Rispondi 
Domanda su direttiva 94/25/CE
Autore Messaggio
Sikander Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 540
Registrato: May 2020 Online
Messaggio: #1
Question Domanda su direttiva 94/25/CE
Buongiorno, é da tempo che giro sulle norme che regolano la costruzione delle barche e le regole CE. Tuttavia continuo ad avere informazioni contrastanti circa la lettera g) della direttiva 94/25/CE. A tal proposito la norma dispensa gli autocostruttori di barche per uso proprio dall'obbligo della marchiatura CE, purché non si immetta sul mercato l'unità autocostruita per almeno 5 anni. Fin qui nessun problema. Non ho tuttavia capito se al termine dei cinque anni, il costruttore/armatore debba comunque fare il CE per vendere l'unità o no; beninteso che a mio modesto parere, non avrebbe senso introdurre il limite dei cinque anni dalla vendita e, successivamente richiedere il CE. Ma forse mi sbaglio ?
Grazie.
28-08-2021 17:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crocchidù Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.540
Registrato: Apr 2005 Online
Messaggio: #2
RE: Domanda su direttiva 94/25/CE
La Direttiva è stata recepita nell'Ordinamento Italiano con vari Decreti e Regolamenti di attuazione.

Ora risulta tutto confluito nel Codice della Nautica da Diporto:
https://www.altalex.com/documents/codici...da-diporto

Da una prima analisi:
quanto di tuo interesse è ora normato dall'Art. 4
...
2. Le disposizioni del presente capo non si applicano a:
a) per quanto riguarda il comma 1, lettera a):
...
7) unità realizzate per uso personale, sempre che non vi sia una successiva immissione sul mercato comunitario durante un periodo di cinque anni;

e poi, ART 15:
...
3. Le unità da diporto costruite da un soggetto privato per proprio uso personale e senza l'ausilio di alcuna impresa, cantiere o singolo costruttore professionale, possono essere iscritte nell'Archivio telematico centrale delle unità da diporto (ATCN), purché munite di attestazione di idoneità rilasciata da un organismo notificato ai sensi del decreto legislativo 11 gennaio 2016, n. 5, o autorizzato ai sensi del decreto legislativo 14 giugno 2011, n. 104. (4)

Dovrebbe essere altresì valido il Decreto Attuativo del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 29 luglio 2008, n. 146, che, all'Art. 5, cosi' recita:
Art. 5. Iscrizione di imbarcazioni da diporto autocostruite
1. Il proprietario di un'unita' da diporto
autocostruita ai sensi dell' articolo 15, comma 3, del
codice puo' richiedere l'iscrizione nei registri delle
imbarcazioni da diporto presentando, in luogo del titolo di
proprieta', una dichiarazione sostitutiva di atto notorio
con sottoscrizione autenticata dal notaio o da altro
pubblico ufficiale a cio' autorizzato, corredata della
documentazione fiscale attestante l'acquisto dei materiali
necessari alla costruzione.
2. La documentazione tecnica per l'iscrizione delle
unita' autocostruite e' costituita da un'attestazione di
idoneita' rilasciata da un organismo tecnico notificato ai
sensi dell' articolo 10 del codice, ovvero autorizzato ai
sensi del decreto legislativo 3 agosto 1998, n. 314 , e
successive modificazioni.
3. Le imbarcazioni da diporto iscritte ai sensi del
presente articolo possono essere immesse sul mercato solo
dopo il decorso di cinque anni dalla data di iscrizione,
previo espletamento delle procedure necessarie per la
valutazione della conformita' CE, di cui all' articolo 9
del codice.
Per i riferimenti normativi del decreto del Ministero
delle attivita' produttive 30 aprile 2003, n. 175 si veda
nelle note alle premesse.

Il punto 3 del Decreto attuativo chiarisce che in pratica per metterle sul mercato ci vuole la valutazione della conformità CE. Non capisco però il limite dei 5 anni: prima o dopo i 5 anni per l'immissione sul mercato ci vuole comunque la conformità CE
28-08-2021 20:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sikander Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 540
Registrato: May 2020 Online
Messaggio: #3
RE: Domanda su direttiva 94/25/CE
(28-08-2021 20:00)crocchidù Ha scritto:  La Direttiva è stata recepita nell'Ordinamento Italiano con vari Decreti e Regolamenti di attuazione.

Ora risulta tutto confluito nel Codice della Nautica da Diporto:
https://www.altalex.com/documents/codici...da-diporto
...
3. Le imbarcazioni da diporto iscritte ai sensi del
presente articolo possono essere immesse sul mercato solo
dopo il decorso di cinque anni dalla data di iscrizione,
previo espletamento delle procedure necessarie per la
valutazione della conformita' CE, di cui all' articolo 9
del codice.
Per i riferimenti normativi del decreto del Ministero
delle attivita' produttive 30 aprile 2003, n. 175 si veda
nelle note alle premesse.

Il punto 3 del Decreto attuativo chiarisce che in pratica per metterle sul mercato ci vuole la valutazione della conformità CE. Non capisco però il limite dei 5 anni: prima o dopo i 5 anni per l'immissione sul mercato ci vuole comunque la conformità CE

Ecco il punto ! Quindi devo comunque fare la marchiatura anche trascorsi i cinque anni. Caspita ma è vero, non ha alcun senso logico mettere un limite temporale, se poi comunque bisogna fare il CE. Almeno ché il legislatore non intenda dire che anche in presenza di marchiatura CE il costruttore in proprio non possa in ogni caso vendere la barca se non siano trascorsi 5 anni. Questo però creerebbe oltre che una contraddizione logica anche un discrimine tra unità marchiate CE costruite da cantieri e unità marchiate CE costruite da privati.
Dio mio, ma chi l'ha scritto il punto 3 del decreto ? Un'orango ?! 20


Scusa crocchidù, ma sei sicuro che il punto 3, all'Art. 5 del decreto 29 luglio 2008, n. 146, non sia stato in qualche modo, anche implicito, abrogato da nuovo codice ?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-08-2021 23:03 da Sikander.)
28-08-2021 22:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crocchidù Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.540
Registrato: Apr 2005 Online
Messaggio: #4
RE: Domanda su direttiva 94/25/CE
(28-08-2021 22:36)Sikander Ha scritto:  Scusa crocchidù, ma sei sicuro che il punto 3, all'Art. 5 del decreto 29 luglio 2008, n. 146, non sia stato in qualche modo, anche implicito, abrogato da nuovo codice ?

Direi di sì
https://www.fog.it/legislaz/l-05-0171-vig.htm#65 (questo è il testo coordinato aggiornato)
Vedi qui Articolo 65 e clicca sul link nella parola "Regolamento"

La cosa che ho sbagliato sopra è che gli artt 4-13 sono stati abrogati e sostituiti dal recepimento della Direttiva 2013/53/UE, ma poco cambia
https://www.fog.it/legislaz/l-16-0005.htm
29-08-2021 00:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sikander Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 540
Registrato: May 2020 Online
Messaggio: #5
RE: Domanda su direttiva 94/25/CE
(29-08-2021 00:09)crocchidù Ha scritto:  Direi di sì
...

Scusa, ma voglio essere specifico per evitare malintesi; quindi passati i 5 anni devo comunque fare marcatura CE ? E se invece faccio subito la marchiatura CE, devo sempre aspettare 5 anni prima della messa in vendita ?

Grazie.
29-08-2021 00:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)