Rispondi 
Trinchetta
Autore Messaggio
Danilofalabrach Offline
Amico del forum

Messaggi: 255
Registrato: Jan 2016 Online
Messaggio: #21
RE: Trinchetta
(27-03-2024 17:36)kavokcinque Ha scritto:  Sono d'accordo con te, però preferisco lo stralleto alla seconda crocetta con volanti. Però con genoa al 140% come sulla mia, con una barca armata sl 105% come penso sia la tua in effetti non saprei come procedere.
Cioè non è che le esperienze con altra barca e armo diverso influenzano le scelte che vuoi fare su barca diversamente armata e che magari andrebbe provata per capire meglio con vento di che soluzione avrebbe bisogno?

E possibile, dovrò sicuramente fare delle prove per capire meglio
Comunque anche sul hr 48 avevo un fiocco poco più grande, era al 110, questo 108. Vedremo 30
27-03-2024 18:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
luca boetti Offline
Amico del forum

Messaggi: 964
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #22
RE: Trinchetta
(27-03-2024 15:12)rob Ha scritto:  Per definizione è una vela da vento, ti ci vedi a issarla e ammainarla tutta aperta non inferita che sbatte?
Nel caso, bisogna anche predisporre un ingresso di drizza all'albero che accetti la cima che arriva da un largo ventaglio di possibili direzioni: quando la vela in issata prende vento e si mette per esempio sottovento di traverso, la drizza arriva all'albero praticamente di lato, una puleggia interna classica rischia di fare una gran fatica se non bloccarsi.
I fiocchi con i garrocci per tirarli su cé una tecnica, o almeno io faccio cosi', vado a prua con il sacco, aggangio i garrocci prima di levare la vela dal sacco, una volta che sono tutti piazzati , levo il sacco e srotolo la vela, metto le scotte e cazzo quella sottovento quasi al massimo, tenendo sempre la rotta tiro su la drizza, operazione che va fatta velocemente, (se ci metti un ora fai un bordello) arrivato quasi in cima il fiocco, lo laschi un po' per sventarlo e tiri la drizza a ferro, a questo punto cazzi di nuovo e bolini.
Per tirarlo giu' é piu semplice, prepari la drizza sul ponte, ti metti per un attimo al vento e butti giu il tuo fiocco allinterno del ponte, una volta giu piu o meno piegato, levi le scotte lo arrotoli fino allo strallo, infili il sacco e levi i garrocci, chiudi il sacco e lo porti in pozzetto, lo puoi anche lasciare attaccato ai garrocci se leghi il fondo del sacco allo strallo.
Ho avuto un 72 piedi ketch con 7 vele di prua e di cambiamenti di vele ne ho fatte a bizzeffe!

Certo poi se con la trinchetta non fai bolina poco ti serve..
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-04-2024 12:46 da luca boetti.)
01-04-2024 12:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Danilofalabrach Offline
Amico del forum

Messaggi: 255
Registrato: Jan 2016 Online
Messaggio: #23
RE: Trinchetta
(01-04-2024 12:45)luca boetti Ha scritto:  I fiocchi con i garrocci per tirarli su cé una tecnica, o almeno io faccio cosi', vado a prua con il sacco, aggangio i garrocci prima di levare la vela dal sacco, una volta che sono tutti piazzati , levo il sacco e srotolo la vela, metto le scotte e cazzo quella sottovento quasi al massimo, tenendo sempre la rotta tiro su la drizza, operazione che va fatta velocemente, (se ci metti un ora fai un bordello) arrivato quasi in cima il fiocco, lo laschi un po' per sventarlo e tiri la drizza a ferro, a questo punto cazzi di nuovo e bolini.
Per tirarlo giu' é piu semplice, prepari la drizza sul ponte, ti metti per un attimo al vento e butti giu il tuo fiocco allinterno del ponte, una volta giu piu o meno piegato, levi le scotte lo arrotoli fino allo strallo, infili il sacco e levi i garrocci, chiudi il sacco e lo porti in pozzetto, lo puoi anche lasciare attaccato ai garrocci se leghi il fondo del sacco allo strallo.
Ho avuto un 72 piedi ketch con 7 vele di prua e di cambiamenti di vele ne ho fatte a bizzeffe!

Certo poi se con la trinchetta non fai bolina poco ti serve..

Si, ho sempre fatto più o meno così, ma un conto è se hai lo strallo armato, diverso se devi issare una vela senza lo strallo e non avvolta
01-04-2024 13:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 14.462
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #24
RE: Trinchetta
(01-04-2024 12:45)luca boetti Ha scritto:  I fiocchi con i garrocci per tirarli su cé una tecnica, o almeno io faccio cosi', vado a prua con il sacco, aggangio i garrocci prima di levare la vela dal sacco, una volta che sono tutti piazzati , levo il sacco e srotolo la vela, metto le scotte e cazzo quella sottovento quasi al massimo, tenendo sempre la rotta tiro su la drizza, operazione che va fatta velocemente, (se ci metti un ora fai un bordello) arrivato quasi in cima il fiocco, lo laschi un po' per sventarlo e tiri la drizza a ferro, a questo punto cazzi di nuovo e bolini.
Per tirarlo giu' é piu semplice, prepari la drizza sul ponte, ti metti per un attimo al vento e butti giu il tuo fiocco allinterno del ponte, una volta giu piu o meno piegato, levi le scotte lo arrotoli fino allo strallo, infili il sacco e levi i garrocci, chiudi il sacco e lo porti in pozzetto, lo puoi anche lasciare attaccato ai garrocci se leghi il fondo del sacco allo strallo.
Ho avuto un 72 piedi ketch con 7 vele di prua e di cambiamenti di vele ne ho fatte a bizzeffe!

Certo poi se con la trinchetta non fai bolina poco ti serve..

Sì ma io mi riferivo a issare o ammainare un fiocco aperto, inferitura tutta libera, senza strallo né garrocci, con soli vincoli allo scafo la drizza e il punto di mura. Rispetto a un fiocco ingarrocciato è il giorno e la notte.
01-04-2024 14:23
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Danilofalabrach Offline
Amico del forum

Messaggi: 255
Registrato: Jan 2016 Online
Messaggio: #25
RE: Trinchetta
(01-04-2024 14:23)rob Ha scritto:  Sì ma io mi riferivo a issare o ammainare un fiocco aperto, inferitura tutta libera, senza strallo né garrocci, con soli vincoli allo scafo la drizza e il punto di mura. Rispetto a un fiocco ingarrocciato è il giorno e la notte.

+1
01-04-2024 14:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
luca boetti Offline
Amico del forum

Messaggi: 964
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #26
RE: Trinchetta
(01-04-2024 14:25)Danilofalabrach Ha scritto:  +1
Sicuro! Allora lo devi issare come uno spi, di poppa coprendolo con la randa o se é piccolo velocemente anche con vento di prua
03-04-2024 08:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 15.006
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #27
RE: Trinchetta
Mia opppppinione ci vuole un secondo strallo.
Una vela da vento senza strallo farà sempre troppa catenaria.
Per tirar giù i fiocchi con garrocci per non far fatica ci si mette in poppa col fiocco sventato dalla randa, stando di bolina per il principio del piano inclinato tenderà a salire, inoltre si lavora su una coperta orizzontale.
Le vele una volta ammainate si buttano di sotto, lasciate sulle draglie c'è la possibilità si riempino d'acqua e si strappino, ho visto sdradicare tutta la battagliola,candelieri divelti da prua a poppa, questo in Adriatico medio anno 1985 barca di 20 m.
03-04-2024 10:36
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Gabriele Offline
Senior utente

Messaggi: 1.056
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #28
RE: Trinchetta
Se vai sulla soluzione tradizionale con strallo esterno e garrocci, io faccio come hanno detto negli interventi precedenti, ed evito anche di lasciare la vela sulla battagliola.

Un accorgimento che aiuta molto è farsi fare un sacco come si deve, tipo i sacchi da regata. Lungo quanto la base della vela, con robusta zip sull'intera lunghezza. Si fissa alla falchetta e consente di ingarrocciare quando il resto della vela è ancora ben chiuso nel sacco. Lo apprezzi soprattutto quando tiri giù la vela; i garrocci li stacchi quando la vela è già nel sacco, che poi ripieghi su se stesso e mandi giù come un sacco normale (ovviamente non deve essere steccato).

Non confondere con il "sacco da coperta", che è rigido e di tessuto molto più robusto ed è fatto per stare sempre fuori (e di conseguenza il prezzo somiglia più a quello dei lazy bag che a quello dei sacchi).
03-04-2024 12:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mickyaries Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 26
Registrato: Feb 2016 Online
Messaggio: #29
RE: Trinchetta
ciao a tutti, questa questione stralletto volante mi appassiona da sempre (ho un Caipirinha al quale, dopo molti anni di garrocci, ho deciso di installare un avvolgifiocco), ma la mia domanda è un’altra se poo ? Sul baby stay può infierirsi una tormentina ? Grazie un caro saluto a tutti
25-04-2024 17:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 15.006
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #30
RE: Trinchetta
Sullo stralletto ci vuole in alto una puleggia per la drizza.
immagino sia a metà albero circa 5,5 m. e a prua la landa di attacco sia meno di un metro per cui la LP risulterà di 60/70 cm. e la Superficie sarà poca, meno di 3 mq. max. Poi c'è il problema di dove far passare il punto di scotta, perchè non hai una rotaia sulla tuga.-
25-04-2024 17:50
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mickyaries Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 26
Registrato: Feb 2016 Online
Messaggio: #31
RE: Trinchetta
Grazie per la risposta Bullo, un caro saluto.
Michele Dipasquale
28-04-2024 21:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.734
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #32
RE: Trinchetta
il sacco deve essere lungo come la base della trinca.
deve avere due fettucce sul fondo MOLTO robuste, si lega verso prua e verso poppa tesando il sacco.
verso poppa il scacco deve avere l'uscita per le scotte.
la cerniera bella robusta si puo mettere col cimino che arriva al pozzetto
la vela si ingarroccia e si ripiega nella sacca... poi si tira il cimino, si apre la zip, si tira la drizza e la vela va su.
L'inferitura si cazza col volantino da trinca o da paterazzo su barche piccole
06-05-2024 12:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Trinchetta bomata redstar 2 453 10-04-2024 10:26
Ultimo messaggio: redstar
  Trinchetta o tormentina dante calderoni 8 1.051 26-01-2024 00:32
Ultimo messaggio: Stranizzadamuri
  installazione strallo di trinchetta Frappettini 79 16.095 05-11-2023 11:03
Ultimo messaggio: bullo
  Trinchetta + fiocco/genoa aldoraffaelepalma 9 1.664 30-06-2023 22:17
Ultimo messaggio: Vaalter
  Trinchetta IlBlucaliffo 31 3.799 07-03-2023 01:40
Ultimo messaggio: Lutz1982
  Armo B&R, volanti per trinchetta? gianni1965 4 811 13-02-2023 09:42
Ultimo messaggio: bullo
  mousse-plastivela e vela di trinchetta andros 34 9.711 09-01-2023 08:07
Ultimo messaggio: bullo
  Avvolgifiocco trinchetta Massimo vr 13 1.816 29-12-2022 13:06
Ultimo messaggio: santicuti
  Istallazione strallo di trinchetta amovibile gutta 72 8.786 09-12-2022 11:00
Ultimo messaggio: bullo
  Materiale e taglio per trinchetta su rolla. svo75 13 2.462 25-02-2021 17:52
Ultimo messaggio: svo75

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)