Amici Della Vela
Amici Della Vela
[ Home | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | | Sondaggi Attivi | Utenti | Meteo | Download | Risorse | Cerca | Ricerca Avanzata | Ricerca ADV | Le mie discussioni | FAQ | Ridimensiona Immagini | CODICE ADV: ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Normative
 Bandiera Olandese
 che i membri del forum ci aiutino (RTF)
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

federico_lisa
Amico del Forum


Città: lago di como


313 Messaggi

Inserito il - 05/04/2011 : 10:24:37  Mostra Profilo
la bandiera olandese sembra, per ora, risultare comoda, il problema è l'apparato radio....

la soluzione, auspicata dall'agenzia francese, è di utilizzare per registrare l'impianto il certificato di qualcun altro, visto che sul forum siamo tanti, magari qualcuno ha un certificato non italiano quindi valido, se si facesse avanti potrebbe levare d'impiccio tanti interessati a diventare olandesi volanti

chiaramente dopo avere accertato che ciò non costituisca un costo o un rischio per lui...


Modificato da - federico_lisa in Data 05/04/2011 10:25:49

maurizio1955
Nuovo Amico del Forum

Città: Vicenza


59 Messaggi

Inserito il - 06/04/2011 : 01:01:18  Mostra Profilo
ci potremmo aiutare da soli...sostenendo corso ed esame, riconosciuto internazionalmente, in Svizzera.
Chiaramente praticabile per chi può raggiungere Lugano.

Il costo dell'esame, come pubblicato sul sito, è di 275 CHF (circa 210 €), mentre il corso serale (2 h x 10 serate) 490 CHF (circa 380 €)
Oggi il responsabile del corso, a cui ho mandato mail, ha scritto quanto segue:

é possibile sostenere gli esami e ottenere il certificato SRC anche per stranieri, nella fattispecie già diverse persone italiane lo hanno ottenuto presso di noi.
- I corsi e gli esami si svolgono presso la nostra sede sociale (vedi www.ccs-ti.ch) a Lugano
- Normalmente i corsi si svolgono su un periodo di 10 serate di 2 ore, nel lasso di tempo di 2 mesi ...
- Sarebbe possibile e già anche nelle nostre intenzioni, organizzare un corso intensivo p.es 2 giornate 9-12 / 13.30-17 (2 x sabato) + mezza giornata riassuntiva prima dell'esame.
- Questo sarebbe fattibile solo se potessimo garantire la presenza di almeno 8-10 persone, non tanto per noi ma in quanto gli esperti si spostano dalla loro sede centrale (vicino a Berna quindi per noi poco praticabile) per almeno un numero minimo di candidati pari appunto al numero citato.
- L'esame si compone di 4 parti:
1- formulario multiple-choice sulle regolamentazioni e traffico radio internazionale (min 70% dei punti)
2- formulario multiple-choice sulle conoscenze tecniche basilari del sistema GMDSS/SRC (min 70% dei punti)
3- formulario di traduzione di semplici comunicazioni e messaggi da ITA>ENG e ENG>ITA (quindi conoscenza base della lingua inglese)
4- prova pratica tramite simulatore radio di chiamate e comunicazioni nave-terra e nave-nave

- Per l'esame bisogna calcolare l'impegno di una giornata, poiché tutti fanno gli scritti contemporaneamente, mentre la prova pratica é singola ....
- faccio notare anche che il corso e sopratutto l'esame non concerne solo la radio VHF, ma sono richieste conoscenze anche delle EPIRB, del NAVTEX, delle SART e di INMARSAT-C ! Quindi non é proprio il classico patentino per le VHF ....

Torna all'inizio della Pagina

Gino P
Nuovo Amico del Forum

Città: Milano


92 Messaggi

Inserito il - 06/04/2011 : 11:16:54  Mostra Profilo
Se uno conosce un po' di fracese prenderlo in Francia costa molto meno, circa 75 €.

C'è solo l'esame scritto (20 domande) ed il manulale è gratuito.

Certo che bisogna andare almeno fino a Nizza.

ciao

Gino


Torna all'inizio della Pagina

starghost
Amico del Forum



3067 Messaggi

Inserito il - 19/11/2011 : 08:59:43  Mostra Profilo
A Nizza da chi?


Torna all'inizio della Pagina

rob
Amico del Forum


Città: Lorient


7536 Messaggi

Inserito il - 19/11/2011 : 11:21:55  Mostra Profilo
Messaggio di federico_lisa

la bandiera olandese sembra, per ora, risultare comoda, il problema è l'apparato radio....

la soluzione, auspicata dall'agenzia francese, è di utilizzare per registrare l'impianto il certificato di qualcun altro, visto che sul forum siamo tanti, magari qualcuno ha un certificato non italiano quindi valido, se si facesse avanti potrebbe levare d'impiccio tanti interessati a diventare olandesi volanti

chiaramente dopo avere accertato che ciò non costituisca un costo o un rischio per lui...



per quel che ho visto anche in Francia, i problemi sono di due tipi:

1. non riconoscimento del certificato radiotelefonista italiano vecchio, ma al limite uno lo fa

2. molto più stringente, le autorità olandesi da qualche settimana non danno più licenze radio a persone che non abbiano la nazionalità olandese




Torna all'inizio della Pagina

rober
Amico del Forum




301 Messaggi

Inserito il - 19/11/2011 : 13:15:06  Mostra Profilo
di questa discussione forse mi sfugge il problema.
un cittadino italiano ha una imbarcazione iscritta nel registro navale di un Paese Comunitario, che nel nostro caso è l'Olanda.
Pertanto avrà la licenza di navigazione olandese, mentre patente nautica e certificato limitato di radiotelefonista sono relativi alla sua nazionalità e cioè italiani.
Non mi sembra di rilevare alcuna anomalia, o sbaglio ?


roberto


Torna all'inizio della Pagina

infinity
Amico del Forum

Città: Pavia


741 Messaggi

Inserito il - 19/11/2011 : 18:55:25  Mostra Profilo
se ci sono altri interessati io parteciperei volentieri al corso in svizzera.

fatemi sapere

Grazie

Torna all'inizio della Pagina

Montecelio
Moderatore


Città: Roma Ostia


11993 Messaggi

Inserito il - 19/11/2011 : 20:55:45  Mostra Profilo  Bekijk het Skype telefoon adres van Montecelio
rober ha scritto:

di questa discussione forse mi sfugge il problema.
un cittadino italiano ha una imbarcazione iscritta nel registro navale di un Paese Comunitario, che nel nostro caso è l'Olanda.
Pertanto avrà la licenza di navigazione olandese, mentre patente nautica e certificato limitato di radiotelefonista sono relativi alla sua nazionalità e cioè italiani.
Non mi sembra di rilevare alcuna anomalia, o sbaglio ?


roberto



Per quanto riguarda la patente non c'è alternativa, al Belgio e all'Olanda della patente non gli interessa un tubo, da loro non esiste, è l'Italia che pretende che te, Italiano, per condurre in Italia una barca con Bandiera di stato Europeo, debba essere in possesso della patente!



Torna all'inizio della Pagina

pierpang
Nuovo Amico del Forum

Città: Ferrara


15 Messaggi

Inserito il - 27/11/2011 : 09:14:48  Mostra Profilo
Gino P ha scritto:

Se uno conosce un po' di fracese prenderlo in Francia costa molto meno, circa 75 €.

Segnalo un'altra possibilità: L'esame SRC o LRC del RYA inglese. Me lo ha consigliato Valerie della Pavillon-Hollandais. Io l'ho fatto a Venezia ma in Italia esistono tanti altri centri autorizzati. Si può trovare il più vicino in questa pagina: http://www.rya.org.uk/coursestraining/Pages/FindATrainingCentre.aspx

Nel mio caso ho speso 280€ per un corso in inglese di una giornata tenuto da un insegnante britannico.
Alla fine esame a quiz e ulteriori tasse di esame da pagare al RYA britannico, circa 100€.

Non è la soluzione più conveniente ma in giornata si risolve tutto senza lunghi viaggi.


Torna all'inizio della Pagina

rob
Amico del Forum


Città: Lorient


7536 Messaggi

Inserito il - 27/11/2011 : 13:57:04  Mostra Profilo
pierpang ha scritto:
Non è la soluzione più conveniente ma in giornata si risolve tutto senza lunghi viaggi.




se è "avere l'SRC" si', è una soluzione per averlo


pero' il discorso dell'Olanda è diverso: non danno le licenze radio a non olandesi, quindi SRC o NO non potete imbarcare ufficialmente radio marittime a bordo perché siete privi di licenza





Modificato da - rob in data 27/11/2011 13:59:54
Torna all'inizio della Pagina

pierpang
Nuovo Amico del Forum

Città: Ferrara


15 Messaggi

Inserito il - 27/11/2011 : 17:49:43  Mostra Profilo
rob ha scritto:

pierpang ha scritto:
Non è la soluzione più conveniente ma in giornata si risolve tutto senza lunghi viaggi.




se è "avere l'SRC" si', è una soluzione per averlo


pero' il discorso dell'Olanda è diverso: non danno le licenze radio a non olandesi, quindi SRC o NO non potete imbarcare ufficialmente radio marittime a bordo perché siete privi di licenza



Per essere più precisi non rilasciano licenze radio a barche con bandiera olandese che non si trovano in Olanda. Non che cambi molto per la maggior parte di noi, ma la mia si trova ancora là, per cui incrocio le dita...


Torna all'inizio della Pagina

Antonello1964
Nuovo Amico del Forum

Città: Milano


63 Messaggi

Inserito il - 26/01/2012 : 13:43:27  Mostra Profilo
Ma scusate,magari non capisco io, se come ho letto in una precedente discussione la bandiera olandese si può richiedere ed ottenere indipendentemente dal fatto che questi ti rilascino il certificato radio(poichè: 1)non riconoscono le nostre norme per la mancata italica adesione ai protocolli d'esame oppure 2)perchè la barca non naviga in acque olandesi oppure perchè la Regina d'Olanda ha il mal di testa o chessòio...) quale potrebbe essere il problema? Ottenuta la bandiera olandese(per loro io a bordo non ho vhf-non mi sembra di aver capito che sia obbligatorio-)mi richiedo alle autorità italiane il certificato limitato da radiotelegrafista e premesso che la CP non dovrebbe farmi eccezioni perchè 1)non ha diritto di sanzionarmi eventualmente per una Norma prevista da uno stato estero(ho la radio ma non il certificato quindi per la normativa olandese sono in difetto ma alla CP italiana che Le frega?);2)nella ipotesi che io debba usare il VHF ho il certificato che mi abilita a farlo, quindi seppure a seguito di chiamata di emergenza o cmq per comunicazioni che loro dovessero ricevere e per le quali volessero "indagare"(non ne hanno cmq diritto credo che possano solo chiedermi i documenti personali miei e dei passeggeri e la patente e basta ! Non è vero?)io ho il famoso certificatino che mi consente l'utilizzo del VHF e che nel caso di richiesta (illecita) da parte di personale CP potrei comunque presentare.
Chiaro che questo mio ragionamento potrebbe aver valore soltanto navigando in acque italiane. Non sò se invece potrebbero esserci problemi in acque di altri Paesi mediterranei o fuori. Sicuramente potrebbero esserci problemi in acque olandesi...ma francamente chi ci và in acque olandesi?
Sbagliato il ragionamento oppure c'ho azzeccato?


Torna all'inizio della Pagina

Neptune321
Amico del Forum

Città: Fiumicino - Roma


1504 Messaggi

Inserito il - 26/01/2012 : 22:42:32  Mostra Profilo
Ciao Antonello
La penso esattamente come te e infatti navigo con bandiera olandese, patente italiana, certificato (patentino) radiotelefonista italiano e nient'altro.
Buon vento
Roberto


Torna all'inizio della Pagina

maurizio1955
Nuovo Amico del Forum

Città: Vicenza


59 Messaggi

Inserito il - 29/01/2012 : 12:15:41  Mostra Profilo
Ciao Antonello
quello che dici è corretto.
Quello che con bandiera olandese non avrai è la licenza e di conseguenza neanche MMSI. Questo ti serve se hai un Epirb o un VHF DSC e lo vuoi usare in modalità digitale.
ciao
Torna all'inizio della Pagina

Antonello1964
Nuovo Amico del Forum

Città: Milano


63 Messaggi

Inserito il - 28/02/2012 : 15:40:51  Mostra Profilo
Ciao a tutti e scusate l'assenza prolungata ma mi faceva piacere comunicarvi che da ieri "Gianna" è Olandese!!!!!
Con mia grande gioia.
Un grande grazie alla professionalità e alla cortesia di Valerie dell'agenzia Francese che conoscete e una gigantesca invidia per i cittadini olandesi.
Ho immatricolato la barca in 4(dico quattro!!!!) giorni lavorativi e quello che ho pagato son stati soldi spesi magnificamente.
Solo per farvi notare la differenza: per richiedere la licenza d'uso del mio VHF già autorizzato dal Ministero(!)ho dovuto spendere 14.68 euro x 2 marche,fare una fotocopia della mia C.I. e quella del certificato di conformità,compilare un modulo e consegnare il tutto " a mano" all'ispettorato del Ministero in centrissimo(grazie alla metro ho impiegato poco altrimenti sarebbe stato un suicidio) e sentirmi dire." forse tra 20/30 gg.glielo mandiamo a casa...è fortunato perchè è un periodo con poco lavoro" (sigh!!!) mentre per il certificato limitato RTF :domanda in bollo + marca da bollo,fotografia autenticata(una cosa da anni 60),fotocopia fronte retro della C.I. sempre consegnato a mano nello stesso posto. Questo dovrò andarmelo a prendere,sempre tra 20/30 gg. e sempre perchè siamo in un buon momento....
Per immatricolare la barca in Olanda quando ho scritto a Valerie che le anticipavo i docs richiesti via mail ma che di certo le avrei spedito una R/R internazionale perchè di sicuro le servivano in originale,mi ha risposto che veramente no, le bastavano via mail quelli scannerizzati che motivo c'era di avere gli originali?...in quel momento mi son sentito veramente uno stupido "topo di campagna" che và in città.
Che devo dirvi ancora una volta viva l'Olanda e anche "Vive la France!" che ci piaccia o no ci tocca star zittini e abbozzare...


Torna all'inizio della Pagina

Neptune321
Amico del Forum

Città: Fiumicino - Roma


1504 Messaggi

Inserito il - 28/02/2012 : 22:35:24  Mostra Profilo
Complimenti e buon vento.
Roberto

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Forum Bloccato  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Amici Della Vela © Amici Della Vela Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,53 secondi. Herniasurgery.it Snitz.it | Snitz Forums 2000 |