Rispondi 
Pulizia scambiatore di calore
Autore Messaggio
Moby Dick Offline
Senior utente

Messaggi: 1.118
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #1
Pulizia scambiatore di calore
Oggi ho fatto un intervento per pulire lo scambiatore di calore senza smontarlo o aprirlo. E' riuscito? Penso di si visto che l'acqua calda del boiler riscaldata attraverso la serpentina dove circola il liquido interno del motore è "meno calda"; segno che il motore raffredda meglio.
Materiali usati: una piccola pompa a immersione da 25 euro, due spezzoni di tubo in pvc da raccordare all'ingresso - uscita scambiatore, fascette, raccordi, un secchio, una gomma per prendere acqua dalla banchina provvista di rubinetto all'uscita, liquido disincrostante comprato da un fornitore nautico che non attacca i metalli e la gomma delle guarnizioni o dei manicotti.
L'operazione è stata abbastanza facile perché pur avendo il piede sdrive ho realizzato una presa a mare autonoma provvista di due saracinesche (possono essere sostituite con una valvola a tre vie).
Prima fase lavaggio con acqua dolce: ho chiuso la presa a mare ho aperto la presa diretta immergendo il relativo tubo nel secchio pieno d'acqua, ho messo in moto e fatto girare per circa mezz'ora ristabilendo e dosando il livello dell'acqua nel secchio.
Seconda fase: ho messo nel secchio il liquido disincrostante diluito da 1 a 10, ho collegato la pompa immersa nel secchio all'ingresso dello scambiatore e il tubo di ritorno all'uscita, ho posizionato il secchio più alto del motore, ho messo in moto la pompa facendo circolare il liquido per un paio di minuti, ho spento la pompa per qualche minuto e lascito che il liquido dentro lo scambiatore facesse il suo lavoro, ho ripetuto il ciclo alcune volte fin tanto che il liquido cambiando colore non ha evidenziato che aveva perso il suo potere disincrostante, ho ricollegato lo scambiatore ai manicotti del motore e mettendolo in moto per qualche minuto ho eliminato dallo scambiatore ogni residuo di liquido disincrostante.
03-11-2016 08:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Apache9562 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 344
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #2
RE: Pulizia scambiatore di calore
Ciao M-D , Smile
Perchè fare il primo lavaggio con acqua dolce?
04-11-2016 17:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Moby Dick Offline
Senior utente

Messaggi: 1.118
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #3
RE: Pulizia scambiatore di calore
(04-11-2016 17:52)Apache9562 Ha scritto:  Ciao M-D , Smile
Perchè fare il primo lavaggio con acqua dolce?
per sciogliere un po il sale e per riscaldare lo scambiatore. Il liquido anticalcare è più attivo se caldo.
04-11-2016 18:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Apache9562 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 344
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #4
RE: Pulizia scambiatore di calore
(04-11-2016 18:38)Moby Dick Ha scritto:  
(04-11-2016 17:52)Apache9562 Ha scritto:  Ciao M-D , Smile
Perchè fare il primo lavaggio con acqua dolce?
per sciogliere un po il sale e per riscaldare lo scambiatore. Il liquido anticalcare è più attivo se caldo.

Giusto...
Voglio farlo anch'io Smile
( grazie)
04-11-2016 22:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kitegorico Offline
Senior Utente

Messaggi: 3.282
Registrato: Apr 2009 Online
Messaggio: #5
RE: Pulizia scambiatore di calore
E xchè non mettere direttamente aceto?
07-11-2016 17:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alessandro alberto Offline
Amico del Forum

Messaggi: 995
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #6
RE: Pulizia scambiatore di calore
riporto qui un intervento postato in altro thread, forse è utile...

spero (non inutilmente) di aver ripreso questa antica discussione dopo aver ripensato al problema: arrivo tardi ma credo di aver sbagliato sinora pensando che il circuito di raffreddamento diretto sia incrostato di ciò che ho sentito chiamare "calcare".
non sono un chimico ma credo che il "calcare" (come quello che incrosta le caldaie a gas) se in grande quantità potrebbe costituire un problema per chi naviga su lago; per chi sta in acqua di mare il "calcare" è principalmente deposito salino; nell'acqua marina troviamo cloruro di sodio (nel mediterraneo fino a 35 gr/litro) e altri sali (calcio, potassio, stronzio...) in misura alquanto minore. dunque se mi accontento di limitare le incrostazioni saline devo prima di tutto tenere la temperatura del motore abbastanza bassa (il mio a raffreddamento diretto gira al max a 60°C) e poi, più che pulire i condotti utilizzando acido, basterebbe fare dei lavaggi con acqua dolce più calda possibile. credo che il sale basti solo che diluirlo; in vent'anni credo di aver sbagliato per ben due volte ad usare acidi vari, ho fatto meglio le altre volte a far girare solo che acqua dolce.

l'erba più verde è la mia
07-11-2016 18:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Moby Dick Offline
Senior utente

Messaggi: 1.118
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #7
RE: Pulizia scambiatore di calore
(07-11-2016 18:06)alessandro alberto Ha scritto:  riporto qui un intervento postato in altro thread, forse è utile...

spero (non inutilmente) di aver ripreso questa antica discussione dopo aver ripensato al problema: arrivo tardi ma credo di aver sbagliato sinora pensando che il circuito di raffreddamento diretto sia incrostato di ciò che ho sentito chiamare "calcare".
non sono un chimico ma credo che il "calcare" (come quello che incrosta le caldaie a gas) se in grande quantità potrebbe costituire un problema per chi naviga su lago; per chi sta in acqua di mare il "calcare" è principalmente deposito salino; nell'acqua marina troviamo cloruro di sodio (nel mediterraneo fino a 35 gr/litro) e altri sali (calcio, potassio, stronzio...) in misura alquanto minore. dunque se mi accontento di limitare le incrostazioni saline devo prima di tutto tenere la temperatura del motore abbastanza bassa (il mio a raffreddamento diretto gira al max a 60°C) e poi, più che pulire i condotti utilizzando acido, basterebbe fare dei lavaggi con acqua dolce più calda possibile. credo che il sale basti solo che diluirlo; in vent'anni credo di aver sbagliato per ben due volte ad usare acidi vari, ho fatto meglio le altre volte a far girare solo che acqua dolce.
Hai perfettamente ragione, i depositi sono principalmente di cloruro di sodio (sale), + calcio, magnesio potassio ecc. Noi però stiamo parlando della pulizia dello scambiatore di calore cioè di motori con doppia circolazione e non con raffreddamento diretto. Anche se poi tu parli di un problema analogo, nel nostro caso si tratta di togliere le incrostazioni dai fasci tubieri dello scambiatore, nel tuo caso di toglierle dalle camicie del monoblocco.
Il problema è che con il tempo le incrostazioni si cementificano sale+ calcare e diventano così dure che la sola acqua non basta a scioglierle, ecco quindi la necessità di usare un liquido specifico. Io ho usato un liquido prodotto dalla Iosso e testandolo ho visto che scioglie sia il sale che il calcare e gli altri prodotti senza danneggiare i metalli e la gomma delle guarnizioni e dei manicotti.
No aceto perché è troppo blando e perché mi pare di ricordare che non ha nessuna azione o scarsa azione sul sale
07-11-2016 21:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kitegorico Offline
Senior Utente

Messaggi: 3.282
Registrato: Apr 2009 Online
Messaggio: #8
RE: Pulizia scambiatore di calore
(07-11-2016 21:17)Moby Dick Ha scritto:  
(07-11-2016 18:06)alessandro alberto Ha scritto:  riporto qui un intervento postato in altro thread, forse è utile...

spero (non inutilmente) di aver ripreso questa antica discussione dopo aver ripensato al problema: arrivo tardi ma credo di aver sbagliato sinora pensando che il circuito di raffreddamento diretto sia incrostato di ciò che ho sentito chiamare "calcare".
non sono un chimico ma credo che il "calcare" (come quello che incrosta le caldaie a gas) se in grande quantità potrebbe costituire un problema per chi naviga su lago; per chi sta in acqua di mare il "calcare" è principalmente deposito salino; nell'acqua marina troviamo cloruro di sodio (nel mediterraneo fino a 35 gr/litro) e altri sali (calcio, potassio, stronzio...) in misura alquanto minore. dunque se mi accontento di limitare le incrostazioni saline devo prima di tutto tenere la temperatura del motore abbastanza bassa (il mio a raffreddamento diretto gira al max a 60°C) e poi, più che pulire i condotti utilizzando acido, basterebbe fare dei lavaggi con acqua dolce più calda possibile. credo che il sale basti solo che diluirlo; in vent'anni credo di aver sbagliato per ben due volte ad usare acidi vari, ho fatto meglio le altre volte a far girare solo che acqua dolce.
Hai perfettamente ragione, i depositi sono principalmente di cloruro di sodio (sale), + calcio, magnesio potassio ecc. Noi però stiamo parlando della pulizia dello scambiatore di calore cioè di motori con doppia circolazione e non con raffreddamento diretto. Anche se poi tu parli di un problema analogo, nel nostro caso si tratta di togliere le incrostazioni dai fasci tubieri dello scambiatore, nel tuo caso di toglierle dalle camicie del monoblocco.
Il problema è che con il tempo le incrostazioni si cementificano sale+ calcare e diventano così dure che la sola acqua non basta a scioglierle, ecco quindi la necessità di usare un liquido specifico. Io ho usato un liquido prodotto dalla Iosso e testandolo ho visto che scioglie sia il sale che il calcare e gli altri prodotti senza danneggiare i metalli e la gomma delle guarnizioni e dei manicotti.
No aceto perché è troppo blando e perché mi pare di ricordare che non ha nessuna azione o scarsa azione sul sale

Come si chiama il prodotto della Iosso? E' forse questo?
http://www.ebay.it/itm/Disincrostante-IO...w2GlXJekX.
Una volta fatto entrare nel circuito immagino sia bene farlo decantare per un pò. Ma spegnendo il motore il fascio tubiero rimane pieno o si svuota?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-11-2016 13:39 da kitegorico.)
08-11-2016 13:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Moby Dick Offline
Senior utente

Messaggi: 1.118
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #9
RE: Pulizia scambiatore di calore
(08-11-2016 13:36)kitegorico Ha scritto:  
(07-11-2016 21:17)Moby Dick Ha scritto:  
(07-11-2016 18:06)alessandro alberto Ha scritto:  riporto qui un intervento postato in altro thread, forse è utile...

spero (non inutilmente) di aver ripreso questa antica discussione dopo aver ripensato al problema: arrivo tardi ma credo di aver sbagliato sinora pensando che il circuito di raffreddamento diretto sia incrostato di ciò che ho sentito chiamare "calcare".
non sono un chimico ma credo che il "calcare" (come quello che incrosta le caldaie a gas) se in grande quantità potrebbe costituire un problema per chi naviga su lago; per chi sta in acqua di mare il "calcare" è principalmente deposito salino; nell'acqua marina troviamo cloruro di sodio (nel mediterraneo fino a 35 gr/litro) e altri sali (calcio, potassio, stronzio...) in misura alquanto minore. dunque se mi accontento di limitare le incrostazioni saline devo prima di tutto tenere la temperatura del motore abbastanza bassa (il mio a raffreddamento diretto gira al max a 60°C) e poi, più che pulire i condotti utilizzando acido, basterebbe fare dei lavaggi con acqua dolce più calda possibile. credo che il sale basti solo che diluirlo; in vent'anni credo di aver sbagliato per ben due volte ad usare acidi vari, ho fatto meglio le altre volte a far girare solo che acqua dolce.
Hai perfettamente ragione, i depositi sono principalmente di cloruro di sodio (sale), + calcio, magnesio potassio ecc. Noi però stiamo parlando della pulizia dello scambiatore di calore cioè di motori con doppia circolazione e non con raffreddamento diretto. Anche se poi tu parli di un problema analogo, nel nostro caso si tratta di togliere le incrostazioni dai fasci tubieri dello scambiatore, nel tuo caso di toglierle dalle camicie del monoblocco.
Il problema è che con il tempo le incrostazioni si cementificano sale+ calcare e diventano così dure che la sola acqua non basta a scioglierle, ecco quindi la necessità di usare un liquido specifico. Io ho usato un liquido prodotto dalla Iosso e testandolo ho visto che scioglie sia il sale che il calcare e gli altri prodotti senza danneggiare i metalli e la gomma delle guarnizioni e dei manicotti.
No aceto perché è troppo blando e perché mi pare di ricordare che non ha nessuna azione o scarsa azione sul sale

Come si chiama il prodotto della Iosso? E' forse questo?
http://www.ebay.it/itm/Disincrostante-IO...w2GlXJekX.
Una volta fatto entrare nel circuito immagino sia bene farlo decantare per un pò. Ma spegnendo il motore il fascio tubiero rimane pieno o si svuota?
Esatto, da usare con una diluizione da 1/10 fino a 1/20. Per la prima volta l'ho usato con una diluizione da 1/10.
Dopo il lavaggio con acqua dolce il motore l'ho spento e raccordato la pompa immersa nella soluzione con l'ingresso scambiatore e l'uscita con il ritorno nel secchio. Secchio messo più alto dello scambiatore , spengendo la pompa lo scambiatore rimane pieno di liquido, dopo un pò fai ripartire, spengi e ripeti il ciclo.
08-11-2016 17:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
edanade Offline
Amico del Forum

Messaggi: 608
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #10
RE: Pulizia scambiatore di calore
ciao
io ho sempre fatto staccando il tubo che arriva allo scambiatore e riempendolo di viakal.....
dopo 1 ora riattacco il tubo e metto in moto....
dallo scarico esce un sacco di schiuma uguale a quello che si forma quando usate il viakal
sulle incrostazioni in casa.....
una volta all anno non fa male.....
11-11-2016 17:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.072
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #11
RE: Pulizia scambiatore di calore
i lavaggi con acqua dolce se fatti di frequente tolgono il sale mal rappreso ed evitano la statificazione.
ma se l'incrostazione raggiunge la solidità, l'acqua dolce è inutile.
quindi si, lavaggi frequenti e via.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle
12-11-2016 12:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 526
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #12
RE: Pulizia scambiatore di calore
(11-11-2016 17:06)edanade Ha scritto:  ciao
io ho sempre fatto staccando il tubo che arriva allo scambiatore e riempendolo di viakal.....
dopo 1 ora riattacco il tubo e metto in moto....
dallo scarico esce un sacco di schiuma uguale a quello che si forma quando usate il Viakal sulle incrostazioni in casa..... una volta all anno non fa male.....

Ciao, il mio tmd 22 P non sembra avere problemi allo scambiatore . 2500 ore in 15 anni e a 1200 il meccanico ha effettuato una pulizia.

Sono indeciso se smontarlo (ma non so se ho questa manualità ) o effettuare un intervento con Viakal cosi come lo descrivi.
Quanto liquido ci sta ?
Se lo lascio un giorno invece di un ora cambia qualcosa?
Al di la della schiuma che uscirà dallo scarico, come si può comprendere se il prodotto ha sortito l'effetto sperato ?

Grazie mille
05-12-2019 11:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
enio.rossi Offline
Senior utente

Messaggi: 3.200
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #13
RE: Pulizia scambiatore di calore
(08-11-2016 13:36)kitegorico Ha scritto:  Una volta fatto entrare nel circuito immagino sia bene farlo decantare per un pò. Ma spegnendo il motore il fascio tubiero rimane pieno o si svuota?

E' il problema cui stavo pensando anch'io, ma temo proprio che il fascio tubiero si svuoti e che il liquido pulitore finisca nella marmitta. D'altronde, per come è fatta la mia barca, ripescare dallo scarico x far ricircolare il composto risulta impossibile.
05-12-2019 11:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 526
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #14
RE: Pulizia scambiatore di calore
(05-12-2019 11:17)Salvatorecorradi Ha scritto:  Ciao, il mio tmd 22 P non sembra avere problemi allo scambiatore . 2500 ore in 15 anni e a 1200 il meccanico ha effettuato una pulizia.

Sono indeciso se smontarlo (ma non so se ho questa manualità ) o effettuare un intervento con Viakal cosi come lo descrivi.
Quanto liquido ci sta ?
Se lo lascio un giorno invece di un ora cambia qualcosa?
Al di la della schiuma che uscirà dallo scarico, come si può comprendere se il prodotto ha sortito l'effetto sperato ?

Grazie mille

secondo voi è possibile smontare solo il fascio tubiero ?
grazie mille
05-12-2019 12:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Utente non piu' attivo Offline
Utente non regsitrato

Messaggi: 561
Registrato: Jun 2016 Online
Messaggio: #15
RE: Pulizia scambiatore di calore
Certo che è possibile
05-12-2019 14:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  diametro tubi boiler / scambiatore CUCUDRIL 20 463 26-02-2020 00:17
Ultimo messaggio: Achab65
  Come ho revisionato lo scambiatore/raiser del Volvo D2 55 E kavokcinque 44 4.497 28-01-2020 10:13
Ultimo messaggio: Anto423
  Scambiatore olio yanmar - anodo o tappo di scarico? gutta 1 199 19-01-2020 21:47
Ultimo messaggio: gutta
  Scambiatore corroso a causa riser orteip 195 15.827 11-01-2020 18:48
Ultimo messaggio: francesco c.
  Circuito pulizia gasolio nel serbatoio. sciuipis 1 407 04-12-2019 23:17
Ultimo messaggio: rob
  Suggerimenti smontaggio scambiatore Volvo D2 55 E kavokcinque 26 3.077 25-11-2019 13:47
Ultimo messaggio: skippereli
  Aggiungere Scambiatore Argo74 6 459 25-10-2019 19:06
Ultimo messaggio: Danilo85
  tappo scambiatore lombardini 702 m luc46 1 317 13-09-2019 11:11
Ultimo messaggio: andros
  pulire scambiatore Perkins M50 e manuale ghega 8 518 31-08-2019 19:09
Ultimo messaggio: teo4x4
  quale disincrostante per circuito SECONDARIO scambiatore? marloc 21 1.404 03-07-2019 05:26
Ultimo messaggio: bobspiderman

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)