e credo che sia logico che CP sia presente in qualche modo ad evitare che sul percorso di regata passi Schettino in strambata con la concordia no? Smile


ah ah Schettino che fa la scodata e spazza via metà flotta, oooollllé ! 'cavolo, l'ho presa larga anche stavolta Blush '

beh con tutta quella gente si certo, pero' se tipo un gruppetto di amici decidesse di farsi una regata, butta giù due boe non proprio davanti all'entrata del porto, oppure un percorso 'si gira attorno all'isola x', regata finita toglie le boe e tutti a casa.. secondo me dovrebbe bastare un semplice avviso alla CP, noi siamo li', voi CP se volete venire venite

pensavo solo in linea di principio un'attività ricreativa, sportiva, in genere senza fine di lucro, fatta lontano dagli altri, senza interferire con l'ordine pubblico, dove il massimo rischio è che due barche si scontrino... se davvero ci fosse tutta sta necessità di licenze, autorizzazioni , affiliazioni, federazioni, timbri eccetera, dovrebbero mantenere gli stessi obblighi anche se uno esce dal porto per i fatti suoi perché i rischi alla fine sono gli stessi

anzi, uno esce da solo e affonda è peggio che se gli succede durante una regata con venti barche attorno, a meno che non siano proprio fetenti e continuino per la boa successiva lasciandolo affogare li' Big Grin

poi si' quando le cose diventano di un certo livello, numerico oppure campionati nazionali eccetera li' allora mi sembra più ragionevole avere un regolamento più strutturato, federazione, autorità, eccetera.

bv Smile

24-02-2012 22:52
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.859
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #48
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Premetto e confermo che non sono un esperto in questo campo specifico, dunque aspetto anch'io l'intervento chiarificatore di Vince che è più addentro, ma immagino che ci siano alcuni vincoli che ostano alla possibilità per i circoli non affiliati alla federazione, ma solo associati ad un ente di promozione, alla organizzazione di regate. Regate, beninteso, non manifestazioni del diporto, che ritengo possano essere organizzate da chiunque.

Le regate si disputano con regolamenti di proprietà dell' IYRU/ISAF, soggetti a copyright, dunque possono essere utilizzati solo da chi ne abbia l'autorizzazione....ovvero i circoli affiliati all'autorità nazionale riconosciuta dall'ISAF: la FIV. E il Coni non ha l'autorità per derogare a questi vincoli.

Ritengo che un privato cittadino (o un ente non autorizzato, che è la stessa cosa) non possa, in un area aperta alla circolazione di navi ed imbarcazioni, organizzare una manifestazione in cui i partecipanti siano dispensati dal rispettare il codice della navigazione e le NIPAM, senza l'autorizzazione della CP che emetta una ordinanza con relativo avviso ai naviganti. E dubito appunto che codesta autorizzazione venga rilasciata a chi non abbia titolo per richiederla.

Ciao

P.S. non comprendo perchè ci si meravigli che non ci si possa organizzare in privato una regata in uno spazio di libera circolazione, mentre credo che nessuno si meraviglierebbe se gli organizzatori (e i partecipanti) di una gara di moto su una strada pubblica venissero ammanettati e messi in gattabuia......
24-02-2012 23:18
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
magicvela Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.511
Registrato: Mar 2011 Online
Messaggio: #49
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Allora avrei voluto evitare ma purtroppo.....Per essere socetà sportiva in elenco società del registro CONI non serve necessariamente essere affiliati FIV, e questo é il primo punto. Al di la di quello che direbbe la FIV sull'avere il 'monopolio' delle cosiddette 'regate' c'é un'ampio dibbattito in atto che ancora non é concluso. Sul fatto che le capitaneria non 'dovrebbe', non capisco proprio il perché di questa affermazione dal momento che la capitaneria di porto é stato Italiano che non ha nulla a che vedere con un'organizzazione sportiva che non ha potere legiferante del settore nautico, quindi é completamente indipendente nelle decisioni da prendere per le sue competenze e sul suo territorio controllato. E per essere percisi anche se la FIV vuole tenere l'esclusività delle regate (gli piacerebbe) potrà tenersi l'esclusività di una parola, dal momento che nessuna norma vieta l'organizzazione di eventi a carattere agonistico e non, fatti da altri enti o organizzazioni (che tra l'altro potrebbero anche rientrare nelle organizzazioni iscritte al CONI). Quindi ciò che ha detto shein a mio avviso é corretto. Il fatto che l'ente riconosciuto dall'ISAF sia la FIV é anche corretto ma questo perché quest'ultima può essere direttamente partecipe nelle decisioni/discussioni di detto regolamento, le altre organizzazioni non ne hanno facoltà. Questo però non ha nulla a che vedere con l'utilizzo di detto regolamento che essendo di dominio pubblico può essere preso ad esempio ed utilizzato per una manifestazione esterna a questi enti anche in fotocopia esatta. Per quanto riguarda le assicurazioni, qui la cosa si complica perché queste se ne fregano sia della FIV che dell'ISAF che del CONI, ecc.ecc. ma fanno regolamenti propri. Infatti bisogna leggere molto attentamente le clausole che riguardano le regate o in genere le attività agonistiche. Infatti alcune polizze coprono le 'regate' che come detto (anche se ancora non é detta l'ultima parola) sarebbero FIV per l'italia, ma che non coprono altri generi di manifestazioni veliche (tanto per fare un esempio siete coperti per il mondiale ORC ma non per la Barcolana). Oppure viceversa, vi coprono le manifestazioni ma non le regate , oppure coprono le manifestazioni purché queste non siano con classifiche (quindi gare) ma vi coprono le 'regate'...in poche parole un casino che va attentamente letto possibilmente con le clausole complete sotto mano. Inutile dire che ogni compagnia fa quello che vuole.
Il fatto che ci sia 'maretta' tra gli appassionati é indubbio, ma questo a mio avviso é solo una reazione al pressappochismo con cui la Federazione nazionale e zonali gestiscono il settore come se fossero 'loro affari'. Chi é causa del suo male pianga se stesso. Sia chiaro, fare questa riflessione é molto penosa per me che gradirei molto di più una Federazione funzionante e veramente rappresentativa del settore ma che così di fatto non é (provare per credere). Chi credeva che con il cambio del vertice (finalmente...) potesse cambiare qialcosa si é purtroppo illuso, oramai certe cose sono talmente radicate che risulta pressoché impossibile cambiarle e se un giorno si arriverà ad un augurato vero cambiamento sarà un processo veramente molto lento. Di fatto siamo di fronte ad un mammut pseudo statale che va per inerzia e sempre più assomiglia ad un ente parastatale che sta li solo a creare problemi e a succhiare soldi senza dare nulla in cambio. Per fortuna che ci sono ancora i club (affiliati e non) che con le loro uniche risorse, umane ed economiche, hanno ancora voglia di organizzare eventi (regate e non), altrimenti se dipendesse dal centro e dalle dirette zone periferiche saremmo in un deserto. E qui mi fermo....Amen...Potete anche scorticarmi ma i fatti che ho visto, sopratutto in questi ultimi anni mi portano a queste amare considerazioni, e solo i fatti possono far cambiare le idee fatti che purtroppo sono molto rari se non praticamente inesistenti.
Auspico veramente che si arrivi ad un regolamento di compensi unico (speriamo che l'unione ORC/IRC dia i suoi frutti) con un metodo di stazzatura a portata di tutti anche nei costi (l'UVAI credo sia una cosa completamente INUTILE), e che permetta di gareggiare sia ai mostri che, con le dovute precauzioni, anche ai crociera e alle vecchie signore del mare in uno spirito di vero agonismo che va al di la della coppa di latta che ci giochiamo nei weekend, e che in FIV la smettano di inventarsi formule fatte dall'ultimo scenziato di turno che vuole farsi bello, non se ne può veramente più!! Ciao
24-02-2012 23:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.615
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #50
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:albert ha scritto:

Le regate si disputano con regolamenti di proprietà dell' IYRU/ISAF, soggetti a copyright, dunque possono essere utilizzati solo da chi ne abbia l'autorizzazione....ovvero i circoli affiliati all'autorità nazionale riconosciuta dall'ISAF: la FIV.

ah interessante, non sapevo del copyright Smile

Citazione:P.S. non comprendo perchè ci si meravigli che non ci si possa organizzare in privato una regata in uno spazio di libera circolazione, mentre credo che nessuno si meraviglierebbe se gli organizzatori (e i partecipanti) di una gara di moto su una strada pubblica venissero ammanettati e messi in gattabuia......

beh adesso, fra un mondiale offshore e una regatina fra dieci barche a vela.. Smile

uno potrebbe sempre dire 'si rispetta il ripam + tutte regole e regolette locali, fra barche che partecipano invece le regole sono modificate x e y, sottoscritto per accettazione, ogni barca partecipante sa a cosa va incontro prima di partire, e se qualcuno di esterno si avvicina è comunque tutelato dal ripam

la propria libertà finisce dove comincia blabla, se un gruppo di barche non rompono le scatole a nessuno, si mettono da una parte, rispettano il ripam e vogliono farsi una regatina per i cavoli loro scegliendosi le regole magari dicendo facciamo chi arriva primo navigando all'indietro... beh che ci sia bisogno di essere affiliati fiv o di rientrare obbligatoriamente in un qualsiasi schema legale precotto, si' ho proprio tantissime difficoltà a scovarci un motivo razionale

com'era? è permesso tutto cio' che non è vietato, o è vietato tutto cio' che non è permesso ? Smile

bv

24-02-2012 23:46
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
appassionato vela.it Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.398
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #51
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Albert: avevi ragione, ma non mi pento se la discussione ha successo vuol dire che era giusto parlarne. Però: riferendomi alle precedenti 23.02.12 mi ero posto due quesiti (a prescindere dai dubbi sul corretto utilizzo di questo rating 'casareccio e dal suo complesso calcolo'):
1) C'è qualcuno, fra noi, che può verificarne la validità - facendone paragone con l'IRC di una qualsiasi barca dotata di certificato - per le diversissime unità regatanti in un normale circolo, al fine di renderle il più possibile 'omogenee' nei tempi?
(Mi sembra che a ciò abbia sostanzialmente risposto solo Italpa con negazione ancorchè generica). Socio vince fatti avanti!
2)proprio per i dubbi che mi sorgono per aver in passato esercitato funzione di Segretario di Circolo, mi chiedevo se l'assicurazione connessa alla tessera FIV mantenesse validità anche in presenza di regate corse con RdR, Normativa vela d'altura dell'anno XXX (?), OSR, Bando/Istruzioni di Regata, MA NON con rating IRC/ORC/IMS
Attenzione: intendevo assicurazione della tessera FIV non normale, obbligatoria assicurazione RC magari con estenzione ...

Su ciò la FIV, alla quale avevo fatto stessa specifica richiesta, oggi così risponde:
omissis ... Le confermo che la tessera FIV e la relativa copertura assicurativa (di cui come già riportato trova il dettaglio al link federvela.it/assicurazioni), è valida per tutta l'attività e che per l'utilizzo di regolamenti diversi è necessario chiedere l'autorizzazione alla FIV, come esposto nella normativa per la vela d'altura.
Ergo siamo, forse necessariamente, sul generico (che ci riporta al reting ed alla preventiva autorizzazione?) e con questo cesso di parlare con la Federazione.

Tutto quanto sopra perchè sono convinto che facendo 'regate' (ma anche veleggiate, barcheggiate del diporto, etc.), la normale pigra, prudente utenza velica dei Circoli in genere, anche se meno titolati, 'sfruconiata da adrenalina agonistica' dapprima piccola piccola e, poi, sempre più viva (se uno vince o si piazza ci prova certamente gusto a qualsiasi livello sia la sfida),e finalmente la smette di utilizzare la barca a vela come stanza d'albergo e si mette a navigare con connessa acquisizione di utilissima marinità in genere che, forse, mai otterrebbe.

Un saluto a tutti quelli che hanno contribuito e ad Albert che mi ha aiutato.
25-02-2012 01:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
tiger86 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.311
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #52
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Ragazzi che ci piaccia o no, che ci sia simpatica o meno, l'attività sportiva velica nazionale è governata dalla FIV. Punto.
Il resto sono solo chiacchiere.
L'ISAF internazionale, e quindi la FIV nazionale, non ha solo la copyright, come diceva il buon Albert, ha un vero e proprio potere 'legislativo'.
Ma è giusto così.
Peccato che non partoriscano una stazza da 'regata del radicchio', semplicissima tipo la Morassutti, con un certificato non dico gratis ma quasi.
Voi già sapete che io considero tutte le regate a compenso regate del radicchio (ne abbiamo fatti di 3D...), anche se amo fare pure queste, ma la realtà è un'altra, esse sono molto numerose, permettono di regatare tutti e c'è chi le prende molto più seriamente di me, magari pagando fior fiore di campioni professionisti.Smile

Per cui io la penso così:
le regate a compenso devono essere incentivate, ma allo stesso tempo mantenute a livello di circolo o max zonale.

Tra me e il mare comanda il tempo...
Leandro
25-02-2012 04:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.859
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #53
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Mi sembra di poter riassumere:

Le veleggiate le può organizzare chiunque, si naviga con le nipam, eventuali classifiche in tempo reale.

Le regate le organizzano i circoli affiliati, possono essere ammesse le classi riconosciute Irc e Orc (ev. Gran Crociera) e queste regatano a compenso; possono essere ammesse anche, dietro autorizzazione federale, classi non riconosciute, suddivise mediante una formula di fantasia preventivamente autorizzata, ma regatano esclusivamente in tempo reale (vedi open class altura in golfo di ts).....che è anche più divertente WinkBig Grin.

Tutto il resto è iniziativa personale eventualmente perseguibile dalla federazione che evidentemente o non si accorge o chiude un occhio sui fenomeni locali.

Ciao
25-02-2012 22:19
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
appassionato vela.it Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.398
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #54
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:albert ha scritto:
Mi sembra di poter riassumere:

Le veleggiate le può organizzare chiunque, si naviga con le nipam, eventuali classifiche in tempo reale.

Le regate le organizzano i circoli affiliati, possono essere ammesse le classi riconosciute Irc e Orc (ev. Gran Crociera) e queste regatano a compenso; possono essere ammesse anche, dietro autorizzazione federale, classi non riconosciute, suddivise mediante una formula di fantasia preventivamente autorizzata, ma regatano esclusivamente in tempo reale (vedi open class altura in golfo di ts).....che è anche più divertente WinkBig Grin.

Tutto il resto è iniziativa personale eventualmente perseguibile dalla federazione che evidentemente o non si accorge o chiude un occhio sui fenomeni locali.

Ciao

Le veleggiate, in realtà, possono essere svolte anche con particolari compensi; ad esempio la LNI Firenze, almeno tempo fa,organizzava, a Punta Ala, una veleggiata in occasione della pasqua utilizzando un compenso basato, mi sembra, sostanzialmente, su lunghezza ft, peso, lunghezza al galleggiamento.
La FIV, invece, sempre mi sembra, le comprende fra le 'manifestazioni del diporto' (con almeno lo skipper tesserato FIV, senza compenso
Ciao
26-02-2012 00:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
tiger86 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.311
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #55
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Allora non ci capiamo. In quel caso la LNI faceva qualcosa che non si può fare, e non è l'unica.
Quelle che chiamiamo veleggiate tecnicamnte si chiamano 'manifestazione velica' che se organizzata da un circolo fiv assume la qualifica federale e può essere inserita nel calendario zonale.

Le singole sezioni della LNI possono chiedere l'affiliazione alla FIV e se ottenuta divento a tutti gli effetti un circolo fderale con le stesse facoltà.
Già molte l' hanno ottenuta.

@Albert: certo IRC,ORC,... ma ti sei dimenticato le più importanti I MONOTIPI, incoraggiati dalla federazione.
Il monotipo deve essere stazzato con un certificato di stazza formulato da uno stazzatore FIV, secondo il regolamento di stazza che la classe predispone. Ovviamente la classe deve essere riconosciuta dalla FIV.

Tra me e il mare comanda il tempo...
Leandro
26-02-2012 00:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.859
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #56
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Sì, certo, non ho tirato in ballo i monotipi, solo perché ovviamente esulavano dal dibattito che verteva sugli handicap.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-02-2018 14:26 da admin.)
26-02-2012 00:49
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
appassionato vela.it Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.398
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #57
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
prendo atto; so benissimo che la LNI ha unparticolare protocollo con la FIV tant'è che può anche rilasciare tessere come un Circolo Affiliato.
... ma si continua a NON rispondere alle due domande (la risposta Fiv alla seconda è talmente 'democristiana' che non serve); probabilmente sono ritenute inutili? se si pazienza!
26-02-2012 02:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
shein Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.738
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #58
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:tiger86 ha scritto:
Ragazzi che ci piaccia o no, che ci sia simpatica o meno, l'attività sportiva velica nazionale è governata dalla FIV. Punto.
Il resto sono solo chiacchiere.
L'ISAF internazionale, e quindi la FIV nazionale, non ha solo la copyright, come diceva il buon Albert, ha un vero e proprio potere 'legislativo'.
Ma è giusto così.
Peccato che non partoriscano una stazza da 'regata del radicchio', semplicissima tipo la Morassutti, con un certificato non dico gratis ma quasi.
Voi già sapete che io considero tutte le regate a compenso regate del radicchio (ne abbiamo fatti di 3D...), anche se amo fare pure queste, ma la realtà è un'altra, esse sono molto numerose, permettono di regatare tutti e c'è chi le prende molto più seriamente di me, magari pagando fior fiore di campioni professionisti.Smile

Per cui io la penso così:
le regate a compenso devono essere incentivate, ma allo stesso tempo mantenute a livello di circolo o max zonale.

sei stato proprio 'fivvizzato' 42Big Grin

p.s.: ci tengo a precisare che non non ho 'astio' verso la federvela, tanto che sono tesserato sia FIV che UISP che LNI, però certi comportamenti (tra cui quelli elencati da magicvela) e l'idea monopolistica che si vuole far passare mi fa davvero girare lePalla 8Palla 8

concludo con giusto uno spunto di riflessione, poi prometto che non insisto più nell'OT:

a livello vela è verissimo che il 99,9% delle regate sia FIV ma.....
parlando di equitazione (solo l'esempio che conosco più da vicino, ma ce ne sono altri), la FISE pur inglobando pressochè tutte le attività svolgibili a cavallo, solo per le discipline olimpiche e poche altre ha un calendario agonistico pressochè incontrastato, per tutte le altre esistono enti che svolgono un'attività parallela e totalmente svincolata da 'mamma fise' e per alcune di queste discipline il numero di tesserati delle federazioni parallele è, se non maggiore, almeno equiparabile a quello della federazione nazionale.

[b]Rock On Sail Fast!![/b]
26-02-2012 02:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
tiger86 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.311
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #59
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Fivvizzato... ?!?! Big Grin42
Che ne so, io mi rivolgo a chi è competente, se ho un furto vado dalla polizia se sto male al pronto soccorso, forse sbaglio?42
Proverò a fare il contrario.Big Grin

@appassionato vela: vedrai che finirà che rispolveriamo la democrazia cristiana al posto di questi... ma questo è altro discorso Big Grin

Mi pare che le risposte le hai ottenute, Albert ti ha anche fatto un riassunto, se non è così abbi a cortesia di ripeterti.

Che paragone vuoi fare tra qyella formula e una formula segreta (IRC) ?
Che risposta ti aspetti dalla FIV. Te l'hanno detto, formule diverse devono essere autorizzate.
Ti abbiamo spiegato.
A volte, me compreso, non intendiamo le risposte perchè ci aspettiamo di sentirci dire quello che vogliamo.
Ma ti rendi conto quanto facciano acqua formule complesse e collaudate come l'ORC e IRC? Cosa vuoi che ti diciamo di una formuletta fai da te?Smile

Tra me e il mare comanda il tempo...
Leandro
26-02-2012 05:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
appassionato vela.it Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.398
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #60
Sistema 'alternativo' per il calcolo del rating
Citazione:tiger86 ha scritto:
Fivvizzato... ?!?! Big Grin42
Che ne so, io mi rivolgo a chi è competente, se ho un furto vado dalla polizia se sto male al pronto soccorso, forse sbaglio?42
Proverò a fare il contrario.Big Grin

@appassionato vela: vedrai che finirà che rispolveriamo la democrazia cristiana al posto di questi... ma questo è altro discorso Big Grin

Mi pare che le risposte le hai ottenute, Albert ti ha anche fatto un riassunto, se non è così abbi a cortesia di ripeterti.

Che paragone vuoi fare tra qyella formula e una formula segreta (IRC) ?
Che risposta ti aspetti dalla FIV. Te l'hanno detto, formule diverse devono essere autorizzate.
Ti abbiamo spiegato.
A volte, me compreso, non intendiamo le risposte perchè ci aspettiamo di sentirci dire quello che vogliamo.
Ma ti rendi conto quanto facciano acqua formule complesse e collaudate come l'ORC e IRC? Cosa vuoi che ti diciamo di una formuletta fai da te?Smile

insisto, sulla prima domanda, e preciso facendo un esempio
si prende un certificato IRC di una barca (ad esempio io ho quello della mia) si assumono i dati ivi riportati (cioè quelli che ci servono per sviluppare quel 'c.zzo' di formula complessa con addirittura radici 3, e si giunge al risultato che rappresenta i secondi/miglio. Si mettono a confronto, si vede la differenza che ogni velista può valutare (se conosce la barca presa in esame).
Per la seconda domanda sono d'accordo con te; la Funzionaria FIV (certa sig.ra Elisa Crosta), sicuramente altro non poteva dire, però, allora, mi domando: i Presidenti dei Circoli (ed i Comitati Vari iscritti nei Bandi) sono coscienti di rischiare, in caso di incidenti, che l'assicurazione/tessera degl'iscritti possa non vigere? Onestamente non mi sembra cosa da poco.
Ringrazio tutti gli interessati
26-02-2012 17:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Immagazzinatori e rating ORC Brunello 6 907 07-01-2018 20:55
Ultimo messaggio: ITA143
  North Adriatic Rating Circuit albert 10 1.530 31-12-2017 22:27
Ultimo messaggio: albert
  ammainata randa sistema dutchman marcofailla 21 1.544 08-11-2017 12:36
Ultimo messaggio: albert
  calcolo superfici rande pepe1395 0 526 16-10-2017 10:19
Ultimo messaggio: pepe1395
  calcolo bompresso mania2 121 14.351 12-10-2017 13:19
Ultimo messaggio: Luciano53
  Scotta alla tedesca, calcolo lunghezza. kavokcinque 5 624 29-08-2017 23:47
Ultimo messaggio: kavokcinque
  Consiglio sistema avvolgitore gennaker/code 0 su Alpa 8.25 pioneer 22 2.191 26-11-2016 20:09
Ultimo messaggio: albert
  rating, gennaker vs spi e dacron vs laminati marcofailla 4 973 19-11-2016 21:07
Ultimo messaggio: marcofailla
  arridatoio strallo sistema di bloccaggio jetsep 13 1.542 10-11-2016 14:46
Ultimo messaggio: jetsep
  opzioni di calcolo compensi capatosta 2 605 26-10-2016 21:40
Ultimo messaggio: capatosta

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)