Rispondi 
Manutenzione preventiva boiler
Autore Messaggio
kavokcinque Offline
Vecio AdV

Messaggi: 3.956
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #1
Manutenzione preventiva boiler
Ho in barca un boiler Quick bivalente, quelli di color viola chiaro, penso messo nuovo nel 2015. Che operazioni di manutenzione periodica andrebbero fatte?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-06-2020 00:52 da kavokcinque.)
03-06-2020 00:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
megalodon Offline
Amico del Forum

Messaggi: 639
Registrato: Jan 2007 Online
Messaggio: #2
RE: Manutenzione preventiva boiler
Se il modello prevede lo zinco, lo sostituirei, non farei altro in questa stagione...
03-06-2020 07:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mizar45 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 297
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #3
RE: Manutenzione preventiva boiler
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
03-06-2020 10:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Frappettini Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.415
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #4
RE: Manutenzione preventiva boiler
Un sistema per salvaguardare la resistenza è quello di settare il termostato a una temperatura intorno ai 50 / 60 gradi; questo diminuisce molto la produzione di calcare.
03-06-2020 10:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Carlo Campagnoli Offline
Amico del Forum

Messaggi: 655
Registrato: Apr 2009 Online
Messaggio: #5
RE: Manutenzione preventiva boiler
Il mio, che comunque stava funzionando bene, l'ho smontato, portato a casa, riempito di acqua e acido citrico. Sono usciti i sassi.
Il mio consiglio conseguente è: o fai quello che ho fatto a casa o lasci stare tutto.
Rischi che si intasi tutto il circuito a valle di sassolini di calcare e dopo tocca invocare tutti i santi.
03-06-2020 15:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Vecio AdV

Messaggi: 3.956
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #6
RE: Manutenzione preventiva boiler
Ok grazie. A fine stagione lo smonto. Per adesso verifica della temperatura. A casa ho notato che con 38° si fa bene la doccia.
03-06-2020 15:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bettin.nicola Offline
Amico del Forum

Messaggi: 235
Registrato: May 2010 Online
Messaggio: #7
RE: Manutenzione preventiva boiler
a casa hai la caldaia che scalda velocemente, se regoli il boiler a 38 dopo i primi 5 lt ti fai la doccia fredda xche' essendo piccolo l'acqua fredda che entra ti abbassa sensibilmente la temperatura di quella rimanente. se hai 20 lt a 40 gradi consumati i primi 10 lt. del boiler i rimanenti li avrai a 20/25 gradi. esperimento gia fatto.....
04-06-2020 16:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Vecio AdV

Messaggi: 3.956
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #8
RE: Manutenzione preventiva boiler
Ok grazie, allora sui 50/60 gradi.
04-06-2020 21:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Argo74 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 835
Registrato: Oct 2017 Online
Messaggio: #9
RE: Manutenzione preventiva boiler
Ocio che acqua stagnante dei serbatoi più temperature inferiorei a 60 gradi c'è il rischio salmonella

[size=small]'na grattata, 'na pittata e par nanca doperata. (mckewoy docet)[/size]
04-06-2020 23:14
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Goriboy Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 59
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #10
Manutenzione preventiva boiler
Nel momento in cui usi il motore verifica di superare i 60 gradi nel boiler per almeno 20 Min in modo da completare il ciclo antilegionella.

Se nn ce la fai in effetti sarebbe bene sanificare alzando temporaneamente il termostato a 70.

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
05-06-2020 07:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Frappettini Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.415
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #11
RE: Manutenzione preventiva boiler
l' acqua del boiler viene portata anche a più di 70 gradi quando il motore è in moto; se la temperatura della resistenza si tiene introno ai 50/60 si preserva la resistanza dal calcare e il rischio legionella viene azzerato quando fai girare il motore.

Certo che se accendi il motore "every dead of pope", allora le cose cambiano
05-06-2020 12:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
penven Offline
Amico del Forum

Messaggi: 341
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #12
RE: Manutenzione preventiva boiler
Per la legionella i sistemi sono 2 o iperclorazione o shock termico. Attenzione che il problema non è solo relativo al vaso del boiler ma a tutti i punti. Sono sufficienti 65°C per almeno 10 minuti ma vanno tenuti aperti tutti i rubinetti. Personalmente è un operazione che consiglierei di fare ogni qualvolta la barca ha un fermo prolungato.
05-06-2020 12:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mzambo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 875
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #13
RE: Manutenzione preventiva boiler
(05-06-2020 12:10)penven Ha scritto:  Per la legionella i sistemi sono 2 o iperclorazione o shock termico. Attenzione che il problema non è solo relativo al vaso del boiler ma a tutti i punti. Sono sufficienti 65°C per almeno 10 minuti ma vanno tenuti aperti tutti i rubinetti. Personalmente è un operazione che consiglierei di fare ogni qualvolta la barca ha un fermo prolungato.

i sali d'argento nei serbatoi non sono sufficienti ?
05-06-2020 12:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
penven Offline
Amico del Forum

Messaggi: 341
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #14
RE: Manutenzione preventiva boiler
No non hanno azione sulla legionella
05-06-2020 17:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.045
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #15
RE: Manutenzione preventiva boiler
Per il problema della Legionella qui Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . si trova una trattazione completa sull'argomento ma, per quanto ci riguarda importante e' cio' che viene detto alla pag.141:
-------
IONIZZAZIONE RAME-ARGENTO
Metalli come il rame e l'argento sono noti agenti battericidi: l'effetto è dovuto principalmente alla loro azione sulla parete cellulare del microrganismo, che comporta una distorsione della permeabilità cellulare. Ciò, unito alla denaturazione proteica, determina la lisi cellulare.
PROCEDURA
Gli ioni rame ed argento sono generati elettroliticamente in quantità proporzionale all'intensità di corrente applicata agli elettrodi ed al tempo di elettrolisi. La concentrazione in acqua, proposta da alcuni autori, è di 0,02-0,08 mg/L per lo ione argento e di 0,2-0,8 mg/L per lo ione rame. L'impiego di questa tecnica necessita di verifiche sperimentali sull'efficacia nel sistema di applicazione.
VANTAGGI
Il metodo è di facile applicazione e non è influenzato dalla temperatura dell'acqua. Inoltre, a causa dell'accumulo del rame nel biofilm l'effetto battericida persiste per alcune settimane dalla disattivazione del sistema di trattamento riducendo la possibilità di ricolonizzazione. Ad oggi non è stata riscontrata la formazione di sottoprodotti di disinfezione.
SVANTAGGI
Poiché le concentrazioni degli ioni rame ed argento sono soggette a fluttuazioni, è necessario controllare sistematicamente il loro valore nonché il pH dell‟acqua (valore ottimale: 6-8). Sia il cloro libero residuo che gli inibitori della corrosione possono alterare la concentrazione degli ioni rame, riducendone l'efficacia.
Tale tecnica non è adatta al trattamento di reti idriche in acciaio inox, acciaio zincato e rame a causa di fenomeni ossido-riduttivi che si possono innescare tra le tubazioni ed il disinfettante.
------
In una barca i serbatoi sono fissi, di volume definito e l'acqua quando ricambiata se viene subito addizionata di un adatto prodotto disinfettante non ha il problema della fluttuazione della concentrazione poiche' gli ioni vengono addizionati gia' in soluzione e non preparati elettroliticamente come descritto (in reti idriche estese con flusso d'acqua importante e continuo e' piu' economico generare gli ioni piuttosto che addizionarli da soluzioni che li contengono), il rame addizionato in soluzione rimane nell'acqua e la sua persistenza e' calcolabile in molti mesi, infine le tubazioni sono in plastica esenti quindi dai problemi citati per le reti idriche. Disinfettante di questo tipo NON va' usato assieme alla clorazione (amuchina) poiche', come detto nella trattazione, "Sia il cloro libero residuo che gli inibitori della corrosione possono alterare la concentrazione degli ioni rame, riducendone l'efficacia."
-
Entrando nella pratica, come ho scritto in altre discussioni qui riporto una sintesi di quanto faccio.
Uso da anni una soluzione (1,6grammi per litro) di Argento Nitrato che si trova (in cristalli) presso qualunque rivenditore di prodotti chimici (anche in Internet) ad un prezzo che e' legato solo al valore corrente del metallo. Vista la piccola quantita' la soluzione ottenuta e' estremamente piu' economica del prodotto commerciale, ha solo tre inconvenienti di minore importanza :
1) deve assolutamente essere preparata con acqua distillata o deionizzata (quella per ferri da stiro o batterie va bene) pena precipitazione del prodotto (nerastra e brutta da vedere ma non ne riduce l'efficacia)
2) una conservabilita' delicata, va tenuta in recipienti scuri ben chiusi (la luce e le tracce di solfuri nell'aria producono annerimento)
3) I cristalli, durante la preparazione della soluzione, vanno maneggiati con guanti pur essendo assolutamente innoqui ma solo perche' lasciano intense macchie nere sulle mani (e' il sistema adottato per scoprire i responsabili di furtarelli in luoghi pubblici : si sparge un po' di polvere nelle zone che non devono venire violate e poi si guardano le mani di chi e' nei dintorni...).
Non serve una concentrazione maggiore del prescritto, e' gia' calcolata per garantire efficacia.
La concentrazione indicata e' per preparare una soluzione equivalente a quella dei disinfettanti commerciali !! Non va messa quella quantita' nel serbatoio !, sarebbe troppo (e troppo costoso, l'argento non lo regalano).
Si prepara un po' della soluzione indicata e poi si usa come quella delle carissime bottigliette che troviamo in commercio : in pratica circa 10ml (millilitri o centimetri cubi) ogni 100 litri di acqua nel serbatoio. L'argento e' attivo come disinfettante gia' a poche parti per milione lasciando l'acqua perfettamente potabile, ne basta pochissimo e preparare la soluzione che ho indicato serve a poterla dosare con facilita' e ad averla in una forma che non sporca le mani. Con un litro di soluzione si fanno moltissimi riempimenti (10ml ogni 100litri fanno si che un litro basti per 10000 litri di acqua).
Il prodotto commerciale e' addizionato di tracce di complessanti per mantenere sempre limpida la soluzione ma si tratta solo di un problema 'estetico' perche' funziona comunque.
La composizione descritta, salvo l'assenza dei citati complessanti per non far imbrunire la soluzione, e' praticamente la stessa (in contenuto ed efficacia dell'argento presente) del prodotto commerciale indicato, di gran lunga piu' costoso, che se e' pur vero che normalmente le crociere sono brevi e se ne usa poco e quindi normalmente non incide molto sulle spese in qualche caso (il mio ad esempio) quando il periodo di permanenza a bordo nell'anno e' molto lungo (sono pensionato) il consumo e quindi la spesa possono diventare importanti e vale la pena di prepararselo da soli.
Specificamente fronte del rischio di proliferazione della Legionella secondo l'indicazione sopracitata per il trattamento dell'acqua ospedaliera alla composizione va' poi aggiunto un minimo di 10 grammi di Cloruro di Rame (CuCl2) o in alternativa 12,5 grammi di Solfato di Rame (CuSO4) per litro di concentrato (che e' sempre da usare 10ml ogni 100l di acqua nel serbatoio).
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-06-2020 23:44 da IanSolo.)
05-06-2020 23:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Manutenzione lande Edu 3 140 ieri 20:42
Ultimo messaggio: Edu
  Problema boiler dopo sostituzione riser libert 31 729 27-07-2020 07:49
Ultimo messaggio: raffasqualo
  Boiler acqua calda non scalda Spirito di Vino 14 3.624 28-06-2020 15:15
Ultimo messaggio: lorenzo.picco
  Rinvii genoa Barbarossa manutenzione Wally 27 1.079 11-06-2020 08:58
Ultimo messaggio: Serenissima
  Opzioni manutenzione carena. crafter 7 579 20-05-2020 16:15
Ultimo messaggio: crafter
  Filettatura rubinetto scarico Boiler Seaward ste.fano 8 296 10-05-2020 10:55
Ultimo messaggio: andros
  Winch Barbarossa e manutenzione stiuz 19 812 01-05-2020 00:33
Ultimo messaggio: rob
  manutenzione opera viva quadriga 8 515 11-02-2020 15:50
Ultimo messaggio: giorgio23570
  Manutenzione Winch: esperienza irruenza 44 17.677 07-02-2020 00:11
Ultimo messaggio: Acino111
  Boiler Pepi 8 858 14-11-2019 21:04
Ultimo messaggio: JARIFE

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)