Rispondi 
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Autore Messaggio
starghost Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.414
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #1
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Ho redatto una specie di POS da far leggere e firmare agli ospiti che è previsto compiano crociere sulla mia barca.

Ho fatto questo per un paio di motivi, il primo è che trovo giusto mettere al corrente gli ospiti non esperti di quello che può succedere in barca, il secondo è cercare di pararmi il xulo da magistrati fantasiosi e ignoranti nella materia e magari astiosi per motivi politici verso chi gode di beni da miliardari come sono le nostre barche, e che, in caso di incidente serio ci sguazzerebbero come pulcini nella pozzanghera del pollaio.

Dato che è un po' 'corposo' il sistema non me lo prende, ma lo invio a chi lo desideri e mi mandi il suo indirizzo mail in privato.

Naturalmente ogni consiglio è superbenvenuto
26-06-2013 21:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
NoLe Offline
Senior Utente

Messaggi: 1.018
Registrato: Sep 2008 Online
Messaggio: #2
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Se e' come lo scarico di responsabilita' che ti fanno firmare nei Diving ..... serve poco a nienteCool
26-06-2013 21:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nimbo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.208
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #3
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Almeno puoi dimostrare di aver informato su cosa sarebbe bene fare in caso di pericolo e in quali pericoli si possa incorrere, poi la responsabilità è sempre la tua, ma almeno sei stato un comandante previdente....poi se lo sei fino in fondo gli incidenti non succedono, a meno di essere investito da un sigartt lanciato a 60 nodi
26-06-2013 22:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
caricabasso
Utente non regsitrato

 
Messaggio: #4
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Invece mi pare un'ottima idea avere informato preventivamente gli ospiti e comunque tutto l'equipaggio del sistema di sicurezza e saltaggio a bordo e le procedure da seguire.
Il coulomb lo para a patto di adottarlo alla lettera nella denegata ipotesi di necessità.
Quindi potrebbe essere un'arma a doppio taglio se è troppo particolareggiato.
Ho parlato senza averlo visto comunque.
27-06-2013 01:07
Cita questo messaggio nella tua risposta
Frappettini Offline
Moderatore

Messaggi: 9.158
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #5
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Farlo leggere certamente, pretendere pure la firma mi sembra un po' esagerato.
27-06-2013 03:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Vecio ADV

Messaggi: 7.572
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #6
POS: Piano Operativo di Sicurezza
non so in Italia, ma vari Paesi hanno delle normative specifiche sulle incombenze del responbsabile di bordo verso l'equipaggio nel caso di utilizzo commerciale della barca: mettendo assieme tutto quanto si ottiene un congiunto sensato di elementi da affrontare


ps
se si vuole avere la minima speranza che abbia un minimissimo valore giuridico, ricordarsi di annotare cosa si è fatto/detto/raccontato sul libro di bordo Bacio

27-06-2013 04:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
N/A Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.407
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #7
POS: Piano Operativo di Sicurezza
sono curioso di vederlo, facendo questo di mestiere.... Big Grin
27-06-2013 13:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Marisco Offline
Banned

Messaggi: 4.476
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #8
POS: Piano Operativo di Sicurezza
mah .... mo' invito un amico a bordo e gli faccio firmare un foglio . Viva la burocrazia 42
27-06-2013 13:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marbr Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.999
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #9
POS: Piano Operativo di Sicurezza
star

forse è meglio se ripensi agli inviti che fai, temo tu riesca a goderti poco la compagnia se hai tali timori

può essere d'aiuto aumentare il massimale della RC nel caso Wink
27-06-2013 14:33
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
starghost Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.414
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #10
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Marbr,

Forse non hai mai avuto a che fare con 'certi' PM.

Non confonderti, gli ospiti non c'entrano, bisogna difendersi dagli 'altri'
27-06-2013 14:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epeter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 467
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #11
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Guarda, che il POS (piano operativo sicurezza) è tutta un'altra cosa...
Casomai dovevi fare un DVR (documento di valutazione dei rischi): comunque deve essere fatto solo dal datore di lavoro che ha dipendenti subordinati. Che non credo essere il tuo caso. La legge non lo prevede neanche per le associazioni di volontariato tipo sportivo.
Cosa migliore, a parer mio (mi occupo di sicurezza di lavoro...) è fare un piano di emergenza, del tipo di quelli che si vedono appesi ai muri o nelle camere degli alberghi: della serie, in caso di emergenza gli estintori sono lì, la zattera sta là e si usa così...ecc.

Nel mio piccolo, ogni volta che porto qualcuno in barca, faccio un briefing preliminare sulle dotazioni di sicurezza, con spiegazione di come si usano i fuochi, la zattera, il vhf.
27-06-2013 15:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
N/A Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.407
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #12
POS: Piano Operativo di Sicurezza
dunque, ho letto il documento e ti dico subito come stanno le cose.
Ai sensi del testo unico sulla sicurezza (d.lgs.81/08) i POS li devono fare le imprese edili in determinate condizioni. Quindi, la nomenclatura andrebbe cambiata per evitare confusione.
Poi, sempre ai sensi dello stesso testo unico, tu dovresti al massimo fare il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) e dovresti farlo soltanto se hai dei lavoratori che, appunto, lavorano per te (se per esempio noleggi la barca con skipper che è un tuo dipendente o collaboratore a qualunque titolo).
Altrimenti non devi fare nulla e nulla possono dirti.
Le cose che tu hai scritto nel documento sono tutte cose che una persona che noleggia la barca dovrebbe già sapere in quanto in possesso di patente nautica...
Diverso sarebbe se tu noleggiassi una barca senza obbligo di patente (nel qual caso dovresti farti firmare comunque una informativa ben fatta su tutti i rischi e condizioni di noleggio).

Io in barca, vicino al vhf, ho affisso un documento che riporta quanto segue giusto nel caso in cui mi dovesse venire un malore e sono l'unico comandante a bordo:

IN CASO DI EMERGENZA RICORDA CHE:

1) DEVI MANTENERE LA CALMA e sapere che la prima cosa da fare è richiedere soccorso tramite i 3 mezzi disponibili a bordo: VHF/radio, Cellulare e Telefono Satellitare (quello grande Blu da attivare mediante apertura dell’antenna).

Tramite questi 3 strumenti puoi raggiungere tutti e dare l’allerta.

2) SE LA BARCA STA IMBARCANDO ACQUA E RISCHIA DI AFFONDARE, sempre mantenendo self control occorre estrarre la zattera di salvataggio, legarla bene ad una bitta e gettarla in acqua facendola aprire. Se c’è ancora tempo, recuperare ed inserire nel sacco stagno giallo che si trova sopra al VHF la seguente roba: - VHF portatile,
- telefono Satellitare
- qualche indumento asciutto
- un po’ di roba da mangiare (anche se la zattera ha già viveri a sufficienza).

Prestare poi aiuto ai bambini e poi alle donne in difficoltà, aiutandoli a salire a bordo della zattera. L’ultimo a salire dovrà ricordarsi di slegare la Zattera dalla bitta prima di salire a bordo. In caso di difficoltà, la zattera ha tra le dotazioni un coltello: usarlo per tagliare la cima.


ALCUNI NUMERI TELEFONICI UTILI IN CASO CI SI TROVI SOTTOCOSTA o in alto mare chiamando dal SATELLITARE (telefono grande di colore blue da utilizzare all’esterno della barca aprendo l’antenna laterale)

CIRM (CENTRO INTERNAZIONALE RADIO MEDICO) 24h

TEL.FISSO: +39 06.54.223.045 oppure +39 06.59.233.31
TEL.MOBILE: +39 348.398.4229

SOCCORSO IN MARE (CAPITANERIA DI PORTO) 24h

TEL.FISSO: +39 06.59.084.666

oppure dal cellulare fare il 1530 (non funziona dal SATELLITARE)



SUL RETRO LE ISTRUZIONI DA COMPIERE PER INVIARE LA RICHIESTA DI SOCCORSO TRAMITE il VHF INSTALLATO A BORDO.

Tale strumento (VHF) consente di comunicare tramite onde radio con chiunque riesca a ricevere le nostre onde ed a trasmetterci le sue.
Il dispositivo montato a bordo (detto apparato fisso) ha una potenza maggiore rispetto ai 2 portatili presenti a bordo (quello nero e quello arancione).

Solitamente, anche se noi non riusciamo a ricevere (ascoltare) gli altri, le nostre richieste vengono comunque ricevute dalle potenti stazioni delle capitanerie di porto; pertanto, anche se non si riceve riscontro alla nostra richiesta, probabilmente qualcuno ci avrà ascoltato e si sta adoperando per intervenire. Nel dubbio, usare anche gli altri apparati VHF.



ISTRUZIONI PER L’INVIO DELLE RICHIESTE DI SOCCORSO TRAMITE VHF

RICORDA CHE:

1) MAYDAY (si pronuncia medè)= Viene usato in caso di pericolo di vita immediato

2) PAN-PAN=Viene usato in caso d'urgenza(es: un ferito, avaria imbarcazione...)

3) SECURITE'= Viene usato per segnalare un pericolo alla navigazione(es:un oggetto galleggiante che può rappresentare un pericolo alla navigazione)
CON IL SECURITE'SI EFFETTUA SOLO LA CHIAMATA SUL Ch:16 ,STABILITO IL CONTATTO CI SI SPOSTA SU ALTRO CANALE PER LE SPIEGAZIONI E I DETTAGLI.

4) MAYDAY RELAIS= Viene usato nel caso in cui la imbarcazione in pericolo NON SIA IN GRADO DI EFFETTUARE LA RICHIESTA DI SOCCORSO o ci si trovi a fare da 'ponte radio' tra il richiedente soccorso ed il soccorritore.


PROCEDURA RADIO,ESEMPIO:

1)SINTONIZZARE LA RADIO SUL Ch: 16*

2)Medè, Medè, Medè

3)QUI + imbarcazione TestaCuore (ripetuto 3 volte)

4)POSIZIONE BARCA:

Ci troviamo indicativamente sulla rotta da X a Y (indicare il punto di partenza ed il punto di arrivo che avevamo previsto e l’ora in cui siamo partiti*. Esattamente ci troviamo alle seguenti coordinate LAT___ LONG_____
(CERCARE LATITUDINE/LONGITUDINE SUL DISPLAY DEL GPS )
*far capire dove indicativamente ci troviamo è sicuramente più chiaro ed immediato per chi ci ascolta, anche per eventuali navi o imbarcazioni in transito.

5)SPECIFICARE LA NATURA DEL PERICOLO

6)TIPO DI SOCCORSO RICHIESTO

7)..ALTRE INFORMAZIONI UTILI....

8) MEDE’, MEDE’, MEDE’ (A CHIUSURA DELLA CHIAMATA)*ACCERTARSI CHE LA MODALITA' H/L(HIGH/LOW) SIA DISPOSTA SU' HIGH' PER UN SEGNALE PIU' FORTE!

Se non si riceve risposta, utilizzare il satellitare. Accenderlo con il tasto rosso, inserire il pin xxxx, portarsi all'esterno ed aprire l'antenna. Dopo circa 5 minuti dovrebbe prendere il segnale; si avrà conferma con un beep e con la scritta in alto a sinistra inmarsat. Per telefonare anteporre il +39 ai numeri fissi su indicati (non è possibile chiamare quelli speciali tipo 1530.
27-06-2013 15:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Slam Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.747
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #13
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Starghost, ho letto il tuo documento ed ho capito il senso di tale scritto nei confronti di eventuali ospiti che non conoscono il 'mondo delle barche' quindi vuoi dare un' informazione affinchè loro 'sappiano' cosa può succedere, e questo va bene.
Come hanno scritto altri più quotati di me, probabilmente non ti risolve eventuali problematiche giuridiche in caso di problemi a bordo.

Penso che almeno a livello di coscienza ti possa far sentire meglio.Smile
27-06-2013 16:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
N/A Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.407
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #14
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Citazione:Slam ha scritto:
Starghost, ho letto il tuo documento ed ho capito il senso di tale scritto nei confronti di eventuali ospiti che non conoscono il 'mondo delle barche' quindi vuoi dare un' informazione affinchè loro 'sappiano' cosa può succedere, e questo va bene.
Come hanno scritto altri più quotati di me, probabilmente non ti risolve eventuali problematiche giuridiche in caso di problemi a bordo.

Penso che almeno a livello di coscienza ti possa far sentire meglio.Smile

infatti questo documento è comunque utile e magari lo rubo (con il consenso) per riportarlo nella mia barca
27-06-2013 16:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nap Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.283
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #15
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Ben fatto il tuo promemoria TestaCuore 28
Copio e lo metto sul tavolo da carteggio.
Grazie Big Grin
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-06-2013 16:30 da Nap.)
27-06-2013 16:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
torcido Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.908
Registrato: Sep 2009 Online
Messaggio: #16
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Forse mi sfugge qualcosa, ma se io do in locazione una barca ad uno che ha un titolo per condurla, sono responsabile delle condizioni della barca, mica delle modalità di conduzione.
Risponderò se salta una presa a mare, mica se lo skipper esce con condizioni proibitive.
Piuttosto mi preoccuperei di fare risultare in che condizioni è l'armamento, oppure di limitare l'impiego della barca entro certi limiti di vento e mare, secondo le condizioni di barca, vele, attrezzatura, ecc...
27-06-2013 17:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
starghost Offline
Senior Utente

Messaggi: 4.414
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #17
POS: Piano Operativo di Sicurezza
Mi scuso se riesumo questa discussione, ma ero in viaggio e non ho potuto prima rispondere ai vari interventi.

Il mio documento NON è un POS (che comunque non riguarda solo i lavori edili, vedi montaggi industriali, il mio mestiere), né vuole esserlo, infatti si chiama Manuale di sicurezza.

Non faccio charter, quindi le note a riguardo non c'entrano.

I miei ospiti sono sia velisti che persone 'normali' Big Grin

Il tipo di protezione giuridica che può dare è in funzione di chi ti trovi davanti, ma senz'altro elimini alcune aggravanti. che è già qualcosa.
29-06-2013 15:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  sicurezza sotto spi poiuuuu 20 580 oggi 10:19
Ultimo messaggio: bullo
  una nuova proposta per la sicurezza marittima daniele.stagliano 5 468 29-08-2017 18:48
Ultimo messaggio: Baladin
  La sicurezza e la nav in solitario rob 43 5.628 17-07-2016 18:33
Ultimo messaggio: rob
  Sicurezza in regata rob 0 411 06-06-2016 21:43
Ultimo messaggio: rob
  Arresto sicurezza timone automatico e motore Roberto Adrianopoli 7 900 20-04-2016 07:39
Ultimo messaggio: Roberto Adrianopoli

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)