Rispondi 
First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Autore Messaggio
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #1
First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Salve,

In questa travagliata estate sono riuscito a ricavarmi una piacevolissima settimana di vela in cui mi sono trovato a fare un po' di bolina con onda: nessuna esperienza da super-eroe, un 10/14kn con qualche raffica ed una fastidiosa onda incrociata da mezzo metro abbondante. Scendendo nel cavo dell'onda pur riuscendo a non sbattere con qualche poggiata ho notato la tendenza dell'albero a pompare, soprattutto dal secondo ordine di crocette in su. La barca è armata con uno Sparcraft 2 ordini di crocette con quartiere (non ricordo quanto, ma modesto) e paterazzo con tenditore a vite.

Assetto della barca:
- Genoa 120% un po' spanciato.
- Randa con una mano.
- Paterazzo ben cazzato.
- Aggolettamento albero modesto, un 20cm tra drizza e trozza.
- Flessione albero circa il 50% del suo spessore.
- Diagonali alti sicuramente troppo tese per un errore di gioventù.

L'assetto dell'albero sopra descritto (a parte l'errore delle diagonali alte) è quello consigliato come punto di partenza dal manuale della sparcraft che ho recuperato in rete.

Domanda per i più esperti: aumentando un filo la tensione dell sartie alte e, quindi, aumentando un pochino la flessione dell'albero (come limite massimo il manuale riporta il 100% del suo spessore) si potrebbe ridurre il fenomeno?

Grazie,
Buon vento
15-09-2020 15:30
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.414
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #2
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Non ci hai detto se il sartiame è interrotto e le diagonali alte si fermano alle crocette o se è continuo e le diagonali arrivano alle lande.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-09-2020 16:14 da albert.)
15-09-2020 16:14
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #3
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Vero, non pensavo fosse importante... pignoli che siete Smile
- Armo 19/20
- Sartiame interrotto: V1 fino alla prima crocetta (10mm spiroidale), V2 (7mm spiroidale) passante sulla crocetta alta entra sull'albero a 19/20.
- Diagonale bassa (D1): dalla landa a poco sotto la prima crocetta (8mm spirodiale).
- Diagonale alta (D2): dalla prima crocetta a poco sotto la seconda crocetta (5mm spiroidale).
- Crocette con quartiere.
- Strallo 7mm spiroidale a 19/20
- Paterazzo 6mm spiroidale

Spero di aver messo tutto.
Grazie
15-09-2020 17:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
soravia Offline
Amico del Forum

Messaggi: 901
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #4
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Fallo fare da un professionista e ti semplifichi la vita
15-09-2020 18:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #5
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
(15-09-2020 18:35)soravia Ha scritto:  Fallo fare da un professionista e ti semplifichi la vita

Eh eh vabbeh, si grazie. Direi che vale un po' per qualsiasi cosa! Non mi dispiaceva capire il principio!
15-09-2020 20:26
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nedo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.995
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #6
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Perchè non cominciare a mollare tutto e ripartire dalla giusta tensione delle D2 !?
La sensazione è che sia tutto troppo cazzato e che l'albero, decisamente dritto ( rake 200 mm )fletta in quanto precompresso dalle tensioni del sartiame, dopo tutto le condizioni di mare e vento che citi sono nella norma e non dovresti avere quel problema.

L’ipocrisia è l’audacia di predicare l’integrità da un covo di corruzione.
Wes Fesler

16-09-2020 08:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #7
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
(16-09-2020 08:15)nedo Ha scritto:  Perchè non cominciare a mollare tutto e ripartire dalla giusta tensione delle D2 !?
La sensazione è che sia tutto troppo cazzato e che l'albero, decisamente dritto ( rake 200 mm )fletta in quanto precompresso dalle tensioni del sartiame, dopo tutto le condizioni di mare e vento che citi sono nella norma e non dovresti avere quel problema.

Grazie hai centrato in pieno le mie perplessità. Il dubbio di fondo è esattamente quello che hai ben esposto, sicuramente proverò a muovermi come dici. Col senno di poi mi vien da dire che potrei anche aver ecceduto col paterazzo che se da una parte riduce catenaria contribuisce a comprimere l'albero e potrebbe arrivare a produrre l'effetto inverso. Il genoa catenaria praticamente non ne faceva, ma avrei potuto provare a ridurre un po' la tensione del paterazzo per vedere cosa succedeva... purtroppo li per li non mi è venuto in mente.
Mi sarebbe piaciuto avere un chiarimento "teorico" sul comportamento prodotto dall'intervento sui vari segmenti di sartiame in modo da fare delle prove con una "ratio" di fondo. In particolare se l'incremento di tensione delle alte col relativo incremento di pre-bending (ora sono al minimo da manuale sparcraft) possa ridurre o amplificare il fenomeno.

Grazie Nedo
16-09-2020 09:27
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nedo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.995
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #8
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Poi ci pensa Albert a dirti esattamente come funzionano quelle dinamiche !
Per quanto mi riguarda ho avuto per certi versi un problema analogo dovuto dalla eccessiva tensione del sartiame, (barca usata ) alte e basse risuonavano al tocco e la barca di conseguenza era sorda e poco incline alle regolazioni.
Un rake eccessivo ben oltre i 3° consigliati, contribuiva a crearmi confusione su come procedere.
Mollato tutto in occasione della sostituzione dello strallo di prua ho ripreso un rake inferiore ( 2.5° ) la barca di suo è molto ardente già con vento medio, ma sopratutto riducendo la tensioni delle alte e regolando le basse come più volte consigliato anche qui, bolina 10/12 kn si recupera semplicemente l'imbando .
Le D2 ad albero scarico appena puntate .
Il pre bend che citi va bene ad albero scarico, quando lo chiami col paterazzo deve poter raggiungere la sua massima flessione senza eccedere ( tensione D1 fondamentale )

L’ipocrisia è l’audacia di predicare l’integrità da un covo di corruzione.
Wes Fesler

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-09-2020 10:15 da nedo.)
16-09-2020 10:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #9
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Si ad Albert ci sarebbe da fare un monumento per la pazienza prima ancora che per l'innegabile competenza!

Ho trovato la barca esattamente nella tua stessa situazione con aggolettamento pazzesco, alte cazzatissime ed albero in flessione "spinta": era decisamente troppo ardente. Ora va molto meglio, molto più piacevole da portare e a mio parere sensibilmente più veloce.

Con la regolazione che descrivi bolinando contro onda (tipo con barca a circa 6Kn con mezzo metro d'onda) noti del pompaggio nella parte alta dell'albero? Le nostre barche a parte le linee d'acqua sono praticamente identiche (stessa costruzione, stessa attrezzatura, stessi materiali). Immagino che un minimo sia fisiologico.
16-09-2020 10:39
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nedo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.995
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #10
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Direi di no, in condizioni medie decisamente non ho mai avvertito il fenomeno, l'albero risulta ben tenuto dalle regolazioni di base e col paterazzo in tessile si può correggere di fino .
Domenica c'erano almeno 18kn e onda oltre il metro, la barca perfetta ed equilibrata , randa piena, fiocco medio e 4 in falchetta, D2 leggermente in bando, paterazzo cazzato alla bisogna senza eccedere e lieve catenaria per dare potenza al fiocco 105 % ...uno spasso !! Thumbsupsmileyanim

L’ipocrisia è l’audacia di predicare l’integrità da un covo di corruzione.
Wes Fesler

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-09-2020 11:38 da nedo.)
16-09-2020 11:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #11
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Sabato farò quello che rimando da troppo tempo e dicevi pure tu: sistemo le D2 che sicuramente ora sono mal regolate. Effettivamente il problema lo vedevo solo nella parte alta dell'albero, non vorrei che dipenda proprio da queste D2 messe proprio "ad cazzum".

Grazie Nedo, gentilissimo e complimenti per la bella veleggiata!
16-09-2020 12:44
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.242
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #12
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Ti diranno sicuramente come fare.
Io che sono vecchio non capisco l'armamento usato, Uno stralletto e due volantine e l'albero non pompa più.
Dare più o meno quartiere è l'angolo tra la sartia e l'albero, le crocette sono inclinate verso poppa rispetto al piano trasversale,-
16-09-2020 13:30
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #13
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
(16-09-2020 13:30)bullo Ha scritto:  Ti diranno sicuramente come fare.
Io che sono vecchio non capisco l'armamento usato, Uno stralletto e due volantine e l'albero non pompa più.
Dare più o meno quartiere è l'angolo tra la sartia e l'albero, le crocette sono inclinate verso poppa rispetto al piano trasversale,-

Grazie Bullo,
E' proprio quello che ho pensato li per li... servirebbero le volanti, ma concordo con Nedo la situazione era ancora troppo tranquilla per evidenziarne così la necessità!

Però colgo l'occasione per ringrazziarti doppiamente perché ho messo in pratica le istruzioni che lessi in un tuo post tempo fa per tangonare il genoa! Ho goduto non poco: 2 ore costantemente sopra i 6Kn in assoluto relax, barca piatta, famiglia dentro a pranzo e timone leggerissimo gestito con 2 ditina! Ci sarebbe stato bene lo SPI, ma non volevo divorziare Smiley4
16-09-2020 14:45
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.414
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #14
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
(15-09-2020 17:08)Krecker Ha scritto:  Vero, non pensavo fosse importante... pignoli che siete Smile

Allora, te l'ho chiesto perchè se il sartiame è interrotto, aumentando la tensione della verticale aumenti di più in proporzione quella della diagonale che è più corta, dunque ottieni l'effetto opposto di quello desiderato.
L'instabilità della parte alta è dovuta quasi certamente alla tensione insufficiente del tratto di verticale dalla prima crocetta all'attacco sull'albero, tensione che probabilmente si scarica sulla diagonale.
Lasca le diagonali di pari giri se l'albero è diritto, finchè non hai più tensione; ristabilisci la tensione delle verticali che si saranno lascate, ovviamente il prebend dell'albero sarà aumentato, dunque ridai una moderata tensione alle diagonali fino a stabilire il bend desiderato: di solito al massimo un giro di arridatoio più di quel che si riesce a fare a mani nude.
Queste sono "le basi" i passi successivi richiedono di uscire in mare, vedere come si comporta l'albero e sapere o verificare con che giro d'albero è stata progettata la randa.
ieri 12:47
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nedo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.995
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #15
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
Grazie Albert, Smiley59
copio, incollo e metto da parte !! 98

L’ipocrisia è l’audacia di predicare l’integrità da un covo di corruzione.
Wes Fesler

ieri 14:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Krecker Offline
Amico del Forum

Messaggi: 190
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #16
RE: First 33.7 - Regolazione albero Sparcraft
(ieri 12:47)albert Ha scritto:  Allora, te l'ho chiesto perchè se il sartiame è interrotto, aumentando la tensione della verticale aumenti di più in proporzione quella della diagonale che è più corta, dunque ottieni l'effetto opposto di quello desiderato.
L'instabilità della parte alta è dovuta quasi certamente alla tensione insufficiente del tratto di verticale dalla prima crocetta all'attacco sull'albero, tensione che probabilmente si scarica sulla diagonale.
Lasca le diagonali di pari giri se l'albero è diritto, finchè non hai più tensione; ristabilisci la tensione delle verticali che si saranno lascate, ovviamente il prebend dell'albero sarà aumentato, dunque ridai una moderata tensione alle diagonali fino a stabilire il bend desiderato: di solito al massimo un giro di arridatoio più di quel che si riesce a fare a mani nude.
Queste sono "le basi" i passi successivi richiedono di uscire in mare, vedere come si comporta l'albero e sapere o verificare con che giro d'albero è stata progettata la randa.

Grazie Albert,

Ah si certo, mi torna! Hai descritto a posteriori il motivo per cui adesso ho le D2 troppo tese: per pigrizia/inesperienza le avvitai un minimo con l'albero a terra fiducioso di velocizzare poi il lavoro aereo (mi parevano ampiamente molli con l'albero a terra), ma poi andando a cazzare il resto mi trovai con le D2 tiratissime. Le allentai un pochino, ma sicuramente non a sufficienza.
Non credevo che le diagonali alte troppo tese potessero manifestarsi un questo modo, ma ora che mi hai aiutato nella riflessione mi pare ovvio.

La randa non ho la minima idea di come sia stata progettata ed è inutile contattate il precedente armatore. Banalizzo troppo dicendo che stesa la randa su un piano si tratta di misurare quanto la parte centrale dell'inferitura è proravia rispetto alla retta che passa da mura a penna? E che in buona sostanza deve essere uguale alla profondità del pre-bending?
ieri 16:06
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Consigli per regolazione punto scotta genoa dal pozzetto allevalli 30 1.353 03-04-2020 13:47
Ultimo messaggio: Navax
  Regolazione paterazzo sul Comet 801 mvoltolina 16 800 11-09-2019 20:40
Ultimo messaggio: BornFree
  Regolazione sartie albero Truc18 (Mattia esse) nonostantetutto 17 816 23-08-2019 21:21
Ultimo messaggio: nonostantetutto
  Regolazione base randa KA6 13 1.292 08-05-2019 20:45
Ultimo messaggio: zankipal
  Regolazione fiocco autovirante e randa avvolgibile enri996 15 1.007 22-04-2019 19:02
Ultimo messaggio: davidevet
  regolazione albero 9/10 teomat78 4 786 22-01-2019 13:56
Ultimo messaggio: clavy
  Regolazione vang e base in varie condizioni Brunello 15 1.555 24-09-2018 08:50
Ultimo messaggio: bullo
  Regolazione sartie medie e basse: come procedere? Wakser 6 1.733 25-05-2018 18:08
Ultimo messaggio: zankipal
  regolazione paterazzi quarto di luna 25 2.849 12-02-2018 17:35
Ultimo messaggio: quarto di luna
  Regolazione trozza boma mobile orc. sisley91 3 937 31-01-2018 20:44
Ultimo messaggio: sisley91

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)