Rispondi 
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Autore Messaggio
ITA101 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 797
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #21
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
'''un prodotto di altra marca ma sono sempre microfibre di vetro (silice colloidale) e mi trovo bene , ti garantisco che rafforzano ulteriormente'''
non confondiamoci: la silice colloidale (Aerosil) non è assolutamente fibrosa, è da utilizzare solamente per avere un effetto tixotropico nelle resine: non aggiunge assolutamente resistenza alla resina, la addensa solamente. Se vogliamo avere una aggiunta in resistenza allora si vanno aggiunte microfibre di vetro (chopped strand) di cellulosa ecc. L'aggiunta di microsfere cave dona leggerezza e carteggiabilità al composto.
Poi i titolari dei siti possono scrivere tutto quello che vogliono...
08-04-2012 02:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ITA101 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 797
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #22
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
dimenticavo: complimenti per il design!
Se vuoi prendere spunto per un sistema di realizzazione guarda questo link:
http://lindahlcompositedesign.weebly.com/lr4-build.html
non prevede l'uso di vuoto e mi sembra facilmente applicabile al tuo progetto
Buon lavoro!
08-04-2012 03:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mario Falci Offline
Senior Utente

Messaggi: 1.369
Registrato: Feb 2007 Online
Messaggio: #23
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Citazione:ITA101 ha scritto:
dimenticavo: complimenti per il design!
Se vuoi prendere spunto per un sistema di realizzazione guarda questo link:
http://lindahlcompositedesign.weebly.com/lr4-build.html
non prevede l'uso di vuoto e mi sembra facilmente applicabile al tuo progetto
Buon lavoro!

Sono d'accordo. Mi sembra illogico sia da un punto di vista costruttivo che economico fare uno stampo maschio o femmina per realizzare uno scafo solo. Invece questa tecnica assomiglia molto alla tecnica streep planking. Qui al posto del cedro rosso, vengono posizionate striscie di airex su scalo femmina.
Ciao

O dio, il tuo mare è cosí grande e la mia barca cosí piccola.
08-04-2012 05:00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #24
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
ammazza che vespaio ( nn c'è lo smail con il caschetto?? ) Big GrinBig Grin
allora qui bisogna modificare?:

http://it.wikipedia.org/w/index.php?titl...§ion=3

alla fine , volevo solo schermare la stiferite dal calore formato dalla catalisi con un primo strato ...
....comunque tornando al cat mostrato da ITA , lo 'stampo femmina' sarebbe una bella cosa ma mi verrebbe un mostro di stampone che non saprei dove mettermi a lavorare , mi buttano fuori di casa stò giro , considera che son pieno di canoe e kayak , ne ho appena finiti di costruire 4 in legno , con annesso polverone e casino di levigatrici, puzze varie!
08-04-2012 05:01
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #25
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
nonon mario è passato per stampo ma in realtà è solo uno scalo per distendere del termanto ( se funziona) ....e fissarlo dall'interno ....mò cerco un video
Per l'amor di dio basta strip building ;-)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-04-2012 05:18 da epoxyfox.)
08-04-2012 05:05
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #26
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
eccolo trovato ! il procedimento che pensavo al caso mio è questo .......in scala un pokino piu ridotta ! Wink
http://youtu.be/kX2O1VlwTq4
08-04-2012 05:16
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rurik Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.554
Registrato: Apr 2009 Online
Messaggio: #27
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Premetto che scrivo per aver visto ma non ho fatto e questo, per me, significherebbe non intervenire;
ma la forma del tuo scafo mi piace.
Secondo me sbagli tecnica costruttiva: Mario potrà giudicare vista la sua esperienza diretta.
Da tre blocchi di polistirolo, un centrale e due laterali, fai lo stampo maschio. Non farai uno scafo solo!
Se fai canoe e ne hai quattro ti sarà capitato di venderle.
Perchè non pensare di vendere anche questa deriva? Con lo stampo in polistirolo smontabile, il rimessaggio
è facilitato.

Le seste a cui fai riferimento sono dello stampo o da annegare nello scafo?
Io penso sia meglio fare delle paratie nei punti critici; scassa del albero, ed ogni 40 cm nelle fiancate.
Peccato non poter partecipare Sadsmiley

Ciao,
Riccardo
http://www.barchedepocaeclassiche.it/rurik.html
www.rurik.it/La_Verità_la_sa_il_Mastro_d'Ascia.pdf
08-04-2012 15:49
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mario Falci Offline
Senior Utente

Messaggi: 1.369
Registrato: Feb 2007 Online
Messaggio: #28
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Mi posso sbagliare ma nel video lo scafo è quello di un cat con una superficie con raggio di curvatura molto grande e quindi facilmente ricopribile con pannelli di foam. La superficie con raggio piccolo in proporzione è in percentuale minima rispetto il totale e va ricoperto con striscioline di foam. Va bene anche nel tuo caso ?

O dio, il tuo mare è cosí grande e la mia barca cosí piccola.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-01-2015 13:51 da Mario Falci.)
08-04-2012 20:23
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Marco 64 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 179
Registrato: Aug 2010 Online
Messaggio: #29
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Ancora complimenti per il design,
io quoto (se ti bastano i dané) la randa tutta steccata e di dimensioni esagerate. Il design dello scafo è accattivante e non mi sembra congruente un armo per andare a spasso. Quando il gioco si fa duro... dovrai prima farti tanti addominali in palestra ma d'altra ci guadagni in divertimento (e pure nel fisico).
A mio gusto manterrei anche il colore arancio(lamborghini) del primo render, così come mi piace molto l'idea del foglio ripiegato su se stesso. Rende il progetto molto organico e leggero.
Probabilmente al posto tuo opterei per uno scalo su cui posare tante striscioline di foam, poi stratifcazione alternate interno-esterno. Solo poi mi occuperei del doppio fondo e dei rinforzi.
Per la modellazione hai usato Rhino suppongo, giusto?
Qualunque strada tu scelga sono ansioso di vedere le foto dell'oggetto finitoBig GrinBig Grin
09-04-2012 00:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #30
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
grazie per gli apprezzamenti estetici , vedremo solo se sarò all'altezza ...per le seste non ne ho idea se servono , ma vorrei eliminare altri materiali , poi magari quando avrò lo scafo semi composto ci salterò sopra :)proverò a capire che solidità ho ottenuto e vediamo se dovrò rinforzarlo e inevitabilmente dovrò escogitare qualcosa , vorrei restare sotto il peso del laser ( scafo +0- 45kg) .
per il render keyshot, ma cè anche qualcosa di rhino nel progetto e delftship .

Di marioFalci ho letto molto e seguo le sue costruzioni molto interessanti da un bel pò, infatti aspetto le prossime foto e commenti sul materiale che stà usando Smile, per orientarmi nella scelta del core , che è la cosa che mi turba di più .

per gli addominali ci sono ....devo prima cercarli sotto la ciccia Wink
09-04-2012 04:44
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #31
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
oggi e ieri a strappi ho iniziato a tagliare compensato ..a breve qualche foto
09-04-2012 04:46
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ITA101 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 797
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #32
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
hai iniziato a tagliare il Compensato, ma hai già idea di come verrà costruita?
11-04-2012 18:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #33
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Si ho deciso x scalo interno ,core in termanto e laminata in vetro/carbonio.....poi vedremo i risultati
11-04-2012 19:14
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ADL Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.015
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #34
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
perlpessità:

1 barca planante e prua rovescia. non che facciano necessariamente a cazzotti ma parliamone. i cat che hanno le prue rovesce sono anche molto stetti

2 randone planetario superstecc-quadr-efficiente. piace a tutti da vedere, ma poi bisogna considerare chi ci va sopra. non ha senso avere la randa più grande e bella del mondo se dopo mezz'ora sei cotto...tradotto: se prendi un laserista medio deve essere in grado di andarci in giro senza sforzarsi di più che sul laser. quindi se fai ua vela figa in laminato quadra setccata ecc ecc devi ridurre la superficie rispetto alla randa classica del laser, sennò come dice il saggio o si spezza la barca o si spezza la schiena. oppure metti i trapeziTongue

se per esempio prendi il D-one ad un aumento di efficienza della randa rispetto al Finn (da cui è copiato in buona parte) ha fatto corrrispondere le terrazze per cinghiare e tenere la barca piatta.

per il resto mi sembra una figata, e di solito le barche belle da vedere camminano pure
11-04-2012 20:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #35
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
perplessita ??? pure io tante Big Grin ma vado avanti a testa bassa ....magari ne vien fuori una roba che funziona Big Grin

per il randone quella mi piace, ovviamente prima di buttare soldini proverò a montare su una del laser per capire se
funziona il tutto , mi metti sul piatto il devoti , ma ci sono 11.5 mtq di tela(senza contare il gen da23) , nel mio caso pensavo sugli 8mtq , (rapporto tipo 10')
sono un manzetto da 95kg ,il laser sono sempre riuscito a tenerlo abbondantemente e considera che nella zona 'presunta' planante le mure allargano più del laser, considera che l'altezza del metacentro è il doppio di quella del laser .
quindi la leva dovrebbe essere più bassa ......insomma capisci bene che ci sono più speranze che certezze Smile...
.e poi sono d'accordo con te e il tuo pensierino filosofico di pasqua Big Grin
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-04-2012 21:54 da epoxyfox.)
11-04-2012 21:45
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ADL Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.015
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #36
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
parlavo per impressione guardando le figure, ma vedo che i tuoi conti te li sei fatti (a tuo specifico uso e consumo...95 sei da finn non da laser!). e allora ok...di bolina.

e di poppa? se pensi di portarla come un laser (sempre lui) sbandandola al vento, devi pure considerare la nuova stabilità di forma e la difficoltà intrinseca...ecco stanotte non dormo!Big GrinBig Grin

insomma sarà una barca bella fisica
11-04-2012 22:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #37
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Citazione:95 sei da finn non da laser

MMMMMMMMMMMMMMMM ... Se vado sulle misure finn m'allargo e mi lascio andare fino ai 130kg Big Grin è meglio di no ! Smile
11-04-2012 22:49
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Marco 64 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 179
Registrato: Aug 2010 Online
Messaggio: #38
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Se funziona bene puoi sempre studiare delle terrazze amovibili per i pesi piuma. intanto aggiungi vela e speriamo vada come un missile[:69][:69][:69][:69]
12-04-2012 00:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epoxyfox Offline
Amico del Forum

Messaggi: 151
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #39
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
42 mal ke vada mi avanza 4 ruote in laboratorio e la trasfomo in un kart per mio nipote ..ahahah
12-04-2012 00:17
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Marco 64 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 179
Registrato: Aug 2010 Online
Messaggio: #40
Paura13 la mia deriva a vela, autocostruita
Ma dai che sarà un successo!! Se perdi un po' di tempo nelle finiture (che in genere sono il punto debole delle costruzioni artigianali) tutto andrà bene.
12-04-2012 01:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Barca autocostruita. MODIFICHE Oneloop 53 1.275 09-11-2018 15:57
Ultimo messaggio: ZK
  Rottura deriva mobile Phoenix 700 (sasanka 660) marc7 7 191 27-10-2018 19:32
Ultimo messaggio: gorniele
  Ricostruzione Deriva Lezha 4 415 27-07-2018 09:42
Ultimo messaggio: Temasek
  Autocostruzione piccola deriva Bernarda 10 (foto nel 1o post) Piccolouomo 76 9.575 22-06-2018 15:45
Ultimo messaggio: Piccolouomo
  Nuova deriva autocostruito in cedro rosso Altin71 39 2.960 07-05-2018 10:54
Ultimo messaggio: Piccolouomo
  Prima deriva catamarano o trimarano OUT-SIDE 5 793 28-11-2017 16:55
Ultimo messaggio: montecio
  Una prima barca autocostruita? ehi_ale 32 1.898 23-11-2017 21:28
Ultimo messaggio: Altin71
  Sapete di che deriva si tratti? bigor15 6 862 01-10-2017 16:28
Ultimo messaggio: bigor15
  Deriva da pivottante a baionetta barcapolacca 8 1.342 18-06-2017 11:32
Ultimo messaggio: oudeis
  Deriva sconosciuta bbmarko 17 1.924 04-11-2016 18:23
Ultimo messaggio: bbmarko

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)