Rispondi 
Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
Autore Messaggio
marmar Offline
Amico del Forum

Messaggi: 930
Registrato: Feb 2017 Online
Messaggio: #61
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
@ oudeis e burrascaforza5

Posso solo supporre che nel ragionamento di orteip ci sia una sorta di galloccia decontestualizzata e per certi versi astratta.
Cioè si può assolutamente concordare che una "galloccia in sè" funziona MEDIAMENTE bene con tiri da diversi angoli e differenti inclinazioni di tiro, lo si vede bene nella pratica di quelle collocate ad esempio su pontili galleggianti (che non sono tuttavia barche...).

Non concordo però di trasferire - ad esempio - il vero e proprio CAOS di determinate situazioni di ormeggio al trincarino (tra l'altro con parti in legno) senza passare ad esempio da una bocca di rancio solidale a parti strutturalmente più importanti come il dritto di prua.

Questa osservazione la facevo N messaggi fa...ma risposte 0...quindi alla fine ha ragione...Bullo!
01-01-2021 21:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sikander Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 302
Registrato: May 2020 Online
Messaggio: #62
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
Mi sembra che, forse, quello che vuole dire Orteip è stato poco compreso; ci sarebbe da fare una spiegazione sia di fisica vettoriale sia di fisica-ingegnieristica, ma ricadrei nella complessità e alla fine lascerei molti confusi come già sono adesso.
Tenterò di fare una super-ultra semplificazione di quello che ha detto Orteip.
Dovete immaginare lo sforzo a cui è sottoposta la galloccia (e non chiamatela bitta; Bullo, non è una nave e nemmeno un porto !), come scomponibile in vari sotto-elementi (taglio, torsione, flessione, compressione); facciamo finta che la risultante di tutte le forze in gioco possa essere quantificata in un totale di 100 unità (non stiamo qui a guardare se Newton, Kg o altro); se io lascio la galloccia senza bocca di rancio, di queste 100 unità, per esempio, 10 saranno di torsione, 20 di flessione, 20 di compressione e 50 di taglio; ma, se io faccio passare la cima attraverso le bocche di rancio lungo la falchetta, annullerò o ridurrò molto tutti gli altri sotto-elementi (torsione, trazione, flessione, compressione) e farò concentrare quasi tutto lo sforzo solo nel taglio che quindi ricadrà sui bulloni che tengono attaccata la galloccia. Nella fisica delle costruzioni si tende sempre a cercare di distribuire gli sforzi e non di concentrarli, questo per evitare che ci siano singole parti dell'elemento (galloccia) molto sollecitate e altre che lo sono poco o affatto senza collaborare allo sforzo. Ovvio ci sarebbero molte altre cose da dire non è tutto qui, ma sto cercando di fare una semplificazione !
Spero di aver aiutato alla comprensione...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-01-2021 00:55 da Sikander.)
02-01-2021 00:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marmar Offline
Amico del Forum

Messaggi: 930
Registrato: Feb 2017 Online
Messaggio: #63
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
Si si ho capito benissimo cosa dice orteip...solo che i bulloni sono avvitati a un trincarino...non sono lì in astratto...
02-01-2021 01:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sikander Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 302
Registrato: May 2020 Online
Messaggio: #64
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
(02-01-2021 01:04)marmar Ha scritto:  Si si ho capito benissimo cosa dice orteip...solo che i bulloni sono avvitati a un trincarino...non sono lì in astratto...

Per intenderci; il trincarino in una barca è un rinforzo longitudinale all'estremità del baglio; su questo come dici tu passano i bulloni della galloccia. Se fosse una barca di solo legno ci sarebbe il rischio che lo sforzo in direzione poppa-prua lungo l'asse della barca, potrebbe tagliare/aprire le fibre del legno disposte anch'esse longitudinalmente. Tuttavia parliamo di una barca in compositi di fibra di vetro, dove il legno rappresenta solo una componente, e visto che i bulloni sono passanti, allo sforzo partecipa anche la vetroresina che a differenza del legno non ha fibre orientate in un unica direzione (potrebbe averle se fosse fibra monoassiale, ma non credo sia il nostro caso), ed è molto più resistente del legno, circa il doppio.
Aggiungo un ultima considerazione; una galloccia ben progettata deve rompersi prima che ceda la coperta o il trincarino, quindi semmai si romperanno prima i bulloni che non il trincarino. Ripeto; se la galloccia è ben progettata...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-01-2021 01:23 da Sikander.)
02-01-2021 01:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marmar Offline
Amico del Forum

Messaggi: 930
Registrato: Feb 2017 Online
Messaggio: #65
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
Sul punto ha risposto bene burrascaforza5.

Dall'inizio di questo post la mia posizione è: mai generalizzare in tema di ormeggio, perchè la casistica è ampia.
02-01-2021 01:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Online
Vecio AdV

Messaggi: 11.575
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #66
RE: Bav 44 - La brutta avventura delle bitte di prua
Il trincarino poggia sul dormiente e qualcosa di simile, di rinforzo,, dovrebbe esserci anche nella costruzione in VTR , giunzione tra scafo e coperta, sotto ovvio deve esserci una piastra per distribuire lo sforzo.-
02-01-2021 10:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Istallazione delle lamelle per la scassa su 470 Callisto 8 4.683 01-12-2020 21:03
Ultimo messaggio: paolo_vela
  acqua maleodorante nella struttura del letto in cabina di prua licamax 1 374 21-11-2020 20:06
Ultimo messaggio: Butler
  Coibentazione cabina di prua su Stranizza Stranizzadamuri 31 1.556 01-05-2020 22:13
Ultimo messaggio: Stranizzadamuri
Star Un'avventura del Cesso - Elettrico orteip 55 2.944 11-03-2020 22:00
Ultimo messaggio: marbr
  Rifare le sedi delle viti degli alberi achab82 12 749 28-02-2020 13:50
Ultimo messaggio: clavy
  strallo di prua come rimuovere temporaneamente? davidevet 17 1.320 07-01-2020 15:40
Ultimo messaggio: davidevet
  Musone di prua Comet 910 andreaeb 14 4.244 04-12-2019 18:30
Ultimo messaggio: Franc
  protezione prua da scorrimento catena ancora enio.rossi 35 2.610 27-11-2019 23:54
Ultimo messaggio: EC
  Infiltrazione a prua first 260? gaspa13 10 751 06-08-2019 08:25
Ultimo messaggio: gaspa13
  Olio elica di prua Flab 7 804 07-07-2019 22:10
Ultimo messaggio: max440

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)