Rispondi 
IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
Autore Messaggio
Gaspare51 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 376
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #21
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
Rod, é Rod Stephens quello degli schizzi. Riporto testualmente ciò che ho letto dove ho preso gli schizzi:

"Rod Stephens, uno dei piu' grandi esperti di mare di questo Secolo, era solito provare di persona le imbarcazioni disegnate dallo studio di cui era socio e co-fondatore.

Durante le prove in mare, Rod prendeva appunti e tracciava schizzi, che venivano poi ordinatamente catalogati una volta rientrato in studio, a New York, e spediva all'armatore (o al cantiere) committente un report contenente i suoi suggerimenti."
13-07-2015 20:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Cosmo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 485
Registrato: Sep 2011 Online
Messaggio: #22
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(13-07-2015 20:26)Gaspare51 Ha scritto:  Rod, é Rod Stephens quello degli schizzi. Riporto testualmente ciò che ho letto dove ho preso gli schizzi:

"Rod Stephens, uno dei piu' grandi esperti di mare di questo Secolo, era solito provare di persona le imbarcazioni disegnate dallo studio di cui era socio e co-fondatore.

Durante le prove in mare, Rod prendeva appunti e tracciava schizzi, che venivano poi ordinatamente catalogati una volta rientrato in studio, a New York, e spediva all'armatore (o al cantiere) committente un report contenente i suoi suggerimenti."

Non sarebbe male averlo a bordo per un giretto, eh?Smiley4
13-07-2015 21:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Gaspare51 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 376
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #23
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(13-07-2015 21:51)Cosmo Ha scritto:  
(13-07-2015 20:26)Gaspare51 Ha scritto:  Rod, é Rod Stephens quello degli schizzi. Riporto testualmente ciò che ho letto dove ho preso gli schizzi:

"Rod Stephens, uno dei piu' grandi esperti di mare di questo Secolo, era solito provare di persona le imbarcazioni disegnate dallo studio di cui era socio e co-fondatore.

Durante le prove in mare, Rod prendeva appunti e tracciava schizzi, che venivano poi ordinatamente catalogati una volta rientrato in studio, a New York, e spediva all'armatore (o al cantiere) committente un report contenente i suoi suggerimenti."

Non sarebbe male averlo a bordo per un giretto, eh?Smiley4

Beh sulle nostre c'é già stato...
14-07-2015 05:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Cosmo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 485
Registrato: Sep 2011 Online
Messaggio: #24
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
Ecco anche il progetto del piano velico più chiaro che abbia trovato sinora.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
14-07-2015 12:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Cosmo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 485
Registrato: Sep 2011 Online
Messaggio: #25
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
@Gaspare51:
Curiosando sul sito S&S ho trovato l'immagine di questo layout alternativo, credo pubblicata da te:
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Interessante, ma mi piace meno degli altri: il wc impiccia la cala vele (o impesta la cabina di prua, a seconda dei gusti)!
Il mio layout preferito è forse questo:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Qui il difetto è che perdi il gavone sotto la seduta in pozzetto (che è il più capiente), ma sono salito su un IW di questo tipo e gli interni erano veramente carini e molto più vivibili della versione standard.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-07-2015 12:43 da Cosmo.)
14-07-2015 12:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Cosmo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 485
Registrato: Sep 2011 Online
Messaggio: #26
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
AVVISO AGLI ARMATORI DI IW31

Non sono sicuro se sia la sezione giusta per segnalare un problema, ma volevo portarlo all'attenzione di chi possiede la mia stessa barca...
Si tratta di un difetto all'origine che a me ha dato non pochi problemi: La contropiastra della landa dello strallo.
Mi spiego meglio: Lo strallo a prua si attacca a una bella piastra di bronzo fissata con 6 bulloni passanti; sopra questa si incastra il musone vero e proprio (sempre di bronzo), che prosegue con una landa sul dritto di prua dove ci sono altri due bulloni passanti. Un sistema ben pensato. Purtroppo sappiate che tutti questi bulloni finiscono su una contropiastra in alluminio, una specie di staffa composta di due triangoli, uno parallelo alla coperta e uno che segue il dritto di prua dall'interno. Ovviamente la lega leggera insieme all'acciaio e al bronzo non fa una bella vita...
Quando ho comprato la barca, ho ereditato una situazione già compromessa e rimanipolata più volte: la contropiastra era stata sbranata dalla galvanica (non scherzo, ci sarà stato il 20% del metallo originale, il resto era tutto ossido!) e spappolata dalla trazione dei bulloni.
La trazione dello strallo era stata rimandata su altri punti con un lavoro anche ben fatto e ingegnoso, ma non avevano mai rimosso la famigerata contropiastra, che continuava a ossidarsi e gonfiarsi, arrivando addirittura a stracciare la giunzione scafo coperta.
Io, tra i pasticci combinati da chissà chi, e i danni causati dalla contropiastra, ho dovuto demolire (e ricostruire) mezza prua... Ho ripristinato la situazione originale, ma usando acciaio inox questa volta.
Se la mia non è la unica IW31 nata con quella cacchio di contropiastra (era sicuramente un pezzo di cantiere), stateve accuorti, perchè è una potenziale bomba a orologeria.
E se prevenire è facile (smontarla e "copiarla" in acciaio), curare dopo che si è rotto è un macello, oltre a rischiare soltanto di disalberare...
Anche se è lì da 40 anni e sembra tutto in ordine, io un'occhiata vi consiglierei di darcela!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-07-2015 23:03 da Cosmo.)
14-07-2015 23:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Gaspare51 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 376
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #27
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(14-07-2015 12:18)Cosmo Ha scritto:  @Gaspare51:
Curiosando sul sito S&S ho trovato l'immagine di questo layout alternativo, credo pubblicata da te:

.......

Interessante, ma mi piace meno degli altri: il wc impiccia la cala vele (o impesta la cabina di prua, a seconda dei gusti)!
Il mio layout preferito è forse questo:

.......

Qui il difetto è che perdi il gavone sotto la seduta in pozzetto (che è il più capiente), ma sono salito su un IW di questo tipo e gli interni erano veramente carini e molto più vivibili della versione standard.
Il mio layout é ancora diverso:
Assomiglia al secondo che hai postato, ma ha le due cuccette al quarto ( quindi niente gravone sotto la seduta) aveva due divani trasformabili contrapposti con tavolo centrale, poi é stato modificato eliminando il tavolo centrale ed includendolo a murata sul divano di dritta che é più largo, abbattendo il quale si ha una cuccetta più spaziosa. Bagno abbastanza grande, sempre a dritta con armadietto per le cerate e cabina a prua nella cala vele.

Devo dire che il quadrato risulta abbastanza spazioso, mentre il tavolo é un po' sacrificato.
14-07-2015 23:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Gaspare51 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 376
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #28
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(14-07-2015 12:18)Cosmo Ha scritto:  @Gaspare51:
Curiosando sul sito S&S ho trovato l'immagine di questo layout alternativo, credo pubblicata da te:

.......

Interessante, ma mi piace meno degli altri: il wc impiccia la cala vele (o impesta la cabina di prua, a seconda dei gusti)!
Il mio layout preferito è forse questo:

.......

Qui il difetto è che perdi il gavone sotto la seduta in pozzetto (che è il più capiente), ma sono salito su un IW di questo tipo e gli interni erano veramente carini e molto più vivibili della versione standard.
Il mio layout é ancora diverso:
Assomiglia al secondo che hai postato, ma ha le due cuccette al quarto ( quindi niente gravone sotto la seduta) aveva due divani trasformabili contrapposti con tavolo centrale, poi é stato modificato eliminando il tavolo centrale ed includendolo a murata sul divano di dritta che é più largo, abbattendo il quale si ha una cuccetta più spaziosa. Bagno abbastanza grande, sempre a dritta con armadietto per le cerate e cabina a prua nella cala vele.

Devo dire che il quadrato risulta abbastanza spazioso, mentre il tavolo é un po' sacrificato.
14-07-2015 23:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Gaspare51 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 376
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #29
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(14-07-2015 23:02)Cosmo Ha scritto:  AVVISO AGLI ARMATORI DI IW31

... Cut .....

Grazie dell'avviso.
Giovedì mattina vado in porto perché viene il sub che mi pulisce la carena, nell'occasione guardo cos'ha combinato il precedente armatore, perché la zona di prua è stata rimaneggiata.
14-07-2015 23:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IW31 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 12
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #30
RE: IW Varvet AB - IW 31 (S&S n.1899)
(14-07-2015 23:02)Cosmo Ha scritto:  AVVISO AGLI ARMATORI DI IW31

Non sono sicuro se sia la sezione giusta per segnalare un problema, ma volevo portarlo all'attenzione di chi possiede la mia stessa barca...
Si tratta di un difetto all'origine che a me ha dato non pochi problemi: La contropiastra della landa dello strallo.
Mi spiego meglio: Lo strallo a prua si attacca a una bella piastra di bronzo fissata con 6 bulloni passanti; Se la mia non è la unica IW31 nata con quella cacchio di contropiastra (era sicuramente un pezzo di cantiere), stateve accuorti, perchè è una potenziale bomba a orologeria.
------cut------------
E se prevenire è facile (smontarla e "copiarla" in acciaio), curare dopo che si è rotto è un macello, oltre a rischiare soltanto di disalberare...
Anche se è lì da 40 anni e sembra tutto in ordine, io un'occhiata vi consiglierei di darcela!

In effetti alla mia è stato fatto lo stesso lavoro che dici te.
Praticamente è stato ricostruito un triangolo della coperta che va dall'estrema prua a circa 30cm in altezza verso poppa. si vedono stuccature in epoxy e alla carteggiatura affiorano parti in VTR.
Hanno salvato la piastra in bronzo di coperta per lo strallo e le mure dei fiocchi. A cui si raccorda il musoncino inox con il passacatena dell'ancora e il maschio per il centrale del pulpito. I perni inox sul dritto sono tre, segno evidente di modifica. L'ho voluto smontare perché lungo il dritto stesso trafilava una micro colatura di ossidazione. Rimonterò il tutto con un po' più di SIka che a quanto pare era stato messo con parsimonia.Smiley2
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 22-05-2017 17:01 da IW31.)
22-05-2017 17:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  IW Varvet AB - SE - IW 40 Il Pastore 27 5.424 09-09-2016 13:47
Ultimo messaggio: GiroInGiro

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)