Rispondi 
bassa resa pannelli solari
Autore Messaggio
kavokcinque Offline
Tutor AdV

Messaggi: 5.472
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #21
RE: bassa resa pannelli solari
Grazie, farò queste prove a vacanza terminata. Per ora sono autonomo, per l'energia per stare in rada per tempo indefinito. Cmq come dati:
PANNELLI SGMS2 FLY SOLARTECH 110 W ISC 6,3 VOC 21,6 IPM 5,9 VPM 18,5
montati su bimini, in parallelo con diodi di blocco. Regolatore Victron Smart Solar 100-20. Banco servizi composto da due batterie Fai da trazione leggera, acido libero da 180 amp, seminuove. Consumi notturni, frigo 20 min per ora a 4, 7 amp, quadro elettrico 0,2 am, fonda 0,2 amp. Più un po di consumi per le luci e la pompa acqua dopo il tramonto. Ho controllato e i cavi dal bimini al regolatore, 10 mt, sono 4 mmq e non 6 come pensavo. Questi cavi li cambierò con quelli da 6mm che ho già pronti da passare.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-07-2020 20:56 da kavokcinque.)
15-07-2020 20:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupodifosso Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 100
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #22
RE: bassa resa pannelli solari
Ho finalmente installato il nuovo pannello Solare Flessibile Fly Solartech 150W 12V g-wire , regolatore Western WRM 20 nuovo anch'esso , il tutto in parallelo al vecchio sistema (in opera dal 2013)composto da pannello 135 W Sacred solar celle Sun Power e regolatore Western WRM15 . Risultato assolutamente deludente per il pannello Fly Solartec che eroga all'ingresso del regolatore solo 4,1 A contro i 4,7 del vecchio pannello Sacred Solar . Mi sono fatto ingannare dalle caratteristiche del nuovo dove si dichiarava un rendimento uguale o maggiore del 21% quindi dello stesso livello del pannello Sacred Solar con celle Sun Power. Errori non mi sembra di averne commessi ho qualche dubbio sul corretto funzionamento del regolatore WRM 20 perchè quando visualizzo la corrente in ingresso la cifra non rimane ferma ma varia molto rapidamente sempre però a cavallo di valori deludenti . Faro qualche altra prova ma al momento sono su un'isola di Croazia .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-08-2020 15:51 da lupodifosso.)
03-08-2020 15:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Horatio Nelson Offline
Senior utente

Messaggi: 1.533
Registrato: Oct 2015 Online
Messaggio: #23
RE: bassa resa pannelli solari
@kavokcinque : vedi se ti può essere utile Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI . La mia esperienza con due pannelli da 100w in parallelo con batterie mai sotto a 12,5, è di max di 8,5 amp. Ma come dici tu, secondo me a batterie molto scariche darebbe di più.

"Gli uomini non sono saggi in proporzione tanto all'esperienza quanto alla loro capacità di fare esperienza" GBS
03-08-2020 15:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupodifosso Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 100
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #24
RE: bassa resa pannelli solari
Vero , però resta da chiarire perchè a parità di insolazione e di carico , il vecchio 135W Sun Power di 8 anni fa che da 9-10 A è sceso a 7 rende comunque molto di più del nuovissimo 150W . oggi ha piovuto e domani pure ma dopodomani metto in corto con un amperomertro il pannello e misurerò anche la tensione a vuoto . Comunque riferirò .
03-08-2020 20:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Tutor AdV

Messaggi: 5.472
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #25
RE: bassa resa pannelli solari
Alle volte basta poco...I miei pannelli sul bimini sono. Inclinati leggermente verso l'esterno, uno a dx e uno a sx. Con il sole a dx ho provato con una mano a spingere sul bimini, sotto l'estremità sx del pannello di sx, con il risultato di metterlo un poco più orientato verso il sole. L'app Victron dopo aver alzato da immediatamenye 0,3 amp prodotti in più...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-08-2020 21:21 da kavokcinque.)
03-08-2020 21:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupodifosso Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 100
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #26
RE: bassa resa pannelli solari
Oggi alle 12,45 ho effettuato le prove su due pannelli flessibili in mio possesso . Luogo : banchina del marina di Veli Rat (baia Pantera) in Croazia , sole pieno pannelli a terra ma sollevati e orientati correttamente . Primo pannello Sacred Solar acquistato nel 2013 , dati di targhetta 135 W celle Sun Power efficienza 21% Vopen 29,5V (misurati 27,5) Icc 5,62A (misurati 5,2A) , direi niente male per un pannello in opera da 8 anni .Secondo pannello Fly Solartech 150W 12V g-wire efficienza 21% acquistato pochi giorni fa : la targhetta sul pannello è inesistente ma riporto i dati dichiarati da Qookka sul sito . Vopen 30,11 V (misurati 23V) Icc 6,32A (misurati 3,6A) . Non ho parole ! Sono alquanto indispettito perchè oltre alla inutile spesa per il pannello ci ho lavorato sopra mezza giornata per fissarlo con velcro 3M (circa 10€) su un supporto alveolare di policarbonato (altri 50€) per irrigidirlo un pochino e altri lavori per fissare i cavi di uscita da 6mmq .Orbene a me servivano una decina di Ampere in più rispetto al primo pannello per alimentare tramite inverter un piccolo fabbricatore di ghiaccio, invece con questa resa è tutto da buttare devo solo decidere se "plastica" o "indifferenziato" . Sono davvero indispettito .
10-08-2020 17:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
old_al Offline
Amico del Forum

Messaggi: 368
Registrato: Mar 2011 Online
Messaggio: #27
RE: bassa resa pannelli solari
Questa la mia esperienza. 2 pannelli Fly Solartech da 100 W, regolatore WMarine 15 comperati con la convenzione AdV nel 2016. Usati pochissimo, mai visti più di 6-7 A (globali!) fino a questa stagione. Quando non sono in barca uso un pannello da 10W per compensare l'autoscarica. Nella prima giornata in rada di quest'anno ho verificato che non caricavano mai più di 01-0,2 A.; ho perso tempo per testarli singolarmente, controllando cavi, connettori, regolatore...senza variazioni e mi sono rotto. Ho ordinato un Solbian SX-108 con Wmarine 10. Pannello montato volante (come in precedenza) vedo spesso più di 7 A, 84 W mai visti in precedenza. Mi pento di non aver verificato a fondo il rendimento dei Fly e di non aver reclamato presso il fornitore quando erano ancora in garanzia.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-08-2020 23:39 da old_al.)
10-08-2020 23:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
McGiver Offline
Amico del Forum

Messaggi: 285
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #28
RE: bassa resa pannelli solari
anche io ho avuto una pessima esperienza coi panneli Fly Solartech. Ne presi 2: non anno mai dato neanche lontanamente la resa propagandata (anche in condizioni ottimali di irraggiamento) e uno dopo 2 anni si è irrimediabilmente rotto. L' altro dopo 3 anni ha cominciato a spellarsi superficialmente ai bordi e produce al massimo 1/3 di quanto reclamizzato. Ho provato a comprarew un pannello cinese da 100 w a 2 lire. Dopo 2 anni continua a produrre circa 5 A anche se si è opacizzato in superficie. Da ciò ho tratto un insegnamento (peraltro contrario ai miei principi di massima): poca spesa molta resa. Quest' anno comprerò 2 pannelli usa e getta e fra 2-3 anni li butto e li cambio. Altrimenti mi butto su un generatore portatile che per le mie esigenze andrebbe anche bene...(scelte ecologiste a parte)
11-08-2020 08:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Online
Amico del Forum

Messaggi: 521
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #29
bassa resa pannelli solari
Lavoro dal 2007 nel settore fotovoltaico e per circa 10 anni mi sono occupato specificatamente di produzione di moduli FV. Un paio di considerazioni.
1. I moduli in silicio cristallino cosiddetti flessibili, di cui pure comprendo l'utilità, sono una contraddizione in termini. Una cella FV è una sottile (ca. 200micron) fetta di silicio cristallino, che ha la flessibilità di qualsiasi altro cristallo. Cioè zero. Un leggero piegamento che investa la cella produce crack più o meno visibili, ma che in ogni caso abbassano la resa del modulo.
Poi, puoi metterci un supporto che ne limiti il piegamento, usare cautele quando lo maneggi... Tutto quello che vuoi. È un prodotto intrinsecamente vulnerabile ed il fatto di non vedere fratture sulle celle non significa che non si siano prodotte (magari nel trasporto).
2. La produzione di moduli flessibili è una nicchia nella produzione complessiva di moduli FV (oggi solo in Cina abbiamo circa 200GW di capacità produttiva di moduli tradozionali). I numeri dei moduli flessibili non giustificano grandi investimenti in tecnologia, con tutte le conseguenze del caso.
3. A malincuore devo ammettere che nel mercato FV (e penso non solo in questo) , Cina non è sinonimo di prodotto scadente. La Cina è il primo mercato FV ed il livello tecnologico raggiunto nelle loro fabbriche è altissimo.
4. In conclusione. Volete un modulo che costi poco e duri almeno una ventina di anni? Non avete scelta: modulo tradizionale con vetro temperato. Vi fa schifo il rollbar su cui montare un modulo tradizionale? Ci sono i moduli flessibili, ma mettete in conto che, al di là dei vostri sforzi ed attenzioni, potrebbe durare poco o pochissimo. Il fatto che sia cinese non significa automaticamente che sia stato costruito uno schifo (magari qualche dubbio su come è stato maneggiato durante il trasporto...).

Ps. Non mi esprimo sui problemi sollevati dagli amici sui post precedenti. Un modulo potrebbe non funzionare o funzionare male al di là del fatto che sia flessibile o meno. Vale quanto detto al punto (2) sopra. Una cosa è la robustezza di un processo di una produzione di serie di qualche GW ed un'altra quella di una piccola produzione, per lo più manuale, di qualche centinaio di kW.
11-08-2020 09:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.844
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #30
RE: bassa resa pannelli solari
Ottima osservazione, grazie ma allora questi? Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
11-08-2020 10:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Online
Amico del Forum

Messaggi: 521
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #31
RE: bassa resa pannelli solari
Da quanto riesco a vedere dalla foto, credo siano moduli in silicio amorfo (cioè la struttura del silicio non è cristallina). Lato positivo: si piegano (di fatto è un film sottile di silicio deposto su un substrato) Lati negativo: hanno efficienza 2 o 3 volte inferiore a quelle di moduli in silicio cristallino (a parità di superficie, meno della metà della potenza).
11-08-2020 10:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupodifosso Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 100
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #32
RE: bassa resa pannelli solari
Io mi sono fidato della Fly Solartec leggendo sul forum addirittura di gruppi d'acquisto rivolti a quei pannelli e nessuna critica a posteriori , se qualcuno avesse postato qualcosa in merito io non avrei preso la fregatura ( perchè di fregatura si tratta per non usare termini più pesanti) del resto questo rimane la scopo fondamentale del forum : fornire indìcazioni e consigli su argomenti specifici e magari anche socializzare un pò , ma in seconda andana . Per quanto mi riguarda ritengo riprovevole il comportamento di Fly Solartec che , all'atto pratico , falsifica i dati dei suoi prodotti in modo così vergognoso e , credetemi , sto usando termini che definirei castigati rispetto a quelli che vorrei e che sarebbe lecito usare in questa circostanza .
11-08-2020 13:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
McGiver Offline
Amico del Forum

Messaggi: 285
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #33
RE: bassa resa pannelli solari
personalmente non sò se quelli che hai acquistato tu ora siano gli stessi da me acquistati 3 anni fa (ora sul sito risultano fuori stock) ma in un precedente post (non ricordo quale ora) avevo segnalato la problematica, tanto che un ADV che lavorava per il fornitore mi aveva consigliato di reiviarglielo per un controllo. Per scelta mia ho desistito tanto tra spese di spedizione e contenziosi suitempi di garanzia, probabilmente avrei perso solo tempo e ulteriori soldi. in ogni caso credo che la risposta di achab65 sia illuminante...
11-08-2020 14:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.844
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #34
RE: bassa resa pannelli solari
Concordo brutta storia è stata questa dei pannelli solari acquistati col gruppo d’acquisto io non ci sono entrato ma mi dispiace.

@Achab65: si sono i cosiddetti amorfi ma da quello che scrivi (con competenza) direi allora meglio che rendano meno ma indistruttibili piuttosto che una buona resa ma col primo microdanno non più niente. Non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena
11-08-2020 15:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupodifosso Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 100
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #35
RE: bassa resa pannelli solari
Achab65 si riferisce alla foto postata da Osef quel rotolo è chiaramente silicio Amorfo avvolgibile sì , ma con risaputa efficienza molto scarsa . Quelli di cui stiamo discutendo sono di silicio Monocristallino , non avvolgibile ma appena curvabile con efficienze ragionevoli in teoria , cioè se non interviene il raggiro . Prendo comunque nota che hai postato delle perplessità in tempi precedenti.Riporto all'attenzione il fatto che il pannello consegnatomi era privo di qualsiasi tipo di targhetta identificativa ma sulla bolla e fattura era chiaramente riportato il codice e tipo del pannello e cioè (copio-incollo)
Pannello Solare Flessibile Fly Solartech 150W 12V g-wire - Tipologia Frontsheet le cui specifiche , fonte il loro , sito sono le seguenti: Potenza (W) 150 Tensione (V) 25.52 Tensione a vuoto (V) 30.11 Corrente (A) 5.97 Corrente Corto (A) 6.32 Efficenza % 21 Tolleranza -5/+5% Tecnologia Monocristallino
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-08-2020 15:37 da lupodifosso.)
11-08-2020 15:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Online
Amico del Forum

Messaggi: 521
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #36
RE: bassa resa pannelli solari
Diciamo che con un modulo in amorfo attualizzi al momento dell'acquisto la perdita di efficienza che in un tempo più o meno lungo avrai su un modulo flessibile in cristallino. Se non altro, eviti il dispiacere A parte gli scherzi. Dipende che intenzioni hai. Se ti serve compensare l'autosccarica in inverno, ti bastano 30W e lo appoggi dove vuoi in coperta. Ti puoi anche permettere che l'efficienza degradi, perché quella frazione di Ampere che ti serve, comunque arriva. Se invece vuoi essere indipendente durante la tua crociera estiva, ti servono almeno 250/300Wp (almeno è quello che serve a me). Per questa potenza ti serve un pannello in silicio cristallino. A questo punto hai due soluzioni: o ti turi il naso, monti un rollbar e con un pannello tradizionale stai a posto 20 anni, oppure prendi un pannello flessibile che puoi montare e smontare a piacimento, mettendo in conto che potresti iniziare ad avere brutte sorprese già dopo pochissimi anni. Se la tua scelta è questa, ti dico che francamente cercherei di spendere meno possibile, perché non saprei quali garanzie potrebbe offrire un modulo "costoso" su una maggior durata. Ovviamente questa è la mia opinione.

Ps. Non sto considerando il caso che un pannello sia difettoso già al tempo zero, ad esempio perché i dati di targa non coincidono con quelli realmente forniti dal modulo (con più o meno colpa da parte del produttore...). Qui rientriamo in una fattispecie diversa che niente ha a che fare col fatto che un modulo sia rigido o flessibile.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-08-2020 16:32 da Achab65.)
11-08-2020 16:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.844
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #37
RE: bassa resa pannelli solari
Grande Achab, complimenti, grazie. Ma tu me la sai dire la differenza tra 1A e 1Ah?
11-08-2020 16:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Online
Amico del Forum

Messaggi: 521
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #38
RE: bassa resa pannelli solari
Grazie, ma mi occupo di questo per lavoro. Parlassi di vela, farei grandissime figure di pupù...Riguardo ad A ed Ah, penso che sia inutile che ti riscriva quello che trovi su internet oppure su un qualsiasi libro di fisica. Quindi provo a spiegartelo a modo mio e soprattutto considerando l'ambito in cui siamo (un forum di vela). So di espormi alle tirate di orecchie dei puristi, che spero siano non troppo severi Ampere è una misura istantanea; misura cioè la corrente che in un dato momento attraversa un conduttore. Ah misura invece la quantità di carica, cioè la corrente che in 1 ora attraversa il conduttore. Passando al mondo della idraulica (forse perché l'acqua è un concetto più immediato degli elettroni), con gli Ampere misuri l'acqua che in dato momento attraversa il tubo; con gli Ah misuri quanta acqua trovi dopo 1h nel secchio dove hai messo il tubo. Tornando a noi, e pensando ad un pannello FV collegato ad una batteria, dai dati di targa tu sai quanti Ampere il pannello è in grado di erogare in condizioni normalizzate. Ad esempio 6A (lo trovi sulla targhetta). Se ti trovi in queste condizioni ideali e colleghi il pannello alla batteria, dopo 1h avrai messo nella batteria una quantità di carica pari a 6Ah. Dopo 2h ci avrai messo 12Ah e così via. È chiaro che se avessi avuto un pannello grande il doppio in grado di fornirti 12A, avresti caricato 12Ah dopo 1h soltanto. Alla fine della giornata, considerando che non sei in condizioni ideali, che non sempre il pannello eroga il massimo della corrente, che la batteria man mano che si carica assorbe sempre meno corrente, diciamo che avrai messo una 30ina di Ah totali nella tua batteria. Questa è la quantità di carica che ci hai messo dentro dopo una giornata (misura cumulativa). Su base puntuale, invece, avrai visto sullo strumento gli Ampere erogati dal pannello che variavano ogni momento (misure istantanee). Quello che abbiamo detto per la carica della batteria vale anche per la scarica. Se ho una batteria da 100Ah,significa che, a batteria carica, la batteria ha una quantità di carica pari a 100Ah. Se accendo un frigorifero che assorbe 5A (misura istantanea) significa che dopo 20h ho esaurito tutta la quantità di carica disponibile nella batteria. Infatti 100Ah/5A=20h. Se invece avessi un frigo che assorbe 100A, dopo 1h avrei scaricato la batteria.
Bada. Sto tagliando con l'accetta. Una batteria di 100Ah nominali non te li renderà mai tutti disponibili. Spero comunque di aver chiarito cosa è un Ampere e cosa 1 Ah. Il primo è una misura istantanea ed il secondo una misura cumulata.
11-08-2020 18:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Tutor AdV

Messaggi: 5.472
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #39
RE: bassa resa pannelli solari
@lupodifosso Scusa per Vopen intendi il Voc e per ICC ISC? Sui miei pannelli dovrebbero essere Voc 21,6 v e ISC 6,5 A. Appena posso faccio il test. Tu a che ora lo hai fatto? A che ora il sole è più verticale in questi giorni? Altra domanda, sapevo che un pannello da 110 W nominali dovrebbe dare 110:12 =9 Volt nominali. Se per il mio pannello da 110 W viene indicata una ISC di 6,3 A, che dovrebbero essere i volt massimi erogabili a 25°C, il mio calcolo iniziale é evidentemente sbagliato. In cosa?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-08-2020 22:51 da kavokcinque.)
11-08-2020 22:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.844
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #40
RE: bassa resa pannelli solari
Kavok mi stupisci. Io sarò de coccio su gli ampere e ampere/ora ma tu, con la tua competenza, poni questa domanda? Vabbè che hanno tolto la navigazione astronomica dalla patente. Indipendentemente dal giorno dell’anno il sole è al massimo del suo verticalità alle ore 13:00 ora legale alle ore 12:00 ora solare. Ancora grazie Achab. Ammetto che avevo aperto un filo appositamente su questo discorso e sostanzialmente le risposte sono state come quella che hai scritto tu…
12-08-2020 09:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Rendimento pannelli singleton 26 854 12-11-2021 20:56
Ultimo messaggio: kavokcinque
  istallazione pannelli fotovoltaici flessibili Luigi.gazzotti 18 718 28-10-2021 19:51
Ultimo messaggio: Dato
  Regolatore per pannelli solari megalodon 28 1.112 21-10-2021 14:23
Ultimo messaggio: ghega
  Estrattori - Ventilatori solari Il Pastore 21 8.147 14-09-2021 21:13
Ultimo messaggio: Maremare
  Aloni pannelli minaligiovanni 12 565 17-08-2021 19:22
Ultimo messaggio: C@ndida
  Collegare pannelli a voltaggio diverso ITA-16495 3 333 06-08-2021 11:59
Ultimo messaggio: ITA-16495
  Pannelli solari in serie o parallelo Arcadia 57 20.789 09-07-2021 12:55
Ultimo messaggio: Lucignolo77
  Pannelli solari per ricaricare smartphone e batterie AAA eiasu 4 566 08-05-2021 00:12
Ultimo messaggio: carlo1974
  Pannelli FV: sistema per arco inclinabile e supporto pannelli [disc. unita] bellatrix 13 946 03-05-2021 22:35
Ultimo messaggio: Wally
  Schema elettrico con pannelli solari fraloc 11 1.446 23-04-2021 12:08
Ultimo messaggio: fraloc

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)